Giovanni Soldini ha presentato il programma 2016 di Maserati Multi70

giugno 30, 2016 | By Mistro
0

Giovedì 30 giugno 2016 – E’ stato presentata ieri allo Yacht Club di Monaco la stagione sportiva 2016 di Maserati Multi70.

Immagine anteprima YouTube

Dopo un triennio con il monoscafo Maserati VOR70 Soldini e il suo team saranno a bordo di Maserati Multi70: un trimarano progettato dallo studio VPLP (Van Peteghem Lauriot-Prévost) e ottimizzato da Team Gitana in collaborazione con Guillaume Verdier. Lungo 21.2 metri, largo 16.8 metri e con un albero alto 29 metri, Maserati Multi70 può sollevarsi sull’acqua appoggiandosi esclusivamente sui foil e sui timoni, riducendo notevolmente la superficie bagnata a beneficio delle performance.

La stagione 2016 prevede tre appuntamenti: il tentativo di record Monaco-Porto Cervo, la Rolex Middle Sea Race e la RORC Transatlantic Race. Tutte le competizioni in programma per il 2016 saranno un momento di confronto e di sviluppo tecnologico per questo tipo d’imbarcazione.

Immagine anteprima YouTube

A settembre Maserati Multi70 sarà in stand-by a Montecarlo in attesa della finestra meteo ideale per tentare di stabilire il nuovo tempo di riferimento per i multi sulla tratta Monaco-Porto Cervo, un percorso di 195 miglia nautiche. Attualmente detenuto dal monoscafo Esimit Europa 2 che nel 2012 ha coperto la distanza in 10 ore 13 minuti e 42 secondi con una media di 19 nodi.

Il secondo appuntamento della stagione è la Rolex Middle Sea Race, grande classica delle regate d’altura. Il percorso di 608 miglia prevede partenza e arrivo a Malta dopo la circumnavigazione in senso antiorario della Sicilia, lasciando a sinistra le isole Eolie, le isole Egadi, Pantelleria e Lampedusa. Il record della regata appartiene a Rambler (USA) che nel 2007 coprì la distanza di 608 miglia in 47 ore 55 minuti e 3 secondi.

Terzo e ultimo appuntamento del 2016 la RORC Transatlantic Race, che prenderà il via da Lanzarote (Canarie) il 26 novembre. Per Maserati Multi70 sarà l’esordio in oceano. L’arrivo è previsto a Grenada (Caraibi) dopo circa 3000 miglia di navigazione.

“Stiamo iniziando a scoprire le potenzialità di Maserati Multi70. Il trasferimento da Lorient è stato un primo assaggio: un’esperienza positiva e illuminante”, commenta Giovanni Soldini. “Il carattere innovativo di questa barca sta tutto nelle appendici. Team Gitana ha trasformato la parte destra con un foil a L e l’ha fatta volare ma sempre in acque protette.

Noi stiamo cercando di capire se e come sia possibile volare anche con mare formato. Ovviamente questo comporta un grande lavoro di ricerca e di sviluppo che abbiamo appena iniziato e che ha già iniziato a entusiasmarci”.

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.