Decreto del fare – Nautica – Abolita la Tassa di Possesso sotto i 14 metri

giugno 18, 2013 | By Mistro
2

gazzetta ufficialeIeri è stato annunciato il primo vero provvedimento del governo Letta, molto berlusconianamente battezzato Decreto del fare, non c’è crisi per il geni del marketing.

Per quanto riguarda ciò che ci compete, la nautica, viene abolita la Tassa di Possesso per le imbarcazioni fino a 14 metri e viene dimezzata per le barche da 14 a 20 metri. Tolto anche il limite di importo di 30.000 euro per il noleggio occasionale, sostituito da uno in giornate annue, 60 giornate.

Provvedimenti interessanti dal punto di vista del cambio di rotta del governo relativamente alla percezione della nautica e del diportismo, un settore non da punire ma che che può creare opportunità di crescita per tutti.

Ma giusto quello è, demagocico. Come erano demagocici, eccessivamente punitivi ed inutili o provvedimenti di Monti (sopratutto nella loro prima versione), altrettanto inutili lo sono questi.

Davvero si pensa che per rilanciare un settore devastato, il cui fatturato è stato ridotto ad un terzo rispetto ai suoi massimi (in verità abbastanza drogati dai meccanismi dei leasing), basti questo regalino elargito a quattro gatti? arrivato peraltro a giusto una settimana dalla scadenza del pagamento, 31 maggio.

Io continuo a pensare che pagare una tassa di possesso, che non sia una punizione, sia cosa buona e giusta, per tutti, anche per i più piccoli. Non capisco perché uno debba pagare il bollo per un ciclomotore, magari vecchio di 30 anni, e non per una qualsiasi imbarcazione dotata di motore.

Secondo me per rilanciare davvero la nautica bisognerebbe far pagare poco a tutti e con i soldi incamerati finanziare innovazione come nuovi stampi per costruire scafi più efficienti, motori più ecologici e parchi (magari ibridi), finanziare la costruzione di porti comunali a basso costo (esistono già ma sono troppo pochi). Dragare i canali di uscita insabbiati.

E poi smetterla davvero di criminalizzare e fare terrorismo fiscale generalizzato nei confronti di chi possiede una barca.

Sul noleggio occasionale il mio pensiero l’ho già manifestato

Comments: 2

  1. marco ha detto:

    perfettamente d’accordo, la tassa modulata adeguatamente all’oggetto posseduto è giusta. Quello che sconcerta è la miopia o incompetenza di chi dovrebbe essere esperto di economia e invece deprime il mercato. Sarebbe stato meglio un bagno di umiltà e copiare le norme francesi, per esempio, anziché fare la figura pietosa che ha fatto il governo monti. Se questa è la nostra intellighenzia in campo economico i risultati non possono sorprenderci…

  2. Cesare ha detto:

    Vero, è giusto che si paghi tutti.
    Per il 2013 pero’ non c’è problema, visto che la tassa si doveva pagare entro il 31.05.
    Quindi il “regalo” per chi lo riceverà varra’ dal prox anno. Quest’anno chi ha dato ha dato..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.