Tag name:classi paralimpiche

La vela non è stata inclusa per i Giochi Paralimpici di Parigi 2024

14 settembre 2018 – World Sailing è scioccata e delusa dall’apprendere che la vela non è stata inclusa dal Comitato Paralimpico Internazionale (IPC) per i Giochi Paralimpici di Parigi 2024.

2.4 annuncio mondiale 2019

La decisione è arrivata (13 settembre 2018) a seguito di una riunione del board dell’IPC all’inizio di questa settimana a Madrid, in Spagna.

La domanda è stata inoltrata prima della scadenza del 9 luglio 2018 e World Sailing è stata informata dall’IPC che la vela non è conforme a uno o più criteri fondamentali per l’inclusione dei giochi come stabilito nel Manuale IPC.

World Sailing incontrerà il più presto possibile la leadership dell’IPC per comprendere ulteriormente i dettagli della decisione presa e l’analisi da parte del team di gestione IPC.

“Abbiamo lavorato instancabilmente per garantire che la vela soddisfacesse i criteri IPC e per assicurare standard di alto livello. Tutti noi di World Sailing siamo profondamente dispiaciuti dalle notizie provenienti dall’IPC. La vela è uno degli sport più inclusivi e adatto per tutti gli atleti. Indipendentemente dalla loro classificazione, gli atleti della vela competono in condizioni di parità – ha ribadito all’IPC – Negli ultimi anni sono stati fatti molti progressi nello sviluppo della Vela Paralimpica e continueremo a fornire un programma di eventi per i velisti che competono regolarmente a livello nazionale e internazionale”. ha affermato Andy Hunt, CEO di World Sailing.

(altro…)

Magnus Liljedah – Vela e Paralimpiadi, un diverso punto di vista

Magnus Liljedahl, oro olimpico in Classe Star nel 2000 a Sydney, fondatore nel 2005 di Team Paradise, un’organizzazione con base a Miami che offre a persone disabili l’opportunità di fare della vela sia per puro godimento personale che a livello agonistico, ci offre un punto di vista differente e controcorrente sull’esclusione del nostro sport dai Giochi Paralimpici 2020.

marta zanetti skud18

Magnus Liljedah dice che l’aspetto Paralimpico della vela è stato un fattore trainante al momento di fondare Team Paradise, tutto ciò che ha a che fare con le Olimpiadi è quello che vuole fare. E ora è estremamente incoraggiante vedere l’enorme sostegno sui social media affinché continuai ad essere disciplina paralimpica. Infatti invita tutti a firmare la petizione per la sua reintegrazione.

Ma la vita ci rifila un sacco di sòle, ed è importante trovare luce in tempi oscuri, trasformando un fatto da negativo a positivo. Così offre un punto di vista diverso, che è di come la rimozione della vela dai Giochi Paralimpici possa essere la cosa migliore che le sia mai capitata.

Essendo classi Paralimpiche, i 2.4mR (singolo), gli SKUD18 (doppio) e i Sonar (triplo) hanno un sacco di regole, regolamenti e classificazioni sulla disabilità che rende tutto estremamente limitativo e costoso.

Secondo Magnus in buona sostanza uscire dagli steccati della vela paralimpica potrebbe aumentare in modo importante il bacino di potenziali velisti, aprendo a diversi gradi di disabilità fino alle regate Open, con anche equipaggi misti, disabili e non.

(altro…)

Mondiali Paralimpici, bronzo per Gualandris-Zanetti

E’ terminata ieri ad Halifax, in Canada, l’edizione 2014 dei Campionati Mondiali Paralimpici, evento che ha riunito nelle acque della capitale della Nuova Scozia i migliori equipaggi del mondo delle classi Skud 18, Sonar e 2.4 mR. L’evento era valido anche per l’assegnazione del primo 50 per cento dei posti nazione per i prossimi Giochi Paralimpici di Rio 2016.

IFDS World Championship 2014 in Halifax, Nova Scotia, Canada

Il vento leggero e molto instabile ha caratterizzato anche l’ultimo giorno di regate e gli sforzi dell’organizzazione, che aveva anticipato alle 10 il primo segnale di avviso per tutte le classi con l’obiettivo di recuperare le prove perse nei giorni scorsi, poco hanno potuto contro una situazione meteo davvero incerta: niente regate quindi per i Sonar – con il titolo Mondiale assegnato ai francesi Jourdren-Vicary-Flageul e un 16mo posto finale per l’equipaggio azzurro formato da Cristiano D’Agaro, Gian Bachisio Pira e Fabrizio Solazzo – e soltanto una prova disputata per i 2.4 mR e gli Skud 18, regata conclusa da Antonio Squizzato al decimo posto e da Marco Gualandris-Marta Zanetti al quinto.

(altro…)

IFDS World Championships 2014 – Gualandris-Zanetti in testa

Ad Halifax, in Canada, ieri è andata in archivio la seconda giornata degli High Liner IFDS World Championships, i Campionati Mondiali delle classi paralimpiche. Nella classe Skud 18, l’equipaggio formato da Marco Gualandris e Marta Zanetti è ancora una volta il protagonista di giornata e grazie ad una nuova vittoria e un terzo posto, conquista la vetta della classifica davanti agli inglesi Rickham-Birrell, campioni del mondo in carica e favoriti della vigilia.

gli_azzurri_gualandris-zanetti_skud_18

Una giornata davvero lunga, quella di ieri, per tutti gli equipaggi impegnati in questa manifestazione organizzata dal Royal Nova Scotia Yacht Squadron, che si concluderà sabato 24 agosto. Splendido il tempo fin dalla mattina, con un caldo sole a brillare in cielo, ma purtroppo l’iniziale assenza di vento ha costretto i concorrenti ad un’attesa di oltre due ore in mezzo al mare. Poi, verso le 14:30, finalmente è entrato un vento da Ovest tra i 10 e i 15 nodi d’intensità, che ha consentito di svolgere due regate per ciascuna delle tre classi in acqua.

Nello Skud 18, come già anticipato, Gualandris-Zanetti hanno nuovamente regatato molto bene, riuscendo a conquistare la leadership della classifica dopo un totale di quattro regate (di cui due vinte dagli azzurri). Nel 2.4, invece, Antonio Squizzato ha ottenuto un 28-17 di giornata ed è 28mo in classifica (al comando l’inglese Helena Lucas), mentre l’equipaggio del Sonar formato da Cristiano D’Agaro, Gian Bachisio Pira e Fabrizio Solazzo, dopo un decimo posto nella prima prova del giorno, è incappato in una squalifica a causa di una protesta persa con l’equipaggio norvegese ed è 13mo nella generale (in testa i canadesi Tingley-Lutes-Campbell).

Classifiche complete su www.ifdsworlds2014.ca – Foto di Massimo Dighe

Iniziano i Campionati Mondiali delle Classi Paralimpiche ad Halifax

Si aprono ufficialmente domani, alle ore 18, gli High Liner IFDS World Championships, i Campionati Mondiali delle Classi Paralimpiche in programma ad Halifax, in Canada, fino al prossimo 24 agosto.

CLASSE 2.4 - ITA 104 ANTONIO SQUIZZATO - FOTO FABIO TACCOLA©

Alla cerimonia d’inaugurazione saranno presenti i 176 atleti, con i rispettivi coach in rappresentanza delle varie squadre nazionali, iscritti a questo appuntamento clou della stagione della vela paralimpica, prima regata di qualificazione per le Paralimpiadi di Rio de Janeiro 2016, dove verrà assegnato il primo 50 per cento dei posti per le nazioni (per il restante 50 per cento si dovranno attendere i prossimi IFDS World Championships, in programma a Melbourne, in Australia, nel 2015).

Poi, da martedì, spazio alle competizioni, con le tre classi paralimpiche – 2.4, Sonar e Skud – distribuite nei tre campi di regata allestiti dall’organizzazione nelle fredde acque di Halifax, la capitale della Nuova Scozia.

(altro…)