A Mahón Azzurra conquista tappa e campionato

settembre 23, 2017 | By Mistro
0

Grande festa a Mahón, nell’isola di Minorca, la flotta delle 52 SUPER SERIES brinda alla doppia vittoria di Azzurra che chiude il circuito con la conquista dell’ultima tappa e la corona di Campione della 52 SUPER SERIES 2017.

Menorca 52 Super Series 22-09-17 ph Ranchi 01

Menorca 52 Super Series 22-09-17 ph Ranchi 01
Immagine 1 di 12

Una stagione in crescita per il team capitano dalla coppia Parada-Vascotto, connubio di genio e sregolatezza, di passione e di grande sportività, un team da 10 e lode dal primo all’ultimo senza dimenticate nessuno. A Minorca, Gladiator chiude in seconda posizione davanti a Quantum, un podio meritato per Tony Langley. Il podio del circuito dietro ad Azzurra è invariato, Platoon secondo (corona Corinthian per Harm Müller-Spreer) e terzo Quantum, non si può vincere tutti gli anni.

L’ultima giornata della Menorca 52 SUPER SERIES Sailing Week inizia con molta fiacca meteorologica ma con estrema tensione in banchina, due regata da disputare, c’è chi vorrebbe che fosse già finita questa giornata. Alle 14,30 il Comitato di Regata cerca di mettere un campo abbastanza regolare, il vento inizia a salire leggermente, ma la direzione non è stabile, c’è un tempo limite per arrivare al “no race today”, il tempo scorre e arriva il momento della chiusura finale delle ostilità, si issano due bandiere sullo strallo di prua di Azzurra, Italia ed Argentina, un gruppo coeso, grandi marinai e grandi uomini, una stagione memorabile, la più emozionante di sempre, Guillermo Parada, La famiglia Rommers a supportare questo gruppo, l’eclettico Vasco Vascotto, talento incontrastato nei momenti in cui serve quel qualcosa in più per cambiare la rotta verso la vittoria.

Le statistiche parlano chiaro, Azzurra non è mai scesa sotto il quinto posto nelle classifiche di tappa, una vera consistenza che alla fina ha ripagato con la vittoria finale. Se si prende come esempio Platoon che all’inizio ha infilato due secondi posti negli Usa e la vittoria nella tappa di Scarlino che vale anche per il titolo mondiale, il successo di Azzurro si è costruito nelle tappe finali, dove Platoon non ha di certo brillato, c’è da dire che Harm Müller-Spreer si gode però la vittoria del titolo Corinthian per il timoniere non professionista. Quantum Racing ha vinto una sola tappa è nelle due conclusive ha dimostrato di non essere sempre al cento per cento della forma, Provezza è ancora inebriata per la sua prima vittoria in quel di Portals, per il turchi il quarto posto nelle series è un grandissimo risultato. Bronenosec può recriminare per un pò di sfortuna in alcune giornate cruciali del circuito, team in continua crescita che non ha saputo capitalizzare le potenzialità espresse. Rán Racing cede sul finale, dopo la vittoria a Porto Cervo non ha saputo rimanere in scia dei primi, per Niklas Zennström ci sarà da riprogettare una nuova barca ed un nuovo progetto sportivo vincente, le carte in regola ci sono. Sled pecca di presunzione, a fasi alterne, potenziale da rivedere. Gladiator è la sua nuova barca hanno fatto vedere cose veramente pregevoli, ad un passo dalla vittoria di tappa qui a Mahon chiude a puri punti con Azzurra, ma la differenza nei risultati non gli permette di festeggiare, per Tony Langley c’è tanta voglia di riprendere il timone nella nuova stagione, la consapevolezza di poter fare ancora di più. Alegre, Sorcha e Paprec, tante belle cose viste, sopratutto per la barca di Andy Soriano che paga lo scotto della rottura dell’albero a Porto Cervo.

La parola ai protagonisti di questa splendida stagione 2017 delle 52 SUPER SERIES:

Vasco Vascotto (ITA) tattico Azzurra (ITA):

“Il primo commento che voglio fare è quello di dedicare questa vittoria a Jimmy Kerkoc, lui ci ha dato l’extra speed per raggiungere questo risultato. Abbiamo navigato latinamente per quel che riguarda la passiona ma anche in maniera anglosassone per la consistenza che ci abbiamo messo, è una grande soddisfazione per noi, un grazie ed un applauso a tutto l’equipaggio, alla Famiglia Roemmers, allo Yacht Club Costa Smeralda, sopratutto a Guille Parada, perchè si è dimostrato uno dei più grandi manager della vela che io abbia mai conosciuto. Porto con me questa vittoria come un successo arrivato con il grande lavoro di una stagione lunghissima e bellissima, di un livello altissimo e che sono sicuro continuerà a ripetersi anche il prossimo anno.“

Guillermo Parada (ARG) timoniere e skipper di Azzurra (ITA):

“E’ una grande soddisfazione per noi aver vinto qui e sopratutto tutta la stagione, vincere è una bellissima sensazione, ma non dobbiamo dimenticare tutti quelli che hanno lavorato perchè questa possa essere una stagione vincente, siamo veramente felici per tutto questo. Il nostro focus oggi era quello di andare in mare e sfidare chiunque in questa ultima giornata senza nessun problema, il lavoro del gruppo deve esser riconosciuto fino all’ultimo. Abbiamo concluso una stagione incredibile, è il frutto di tanto lavoro, stiamo già pensando a come lavorare per la prossima. La stagione ci ha fatto capire ancora di più che un gruppo unito arriva sempre ad un grande risultato, analizzare le giornate negative, sono quelle che ti fanno crescere, siamo contenti per esserci riusciti.”

Michele Ivaldi (ITA) Stratega di Quantum Racing (USA) :

“Abbiamo fatto il possibile, ma oggi, senza regate era impossibile, bravi i ragazzi di Azzurra che nel corso della stagione hanno creato questo piccolo vantaggio e sono riusciti a difendere qui a Minorca in condizioni molto difficili, ieri è stata abbastanza chiave la prima prova quando noi siamo riusciti a vincere ma loro hanno recuperato da una situazione iniziale veramente complessa in cui erano finiti. Nella seconda prova hanno risposto con una bella vittoria e siamo arrivati dietro perdendo quello che eravamo riusciti a capitalizzare nella prima, praticamente chiuso li. Per noi un’esperienza positiva, per me è stato un onore regatare in team dove nulla viene lasciato al caso, si lavora sempre al top, per me è un’ottima esperienza peccato per il risultato che non è arrivato. “

Harm Müller-Spreer (GER) armatore timoniere di Platoon (GER):

“Voglio fare innanzitutto le congratulazioni ad Azzurra per il suo risultato, guadagnato punto su punto, hanno fatto un ottimo lavoro. Siamo stati molto vicini in queste ultime due tappe. Mi sento bene, per noi è stata una grande stagione, abbiamo vinto una tappa negli Usa, il titolo Mondiale e devo dire che siamo molto soddisfatto. Vogliamo tornare ancora più agguerriti il prossimo anno, è una grande sfida quella di vincere un’intera stagione, sappiamo che dobbiamo lavorare sodo per farlo, che dire, possiamo provarci ancora e questo è il punto di forza per uno sportivo, non smettere mai di credere in quello che fai.”

SUPER SERIES – Menorca 52 SUPER SERIES Sailing Week, classifica finale.

1. Azzurra (Famiglia Roemmers, ITA/ARG) (1,4,6,3,6,2) 22 punti.
2. Gladiator (Tony Langley, GBR) (2,3,7,4,2,4) 22 p.
3. Quantum Racing (Doug DeVos, USA), (4,7,2,2,1,9) 25 p.
4. Platoon (Harm Müller-Spreer, GER), (6,2,1,6,4,6) 25 p.
5. Bronenosec (Vladimir Liubomirov, RUS), (9,1,5,1,10,1) 27 p.
6. Provezza (Ergin Imre, TUR) (5,6,3,7,11,5) 37 p.
7. Paprec Recyclage (Jean-Luc Petithuguenin, FRA) (8,9,4,9,5,3) 38 p.
8. Sled (Takashi Okura, USA), (3,8,8,10,3,10) 42 p.
9. Rán Racing (Niklas Zennström, SWE), (7,10,9,8,8,8) 50 p.
10. Alegre (Andrés Soriano GBR/USA) (10,11,UFD12,5,7,7) 52 p.
11. Sorcha (Peter Harrison GBR) (11,5,10,11,9,11) 57 p.

Classifica generale del circuito:

1. Azzurra 192 punti (Campione)
2. Platoon 199 p. (Campione Corinthian)
3. Quantum Racing 203 p.
4. Provezza 240.3 p.
5. Bronenosec 260 p.
6. Rán, 266 p.
7. Sled, 293 p.
8. Gladiator, 309.6 p.
9. Alegre, 345.3 p.
10. Sorcha, 427 p.

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *