Tag name:Fraglia Vela Desenzano

Campionato Nazionale 2016 della Classe Hansa

Concluso alla Fraglia Vela Desenzano il Campionato Nazionale 2016 della Classe Hansa, dal 15 al 18 settembre 11 equipaggi da Liguria, Friuli Venezia Giulia, Trentino, Veneto e Lombardia che hanno combattuto fino all’ultimo secondo per la vittoria.

Campionato Nazionale 2016 Hansa 01

Campionato Nazionale 2016 Hansa 01
Immagine 1 di 6

Nella prima giornata gli equipaggi hanno dovuto combattere non solo con la fatica che una regata richiede, ma anche con le condizioni meteo decisamente avverse. Meteo che sabato e domenica è tornato a favore con un splendido sole e con esso anche un’avvincente regata dove il livello tecnico degli equipaggi, molto equilibrato, ha permesso agli spettatori di godersi una fantastica regata con imbarcazioni bellissime e colorate offrendo così uno spettacolo meraviglioso sulle sponde della città di Desenzano del Garda.

Alla fine la vittoria è andata a Enrico Carrea e Sebastiano Canto della Lega Navale di Genova che fin dalla prima prova hanno dato a vedere sulle loro capacità veliche, mentre a conquistare la seconda e terza posizione sono stati equipaggi della FVD-Sailability Team, squadra agonistica della Fraglia Vela Desenzano, con equipaggi rispettivamente così composti: Luca Mantovani (vice-campione europeo nel 2012) con Beatrice Vit (vice- campionessa all’Italiano del 2015), e Dario Stevanato con Michele Lazzarin.

Spettacolare è stata l’intera macchina organizzativa, nessun intoppo, tutto perfetto, tutti felici di questa partecipazione. Dobbiamo fare un grande plauso a tutta la Fraglia Vela Desenzano, alle associazioni Sailability onlus e Marinai D’Italia per la loro, oramai riconosciuta, bravura nel saper organizzare e gestire alla perfezione eventi di tale portata ed importanza.

Foto e classifiche su Facebook

Una RS Venture Keel per Sailability ONLUS

Sailability ONLUS, associazione senza scopo di lucro che fa base alla Fraglia Vela Desenzano e che si occupa di agevolare l’accesso alla vela (ma non solo) delle persone disabili, ha preso una RS Venture Keel.

La barca può portare fino a 640kg di equipaggio. Oltre ai due sedili ci sono anche delle piccole panche laterali. Ha una doppia timoneria e i sedili possono essere “spostati” più avanti e più indietro in funzione della lunghezza delle gambe della singola persona. Lo schienale è alto al punto giusto per aiutare chi ha meno stabilità del tronco anche quando la barca sbanda.

sono disponibili due kit di vele, uno per utilizzo di scuola vela con meno superficie e uno standard RS per la versione più “tirata”. Fronte sedili c’è una torretta con tutte le scotte e rinvii delle varie cime.

La deriva, zavorrata a siluro, è basculante tramite piccolo paranchetto removibile. In sostanza è una barca che che si può condurre da seduti gestendola per la sua quasi totalità.

L’armo è randa (con terzaroli), fiocco (con rollafiocco) e gennaker. Sulla carta sembra davvero performante e di facile gestione.

La scheda:

(altro…)