Barca a vela si incendia a causa dei cavi dell’alta tensione a Venezia

giugno 10, 2014 | By Mistro
0

A Venezia è successo un po’ quello che era capitato tempo fa in Polonia, quando una barca si incendiò dopo aver toccato i cavi dell’alta tensione. Qui però sembra che i cavi non siano stati toccati e per fortuna non è morto nessuno.

Domenica tre turisti tedeschi a bordo della loro barca a vela sono affondati a causa di un incendio causato dall’arco voltaico che si è sviluppato tra l’albero in carbonio dell’imbarcazione e l’elettrodotto che attraversa la laguna tra l’isola della Giudecca e il Lido.

Secondo l’ipotesi più accreditata l’arco voltaico ha causato l’incendio delle vele, propagandosi poi al resto della barca. Gli occupanti hanno dato l’allarme e alcune imbarcazioni si sono dirette sul posto.

Successivamente i vigili del fuoco hanno provveduto a mettere in sicurezza l’area, segnalando il relitto affondato. Lunedì sono partite le operazioni di recupero.

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.