Vendée2020Vision – Coltivare un vincitore inglese per il Vendée Globe 2020

gennaio 7, 2017 | By Mistro
0

Varata nel 2016, Vendée2020Vision è una nuova iniziativa per sostenere i velisti britannici lungo il percorso verso il successo nella regata più impegnativa, il Vendée Globe.

Le regate d’altura in solitario sono uno sport di resistenza, per chi vi partecipa è la disciplina più difficile nella vela. Ha creato molte leggende britanniche, dai primi pionieri come Sir Francis Chichester, Sir Robin Knox-Johnston e Sir Chay Blyth alle figure contemporanee come Dame Ellen MacArthur, Pete Goss, Mike Golding, Sam Davies, Dee Caffari, Brian Thompson e Alex Thompson.

Uno sport creato in Gran Bretagna, ispirato dai primi record del mondo e dalla creazione di eventi come la OSTAR e la Mini Transat negli anni 60 e 70, ma da allora i velisti Francesi hanno completamente dominato questo sport.

Velisti inglesi hanno partecipato in tutte edizioni fin dalla prima, nel 1989-90, con Ellen MacArthur che ha il record per il miglior risultato quando ha finito al secondo posto nel 2000-1. Il picco di partecipanti è stato raggiunto nel 2008-9, con sette skipper provenienti dal Regno Unito, ma in quella in corso (2016-17) ce n’è solo uno – Alex Thomson su Hugo Boss.

Creata dalla Whitecap, societa di gestione barche da regata con base a Southampton, e da Artemis Investment Management LLP, Vendée2020Vision sta cercando di “ringiovanire” la partecipazione di velisti inglesi al giro del mondo in solitario non-stop. Intende farlo non solo aiutandoli a colmare le loro lacune, sia in mare che nella raccolta fondi, ma anche affrontando il problema dal punto di vista opposto: Incoraggiare aziende inglesi facendo loro capire che l’iniziativa è “meritevole”.

Simon Clay, CEO di Whitecap ha commentato: “Attraverso Vendee2020Vision, la vela d’altura in solitario ha moltissimo da offrire a un partner commerciale. Stiamo lavorando con alcuni eccezionali giovani talenti, alimentando il loro potenziale con la convinzione che nel 2020 possa esseci tra loro il primo vincitore inglese in oltre 50 anni. Crediamo, inoltre, che in questa epoca di digitale e social media abbiamo una offerta che compete favorevolmente nel mercato della pubblicità e della sponsorizzazione”

Info su whitecapltd.com

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *