Tag name:470

470 Master’s Cup 2016 ai tedeschi Uti e Frank Thieme

Bracciano – Una bellissima giornata di tramontana ha concluso la 470 Master’s Cup 2016. Partenza con un vento che ha raggiunto quasi i venti nodi, con onda corta e ripida che ha messo a dura prova gli equipaggi scesi in acqua nell’ultima giornata del mondiale decisiva ai fini del podio.

Uti e Frank Thieme

Alcune le imbarcazioni che hanno scuffiato e sono state soccorse dai mezzi della polizia fluviale della Questura di Roma e comandati da Biagio Rutigliano. Un’unica prova quella disputata oggi. Non tutte le imbarcazioni sono scese in acqua a causa del forte vento soprattutto per non rischiare di peggiorare il punteggio ottenuto in queste giornate di campionato che ha riportato un grande successo.

I vincitori della 33° edizione della 470 Master’s Cup 2016 sono i tedeschi Uti e Frank Thieme saliti sul podio davanti all’equipaggio italiano di Marco Gianfreda e Pietro Simeone.

(altro…)

Poker di Ori italiani ai 420&470 Junior European Championships

05.08.2016 – Da sempre i giovani atleti italiani mietono grandi successi in campo internazionale, ai titoli ottenuti negli ultimi anni, oggi, si aggiungono quelli conquistati al 420&470 Junior European Championships, evento che si è concluso oggi sul lago Balaton, in Bulgaria.

Benedfetta Di Salle Giulio Calabro Giacomo Ferrari Alessandra Dubbini

In questo Europeo molto impegnativo gli azzurri hanno calato un poker con gli equipaggi composti da Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò, Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini nel Doppio Olimpico 470, Veronica Ferraro e Giulia Ierardi nella classifica femminile del 420m, Tommaso Cilli e Bruno Mantero tra gli Under 17, sempre tra i 420.

Per i romani Ferrari-Calabrò (Lega Navale di Ostia), oggi primi anche nella Medal Race conclusiva, si tratta di un grande risultato che arriva dopo il bronzo Mondiale Juniores dell’anno scorso e li conferma i vertici della categoria.

Stesso discorso per la ligure Di Salle e la bresciana Dubbini (YCI/CV Toscolano Maderno), che dopo il titolo Mondiale Juniores dell’anno scorso, hanno dominato anche questo Europeo, chiuso con un quarto posto in Medal e 14 punti di vantaggio sulle seconde.

(altro…)

Bracciano – Dal primo agosto la 470 Master’s Cup 2016

locandina Il primo agosto prenderà il via la 470 Master’s Cup 2016 e per una intera settimana il lago di Bracciano sarà teatro della manifestazione giunta alla sua trentatreesima edizione.

Ad ospitare gli oltre settanta equipaggi provenienti da quattordici paesi il Circolo Velico Planet Sail, individuato dall’International 470 Class Association anche per la sua esperienza quarantennale nel settore.

«La scelta del lago di Bracciano ha riscontrato un enorme gradimento da parte di tutta la Classe Internazionale – precisa Vincenzo Losito, Presidente della Classe 470. Siamo sempre stati convinti infatti che questo luogo abbia tutte le peculiarità tecniche per lo svolgimento di manifestazioni di alto livello olimpico».

E la Master’s Cup 2016 può effettivamente vantare la presenza di partecipanti di spessore tecnico, spesso ex atleti di livello olimpico. «Il grande interesse per questo appuntamento – conclude Losito – è confermato dalla presenza del Presidente della Classe Internazionale 470 Stanislav Kassarov e dal responsabile tecnico della Classe Internazionale Dimitri Dimou che dopo Bracciano volerà a Rio per dirigere le squadre ISAF alle ispezioni delle attrezzature durante le Olimpiadi».

(altro…)

Doping nella vela: Roberta Caputo positiva al Clostebol Metabolita, niente Rio 2016

A seguito di un controllo “fuori competizione” – disposto da NADO ITALIA – effettuato a Napoli il 6 luglio 2016 Roberta Caputo è stata trovata positiva alla sostanza Clostebol Metabolita, uno steroide anabolizzante, chimicamente simile al testosterone.

Classe 470 - ITA 16 CAPUTO ROBERTA-SINNO ALICE - Foto Fabio Tac

La Prima Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping ha provveduto a sospendere l’atleta in via cautelare, accogliendo l’istanza proposta dall’Ufficio di Procura Antidoping. Roberta Caputo, già inserita nella Squadra di Vela per Rio 2016, non prenderà parte ai Giochi Olimpici. Al suo posto, nella classe 470, insieme con Alice Sinno, ci sarà Elena Berta.

Da una rapida ricerca risulta che tale sostanza spesso è presente nelle creme cicatrizzanti, infatti un atleta di calcio a 5 fu trovato positivo perché le utilizzava in seguito ad un incidente in motorino. In Roberta, quindi da garantista do a Roberta il beneficio del dubbio, in lei potrebbe non esserci stata malafede.

Nata a Napoli il 24 settembre 1992, timoniere, Roberta Caputo sarebbe stata alla sua prima partecipazione olimpica. Dopo aver ottenuto dei brillanti risultati a livello giovanile – la Caputo ha vinto un titolo Mondiale 420 – ha iniziato a navigare sul doppio 470. Quest’anno con Alice Sinno ha ottenuto un 15mo posto in Coppa del Mondo a Hyeres, in Francia, e un 25mo al Campionato Europeo disputato a Palma di Maiorca, alle Baleari.

[Aggiornamento] Merita riportata la dichiarazione che Roberta Caputo fa attraverso la sua pagina facebook.

“Mi avete scritto e pensato in tantissimi, questa è una grande fortuna, più grande della sfiga che ho avuto! Chi mi conosce sa che Ho sempre navigato con il sorriso stampato in faccia, sia nelle vittorie che nelle sconfitte e affronterò questa situazione nello stesso modo, senza rimpianti e senza troppe lacrime! Farò il possibile per tornare in barca più presto possibile, e soprattutto voglio condividere la mia storia perché possa servire d’esperienza e magari anche cambiare questo sistema che taglia le gambe a buoni e cattivi senza differenza.
Al momento Facebook è la mia unica arma di difesa, non ho altre strade, non c’è niente da fare, posso solo provare a chiarire la mia situazione, per me stessa.
Meno di 20 giorni al segnale di partenza: la barca è perfetta, il team è pronto, mancano gli ultimi dettagli…ma qualcosa stamattina è andato storto: arriva la chiamata dell’antidoping da Roma, sono le 9:00 qui a Rio, mi comunicano la positività del test effettuato il 6 luglio, a Napoli. Torno in hotel per cercare di capirci qualcosa, dopo meno di un’ora il mio nome era già stato cancellato dall’elenco iscritti delle olimpiadi, dopo altri 20 minuti sono stata sostituita. Difficile da credere, ma questa è la procedura.
Sono risultata positiva alla sostanza clostebol metabolita: anabolizzante contenuto in un medicinale da banco chiamato trofodermin, comune cicatrizzante per ferite e ulcere. Ho comprato questa crema per curare dei segni di brufoli che mi erano venuti in faccia, ero totalmente ignara del suo stato dopante, è successo agli inizi di giugno (weymouth) non ero ancora nel programma nazionale antidoping, ma i residui della sostanza sono rimasti vivi nel mio corpo fino al controllo di luglio…
Ho provato a spiegare in tutti i modi la mia innocenza, e ho provato a contestualizzare la mia posizione di atleta nuova nel programma Nado ma niente da fare, la legge è uguale per tutti e non ammette ignoranza.”

Via | federvela

Roberta Caputo e Alice Sinno a Rio 2016 nel Doppio Femminile 470

Con Roberta Caputo e Alice Sinno (Doppio Femminile 470), tesserate per il Circolo Canottieri Aniene, si completa la Squadra Italiana che farà parte della Spedizione Azzurra alle Olimpiadi di Rio 2016.

Classe 470 W - Roberta Caputo (a sinistra) e Alice Sinno (a dest

L’ufficializzazione di Caputo-Sinno avviene in seguito della ratifica dell’ultimo Consiglio Federale dei nominativi degli ultimi equipaggi che potranno far parte della Spedizione Olimpica a Rio 2016, una volta approvati dal CONI, e della allocazione del posto Nazione all’Italia da parte di World Sailing e del CIO in virtù del risultato conseguito dalle due atlete al Campionato del Mondo 2015 in Israele.

La Squadra Italiana diretta da Michele Marchesini, gareggerà dunque in Brasile in nove classi su dieci, migliorando di una disciplina la partecipazione di Londra 2012. I componenti saranno Giulia Conti e Francesca Clapcich (CC Aniene-Aeronautica Militare) nello Skiff Femminile 49er FX, Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle) nella Tavola Femminile RS:X F, Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri (Fiamme Azzurre) nel Catamarano per equipaggi Misti Nacra 17, Francesco Marrai (Fiamme Gialle) nel Singolo Maschile Laser Standard, Mattia Camboni (Fiamme Azzurre) nella Tavola a vela Maschile RS:X M, Ruggero Tita e Pietro Zucchetti (Fiamme Gialle) nello Skiff Maschile 49er, Giorgio Poggi (Fiamme Gialle) nel Singolo Maschile per equipaggi pesanti Finn, Silvia Zennaro (Fiamme Gialle) nel Singolo Femminile Laser Radial e Roberta Caputo e Alice Sinno (Circolo Canottieri Aniene) nel
Doppio Femminile 470.

(altro…)

Simon Sivitz Kosuta e Jas Farneti bronzo ai Campionati Europei del doppio olimpico 470

12 APRILE 2016 – Simon Sivitz Kosuta e Jas Farneti conquistano una splendida medaglia di bronzo ai Campionati Europei del doppio olimpico 470, evento che è terminato oggi nelle acque di Palma di Maiorca, alle Baleari. Sesti nella Medal Race di oggi e nella classifica Open, i due azzurri sono stati protagonisti di una grande settimana.

Sivitz Kosuta-Farneti

Conclusi a Palma di Maiorca i Campionati Europei Open del doppio olimpico 470, evento che va in archivio con la conquista di una medaglia di bronzo per l’Italia, vinta dall’equipaggio formato da Simon Sivitz Kosuta e Jas Farneti (YC Cupa).

Concludendo la Medal Race al sesto posto, i due azzurri hanno terminato il Campionato con il medesimo, ottimo piazzamento nella classifica Open, quella che comprende anche gli equipaggi extra-europei, che diventa però un terzo, con relativa, meritatissima medaglia di bronzo, se consideriamo solo gli equipaggi del vecchio continente.

Un traguardo molto importante, quello ottenuto da Simon Sivitz Kosuta e Jas Farneti, che si sono classificati alle spalle dei francesi Bouvet-Mion (oro europeo e secondi Open dietro gli australiani Belcher-Ryan) e dei croati Fantela-Marenic (argento europeo e quarti Open), risultato di prestigio che arriva dopo la recente delusione per la mancata conquista dei pass olimpici per Rio 2016 proprio nella classe 470, sia maschile che femminile, gli unici non ottenuti dalla Squadra Italiana su un totale di dieci classi olimpiche.

Campionato del Mondo 470 2016 – Zandonà-Trani sesti

Concluso a San Isidro, in Argentina, il Campionato del Mondo del doppio olimpico 470. I due titoli iridati, assegnati dopo che i migliori dieci di ciascuna flotta si erano affrontati nelle Medal Races conclusive, sono andati ai croati Fantela-Marenic e alle francesi Lecointre-Defrance.

Classe 470 - ITA 2 ZANDONA' GABRIO -TRANI ANDREA - Foto Fabio Taccola©

Classe 470 – ITA 2 ZANDONA’ GABRIO -TRANI ANDREA – Foto Fabio Taccola©

L’equipaggio italiano formato da Gabrio Zandonà e Andrea Trani, che nella Medal partiva dal settimo posto della graduatoria maschile, ha chiuso in sesta posizione, lo stesso, ottimo risultato finale ottenuto in questo Mondiale 470 dal timoniere romano, che alle ultime Olimpiadi di Londra si era classificato al quarto posto, sempre nella classe 470.

Quello di Buenos Aires è stato un Campionato del Mondo difficile, con venti leggeri, venti forti, temporali, alghe, corrente e l’esperienza ha pagato. Il duo della Marina Militare sta seguendo il percorso di risultati che era stato richiesto loro già alla fine del 2014. Zandonà e Trani sono partiti tardissimo in questa rincorsa e non ci sono più margini di errore, è chiaro, ma ora finalmente pare che il dado sia stato tratto.

C’è tanto da fare, ma quando ci sono livello e impegno… Un plauso anche a Ferrari-Calabrò, che chiudono ventiquattresimi il loro primo Mondiale assoluto. Nel femminile la flotta era esigua, Berta-Carraro conquistano un ventesimo posto che vale il Team Performance, ma siamo ancora lontani e la strada è lunghissima”.

Classifiche complete su 2016worlds.470.org

Primazona Winter Contest 2016 – Primo WE di regate

Nello specchio acqueo antistante il Lido di Albaro lo scorso weekend 115 imbarcazioni hanno preso parte al primo atto del Primazona Winter Contest, la manifestazione invernale curata dai Circoli Velici Genovesi con il coordinamento della I Zona FIV ed il supporto logistico e l’ospitalità dello Yacht Club Italiano.

pwc_gennaio 2016

Due prove nella giornata di sabato per le classi 470, 420, D-One, Laser Standard, Laser Radial e Laser 4.7. Domenica tutto fermo a causa delle proibitive condizioni del mare.

Nel 470 sorridono i Campioni d’Europa Juniores: un primo e un secondo posto significano per Matteo Capurro e Matteo Puppo, giovani talenti dello Yacht Club Italiano, la leadership di classe. Molto bene anche Emanuele ed Enzo Savoini, tesserati per la LNI Genova, anch’essi capaci di firmare gli stessi risultati dei diretti concorrenti. Terze le iridate Juniores Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (Yacht Club Italiano).

Nel 420 una vittoria a testa per Yacht Club Italiano (Tommaso Panigoni, Francesco Coacci) e CN Loano (Maria Pastorelli, Laura Selvaggio): loanesi in testa alla classifica davanti allo Yacht Club Imperia (Elena Oddone, Camilla Fassio), terzo nella prima prova e poi secondo, e CV Bellano (Filippo Bonfanti, Jacopo Gioanina).

L’ungherese Tamas Szanody firma il successo nella seconda prova D-One mentre la prima va a Michele Mennuti (YCI): Szanody e Mennuti sono rispettivamente in testa e al terzo posto della graduatoria, in mezzo c’è Riccardo Pontremoli (YCI) che sabato è due volte secondo.

(altro…)

Imperia Winter Regatta 2015 – Classifiche finali e foto

Imperia, 8 dicembre 2015 – Si chiude con una giornata di sole e un vento da Levante di non più di 6-8 nodi la ventiseiesima edizione di Imperia Winter Regatta, la regata per le classi 470 e 420 organizzata dalla Yacht Club Imperia con la collaborazione di GoImperia che quest’anno ha visto la partecipazione di più di 200 equipaggi.

Imperia Winter Regatta 2015 finale 01

Imperia Winter Regatta 2015 finale 01
Immagine 1 di 11

Un’edizione da numeri record che, nonostante il meteo incerto con due giornate di pioggia leggera, ha potuto ugualmente contare su venti favorevoli alle prove previste. 10 in tutto, a conclusione della 4 giorni, le uscite in mare per i 470, che nell’ultima giornata hanno effettuato ancora due prove. Solo una prova, invece, per le due classi 420, che hanno accumulato un totale di 7 prove per i 420 Ladies e di 6 per i 420 Open.

Vittoria tutta italiana per i 420 ladies con l’equipaggio composto da Carlotta Omari e Matilda Distefano di C.N. Triestino in prima posizione, seguite da Veronica Ferraro e Giulia Ierardi di Yacht Club Sanremo e Demi Rio e Maria Coluzzi di Fraglia Vela Malcesine. Nei 420 open vittoria italiana di Giovanni Pizzatti e Anna Poli da Desenzano, seguiti dai francesi Jim Vincent e Victor Mas di Antibes e dagli spagnoli di Valencia Carlos e Ignacio Balaguer.

(altro…)

Seconda giornata di Imperia Winter Regatta 2015

Imperia, 6 dicembre 2015 – Seconda giornata di gare per Imperia Winter Regatta, evento organizzato dalla Yacht Club Imperia con la collaborazione di GoImperia. Oggi al via le prove in mare anche per le classi 420O e 420L.

Imperia Winter Regatta 2015 01

Imperia Winter Regatta 2015 01
Immagine 1 di 6

Sono 200 gli equipaggi che hanno letteralmente invaso la marina di Porto Maurizio, provenienti da 13 nazioni europee e non solo (Germania, Ucraina, Svizzera, Italia, Austria, Polonia, Gran Bretagna, Finlandia, Spagna, Francia, Ungheria, Portogallo e Messico) e pronti a sfidare un vento che sembra farsi attendere. Giornata regolare oggi sul campo di regata posizionato davanti a Oneglia: le due classi 470 sono riuscite a portare a casa le tre prove giornaliere.

Tre prove, di cui l’ultima ridotta per mancate condizioni del meteo, anche per i 420 ladies, mentre solo due sono state le gare per i 420 open.

(altro…)