Vendée Globe – Banque Populaire VIII nelle calme equatoriali

gennaio 7, 2017 | By Mistro
0

Sabato 7 gennaio 2017 – Il leader del Vendée Globe Armel Le Cléac’h ha attraversato l’equatore ed è ora nell’emisfero nord, segnando l’inizio della gara di resistenza attraverso il nord Atlantico verso il traguardo. Lo skipper francese di Banque Populaire VIII ha superato la linea di zero gradi di latitudine alle 0023 UTC oggi, dopo 61 giorni, 12 ore e 21 minuti in mare in questa ottava edizione della regata.

Le Cléac’h trascorso 52 giorni nel sud del mondo e dopo aver doppiato Capo Horn, la punta più meridionale del Sud America, ha impiegato 14 giorni, 11 ore e 49 minuti per raggiungere l’Equatore. Il tempo da Capo Horn è di 16 ore superiore a quello di François Gabart, vincitore nel 2012-13, ma Le Cléac’h rimane più di quattro giorni più veloce del record della gara dello stesso Gabart.

Al rapporto di posizione delle 1200 UTC Le Cléac’h aveva ancora un vantaggio di 119 miglia su Alex Thomson, che su Hugo Boss passerà nell’emisfero settentrionale in giornata. Entrambi ora dovranno affrontare le temute calme equatoriali che si estendono da lì fino alle isole di Capo Verde, le mosse giocate dai due apripista nel corso del fine settimana potrebbe probabilmente decidere il vincitore del Vendée Globe 2016-17.

Il terzo Jérémie Beyousu su Maître CoQ ha ancora 800 miglia da navigare per raggiungere l’equatore ma con alisei da est stabili viaggia a poco meno di 15 nodi. Il trio che segue, composto da Jean Le Cam, Jean-Pierre Dick e Yann Eliès (a 1600 miglia dal primo) hanno una piccola zona di vento leggero prima di riprendere la carica verso nord.

Via | www.vendeeglobe.org

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *