Aggiornate le ranking list ISAF delle classi olimpiche

Le ranking list ISAF delle classi olimpiche ci danno più o meno la misura di come sono posizionati i nostri atleti della vela all’interno del panorama mondiale. Non sono la bibbia perché basta che un atleta salti un evento per falsare la classifica però in qualche modo ci dicono quali dovrebbero essere le aspettative di competitività futura.

Flavia Tartaglini oro a Palma

La Federazione Intarnazionale vela ha appena pubblicato quelle aggiornate con il recente evento di Palma di Maiorca.

Flavia Tartaglini, che ha Palma ha vinto l’oro nella classe RS:X femminile, mantiene la prima posizione e incrementa il distacco sulla seconda. Ha 781 punti e precede la Chan (HKG) seconda con 676 e la britannica Shaw, terza con 630.

Giulia Conti e Francesca Clapcich, ottave a Palma nella classe 49er FX, recuperano quattro posizioni passando dal 7° al 3° posto con 365 punti. Davanti a loro le Martine (NZL) con 493.

I candidati al Premio Italia per la Vela 2013

Il Comitato Organizzatore del Premio Italia per la Vela, riconoscimento indetto e organizzato da Tuttovela con il patrocinio dell’Accademia Navale di Livorno, della Marina Militare e la collaborazione dell’Aive (per quanto riguarda l’assegnazione del premio al miglior restauro di barca d’epoca), ha reso note le candidature 2013, le motivazioni e le modalità per votare i propri preferiti.

I vincitori del Premio Italia per la Vela, edizione 2012

Il Premio s’inserisce tra gli appuntamenti divenuti ormai tradizione nell’ambito del Trofeo Accademia Navale & Città di Livorno, e desidera premiare il Miglior Regatante Uomo, la Miglior Regatante Donna, il Miglior Velaio, il Miglior Progetto per la Vela e il Miglior Restauro per la Vela, a cura di AIVE, in base ai risultati conseguiti nella stagione 2012.

Questi sono i candidati che da domani, mercoledì 10, a giovedì 25 aprile (sino alle ore 24) potranno essere votati sul sito www.tuttovela.it Sezione Premio Italia per la Vela.

Croazia – IVA sulle barche al 5% fino al 31 Maggio 2013

map-croaziaDal 1 luglio 2013 la Croazia entra ufficialmente nell’Unione europea (chi glielo fa fare non si sa) e di conseguenza anche parte integrante dell’unione doganale.

Fino ad ora ai cittadini stranieri era concesso di mantenere la propria barca in questo paese usufruendo dello stato di merce comunitaria in transito, con relativa sospensione dell’IVA ad libitum, un 21% secco di risparmio sul prezzo di acquisto, no patatine.

Ora con l’entrata della Croazia nella comunità europea tutto ciò non sarà più possibile e tutte le situazioni “sospese” vanno regolarizzate.

Per evitare un fuggi fuggi generale (ma secondo me anche per favorire un generale entra entra) il governo di questo paese ha deciso di attivare un periodo cuscinetto – dal 1° gennaio al 31 maggio 2013 – dove si potrà sanare qualsiasi situazione pagando un’IVA al 5% sul valore doganale dell’imbarcazione.

Immagino poi che non si potrà più ottenere di comprare in Italia il carburante a IVA agevolata giustificandolo con la navigazione in paese extracomunitario… ma magari questo è più un problema per gli armatori di barche a motore, che fanno pieni da migliaia di Euro.

Tutti i dettagli su www.aci-club.hr

La rotta completa della Volvo Ocean Race 2014/15

Tappe della Volvo Ocean Race 2014/2015

La dodicesima edizione della Volvo Ocean Race debutterà il 4 ottobre 2014, giorno della prima In-Port Race di Alicante, per finire quasi nove mesi più tardi con la prova finale il 27 giugno a Goteborg, città che ospita la sede Volvo in Svezia. La rotta coprirà un totale di 39.895 miglia e impegnerà gli equipaggi anche su una tappa aggiuntiva negli oceani meridionali da Recife in Brasile ad Abu Dhabi negli Emirati Arabi Uniti. La regata si correrà sui nuovi monotipo Volvo Ocean 65.

La rotta completa vedrà i team partecipanti navigare sui nuovi monotipi progettati e costruiti appositamente per l’evento da Alicante, la città spagnola dove ha sede la regata, a Recife sulla costa settentrionale del Brasile per 3.421 miglia. Da Recife i velisti saranno impegnati sulla tappa più lunga della regata e affronteranno per la prima volta gli oceani meridionali verso la capitale degli Emirati Abu Dhabi su una distanza di 9.707 miglia prima di dirigersi verso Sanya in Cina coprendo 4.670 miglia.

Este 24 Alviero Martini 1ª Classe Cup: RiDeCoSì vince anche a Riva di Traiano

Riva di Traiano, seconda tappa del Circuito Este 24 Alviero Martini 1ªClasse Cup. Este 24 Alviero Martini 1ª Classe Cup: RiDeCoSì vince anche a Riva di Traiano davanti a Ricca D’Este e La Prima della Classe

este-24-riva-di-traiano-2013-01

este-24-riva-di-traiano-2013-01
Immagine 1 di 6

Il Sabato si apre con venti dai quadranti meridionali con onda formata ed intensità del vento intorno ai 12 nodi d’intensità. Tre prove molto combattute con un Marco Flemma e la sua Ricca D’Este a dominare con grande continuità di risultati, un terzo un secondo e un primo di giornata. La prima “zampata” di giornata però la piazza l’equipaggio rosa de La Prima della Classe capitanato da Cristiana Monina. La Poderosa AGT di Robetto Ugolini è il vincitore della seconda manche di giornata, la terza, come già detto, Ricca D’Este.

Domenica venti da nord e raffiche fino a 24 nodi. Due prove con vento in aumento da nord – condizioni maschie è il termine più azzeccato – l’anemometro segna fino a 24 nodi d’intensità sulla linea di partenza. E’ la giornata di RiDeCoSì, l’imbarcazione della coppia Rinaldi-De Felice mette la quinta e piazza due vittorie che li porta in testa alla classifica generale, a pari merito con Ricca D’Este, beneficiando però di un maggior numero di vittorie conquista la tappa di Riva di Traiano.

Trofeo SAR Princesa Sofia Mapfre 2013 – Flavia Tartaglini d’Oro

Ultimo giorno di regata a Palma de Maiorca per il 44° Trofeo Princesa Sofia Mapfre – prima tappa europea dell’ISAF Sailing World Cup – con vento a 12-17 nodi, pioggia e freddo. Flavia Tartaglini si aggiudica la Medaglia d’oro nell’RS:X F vincendo entrambe le Medal Race. Giulia Conti e Francesca Clapcich (49er FX) chiudono all’8° posto e Vittorio Bissaro-Silvia Sicouri nel Nacra 17 sono al 9° posto dopo aver vinto la seconda Medal Race.

Flavia Tartaglini oro a Palma

RS:X F – Medaglia d’oro per Flavia Tartaglini (GS Guardia di Finanza) che chiude vincendo entrambe le Medal Race disputate oggi aggiudicandosi il gradino più alto del podio con 18 punti. Argento per la britannica Bryony Shaw a 23 punti e terzo gradino del podio per la tedesca Moana Delle (34 pt).

Due vittorie in Medal Race! Non ho parole” ha commentato Tartaglini al termine delle regate. “Stamani sono entrata in acqua serena; ero in quarta posizione e non avevo niente da perdere quindi ho veramente dato il meglio di me. Certo se mi aveste chiesto stamani se pensavo di vincere l’oro, avrei detto di no. E’ stata una regata lunghissima, faticosa, ma sono stata costante nei miei risultati e alla fine, nonostante il nuovo sistema sia molto complesso, questo mi ha premiato”.

America’s Cup World Series Napoli 2013

napoli 2012

L’America’s Cup World Series di Napoli si svolgerà tra il 16 e il 21 aprile, con le regate che inizieranno il 18 aprile tanto per le prove di flotta, quanto per il match race. I risultati finali delle America’s Cup World Series 2012-2013 si decideranno al termine di questi quattro giorni di regate. Per i team sarà l’ultima occasione di affrontarsi prima della Summer of Racing di San Francisco.

I nove team protagonisti dell’America’s Cup World Series di Napoli sono, in ordine di classifica:

ORACLE TEAM USA SLINGSBY (Tom Slingsby) – pt. 165
Luna Rossa Piranha (Chris Draper) – 121
Artemis Racing White (Charlie Ekberg) – 120
J.P. Morgan BAR (Ben Ainslie) – 116
Energy Team (Yann Guichard) – 102
Emirates Team New Zealand (Dean Barker) – 100
Luna Rossa Swordfish (Francesco Bruni) – 71
China Team (Mitch Booth) – 43
HS Racing (Roman Hagara) – 0

Info su www.americascup.com

Trofeo SAR Princesa Sofia Mapfre 2013 – Day 4 Finali

Primo giorno di finali della 44° Trofeo SAR Princesa Sofia Mapfre con vento a 8-10 nodi da ovest.

trofeo-sar-princesa-sofia-mapfre-2013-43

trofeo-sar-princesa-sofia-mapfre-2013-43
Immagine 1 di 47

44 Trofeo Princesa Sofia

470 M – Gli australiani Belcher-Ryan continuano a dominare la classifica dopo le tre prove di finale e sono a o pt (con questo nuovo formato la vittoria vale zero punti invece di 1). Secondi i britannici Patience-Glanfield a 8 pt e terzi i greci Panagiotis-Kagialis a pari punti.

Migliore tra gli azzurri al 22° posto Matteo Capurro – Matteo Puppo (YC Italiano). Seguono al 42° posto Francesco Rebaudi (YC Italiano) – Matteo Ramian (YC Sanremo); 44. Francesco Falcetelli – Enrico Clementi (CC Aniene); 45. Simone Spina – Matteo Bernard (CC Aniene); 50. Niccolo Bertola (CV Mestre) – Danilo Alcidi (CS Aeronautica Militare) ; 53. Emanuele Savoini – Enzio Savoini (LNI Genova) e 53. Tommaso Tudisco – Giacomo Provinciali (YC Cala de Medici).

470 F – Si confermano al comando le britanniche Weguelin-McIntire, seconde le brasiliane Oliveira-Barbachan e terze le croate Nincevic-Zupan.

Migliori tra le azzurre Roberta Caputo – Giulia Paolillo (CC Aniene) al 18 posto autrici oggi di un terzo piazzamento. Francesca Komatar – Sveva Carraro (CS Aeronautica Militare) sono al 22° posto e Elena Berta – Alice Sinno (CC Aniene) sono al 32° posto.

49er – Tre prove di finale. Conducono la classifica provvisoria i tedeschi Heil-Ploessel, secondi i britannici Evans-Powys e al terzo posto i danesi Norregaard-Thomsen.

The Sailor’s Brain

Un giro sull’Este 24

este-24-exteSono passati quasi dieci anni (era il Giugno 2004) e tanta acqua sotto le barche da quando ho scritto questo resoconto. Lo recupero dal vecchio VelaBlog e lo ripubblico qui.

Qualche giorno fa Al il venexian mi invita a fare un giro sul suo Este 24. Come sempre quando si tratta di barche che non siano il 2.4 sono combattuto tra la felicità di andare in barca e quel minimo di senso di inadeguatezza che uno con le mie rogne non può non portare costantemente come bagaglio al seguito.

Devo trovarmi al Diporto Velico Veneziano verso 13.30, pianifico gli orari di treni e vaporetti per essere lì alle 13.34 ma a Treviso si scatena un temporalone micidiale. Approfitto di un momento di calma di pioggia per portarmi alla stazione, almeno lì se dovessere ricominciare a piovere sono al coperto.

Prenderò il treno mezzora prima arrivando di conseguenza prima a destinazione.

Per quanto ne sei abituato, per quanto uno ci abiti vicino, per quanto uno ci sia stato un milione di volte Venezia e sempre Venezia. Quanto si supera il varco per uscire dalla stazione si entra in un altro mondo, in un’altra epoca. è sempre un’emozione indescrivibile.