Partita la 151 Miglia-Trofeo Celadrin 2016

giugno 3, 2016 | By Mistro
0

Condizioni meteo anglosassoni per le 175 barche, divise nei gruppi ORC International (116 scafi) e IRC (59), al via della settima edizione della 151 Miglia-Trofeo Celadrin, la regata dʼaltura partita da Livorno il 2 giugno 2016.

151 miglia 2016 ft taccola 09

151 miglia 2016 ft taccola 09
Immagine 9 di 9

Dopo una mattinata in cui a farla da padrone era stata una fitta pioggia, nel primo pomeriggio le condizioni sono migliorate e la flotta impegnata nelle 151 miglia del percorso è partita con un vento di circa 10 nodi (255° la direzione) come previsto dal meteorologo Andrea Boscolo di MeteoSport durante il briefing per gli equipaggi che si è svolto a mezzogiorno allo Yacht Club Livorno.

“La situazione meteo al momento è ancora instabile ed è dovuta a una depressione a Nord delle Alpi, piuttosto stazionaria, e ad unʼalta pressione sulla Tunisia che genera il flusso da Ovest che abbiamo vissuto in questi ultimi giorni”, ha spiegato Boscolo. “Questa situazione è in via di transizione e per la fine del pomeriggio è prevista unʼattenuazione del vento da ponente”. Gli scafi più veloci della flotta potrebbero quindi ancora trovare tra i 15 e i 20 nodi di vento al passaggio della Giraglia, con groppi e rischi di temporali in attenuazione.

Poi, durante la notte e per domani, è prevista una rotazione a Sud, con la possibilità che il vento di gradiente entri in conflitto con le brezze termiche locali. “Una situazione meteo complessa e molto interessante ai fini della strategia di regata”, ha concluso Boscolo.

Una volta partite da Livorno – prima il gruppo IRC e a seguire gli ORC International – le barche hanno affrontato una boa di disimpegno al vento, passata per primo da My Song di Pigi Loro Piana, seguito da Pendragon di Nicola Paoleschi, SuperNikka di Roberto Lacorte e Atalanta II di Carlo Puri Negri, e a seguire il suggestivo passaggio a Marina di Pisa, prima di puntare la prua verso il mare aperto, in direzione Giraglia. Una volta doppiato lʼisolotto, navigheranno verso le Formiche di Grosseto, ultimo waypoint prima dellʼarrivo al Marina di Punta Ala previsto, per le barche più grandi, nella giornata di domani.

Davvero numerosi i volti noti della vela visti questa mattina lungo le banchine del Porto di Livorno e del Porto di Pisa, tra Olimpionici, velisti oceanici ed esperti di Coppa America: da Stefano Rizzi a Mauro Pelaschier, passando per Pietro Sibello, Gabriele Benussi, Francesco Mongelli, Tommaso Chieffi, Gabriele Bruni, Tiziano Nava, Stefano Spangaro, Andrea Fornaro, Alberto Fantini, Roberto Ferrarese, Daniele Bresciano, Ciccio Manzoli, Alberto Bona, Andrea Pendibene, Lorenzo Mazza, Andrea Caracci e i Campioni Europei Junior 470 Matteo Capurro e Matteo Puppo.

Come già anticipato, le prime barche sono attese a Punta Ala per mattina di venerdì 3 con concrete possibilità che il record della regata detenuto da Ourdream Rigoni di Asiago dal 2011 con il tempo di 16 ore e 25 minuti, venga battuto.

Per seguire la regata in diretta sul web, sono attivi sia i profili Twitter, Instagram e Facebook della 151 Miglia (#SicuraMente e #151miglia2016 gli hashtag), che il tracciamento satellitare fornito come sempre da Yellobrick, che sarà incorporato direttamente in home page sul sito www.151miglia.it o visibile su smartphone scaricando lʼapposita app per dispostivi mobili dal sito https://www.ybtracking.com

La 151 Miglia-Trofeo Celadrin, una delle principali tappe del Campionato Italiano Offshore, è organizzata da Yacht Club Punta Ala e Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, con la collaborazione di Yacht Club Livorno, Marina di Punta Ala e Porto di Pisa, e con la partnership del main sponsor Celadrin, brand della casa farmaceutica Pharmanutra, di Rigoni di Asiago, SLAM e Acqua San Bernardo.

Ulteriori dettagli e informazioni sul sito www.151miglia.it – Foto di Fabio Taccola

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.