Maxi Yacht Rolex Cup – Primo giorno di regate

settembre 8, 2015 | By Mistro
0

Porto Cervo, 7 settembre 2015. Un sole splendente ha brillato sulla giornata di esordio della Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi 72 World Championship, che ha radunato nelle acque di Porto Cervo una flotta tanto bella quanto variegata di quaranta velieri provenienti da tutto il mondo.

Maxi Yacht Rolex Cup 07 09 2015 02

Maxi Yacht Rolex Cup 07 09 2015 02
Immagine 2 di 20

Il primo dei cinque giorni di regate in programma premia come leader nelle rispettive categorie: Jethou di Sir Peter Ogden (Maxi 72), Open Season di Thomas Bscher (Wally), Wallyño di De Froidmont Benoit (Mini Maxi RC/SOT), Supernikka di Roberto Lacorte (Mini Maxi R), Grande Orazio by Pioneer Investments di Massimiliano Florio (Maxi R/C) e Inoui di Marco Vogele (Supermaxi).

Con un vento alla partenza sui 10 nodi da nord/nordovest, le divisioni Maxi 72 e Wally sono state impegnate in due prove a bastone mentre il resto della flotta ha affrontato uno dei percorsi costieri classici dell’Arcipelago di La Maddalena: i Mini Maxi e i Maxi Racing/Cruising hanno toccato l’Isola dei Monaci, la Secca di Tre Monti e Mortoriotto a sud di Porto Cervo, mentre i Supermaxi e i Maxi Racing hanno proseguito fino a doppiare Mortorio e Soffi.

È già accesa la battaglia tra gli agguerriti Maxi 72 che si battono per il campionato mondiale della classe. Oggi, con un terzo e un primo posto, Jethou, con il velista di Coppa America Brad Butterworth alla tattica, è riuscito a strappare il comando, ma Robertissima, affidato all’esperienza del tattico Vasco Vascotto, è in agguato al secondo posto con lo stesso punteggio. Terzo dopo due prove il recentissimo Momo con a bordo il pluripremiato Michele Ivaldi nel ruolo di navigatore.

Grazie a due bullet il leader indiscusso dei Wally oggi è Open Season, con il fuoriclasse tedesco Jochen Schümann come tattico. Secondo e terzo sul podio provvisorio, entrambi con 5 punti, rispettivamente il WallyCento Magic Carpet Cubed e J One di Jean Charles Decaux, i primi due classificati, nell’ordine, della scorsa edizione.

Nella costiera completata il 19 metri Wallyño si è guadagnato la testa dei Mini Maxi RC/SOT in tempo corretto piazzandosi davanti a Shirlaf – il veterano di Coppa America Paolo Cian a bordo, e a H2O di Riccardo de Michele. Il nuovissimo Supernikka, con Tommaso Chieffi nel ruolo di tattico, è in testa invece ai Mini Maxi Racing, seguito dal 20 metri Caro e dal britannico Spectre.

Tra i Maxi si è fatto valere subito Grande Orazio, con il tattico Alberto Bolzan, che con l’applicazione del tempo corretto si porta primo in classifica. Seguono Windfall del cantiere sudafricano Southern Wind e lo swan Tugela. Il bolide Comanche di Jim Clark ha dato prova della sua potenza completando un percorso di quasi trenta miglia in meno di due ore e quaranta.

Nella divisione Supermaxi, infine, trionfo di giornata per lo svizzero Inoui, che ha chiuso davanti all’italiano Viriella di Vittorio Moretti e al gigante di 66 metri Hetairos.

La ventiseiesima edizione della manifestazione, in calendario fino a sabato 12 settembre, è organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con Rolex e l’International Maxi Association.

Classifiche complete su www.yccs.com e www.regattanews.com – Photo By: Rolex / Carlo Borlenghi

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.