Presentata a Trieste la Barcolana 2013

luglio 23, 2013 | By Mistro
0

Trieste 23 luglio 2013 – E’ stata presentata oggi la 45esima edizione della Barcolana, in programma dal 5 al 13 ottobre. Tra le principali novità di quest’anno dei cancelli “antibonaccia”, un nuovo percorso e un nuovo presidente del Comitato di Regata e la nuova classe Crociera.

manifesto barcolana 2013

* DEFINITA LA CLASSE CROCIERA – Valore e premi agli scafi a vocazione diportistica

La Barcolana propone quest’anno un’importante svolta sul fronte della classificazione delle barche: accanto alla classifica generale, che tiene conto dell’ordine di arrivo e di categoria sulla base della lunghezza fuori tutto, da quest’anno si compilerà una classifica tutta dedicata agli scafi “Crociera”, ovvero quelli pensati per pura vocazione diportistica: queste imbarcazioni, tecnicamente meno performanti degli altri scafi, raramente ottengono l’onore del podio, ma – in Barcolana – sono la maggioranza.

“Tengo molto a questa novità – spiega il presidente Vincenzo Spina – l’obiettivo che mi sono posto, sin da quando sono diventato presidente della Svbg, era trovare un modo per dare valore ai tanti velisti che con scafi non da regata partecipano alla Barcolana e sono il cuore di questo evento. Con una classifica dedicata a loro, porteremo alla luce le tante sfide, ormai quarantennali, tra i tanti equipaggi che sono composti da esperti marinai, che curano la propria barca con tanta dedizione e vedono nella Barcolana la vera sfida popolare”.

Definire la classe Crociera non è stato semplice: un comitato tecnico – composto dall’ex presidente della Svbg ed esperto velaio Mauro Parladori, dall’architetto navale Maurizio Cossutti, coordinati dal direttore sportivo Davide Favretto – ha lavorato nel corso dell’inverno per definire la classe Crociera, partendo dal regolamento di regata internazionale. Per far parte di questa categoria, al momento dell’iscrizione alla regata, si dovrà segnalare barrando la apposita casella sul modulo di iscrizione: la certificazione “crociera” verrà automaticamente vagliata dal database delle iscrizioni, che ha già raggruppato gli scafi iscritti alle precedenti edizioni alla regata evidenziando quelli inseribili in questa nuova classe. Per i nuovi iscritti, e per dirimere eventuali situazioni dubbie, una commissione tecnica sarà a disposizione durante il periodo delle iscrizioni.

* NUOVO PERCORSO – Proposto alla Capitaneria di Porto; più sicurezza con vento forte e cancelli “anti bonaccia”

La bonaccia che ha caratterizzato la scorsa edizione della Barcolana, decimando la flotta all’arrivo, ha permesso agli organizzatori di predisporre alcuni accorgimenti per evitare che si riproponga una classifica cortissima, come avvenuto nel 2012. Sarà possibile accorciare la regata all’altezza della BOA 2 (e non più solo alla BOA 3), e la Giuria della Barcolana sarà integrata, con giudici presenti a tutte le boe, pronti – in caso di riduzione – a prendere i passaggi a ogni boa. Ciò garantirà anche un maggior controllo. Si tratta di uno sforzo organizzativo in più, per garantire ai concorrenti la possibilità di arrivare. “Stiamo studiando ulteriori dettagli – ha spiegato ancora il presidente Spina – per predisporre anche arrivi selettivi per classe, come avviene in alcune regate lunghe: le barche più piccole potranno avere un percorso più corto rispetto a quelle più grandi in caso di condizioni meteo avverse, sia nel senso del brutto tempo, sia della bonaccia estrema”.

La Società Velica di Barcola e Grignano ha presentato alla Capitaneria di Porto di Trieste, e all’omologo sloveno, una proposta di cambiamento del percorso della Barcolana. “Attendiamo la risposta delle istituzioni – ha dichiarato il presidente Spina – si tratta di una proposta meditata, ma spetta alle autorità valutarla”. Nella nuova proposta, resta invariata la partenza unica – elemento che contraddistingue a livello internazionale la Barcolana – e la lunghezza totale, ma si spostano le tre boe di percorso con l’obiettivo di rendere la regata più sicura alla prima boa e più spettacolare nell’ultimo lato.

* COMITATO DI REGATA – Al vertice c’è Dodi Villani; presidente della Giuria l’inglese Brunskill

Quest’anno, tra le tante novità, anche il rinnovo ai vertici del Comitato di Regata; il ricambio segue anche l’avvicendamento nella Direzione sportiva della Società Velica di Barcola e Grignano, guidata da questa edizione da Davide Favretto. A presiedere il Comitato di Regata è stato chiamato il veneziano Adolfo “Dodi” Villani, giudice di regata internazionale e presidente della FIV del Veneto. David Brunskill (GBR) presiede la Giuria Internazionale.

Info su www.barcolana.it

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.