Boris Herrmann primo tedesco al Vendée Globe

gennaio 4, 2017 | By Mistro
0

L’ottava edizione del Vendee Globe è ancora in pieno svolgimento e c’è già chi pensa alla prossima, è il tedesco Boris Herrmann, che ha appena perfezionato l’acquisto dell’IMOCA Edmond de Rothschild, fino a ieri nelle mani del Gitana team e Sébastien Josse, fresco di ritiro dalla regata per la rottura di un foil.

Il 35enne tedesco sognava di prendere parte all’edizione 2020 del Vendée Globe nel 2020 e ora questo sta diventando realtà. Questo è il motivo per cui è stato costretto con rimpianto a lasciare il suo posto nell’equipaggio di IDEC SPORT, attualmente in caccia del Jules Verne, a Sébastien Audigane. Boris beneficia del sostegno di un investitore tedesco privato, Gerhard Senft, e ha il sostegno di Pierre Casiraghi, membro del Monaco Yacht Club, con il quale intende partecipare ai grandi eventi in calendario nel 2017.

“Il Vendée Globe è un sogno e l’Everest nella carriera di ogni ocean racer”, ha spiegato. “Quando ero un bambino, ho letto tutti i libri che ne parlano, compreso quello di Bernard Stamm con il quale ho avuto il piacere e il privilegio di navigare a bordo IDEC SPORT. Il Vendée Globe è stata una luce guida nella mia vita e mi ha sempre attratto. Questo è un obiettivo che mi ha affascinato e nel corso degli ultimi mesi sono stato in grado di condividere questa passione con Gerhard Senft e Pierre Casiraghi. Siamo andati tutti al via a Les Sables d’Olonne e la magia della gara ha fatto il resto. La nostra decisione di acquistare la barca di Sébastien Josse è scattata lì. Ho sempre ammirato l’abilità e la professionalità del Team Gitana e sono soddisfatto della nostra decisione”.

Boris sarà il primo tedesco a prendere parte al giro del mondo in solitario senza scalo e senza assistenza.

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *