“Tranquilli… ora si raddrizza…”

giugno 24, 2014 | By Mistro
5

“Tranquilli… ora si raddrizza…” Così deve aver detto l’armatore che insieme al suo equipaggio stava testando la sua nuova PI 14, un nuovo 45 piedi costruito in Danimarca.

pi 14 01

Stavano navigando con un vento tra gli 8 e i 12 metri al secondo quando la barca ha lentamente iniziato a sbandare, fino a coricarsi fermandosi solo quando è arrivata a 90 gradi. E per fortuna che si è fermata a 90 gradi.

Si legge, più o meno, nel sito ufficiale del cantiere: Gli studi qualitativi mostrano che molti velisti sono molto frustrati perché non riescono a trovare una barca di medie dimensioni adatta sia per la crociera che la regata. La maggior parte delle barche sul mercato sono spesso molto pesanti e di conseguenza troppo lente per le regate. Altre sono leggere e veloci ma troppo piccole o scomode come barca di famiglia. Nessuna barca ha ancora convinto i moderni velisti, in futuro questa barca può anche essere utilizzata come barca di famiglia.

pi 14 02

pi 14 03

Ma se il risultato è questo mi sa che qualcuno ha sbagliato qualche calcolo in sede di progettazione.

Il sito del cantiere piboat.com

Comments: 5

  1. OrmeggiOnline ha detto:

    E mi sa proprio di si ma neanche di poco!

  2. Francesco_RM ha detto:

    Un vento di 8 – 12 metri al secondo equivale a 4 – 6 nodi…
    E con 15 – 20 nodi che fa? Il KiteSurf? 🙂

    • Arrigo ha detto:

      Veramente, non per essere proprio pignoli, ma 8 – 12 m/sec. equivalgono a 15,5 – 23,5 nodi circa, cioè, in misura terragnola: 28,6 – 43,5 km/h.
      Cioè, 4 – 6 nodi non ci azzeccano proprio…

      Stiamo comunque parlando di intensità di vento che può capitare di trovare abbastanza facilmente in regate estive sul lago di Bracciano, che normali derive riescono a soppportare, sia pure con un pò di fatica.

      Decisamente qualcuno ha sbagliato qualcosa in fase di progetto…

  3. Mistro ha detto:

    eh… 🙂

  4. Marco ha detto:

    Come direbbe il buon Emilio: chefffiguradimmmm…

Rispondi a Arrigo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.