Vele d’Epoca di Imperia Panerai Classic Yachts Challenge 2016

settembre 2, 2016 | By Mistro
0

Dal 7 all’11 settembre, A trent’anni dal primo raduno del 1986, Imperia ospiterà la diciannovesima edizione di Vele d’Epoca di Imperia, terza tappa Mediterranea del Panerai Classic Yachts Challenge, circuito internazionale di regate riservato alle imbarcazioni a vela d’epoca e classiche.

Panerai Transat Classique 2015 02

Panerai Transat Classique 2015 02
Immagine 2 di 39

Sono attese circa settanta imbarcazioni di lunghezza compresa tra 7 e 50 metri, costruite tra la fine dell’Ottocento e gli anni Duemila. Gli scafi, suddivisi nei raggruppamenti Big Boats, Epoca, Classici e Spirit of Tradition, saranno ormeggiate presso la banchina Calata Anselmi di Porto Maurizio.

Previste quattro regate, una al giorno, che si svolgeranno tra giovedì e domenica. Prima dell’ultima competizione in mare, le imbarcazioni sfileranno in parata all’interno del porto di Imperia Oneglia, mentre domenica pomeriggio si terrà la cerimonia di premiazione.

Tra le barche più grandi e spettacolari presenti ad Imperia ci saranno i due cutter aurici Moonbeam of Fife del 1903 e Moonbeam IV del 1914, Sincerity del 1928 è una delle più antiche imbarcazioni costruite dal cantiere Baglietto di Varazze, mentre Chinook e Rowdy rinnoveranno la celebrazione dei loro 100 anni dal varo, avvenuto negli USA nel 1916.

E proprio dagli USA, a testimonianza di come le manifestazioni di vele d’epoca del Mediterraneo richiamino numerose barche da oltreoceano, giungono scafi come Manitou del 1937, sul quale navigava il presidente J. F. Kennedy, il P-Class Olympian del 1913, già vincitrice di categoria ad Imperia nel 2014, il Q-Class Jour de Fête del 1930, lo sloop bermudiano Andale del 1951 e Spartandel 1913.

Non mancherà Eilean, il ketch bermudiano del 1936 restaurato da Officine Panerai, oggi ambasciatore del marchio di alta orologeria sportiva in occasione dei raduni.

Ad Imperia si ritroveranno anche alcune imbarcazioni protagoniste nel 1986 della prima edizione del raduno, come la goletta aurica Mariette del 1915, che lo scorso anno ha preso parte alla Transatlantic Race dagli USA all’Inghilterra, il ketch Alzavola del 1924, lo yawl Caroly del 1948 della Marina Militare ed il cutter aurico Vistona del 1937.

Nomi quasi simili – ma storie completamente diverse – per Kelpie del 1903 e Kelpie of Falmouth del 1928. La prima è un raro modello di Solent 38 One Design – ne esistono meno di 10 esemplari al mondo – mentre la seconda è una goletta aurica di 24 metri costruita nel Maine, che dopo avere prestato servizio nella Guardia Costiera americana ha compiuto crociere charter in California ed ospitato divi come Paul Newman ed Elizabeth Taylor.

In banchina, oltre al lounge Panerai dove gli equipaggi potranno rilassarsi nel dopo regata, saranno presenti alcuni stand istituzionali ed altri legati alle arti e all’artigianato locale. Per la prima volta sarà possibile visitare una sezione del nuovo Museo Navale di Imperia, realizzato proprio di fronte all’ormeggio delle imbarcazioni, dove giovedì e venerdì si terranno due conferenze rispettivamente sulla storia del Vistona e su quella trentennale del raduno.

La manifestazione Vele d’Epoca di Imperia è organizzata da Assonautica Imperia. Le regate a mare sono organizzate dallo Yacht Club Imperia e dal Porto Maurizio Yacht Club con il supporto di Assonautica Imperia e il patrocinio del CIM (Comitato Internazionale del Mediterraneo).

www.paneraiclassicyachtschallenge.comwww.youtube.com/pcycofficialwww.eilean.it

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.