Tag name:Campionato Italiano Offshore

151 Miglia-Trofeo Cetilar 2018 – Classifiche e Foto

Sabato 2 giugno 2018 – Mentre anche le ultime barche della flotta hanno ormai tagliato il traguardo della 151 Miglia-Trofeo Cetilar la grande attesa è per gli atti finali di questa nona edizione da record.

151 miglia 2018 ph Taccola 10

151 miglia 2018 ph Taccola 10
Immagine 1 di 17

La regata quest’anno ha collezionato primati su primati: da quello dʼiscritti (218) e barche effettivamente partite (198), fino al record della regata stabilito dal Maxi Pendragon di Nicola Paoleschi (a bordo il tattico Francesco Dinelli e la Campionessa Olimpica Alessandra Sensini), che con il tempo di 15 ore, 30 minuti e 45 secondi ha abbassato di 55 minuti il crono fissato nel 2011 da Our Dream, oltre ad aver vinto uno dei due Trofei Challenge della 151 Miglia in palio per la vittoria in tempo reale (secondo Vera di Miguel Mattias Carluccio e terzo SuperNikka di Roberto Lacorte).

Il secondo Trofeo Challenge, assegnato al primo classificato overall del raggruppamento più numeroso, è andato invece allʼILC 40 Fantaghirò di Carlandrea Simonelli, primo tra gli scafi ORC International, autore di una regata eccezionale che gli ha permesso di avere la meglio su oltre 100 barche.

(altro…)

La Partenza della 151 Miglia-Trofeo Cetilar 2018

31 maggio 2018 – Oggi, intorno alle quattro del pomeriggio, 196 delle 218 barche iscritte alla 151 Miglia-Trofeo Cetilar hanno sono partite per la nona edizione della regata.

151 miglia 2018 ph Taccola 01

151 miglia 2018 ph Taccola 01
Immagine 1 di 17

La flotta, suddivisa nei raggruppamenti ORC International e IRC, dopo la partenza ha girato una boa di disimpegno posta al vento, per poi sfilare davanti a Marina di Pisa (con in palio il Trofeo Porto di Pisa riservato al primo, vinto dal Maxi Vera di Miguel Galluccio) e puntare la prua verso lʼisolotto della Giraglia, in condizioni di vento che alla partenza si era stabilizzato intorno ai 12 nodi di intensità (tra 270° e 295° la direzione).

Doppiata la Giraglia, le imbarcazioni scenderanno verso le Formiche di Grosseto, lasciandosi lʼisola dʼElba a sinistra, e una volta passate le Formiche, saranno impegnate nellʼultimo, breve sprint prima dellʼarrivo posizionato davanti al Marina di Punta Ala, dove i primi sono attesi a partire dal pomeriggio di domani (previsione che chiaramente dipende dalle condizioni meteo).

Tanti i Maxi Yachts a caccia del Trofeo Challenge della 151 Miglia per la vittoria in tempo reale (il secondo Trofeo è per il primo della classifica ORC Overall), del Trofeo messo in palio dallʼInternational Maxi Association e del record stabilito nel 2011 dal Maxi OurDream in 16 ore, 25 minuti e 23 secondi: tra questi, il già citato Vera, SuperNikka di Roberto Lacorte, Atalanta II di Carlo Puri Negri e Pendragon di Nicola Paoleschi, che a
bordo può contare sulla presenza illustre della Campionessa Olimpica (4 medaglie) Alessandra Sensini, attuale Vicepresidente del CONI e Direttore Tecnico Giovanile della Federazione Italiana Vela (rappresentata al briefing dal Vicepresidente Alessandro Mei).

(altro…)

L’edizione 2018 della 151 Miglia-Trofeo Cetilar

Con 57 barche già iscritte l’edizione 2018 della 151 Miglia-Trofeo Cetilar ha già battuto un primo record: mai, nelle precedenti edizioni, a due mesi dallʼapertura delle iscrizioni si era avuto un simile riscontro.

151 migllia 2017 10

151 migllia 2017 10
Immagine 1 di 16

Un ottimo risultato, ma che non sorprende, visto che negli anni la 151 Miglia è cresciuta costantemente, fino a toccare i 217 iscritti del 2017, e che la prossima edizione vivrà un incremento “strutturale”, abbracciando anche il week end che precede la partenza in programma giovedì 31 maggio nel tratto di mare tra Livorno e Marina di Pisa.

Come già anticipato allʼultimo Salone Nautico di Genova, se tutti i classici appuntamenti che hanno contribuito a far grande la 151 Miglia-Trofeo Cetilar sono confermati, una nuova serie di eventi, in programma a Marina di Pisa da venerdì 25 a domenica 27 maggio, la renderà ancora più importante: dal 151 Cetilar Trophy M32, tappa delle Mediterranean Series dei catamarani M32, tre giorni di vela spettacolo con presenza di
grandi nomi della vela internazionale, a 151 Bimbi a Vela (sabato 26), lʼevento istituito dallo YC Repubblica Marinara di Pisa per avviare i più piccoli alla conoscenza del mare e dello sport, fino alla prima edizione della 15.1 Run (domenica 27), una gara podistica con ricavato devoluto in beneficenza, frutto dello stretto rapporto che lega il mondo del running a Cetilar®, la crema a base di esteri cetilati (7,5% CFA) rivolta prevalentemente agli sportivi che non vogliono rinunciare alle proprie passioni a causa di fastidi muscolari o problemi articolari. Lo stesso crew party al Porto di Pisa (mercoledì 30 maggio) sarà rinnovato e si trasformerà in una “dance parade” aperta a tutti, con lʻobiettivo di
avvicinare alla vela anche i non appassionati.

(altro…)

La classifica finale del Campionato Italiano Offshore 2017

E’ stata pubblicata la classifica finale del Campionato Italiano Offshore dopo le 16 prove previste. Questi i campioni italiani offshore 2017.

Assoluto e classe 3
L’Ottavo Peccato M 37 di Francesco De Nicolò

Classe A
Margherita Vismara 45 di Pietro Burello

Classe 1
Lisa X 41 di Giovanni Di Vincenzo

Classe 2
Stripptease Tripp 40 di Riccardo Maria Serranò

Classe 4
Loucura Zentrum Cassino Este 31 di Federico Roncone

Classe X2
Bora Fast Sun Fast 3600 di Piercarlo Antonelli

Principali regate offshore che hanno concorso all’assegnazione del titolo:
(altro…)

151 Miglia 2017 – Classifiche e Foto

Alle ore 14:02 del 2 giugno, dopo circa 22 ore di navigazione, il Maxi Pendragon di Nicola Paoleschi, un progetto di Davidson lungo circa 22 metri, ha tagliato il traguardo davanti al Marina di Punta Ala, aggiudicandosi così in tempo reale lʼottava edizione della 151 Miglia.

151 migllia 2017 10

151 migllia 2017 10
Immagine 1 di 16

Al secondo posto, sette minuti dopo Pendragon, ha chiuso lʼaltro Maxi Atalanta II di Carlo Puri Negri, con lʼOlimpionico di Londra Michele Regolo alla tattica, mentre terzo si è classificato il Cookson 50 Kuka 3 di Franco Niggeler, con in pozzetto il fuoriclasse australiano Mitch Booth e il navigatore Andrea Caracci, quarto lʼaltro Cookson 50 Endlessgame di Pietro Moschini (in pozzetto Gabriele Bruni, Davide Innocenti e Stefano
Pelizza) e a seguire Oscar 3 di Aldo Parisotto, SuperNikka di Roberto Lacorte e Fra Diavolo di Vincenzo Addessi. Gli arrivi delle altre barche stanno proseguendo in queste ore e andranno avanti per tutta la notte: una volta conclusi, sarà possibile stilare le classifiche definitive con i compensi e decretare quindi i vincitori overall dei gruppi ORC International e IRC, nonché i vari vincitori di classe.

Per Pendragon si tratta della seconda vittoria consecutiva in reale alla 151 Miglia, dopo il successo dellʼanno scorso, risultato che è stato accolto con gioia dallʼarmatore Nicola Paoleschi, già protagonista anche negli anni precedenti con il maxi Sagamore e questʼanno affiancato in pozzetto dallʼOlimpionico di Sydney Lorenzo Bodini e da Francesco Diddi: “sono molto affezionato alla 151 Miglia, è una regata che disputo sempre
volentieri, e questʼanno è stata unʼedizione molto impegnativa, soprattutto a livello tattico.

(altro…)

Partita la 151 Miglia-Trofeo Cetilar 2017

1 giugno 2017 – Partita al largo di Livorno l’ottava edizione della 151 Miglia-Trofeo Cetilar, regata dʼaltura organizzata da un Comitato formato da Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, Yacht Club Punta Ala e Yacht Club Livorno. Ben 190 le barche in acqua.

151 migllia 2017 02

151 migllia 2017 02
Immagine 1 di 16

Dopo il briefing tecnico presso lo YC Livorno le barche hanno lasciato gli ormeggi dal Porto di Pisa e dal Porto di Livorno, le due location dove erano distribuite prima del via, per dirigersi nell’area prevista per la partenza della regata, dove hanno trovato condizioni di vento molto leggero, intorno ai 4-5 nodi, come anticipato nel corso del briefing dal meteorologo Andrea Boscolo di MeteoSport, che ha previsto le medesime condizioni anche per la notte.

Prime a partire, con prua verso una boa di disimpegno posizionata al vento a circa un miglio e mezzo, le imbarcazioni della flotta IRC, alle 16:05, seguite dopo 14 minuti dagli scafi ORC International e alle 16:34 dai Mini 6.50. Superato il disimpegno, la flotta della 151 Miglia si è diretta verso una seconda boa davanti a Marina di Pisa, valida per lʼassegnazione della Coppa Porto di Pisa che è stata quindi vinta dal Mini Maxi R SuperNikka di Roberto Lacorte, un Vismara 62ʼ RC con a bordo Enrico Zennaro e Diego Cayolla, primo al passaggio nelle acque di casa davanti al Maxi di 82ʼ Atalanta II di Carlo Puri Negri e allʼaltro Maxi Pendragon di Nicola Paoleschi.

(altro…)

Già 60 barche iscritte alla 151 Miglia-Trofeo Cetilar 2017

10 Marzo 2017 – Sono già 60 le barche iscritte alla prossima edizione della 151 Miglia-Trofeo Cetilar, la regata dʼaltura organizzata da un comitato formato da Yacht Club Punta Ala, Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa e Yacht Club Livorno, con la sponsorizzazione della casa farmaceutica Pharmanutra attraverso il suo brand Cetilar®.

151 miglia 2016 ft taccola 01

151 miglia 2016 ft taccola 01
Immagine 1 di 9

Tappa fondamentale del Campionato Italiano Offshore e del circuito del Mediterranean Maxi Offshore Challenge organizzato dallʼIMA, lʼAssociazione Internazionale dei Maxi Yachts, la 151 Miglia-Trofeo Cetilar, che partirà da Livorno nel pomeriggio di giovedì 1 giugno per concludersi a Punta Ala dopo una suggestiva navigazione di circa 151 miglia tra le isole dellʼArcipelago toscano, giunge alla sua ottava edizione in un costante
crescendo di popolarità e rappresenta ormai un vero e proprio “must” per tutti gli appassionati di vela dʼaltura, ma non solo.

Grazie al suo intenso calendario di attività collaterali, infatti, la 151 Miglia non è più solo una regata, ma un evento che coinvolge migliaia di appassionati: da chi la vive a bordo di una barca a vela, che si tratti di un professionista del mare o di un velista amatoriale, a chi la segue sui social o attraverso i numerosi appuntamenti organizzati tra Livorno, il Porto di Pisa – le due location dove le barche saranno ormeggiate prima della partenza – e il Marina di Punta Ala, il porto turistico che accoglierà scafi ed equipaggi a fine regata e che ospiterà, nella serata di sabato 3 giugno, la rinomata festa in riva al mare aperta a tutti i partecipanti.

(altro…)

Presentata a Genova la 151 Miglia 2017

24 settembre 2016 – Il comitato organizzatore della 151 Miglia ha presentato oggi a Genova, nellʼambito del Salone Nautico Internazionale, la prossima edizione di quello che è considerato un evento cult del calendario agonistico di vela dʼaltura.

151 miglia 2016 ft taccola 06

151 miglia 2016 ft taccola 06
Immagine 1 di 9

La presentazione è andata di scena poco prima delle ore 14 al Teatro del Mare, nellʼambito della giornata dedicata alla vela dʼaltura e prima della premiazione del Campionato Italiano Offshore 2016 della Federazione Italiana Vela, con la presenza dei rappresentanti dei circoli organizzatori e sponsor della 151 Miglia, che hanno potuto illustrare le novità dellʼedizione 2017, che prenderà il via giovedì 1 giugno sulla classica rotta tra Livorno e Punta Ala, con passaggi davanti a Marina di Pisa, allʼisolotto della Giraglia e alle Formiche di Grosseto.

Sul palco, Alessandro Masini, Presidente dello Yacht Club Punta Ala, Francesco Bianciardi, Consigliere dello Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa presieduto da Roberto Lacorte – i due circoli organizzatori che si avvalgono della preziosa collaborazione dello Yacht Club Livorno – e Martina Pescioli, in rappresentanza del main sponsor Pharmanutra, che hanno gettato le basi dellʼedizione 2017 della 151 Miglia, la cui organizzazione è già in moto per continuare a garantire il medesimo standard qualitativo degli anni precedenti, uno dei punti di forza di questa regata che dalle 50 barche della prima edizione, datata 2010, è passata rapidamente alle quasi 200 dellʼultima, dimostrazione pratica che quando una regata offre un percorso magnifico e unʼorganizzazione impeccabile, al lavoro 365 giorni lʼanno e cucita addosso sulle esigenze
di armatori e regatanti, il successo è garantito.

(altro…)

La premiazione del Campionato Italiano Offshore 2016

24 settembre 2016 – Vela sempre protagonista al Salone Nautico Internazionale di Genova dove media e appassionati si sono ritrovati al Teatro del Mare per celebrare una giornata dedicata alla vela d’altura.

premiazione-del-campionato-italiano-offshore-2016

Un appuntamento che ha avuto il suo culmine nella premiazione del Campionato Italiano Offshore 2016, il circuito ideato dalla Federazione Italiana Vela che riunisce le quindici regate d’altura più importanti che si svolgono nei mari italiani e che assegna gli ambiti titoli Italiani di vela offshore, sia overall che nelle singole classi.

A ricevere dalle mani del Vice Presidente FIV Francesco Ettorre la medaglia del titolo Italiano Assoluto è stato Renzo Grottesi, armatore dello Swan 42 BeWild, primo di una classifica che ha coinvolto oltre 500 barche d’altura. L’equipaggio di BeWild si è aggiudicato il titolo anche in Classe 1 e il premio di miglior barca dell’Adriatico, mentre al Mylius 14E55 Milù III di Andrea Pietrolucci è andata la vittoria in Classe A, al Grand Soleil 40 Alvarosky del Presidente UVAI Francesco Siculiana in Classe 2, al Comet 38s Scricca di Leonardo Servi in Classe 3 (e il premio di miglior barca del Tirreno), all’Este 31 Globulo Rosso Carburex di Alessandro Burzi in Classe 4 e al SunFast 3600 Lunatika di Stefano Chiarotti il successo in Classe per 2.

Sul palco, oltre ad Ettorre, erano presenti Fabrizio Gagliardi, Consigliere Federale con delega alla vela d’altura e principale fautore del Campionato Italiano Offshore, e il Segretario Generale della FIV Gianni Storti.

La premiazione del Campionato Italiano Offshore è stata il culmine di una giornata dedicata alla vela d’altura, con una serie di eventi di scena al Teatro del Mare – dalla presentazione del Campionato Mondiale ORC 2017 di Trieste, della nota regata 151 Miglia e della Regata delle Torri Saracene, entrambe tappa del circuito dell’Italiano Offshore, alla premiazione del Trofeo Arcipelago Toscano 2016 – che hanno coinvolto
molti appassionati giunti appositamente alla Fiera di Genova.

Milù III vince la Regata delle Torri Saracene

E’ Milù III di Andrea Pietrolucci ad aggiudicarsi l’XI edizione della Regata delle Torri Saracene, valida come prova del Campionato Italiano Offshore.

regata_torri_saracenen_2016

Partite da Torre del Greco sabato 4 giugno, con un vento da Sud Ovest di 10 nodi, le oltre 30 barche iscritte hanno doppiato Punta Campanella, per poi essere sospinte da un Ovest-Sud Ovest, che si è affievolito una volta raggiunta la costa cilentana. Dopo il cancello di Acciaroli, i partecipanti sono stati costretti a bordeggiare alla ricerca delle brezze notturne, che hanno portato la maggior parte della flotta a raggiungere il traguardo di Sapri nella mattinata di domenica.

Il Mylius di Pietrolucci ha coperto le 101 miglia in 14 ore e mezza, staccando di oltre 3 ore in tempo reale Pistrice, il Vismara 40 di Giuseppe Romano. Sulla linea d’arrivo di Sapri sono poi arrivati Ottovolante (Grand Soleil 40 di Fabio Santoro), Le Coq Hardi (X-41 di Maurizio Pavesi) e Alisea (prototipo Wood and Sea di Stefano Mango).

Ancora una volta questa prova del Campionato Offshore si è dimostrata molto tecnica ed è stata seguita da molte persone, sia in diretta streaming, che attraverso il tracking on line. Spettacolare il passaggio del famigerato “cancello” di Acciaroli, il cui controllo è stato gestito in modo magistrale dalla locale sezione della LNI, traguardi volanti vinti sempre da Milù, che si aggiudica sia la Coppa Sabina, che il Trofeo Piapluk.

Prossimo appuntamento per la Regata delle Torri Saracene, dopo le prime due prove (Napoli Torre del Greco e Torre del Greco Sapri), con la partenza notturna di giovedì prossimo, quando i regatanti lasceranno Sapri per raggiungere Agnone.

Classifiche su www.regatatorrisaracene.it