Trofeo SAR Princesa Sofia Mapfre 2013 – Day 4 Finali

Primo giorno di finali della 44° Trofeo SAR Princesa Sofia Mapfre con vento a 8-10 nodi da ovest.

trofeo-sar-princesa-sofia-mapfre-2013-43

trofeo-sar-princesa-sofia-mapfre-2013-43
Immagine 1 di 47

44 Trofeo Princesa Sofia

470 M – Gli australiani Belcher-Ryan continuano a dominare la classifica dopo le tre prove di finale e sono a o pt (con questo nuovo formato la vittoria vale zero punti invece di 1). Secondi i britannici Patience-Glanfield a 8 pt e terzi i greci Panagiotis-Kagialis a pari punti.

Migliore tra gli azzurri al 22° posto Matteo Capurro – Matteo Puppo (YC Italiano). Seguono al 42° posto Francesco Rebaudi (YC Italiano) – Matteo Ramian (YC Sanremo); 44. Francesco Falcetelli – Enrico Clementi (CC Aniene); 45. Simone Spina – Matteo Bernard (CC Aniene); 50. Niccolo Bertola (CV Mestre) – Danilo Alcidi (CS Aeronautica Militare) ; 53. Emanuele Savoini – Enzio Savoini (LNI Genova) e 53. Tommaso Tudisco – Giacomo Provinciali (YC Cala de Medici).

470 F – Si confermano al comando le britanniche Weguelin-McIntire, seconde le brasiliane Oliveira-Barbachan e terze le croate Nincevic-Zupan.

Migliori tra le azzurre Roberta Caputo – Giulia Paolillo (CC Aniene) al 18 posto autrici oggi di un terzo piazzamento. Francesca Komatar – Sveva Carraro (CS Aeronautica Militare) sono al 22° posto e Elena Berta – Alice Sinno (CC Aniene) sono al 32° posto.

49er – Tre prove di finale. Conducono la classifica provvisoria i tedeschi Heil-Ploessel, secondi i britannici Evans-Powys e al terzo posto i danesi Norregaard-Thomsen.

The Sailor’s Brain

Un giro sull’Este 24

este-24-exteSono passati quasi dieci anni (era il Giugno 2004) e tanta acqua sotto le barche da quando ho scritto questo resoconto. Lo recupero dal vecchio VelaBlog e lo ripubblico qui.

Qualche giorno fa Al il venexian mi invita a fare un giro sul suo Este 24. Come sempre quando si tratta di barche che non siano il 2.4 sono combattuto tra la felicità di andare in barca e quel minimo di senso di inadeguatezza che uno con le mie rogne non può non portare costantemente come bagaglio al seguito.

Devo trovarmi al Diporto Velico Veneziano verso 13.30, pianifico gli orari di treni e vaporetti per essere lì alle 13.34 ma a Treviso si scatena un temporalone micidiale. Approfitto di un momento di calma di pioggia per portarmi alla stazione, almeno lì se dovessere ricominciare a piovere sono al coperto.

Prenderò il treno mezzora prima arrivando di conseguenza prima a destinazione.

Per quanto ne sei abituato, per quanto uno ci abiti vicino, per quanto uno ci sia stato un milione di volte Venezia e sempre Venezia. Quanto si supera il varco per uscire dalla stazione si entra in un altro mondo, in un’altra epoca. è sempre un’emozione indescrivibile.

Il calendario 2013 del CNSM di Caorle

Anche per 2013 il Circolo Nautico Porto Santa Margherita di Caorle mette in campo un calendario ricco di eventi per soddisfare la voglia di vela degli appassionati. La priorità sarà data come sempre all’organizzazione delle regate, con appuntamenti per cabinati e derive.

calendario 2013 cnsm caorle

Si parte il 7 aprile con il Campionato Primavela, riservato alle imbarcazioni d’altura con certificato ORC e IRC, organizzato in collaborazione con le darsene Marina 4 e Orologio e la partnership di Nautilandia, che si disputerà nello specchio acqueo di Porto Santa Margherita in tre weekend, fino al 21 aprile. Le regate del 13 e 14 aprile saranno valide per la selezione al Campionato Italiano ORCi.

Sempre in aprile lo staff del CNSM sarà impegnato con la XVI edizione del progetto Vela a Scuola, organizzato in collaborazione con il Comune di Caorle. Gli allievi delle classi V elementare e II media dell’Istituto Comprensivo Scolastico Palladio di Caorle dal 19 aprile fino al termine dell’anno scolastico avranno la possibilità di avvicinarsi allo sport della vela nelle ore dedicate all’attività motoria. Dopo le lezioni dedicate alla teoria e alla sicurezza, gli allievi a fine maggio si trasferiranno in Spiaggia di Levante a Caorle, presso la concessione del CNSM per le uscite in mare.

Trofeo SAR Princesa Sofia Mapfre 2013 – Classifiche e foto day 2

Secondo giorno del 44° Trofeo SAR Princesa Sofia Mapfre, prima tappa europea dell’ISAF Sailing World Cup, con 14-20 nodi. Vittoria di giornata per Silvia Zennaro nella classe Laser Radial. Negli RS:XF Flavia Tartaglini (GS Guardia di Finanza) dopo quattro prove ed uno scarto si conferma al 2° posto in classifica provvisoria.

470 M – Dopo quattro prove e uno scarto guidano la classifica gli austriaci Schmid-Reichstaedter, secondi gli australiani Belcher-Ryan e terzi i greci Mantis-Kagialis.

Migliore tra gli azzurri, al 24° posto, Matteo Capurro – Matteo Puppo (YC Italiano) terzi nella terza prova. Al 41° posto Francesco Falcetelli – Enrico Clementi (CC Aniene). Poi 45. Francesco Rebaudi (YC Italiano) – Matteo Ramian (YC Sanremo); 48. Niccolo Bertola (CV Mestre) – Danilo Alcidi (CS Aeronautica Militare) ; 49. Simone Spina – Matteo Bernard (CC Aniene); 52. Tommaso Tudisco – Giacomo Provinciali (YC Cala de Medici); 58. Emanuele Savoini – Enzio Savoini (LNI Genova).

Pasquavela 2013 – Classifiche finali

Porto Santo Stefano, Lunedì 1 Aprile 2013 – Pasquavela 2013 si conclude con cinque prove valide, due per le classi IRC e ORC e tre per la classe J24, disputate con sole e vento su un mare piatto.

Pasquavela 2013

Nei J24 La Superba (SVMM) ottimamente condotta da Ignazio Bonanno ha saputo regolare – con ben cinque primi di giornata – gli ungheresi di Budapest Bank (Farkas Litkey) ed i tedeschi di JJONE.

In IRC 1 lo Swan 45 Swanted di Stefano Piccolo (tre primi e tre secondi posti) precede Javal (F. Gioia) e Pierservice Luduan (E. De Crescenzo).

In IRC 2, vince Vag 2 (A. Canova) precedendo Tinker Bell (M. Loberto) e Razza Clandestina (Lani Bari Brunelli). In IRC 3 Vulcano (E. Masciarri, cinque primi e un DNF) è sul gradino più alto del podio, seguito da Oxygenet (T. Cerulli) e ID&A (A. Massaccesi). In ORC A dominio assoluto dell’ M37 Low Noise di G. Giuffrè (cinque primi e un terzo posto); seguono Swanted e Vag 2.

Meeting del Garda Optimist 2013 Classifiche finali

Meeting Garda Optimist

Meeting Garda Optimist
Immagine 1 di 23

III Tappa Optimist Italia Kinder + Sport, CV Arco- ph. E. Giolai

Sei le regate complessivamente disputate in condizioni spesso di maltempo e freddo con vittoria finale italiana e al femminile al 31° Meeting del Garda Optimist: Alexandra Stalder (Bardolino del Garda) stravince nella categoria juniores. Dominio polacco tra i cadetti; primo italiano il portacolori della Fraglia Vela Riva Gregorio Moreschi, quinto.

Nella categoria Juniores (854 partecipanti di 12-14 anni) lotta tutta italiana per il podio e per la conquista della vittoria finale. Nell’ultimo giorno di regate l’italiana Alexandra Stalder, grintosa ragazzina di Bardolino sul Garda già in squadra agonistica nazionale della classe Optimist Italia,, ha dimostrato oltre che bravura tecnica, gran carattere. Alexandra infatti (Circolo Nautico Bardolino) ha stravinto nella classifica assoluta con ben 12 punti di vantaggio sull’inglese Clapp.

Terzo classificato il turco Aslan e quarto, primo maschio degli italiani il vicentino Alberto Tezza (Fraglia Vela Riva). Quinto il francese Vincent, sesto il croato Marfat, settimo il tedesco Jordan, ottavo lo svizzero Van Cauwenberghe, nono il tedesco Schülter e decimo il portoghese Serra.

Barche classiche – Lo Shipman 28

Di Luciano: Chi ama le barche classiche, le linee aggraziate ed eleganti, la certezza di una buona tenuta di mare, l’abbondanza di legno curato con sapienza ed amore oltre che con dosi massicce di coppale ed epossidica, si ritrova spesso in banchina a sognare davanti a vecchie signore tanto belle quanto irraggiungibili dal portafoglio medio. Eppure, oltre ai velieri dei soliti cantieri che fabbricavano “stradivari” del mare, si trovano in giro molte occasioni alla portata della tasca non solo del velista medio ma addirittura di quello squattrinato, cosa che, in questi tempi di crisi, rappresenta un’opportunità interessante.

Shipman 28

Una di queste opportunità è rappresentata dallo Shipman 28, fabbricata dall’omonimo cantiere ancora in attività e prodotta dalla fine degli anni ’60 in circa 1300 esemplari presso gli stabilimenti di Irlanda e Svezia. La somiglianza con le Alpa di quell’epoca è impressionante, chissà chi ha copiato l’altro, fatto sta che essendo le Alpa molto più conosciute sul mercato italiano le quotazioni sono molto più alte, anzi spesso gli armatori di queste ultime, convinti di avere per le mani un gioiello di inestimabile valore, chiedono cifre improponibili.

Pasquavela 2013 – Classifiche Day 3

Porto Santo Stefano, 31 Marzo 2013 – La terza giornata della Pasquavela è pesantemente condizionata dal meteo. CdR e concorrenti hanno penato sotto un bel sole ma con mare “morto” formato (circa due metri di onda) in attesa di un vento mai arrivato.

Pasquavela 2013

La prova dell’Altura, regata costiera alle Formiche di Grosseto e ritorno, è stata accorciata al cancello di metà percorso. I J24, nonostante i ripetuti tentativi del CdR di riposizionare il campo, non sono riusciti a completare nessuna prova.

I vincitori del premio speciale, l’uovo di Pasqua, sono pertanto:

in IRC 1 Pierservice Luduan di E. De Crescenzo che ha preceduto Swanted; Razza Clandestina di Landi-Bari-Brunelli che si è imposto in IRC 2 precedendo Vag 2; Vulcano di E. Masciarri che ha preceduto Oxygene in IRC 3; Vag 2 di G. Giuffrè in ORC A.

Per i J24 il premio speciale di Pasqua verrà invece assegnato al vincitore di classe della Pasquavela.

Classifiche complete su www.ycss.it/pasquavela.htm

Pasquavela – Classifiche Day 1

Porto Santo Stefano, 29 Marzo 2013 – E’ iniziata con tre prove valide per i J24 e 2 per IRC/ORC l’edizione 2013 di Pasquavela.

Pasquavela 2013

Come da programma, alle ore 12 sono partiti i J24 e subito dopo l’Altura; il vento inizialmente da 180° si è poi stabilizzato sui 140° rimanendo costante in direzione ed intensità tra i 15 e i 12 nodi.

La Superba, imbarcazione della SVMM, con 2 primi ed un secondo di giornata ha regolato gli ungheresi di Budaperst Bank (2,2,1) di F. Litkey e Jamaica (8,3,3) del carrarino P. Diamanti.

Lo Swan 45 di S. Piccolo (1,1) è in testa in IRC1; Tinker Bell di M. Loberto (2,1) guida il gruppo IRC2 mentre in IRC 3 è Vulcano di E. Masciarri ad avere la meglio. In ORC A è in testa Low Noise, l’M37 di G. Giuffrè.

Classifiche complete su www.ycss.it