Intelligenza collettiva Vs Demenza collettiva

marzo 27, 2015 | By Mistro
2

intelligenza collettiva

Pierre Lévy, filosofo francese che studia l’impatto di Internet sulla società e che sostiene che il fine più elevato del web è l’intelligenza collettiva, in un’intervista ha dato questa definizione della medesima:

“Che cos’è l’intelligenza collettiva? In primo luogo bisogna riconoscere che l’intelligenza è distribuita dovunque c’è umanità, e che questa intelligenza, distribuita dappertutto, può essere valorizzata al massimo mediante le nuove tecniche, soprattutto mettendola in sinergia. Oggi, se due persone distanti sanno due cose complementari, per il tramite delle nuove tecnologie, possono davvero entrare in comunicazione l’una con l’altra, scambiare il loro sapere, cooperare. Detto in modo assai generale, per grandi linee, è questa in fondo l’intelligenza collettiva”

Pierre Lévy non aveva mai osservato il comportamento di un manipolo di velisti radunati in un gruppo su Facebook.

Comments: 2

  1. arcureo ha detto:

    …o un manipolo di complottisti che parlano di un disastro aereo.
    Sono sempre più convinto che il suffragio universale vada abolito.

  2. marco ha detto:

    L’iscrizione ad uno qualsiasi dei 382 gruppi di vela su facciadilibro sono sempre riuscito ad evitarla.

    Lo scriverei anche nel Cv, se ne avessi uno 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.