Vendée Globe – La situazione dopo 68 giorni

gennaio 13, 2017 | By Mistro
0

Venerdì 13 gennaio 2017 – Alex Thomson ieri ha detto che per avere una possibilità di sorpassare Le Cléac’h e vincere il Vendee Globe deve riuscire a portarsi a meno di 50 dal leader della regata nei prossimi giorni.

Alle 1100 UTC di ieri, giovedì 12 gennaio, il tracker dava Hugo Boss a 227 miglia da Banque Populaire VIII al passaggio delle Isole di Capo Verde. Nel momento in cui scrivo, ore 1800 di venerdì 13, il distacco si è ridotto a 121 miglia a causa dei venti leggeri che spingono Le Cléac’h a soli 3 nodi, contro gli 11 di Thomson, che però vedrà presto scendere la propria velocità quando raggiungerà la posizione occupata ora dal primo.

E mentre Jérémie Beyou su Maître è terzo a 650 miglia dalla testa, Jean-Pierre Dick, quarto a 1.134 miglia, attraversando l’equatore ieri 13 giorni, tre ore e 59 minuti dopo aver doppiato Capo Horn ha stabilito un nuovo record per il passaggio. Incredibilmente ha impiegato quasi 16 ore in meno del tempo di riferimento di François Gabart di 13 giorni, 19 ore e 29 minuti.

La linea di arrivo del Vendée Globe è ora a meno di 1.800 miglia da Le Cléac’h e il suo attuale ETA a Les Sables è per giovedì 19 gennaio.

Via | www.vendeeglobe.org

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.