Lignano – Regata dei Due Golfi 2017 – Classifiche e Foto

aprile 27, 2017 | By Mistro
0

Cinque regate in tre giorni è il bilancio della 43^ edizione della Regata dei Due Golfi-Memorial Burgato, manifestazione di vela d’altura valida come selezione al Campionato Italiano Assoluto e organizzata dallo Yacht Club Lignano.

Lignano regata Due Golfi 2017 01

Lignano regata Due Golfi 2017 01
Immagine 1 di 8

Le condizioni meteo sono state particolarmente varie sia a livello di tempo, che di vento, ma il Comitato di Regata e lo staff in acqua formato dai volontari dello Yacht Club Lignano, dagli istruttori dello stesso circolo e dagli Ufficiali di regata assegnati dalla Federazione Italiana Vela, è sempre stato pronto a cogliere il vento nel momento giusto.

La manifestazione è iniziata domenica 23 aprile con un bel sole e un “borino”, che ha permesso la disputa di 2 prove, con la seconda ridotta per il raggruppamento delle barche più piccole. Lunedì, secondo giorno di regate, la pazienza avuta sotto pioggia e cielo plumbeo, è stata premiata a metà pomeriggio con l’arrivo di una brezza sufficiente per concludere ulteriori due prove di giornata. Lo scirocco entrante ha caratterizzato invece la giornata di mercoledì, in cui si è disputata la quinta ed ultima regata. Gli equipaggi, molti dei quali molto competitivi e con mira di partecipazione ai maggiori Campionati d’altura in programma quest’estate tra Monfalcone e Trieste, si sono dimostrati fin troppo agguerriti nella categoria Regata, caratterizzata da molte proteste e collisioni abbastanza importanti.

Classe Regata – I due raggruppamenti della Classe Regata, “Classe A-1-2” e “Classe 3-4/5” hanno visto rispettivamente 12 e 8 scafi al via. Nel primo Raggruppamento A-1-2, in cui sono ammesse le barche che vanno da poco più di 9 metri e mezzo agli oltre 11 mt. ha vinto Selene di Massimo De Campo, portacolori dello Yacht Club Lignano, protagonista di un 3-2-1-1-12 e davanti di 1 solo punto a Sideracordis di Grimani (1-3-2-2-11, CD Venezia). Horus di Nadia Canalaz (YC Cupa) ha pagato una squalifica in regata 4 ed ha concluso terza a 7 punti di distacco dai secondi.

Sempre in classe regata, ma tra gli scafi più piccoli (dai 9,649 a più di 6 mt.) e quindi nel raggruppamento della classe 3-4-5 ha invece vinto con distacco di 5 punti sui secondi, l’estone Sugar di Kikkas con a bordo i fratelli Montefusco. Sugar – che si è anche aggiudicato il Trofeo memorial Burgato – ha mantenuto una media valorizzata da 4 primi e un terzo. Secondo posto per il Farr 30 dello Yacht Club Hannibal Mummy One di Alessio Querin (3“2-2-2-3), mentre terzo “Take Five jr” di Dal Pont (4-10-4-4-2, YCP San Rocco).

Classe Crociera – La classe Crociera ha avuto la partecipazione di 9 barche in entrambi i raggruppamenti (classe A-1-2 e classe 3-4-5). Posizioni parziali più alterne tra i regatanti della classe A-1-2 con la vittoria finale conquistata da “Vola Vola Endeavour” (6-16-4-4-10; Sistiana Sailing team), che ha lasciato 3 punti allo Swan 45 Fever”, protagonista di un primo nell’ultima regata (4-DNF, 7, 15,1). Nel secondo raggruppamento Crociera Classe 3-4-5 ha vinto con un netto distacco di 11 punti “Lady Day 998 di Corrado Annis (YC Adriaco) davanti al J 109 “Sagola 60” di Massimo Minozzi (SVOC). Il First 36.7 Barramundi di Andrea Frighetto (CN Porto Santa Margherita) ha conquistato il terzo posto finale.

L’organizzazione di tutto l’evento ha funzionato bene, coprendo tutte le necessità e operatività tecniche in regata, così come a terra l’accoglienza preparata per i partecipanti è stata molto apprezzata. Un successo dovuto ai soci e al direttivo dello Yacht Club Lignano, che ha saputo creare un team affiatato di volontari, che ogni anno si mettono in gioco per mantenere dinamica l’attività velica e agonistica a Lignano. Circolo, Giuria, Comitato di regata si sono ben coordinati offrendo una manifestazione tecnicamente di alto livello, che porterà i migliori al Campionato Italiano in programma a Monfalcone a giugno.

Le premiazioni si sono svolte nella sede dello Yacht Club Lignano in Sala darsena di Lignano Sabbiadoro alla presenza dell’assessore allo sport Vico Meroi e Michele Burgato, che ha consegnato il Trofeo Memorial Burgato (in memoria di Paolo) a Sugar. In rappresentanza dell’UVAI (Unione Vela Altura Italiana) ha premiato anche Claudio Terrieri (armatore di Blue Sky).

L’organizzazione della manifestazione è stata possibile grazie anche al supporto di aziende e attività commerciali che sostengono lo Yacht Lignano: La Marca vini e Spumanti, Marina Punta Faro, Banca di Cividale, East Wind, Bolina Sail, Distilleria Bepi Tosolini, WD-40.

Info su www.yclignano.it – Foto Andrea Carloni

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.