Vendée Globe – Condizioni molto dure a Capo Horn

gennaio 15, 2017 | By Mistro
0

Domenica 15 gennaio 2017 – Mentre in testa al Vendée Globe la battaglia tra Armel Le Cléac’h e Alex Thomson è tutto meno chiusa, il prossimo gruppo di quattro concorrenti in approccio a Capo Horn sono nel bel mezzo di una tempesta con vento da 35 a 40 nodi, con raffiche fino a oltre 50 nodi al largo della Patagonia.

Queste sono le condizioni più dure che la flotta ha sperimentato a Capo Horn in questa edizione. Infatti, una depressione nell’Oceano Antartico sta generando un vento da NordOvest che sta sferrando un pugno che colpisce la cordigliera delle Ande. La situazione dovrebbe durare tutta la Domenica con una pausa temporanea nella serata, prima che un altro sistema instabile rotoli sopra la parte superiore della Patagonia Lunedi. Lo stato del mare è particolarmente pericoloso in quanto si incunea attraverso il Passaggio di Drake (poco più di 400 miglia di larghezza), ulteriormente complicato dal fatto che i concorrenti Vendée Globe devono rispettare Antarctic Exclusion Zone (AEZ), che è a soli 80 miglia a sud di Capo Horn.

I quattro skipper coinvolti hanno già preso misure per preparare la tempesta: Fabrice Amedeo (Newrest-Matmut), Arnaud Boissières (La Mie Câline), Alan Roura (La Fabrique) e Rich Wilson (Great American IV) hanno molto rallentato da Sabato, pur cercando di entrare il più possibile a Sud per fiancheggiare la AEZ dove il vento è più leggero. Tuttavia, a circa 250 miglia dalla Terra del Fuoco, il vento sta già raggiungendo più di venti nodi e il quartetto prevede di fare il suo ingresso in Atlantico con 35 a 40 nodi di vento, con un picco di 50 nodi nelle raffiche.

Completo cambiamento di scena in Atlantico, dove il duello per la vittoria finale è ancora incredibilmente intenso. La brezza da SE ha raggiunto i 20 nodi, Armel Le Cléac’h (Banque Populaire VIII) è stato il primo a goderne ma il suo vantaggio non è abbastanza grande per scrollarsi di dosso Alex Thomson (Hugo Boss) che è ancora alle sue calcagna un centinaio di miglia a poppa. I due skipper sono al largo dell’arcipelago di Madeira con Le Azzorre come loro prossimo obiettivo, il routing attuale mostra la probabilità che sfiorino l’isola di Santa Maria.

Via | www.vendeeglobe.org

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.