François Gabart su MACIF in vantaggio perfino sul Jules Verne

novembre 17, 2017 | By Mistro
0

16 novembre 2017, giorno 11 – Nella sua ricerca di migliorare il tempo sul giro del mondo in solitario, meno di due giorni dopo aver polverizzato il suo record di distanza sulle 24 ore (851 miglia), François Gabart ha attraversato la longitudine di Cape Agulhas alle 08:25 (UTC + 1), che segna l’ingresso nell’Oceano Indiano, dopo soli 11 giorni, 22 ore e 20 minuti in mare.

La performance di François Gabart nel Sud Atlantico è eccezionale. Ha attraversato l’Equatore venerdì 10 novembre, dopo 5 giorni, 20 ore e 45 minuti in mare, indietro di 3 ore e 35 minuti rispetto al tempo stabilito da Thomas Coville un anno prima. Ha poi effettuato un percorso diagonale ad alta velocità dall’Equatore fino a Cape Agulhas. E’ poi entrato in Oceano Indiano (doppiando il Capo di Buona Speranza alle 06:15) dopo 11 giorni, 22 ore e 20 minuti, ovvero 2 giorni e 24 minuti prima del tempo fissato da Sodebo in Il 2016, che ha battuto per circa due giorni e mezzo nel Sud Atlantico.

Meglio ancora, nella tratta da Ouessant a Cape Agulhas, François Gabart ha stabilito il miglior tempo, in solitario e in equipaggio, ottenendo un tempo migliore rispetto a Banque Populaire V, che ha impiegato 11 giorni, 23 ore e 49 minuti per entrare l’Oceano Indiano, nel Trofeo Jules Verne nel 2014, con un equipaggio di 14 uomini a bordo. Una differenza di 1 ora e 29 minuti in favore di MACIF!

Link Dettagli del teamTrackerFacebook

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.