Tag name:federvela

Il primo Clinic FIV Mini 6.50

È stato presentato il 7 novembre al Porto Turistico di Roma, il primo Clinic FIV Mini 6.50, uno stage organizzato dalla Federazione Italiana Vela per i velisti della Classe Mini 6.50, iniziato lunedì 5 Novembre.

cmartina_orsini-mini650clinic-2018-94415

cmartina_orsini-mini650clinic-2018-94415
Immagine 1 di 3

Il Clinic dura una settimana, durante la quale i dodici atleti della classe italiana ricevono formazione attraverso incontri e consulenze quotidiane con esperti del settore e navigatori oceanici quali Giovanni Soldini, Giancarlo Pedote, Vittorio Bissaro e il presidente della Classe Mini 6.50 Ambrogio Beccaria. A presentare l’evento con i navigatori, in veste di docenti, anche il Presidente della FIV Francesco Ettorre, il consigliere FIV con delega alla vela d’altura Donatello Mellina, il presidente della IV Zona Giuseppe D’Amico, l’Assessore allo Sport e Cultura del X Municipio di Roma Silvana Denicolò e il padrone di casa, Stefano Cavallari, in rappresentanza del Porto Turistico di Roma.

Il Mini 6.50 è un’imbarcazione a vela di appena 6,5 metri di lunghezza utilizzata per impegnative traversate e considerata la porta d’ingresso della vela oceanica, un trampolino di lancio per più importanti sfide. Con questo primo stage tecnico la Federazione Italiana Vela intende affermare l’Italia quale protagonista nel panorama della Vela Oceanica, e sostenere i ‘ministi’ italiani nella preparazione di una campagna di partecipazione alla prossima Mini-Transat in programma nell’ottobre 2019, fornendo loro strumenti utili alla messa a punto dell’imbarcazione, alla gestione della navigazione, e alla definizione di un programma sportivo e di comunicazione.

(altro…)

Dal 2018 titolazione di Campionato Italiano per (quasi) tutte le Classi

Il Consiglio federale ha deliberato che dal 2018 verrà estesa la titolazione di Campionato Italiano ai campionati di tutte le Classi – e non più solo quelle olimpiche come nel passato – (ndr. prima quelle non olimpiche venivano definiti Campionati Nazionali) per tutte le manifestazioni finalizzate all’assegnazione di Titolo di Campione d’Italia.

Per cui ci saranno tanti Campionati Italiani quante sono le Classi e tanti Campioni Italiani quanti saranno i vincitori di questi eventi.

L’assegnazione del titolo non è in automatico ma, per salvaguardare i contenuti tecnici e prestativi propri di un Campionato Italiano, avverrà solo se in regata non vi saranno meno di quindici barche.

Via | www.federvela.it

La FIV il 2 giugno celebra il Vela Day

Il 2 giugno nelle sedi di 200 Società affiliate FIV e nelle città di Bari e Roma si terrà il Vela Day, la giornata che la Federazione Italiana Vela e Kinder + Sport hanno istituito per promuovere la cultura del mare e lo sport della vela. L’iniziativa rientra nell’ambito del programma di eventi celebrativi dei 90 anni della Federazione Italiana Vela.

Il Vela Day sarà protagonista con “Kinder + Sport” a Bari sulla terrazza del Fortino Sant’Antonio dove giovani e meno giovani potranno visitare lo spazio Kinder per cimentarsi in varie discipline sportive e incontrare campioni dello sport, fra cui la campionessa olimpica Alessandra Sensini.

A Roma il Vela Day avrà il suo “cuore pulsante” al Porto Turistico di Roma dove sarà possibile partecipare ad uscite in barca a vela su cabinati d’altura e vivere all’interno del marina le sensazioni e le emozioni che prova ogni giorno chi va per mare.

In entrambe le città si potrà provare la vela sul simulatore messo a disposizione della FIV, cimentarsi in lezioni di nodi o toccare con mano le imbarcazioni a vela utilizzate dalle squadre giovanili e dagli atleti olimpici agli ultimi Giochi di Rio 2016.

(altro…)

Il 2 giugno il VelaDay della Federvela

La Federazione Italiana Vela ha deciso di fare quello che la RYA (la federvela inglese) fa da anni con il suo Push the Boat Out. Con la differenza che la RYA supporta l’iniziativa con una massiccia comunicazione. Per la Federvela invece solo uno scarnissimo comunicato e nessun riferimento nella pagina principale del sito.

Questo il comunicato: Nell’ambito di un rinnovato impegno nell’attività di promozione e divulgazione del nostro sport la Federazione Italiana Vela intende, in questo nuovo quadriennio olimpico, dar vita ad un appuntamento che diverrà sistematico: il Vela Day.

L’iniziativa, che è volta ad aprire le porte dei Circoli Velici per avvicinare e far conoscere le realtà della Vela al grande pubblico, è tra quelle a cui la Federazione attribuisce grande valore per sostenere l’attività sul Territorio gestita dai Circoli Affiliati.

Con questa iniziativa, che si terrà in tutta Italia il prossimo 2 giugno, la Federazione Italiana Vela punta ad offrire alle Società affiliate un’occasione per promuovere se stesse e le attività che queste offrono.

Ogni Circolo Velico pianificherà la giornata in base alle proprie necessità e possibilità, evidenziando l’aspetto ludico e giocoso dell’iniziativa riservata a partecipanti dai sei anni in poi.

Alla breve visita della sede e delle attrezzature a terra potranno seguire delle uscite a vela (su imbarcazioni multiple o cabinati), con la presenza di Istruttori che durante la navigazione potranno fornire semplici nozioni per appassionare a questo sport i partecipanti.

L’occasione è mirata ad offrire corrette informazioni sullo sport della Vela e sulle modalità di praticarlo, al fine di facilitare nuove attenzioni ed adesioni, specialmente tra i più giovani, alle iniziative organizzate dai Circoli Velici.

Info (molto poche) www.federvela.it/veladay

Francesco Ettorre è il nuovo Presidente della Federazione Italiana Vela per il quadriennio 2017-2020

29 Ottobre 2016 – Francesco Ettorre, classe 1970, è il nuovo Presidente della Federazione Italiana Vela per il quadriennio 2017-2020. Eletti in Consiglio Federale Domenico Foschini, Fabio Colella, Alessandro Mei, Adolfo Villani, Pietro Sanna, Donatello Mellina, Ignazio Florio Pipitone, Francesco Rebaudi, Ivan Branciamore e Luisa Franza.

Francesco Ettorre foto Taccola 01

Francesco Ettorre foto Taccola 01
Immagine 1 di 3

Francesco Ettorre è il nuovo Presidente della Federazione Italiana Vela (FIV), in carica per il quadriennio 2017-2020: l’ha deciso oggi la XLVII Assemblea Nazionale Elettiva della FIV, riunita a Genova, presso il Teatro della Corte in Piazza Borgo Pila, per il rinnovo delle cariche federali.

Nato a Giulianova (Teramo) nel 1970, sposato con un figlio e Dottore Commercialista con Laurea in Economia e Commercio, Francesco Ettorre, che nel quadriennio 2009-2012 aveva ricoperto il ruolo di Consigliere Federale e nel successivo di Vice-Presidente e Consigliere Federale con Delega all’Amministrazione e ai Rapporti con il Territorio, era il candidato unico per la Presidenza ed è stato eletto oggi dall’Assemblea Nazionale
Elettiva con un totale di 537 voti (35 le schede bianche) su 572 presenti con diritto di voto, ovvero l’86 per cento della forza votante. Decimo Presidente della Federazione fondata nel 1927, Ettorre succede a Carlo Croce, Presidente della FIV negli ultimi otto anni e attuale Presidente di World Sailing, la federazione velica mondiale.

(altro…)

CS Vela Olimpica FIV – Altri tre equipaggi azzurri per i Giochi di Rio 2016

The Sailing World Cup HyËres TPM brings together the very best international competitors over a 10 day period and, as such, it is the biggest sailing event in France in terms of participants and international representation. A veritable feast of sailing and a vital part of preparation for the Olympics, the Sailing World Cup is a flagship event attended by all the greatest athletes. SWC in figures: 10 Olympic series entered, 2 Paralympic series, 60 nations represented, 350 organisers and volunteers, 80 organiser boats, 27 international judges. image ©Jesus Renedo/Sailing Energy/World Sailing

The Sailing World Cup HyËres TPM brings together the very best international competitors over a 10 day period and, as such, it is the biggest sailing event in France in terms of participants and international representation. A veritable feast of sailing and a vital part of preparation for the Olympics, the Sailing World Cup is a flagship event attended by all the greatest athletes. SWC in figures: 10 Olympic series entered, 2 Paralympic series, 60 nations represented, 350 organisers and volunteers, 80 organiser boats, 27 international judges. image ©Jesus Renedo/Sailing Energy/World Sailing
Immagine 1 di 7

The Sailing World Cup HyËres TPM brings together the very best international competitors over a 10 day period and, as such, it is the biggest sailing event in France in terms of participants and international representation. A veritable feast of sailing and a vital part of preparation for the Olympics, the Sailing World Cup is a flagship event attended by all the greatest athletes. SWC in figures: 10 Olympic series entered, 2 Paralympic series, 60 nations represented, 350 organisers and volunteers, 80 organiser boats, 27 international judges. image ©Jesus Renedo/Sailing Energy/World Sailing

Il Consiglio Federale ha deciso l’impostazione finale della Squadra della Vela alle prossime Olimpiadi di Rio e ratificato i nominativi di altri tre equipaggi che potranno far parte della Spedizione Olimpica Azzurra a Rio 2016, una volta approvati dal CONI: si tratta di Ruggero Tita-Pietro Zucchetti (Skiff Maschile 49er), Giorgio Poggi (Singolo Maschile per equipaggi pesanti Finn) e Silvia Zennaro (Singolo Femminile Laser Radial), che si aggiungono ai cinque equipaggi già proposti al Comitato Olimpico Nazionale nei mesi scorsi.

Con questi equipaggi sono stati quindi forniti al CONI tutti i nominativi delle classi per le quali finora la FIV ha confermato la partecipazione Olimpica, nomi che si aggiungono a quelli già proposti al Comitato Olimpico Nazionale nei mesi scorsi: Giulia Conti-Francesca Clapcich (Skiff Femminile 49er FX, CC Aniene-Aeronautica Militare), Vittorio Bissaro-Silvia Sicouri (Catamarano per equipaggi misti Nacra 17, Fiamme Azzurre), Flavia Tartaglini (Tavola Femminile RS:X, Fiamme Gialle), Mattia Camboni (Tavola Maschile RS:X, Fiamme Azzurre) e Francesco Marrai (Singolo Maschile Laser Standard, Fiamme Gialle). Restano in sospeso i doppi 470 Maschile e Femminile, le ultime due classi per le quali la Federazione Italiana Vela è in attesa di una comunicazione ufficiale da parte di World Sailing, la Federvela internazionale, che verosimilmente si esprimerà entro il 15 giugno.

Visita medica obbligatoria per le regate

logo fivIl Consiglio Federale in occasione della sua 457ma riunione ha ritenuto di precisare le precedenti indicazioni federali emanate sul limite di età a 60 anni e sulla obbligatorietà della certificazione medica sportiva di tipo B.

In attesa che il CONI esamini e approvi l’intera proposta federale di nuova classificazione dell’attività agonistica velica, inclusi appunto i nuovi limiti partecipativi d’età e il collegato obbligo della certificazione medica di tipo B, il Consiglio ha precisato che tali indicazioni continuano a valere unicamente per quei tesserati che fanno parte delle Squadre Federali delle Classi Olimpiche e Giovanili, ufficialmente convocati dalla FIV per la partecipazione a manifestazioni internazionali in Italia e all’estero.

Solo per questi quindi continua a valere il limite partecipativo di età, attualmente fissato a 60 anni e l’obbligo della visita medica di tipo B.

Per tutti gli altri tesserati, impegnati a titolo personale a manifestazioni nazionali e internazionali in Italia e all’estero, inclusi necessariamente i vari Campionati Europei e Mondiali di tutte le Classi diverse da quelle Olimpiche e Giovanili di interesse federale, restano confermate le indicazioni normative sin qui in vigore (no limite a 60 anni e conferma possesso certificazione medica di tipo A).

Visita Medica di tipo B per l’attività agonistica FIV

logo fivA partire dall’anno 2016 gli atleti che intendono partecipare a Campionati MondialiEuropei e/o d’Area di qualunque Classe e gli atleti ammessi alle Selezioni Nazionali della Classe OPTIMIST, avranno l’obbligo di  sottoporsi della Visita Medica di tipo AGONISTICO (indicata sulla tessera FIV come tipo B).

La Normativa completa sul tesseramento è consultabile interamente sul sito FIV www.federvela.it

Concorso fotografico FIV 2015

Anche quest’anno la Federazione Italiana Vela ha indetto un concorso fotografico riservato a coloro che stanno frequentando o hanno frequentato un Corso di Vela presso una Scuola di Vela FIV. Al Concorso possono partecipare tutti i possessori di tessera FIV valida per l’anno in corso.

scuolavela2015

Le foto dovranno ritrarre scene direttamente riconducibili all’attività della Scuola Vela FIV e potranno essere scattate con ogni tipo di supporto (macchina fotografica, smartphone, tablet…). Gli scatti – una tua foto o degli amici o un selfie – dovranno essere postati sulla pagina Facebook della Scuola Vela FIV tra le ore 09:30 del 10 agosto e le 21 del 23 agosto 2015. Le 10 foto che avranno ottenuto più “MI PIACE” sulla pagina www.facebook.com alle ore 21.00 del 6 settembre 2015, verranno pubblicate sul sito FIV e verranno stampate ed esposte presso lo Stand FIV al Salone della Nautica di Genova, che si terrà dal 30 Settembre al 5 ottobre 2015.

Un premio speciale verrà assegnato alle foto che otterranno più “MI PIACE” e alla foto valutata più meritevole dal fotografo FIV Fabio Taccola.

Alle Scuola Vela FIV di riferimento delle foto vincitrici del concorso verrà consegnata una targa ricordo e verrà fornito gratuitamente il materiale didattico per la Scuola Vela FIV 2016.

Link: La pagina facebook della Scuola Vela FIV – Il regolamento del concorso

Carlo Potestà vince l’appello sulla squalifica alla Roma-Giraglia 2014

Qualcuno ricorderà che alla fine della Roma-Giraglia 2014 Carlo Potestà, primo in reale sul suo Elan 410 Phantomas, fu accusato dallo stesso CdR di aver acceso il motore durante la regata e di conseguenza squalificato, fu applicata la RRS 69, comportamento antisportivo. La vittoria fu assegnata a Matteo Miceli.

carlo potesta 01

Ora leggo su Facebook che l’appello è stato discusso, lo stesso Potestà scrive:

E’ un anno che sono tormentato da accuse infamanti sul comportamento antisportivo per aver usato il motore per vincere la Roma-Giraglia 2014 e secondo alcuni anche la Roma per 1 2014 e la Roma per 2 2013, questa solo in tempo compensato. La prima udienza, 29 giugno 2014, in cui prima i giudici mi propongono il ritiro e al mio rifiuto mi squalificano con applicazione della reg 69, alla mia richiesta di chiarimento, dicono e scrivono: lei non si preoccupi, lo sappiamo noi. Faccio subito richiesta di Appello a Genova, per fortuna nella FIV, Giuria d’Appello ci sono persone competenti che accolgono l’Appello, sentenziando non solo vizi procedurali ai giudici, ma anche mancanza del contraddittorio e doppia versione. Il 18 luglio è stata convocata l’udienza finale, praticamente è stata rifatta la prima udienza con procedure corrette e la presenza del giudice Michele Micalizzi, la sentenza ufficializzata ieri sera 23 luglio vede respinte le 3 testimonianze portate dal presidente del CdP, recepite le prove fotovideo e meteo, Zigrib e Lamma 3 km da me portate e altresì respinte le proteste perchè in mancanza di prove non ci sono fatti accertati. Scusate se Vi ho tediato, ma è un anno che aspetto questo momento, spero che i giornalisti diano lo stesso spazio a questa notizia di quello dato un anno fà, anche se i contenuti sono notevolmente cambiati.

Per correttezza va detto che la “sentenza” non scagiona completamente Potestà, è un po’ un’assoluzione per mancanza di prove. Quello che è certo è che il CDR ne esce malissimo per come ha gestito la protesta e tutta la situazione nel suo complesso.

Via | www.facebook.com