Giancarlo Pedote: Now is the time to see my dream come true

marzo 27, 2014 | By Mistro
0

E’ stata pubblicata nel sito del Vendee una bella intervista a Giancarlo Pedote.

La premessa recita: Potrebbe non essere molto noto al grande pubblico, ma ha terminato l’ultima Minitransat al secondo posto a bordo del suo proto “with the scow type bow” (lo lascio in inglese perché mi piace troppo). Ora, Giancarlo Pedote alza la mira puntando all’edizione 2016 del Vendée Globe. Con sede a Lorient, il 38enne skipper italiano per il suo primo tentativo vorrebbe partecipare con una barca in grado di competere circa a metà classifica.

giancarlo-pedote

Domanda: Giancarlo, secondo i rumours vuoi partecipare al prossimo Vendée Globe. E vero?

Giancarlo Pedote: Sì, sono pronto a raccogliere la sfida. Sono stato coinvolto regate top class ormai da quindici anni. Ho iniziato regatando su grandi barche in equipaggio, prima di spostarmi in regate in solitario, in paticolare due volte alla Mini Transat, una nei serie e una nei proto. Nel 2010-2011 ho corso anche nel circuito Figaro. Le regate offshore in solitario sono qualcosa che mi interesa veramente e si adatta al mio temperamento. È per questo che ora vorrei entrare nel circuito IMOCA. Il Vendée Globe è una gara fantastica, la regina delle regate oceaniche. Come per molti altri il Vendée è un mio sogno da molto tempo. Grazie alla mia esperienza sto cominciando a capire tutto quello che un giro del mondo in solitario comporta. Ora è il momento di vedere il mio sogno che si avvera.

D: la ricerca di un budget andando bene?

GP: Ho avuto alcuni contatti, ma le cose si muovono piuttosto lentamente. Si richiede un budget molto più grande rispetto a un Mini 6.50. Quindi ho bisogno di spiegare molto circa la sponsorizzazione ad eventuali potenziali partner, sottolineando i vantaggi del Vendée Globe in termini di comunicazione. Il mio sponsor attuale, Prysmian, vorrebbe rimanere con me per un progetto Vendée Globe, ma non può permettersi di finanziarlo completamente. Così mi stanno aiutando a cercare altri partner. Allo stesso tempo, mentre questa ricerca continua, sto partecipando a un’altra stagione Mini. Credo che sia fondamentale continuare a navigae. Meteo, le regolazioni, la navigazione: voglio rimanere in contatto con le regate d’altura e non dimenticare come ci si sente ad avere l’acqua salata che brucia gli occhi (ride).

…Continua su www.vendeeglobe.org (in Inglese)

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.