Lignano – Regata dei Due Golfi 2016 – Le Classifiche finali

aprile 27, 2016 | By Mistro
0

Tre giorni di regate impegnative a Lignano Sabbiadoro – a testimoniarlo le belle foto di Andrea Carloni – per la 42ma edizione della Regata dei Due Golfi–Memorial Burgato, organizzata dallo Yacht Club Lignano e valida per l’assegnazione del Campionato dell’Adriatico ORC 2016.

Due Golfi 2016 ph Carloni

Dopo i controlli di stazza di venerdì i quasi trecento regatanti imbarcati sulle ventinove imbarcazioni iscritte, anche con equipaggi in rappresentanza di Austria, Estonia e Lituania, ospitati a Marina Punta Faro e a Marina Sant’Andrea, si sono confrontati in mare grazie a giornate che non hanno fatto mancare il vento.

Le condizioni di maltempo, anche intenso di sabato e domenica, con tratti di pioggia battente e temperature tutt’altro che primaverili, con una apertura al sole solo lunedì 25, hanno consentito comunque al Comitato di Regata presieduto da Ottavio Puntin, con il giudice Tommaso Bella a capo del Comitato delle Proteste, di poter disputare complessivamente quattro prove tra le boe dall’alto contenuto tecnico, con partenze emozionanti e scenografici incroci tra i concorrenti.

Nella divisione Regata vince il titolo Sideracordis, l’X-41 di Grimani seguito dal First 40 Canevel Spumanti di Costantin e Sempreavanti, il Farr 40 di Naibo.

Nella divisione Crociera per le Classi 1 e 2 si impone Terrieri con il suo Blue Sky: il Grand Soleil 43B ripete il successo del 2015 aggiudicandosi anche, per la formula delle barche battute, il Memorial Burgato, trofeo perenne istituito dallo Yacht Club Lignano in ricordo del socio Paolo. Il secondo posto è occupato dal First 40 Due R. nel vento di Reccanello-Northern Light Sailing e il terzo dall’Arya 415 Give Me Five-ASD Marineria Veneziana.

Per le Classi 3-4 è ancora un Grand Soleil, il 37B Arka di Ruol e Perini, a vincere in categoria, seguito da Fabbro con il suo X-332 10×10 e dall’equipaggio di Frighetto su Barramundi.

Classifiche complete su www.yclignano.it

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.