Tag name:Francesco Cappelletti

Golden Globe Race, la situazione dopo 30 giorni di regata

Golden Globe race 30 luglio 2018

Mentre i leader della flotta durante il fine settimana hanno attraversato l’Equatore, il sistema di tracciamento dà a Philippe Péché (FRA) Rustler 36 PRB un vantaggio di 18 miglia sul francese Jean-Luc Van Den Heede, con l’olandese Mark Slats in terza posizione. Ma i computer tracciano percorsi dritti – in questo caso dalle Isole di Capo Verde al Capo di Buona Speranza – senza tenere conto del sistema di alta pressione del Sud Atlantico, che questi marinai devono aggirare prima di scendere nelle latitudini dei Quaranta ruggenti.

Slats con il suo Rustler 36 Ohpen Maverick è quasi 1.000 miglia a ovest dal gruppo principale della flotta e 36 miglia a sud di Péché che traccia una rotta intermedia lungo l’Atlantico con Matmut di Van Den Heede più a est e 37 miglia a sud. La speranza dell’Olandese è che gli alisei sudorientali si spostino più a est nei prossimi due giorni, per dargli un vantaggio di uno o due giorni sui rivali.

Jean-Luc ha riferito sulla sua barca è tutto in ordine e che sta ottenendo eccellenti previsioni del tempo dalla rete radio Ham. Ha anche riferito di non aver avuto alcuna pioggia fin dall’inizio, in netto contrasto con la maggior parte degli altri nella flotta, incluse Slats che oggi grazie a un acquazzone ha fatto il pieno di acqua potabile.

Tra gli altri potenziali vincitori di questa settimana figurano la britannica Susie Goodall (Rustler 36 DHL Starlight) il cui regalo di compleanno è stato guadagnare il 4° posto, e l’estone Uku Randmaa che è balzato dal 7° al 5°. Goodall ha sfruttato al massimo la calma inaspettata stamattina per tuffarsi in mare e strofinare il fondo della barca.

Francesco Cappelletti, a bordo della sua Endurance 35 007, in Classe Carozzo, riservata a coloro che vogliono continuare l’avventura GGR nonostante il ritiro dalla competizione, partito oltre 20 giorni dopo gli avversari, è circa all’altezza dello stretto di Gibilterra e ha comunicato di avere il morale alto grazie a un buon ritmo sonno/veglia.

Per le ultime posizioni www.goldengloberace.com/livetracker

Golden Globe Race, partito anche Francesco Cappelletti

Lunedì 23 luglio 2018 – Sono passati 23 giorni dalla partenza della Golden Globe Race il 1° luglio. In testa, il francese Philippe Peche (Rustler 36 PRB) è stato il primo a catturare i venti freschi di sud-est e a virare facendo rotto per sud-ovest.

Francesco Cappelletti

Il secondo Jean-Luc Van Den Heede (Rustler 36 Matmut) 50 miglia alle spalle del primo, è ancora sul podio, ma dovrebbe essere superato dall’olandese Mark Lamelle (Rustler 36 OHPen Maverick). La sfida ora è approfittare del vento per superare il Capo di Buona Speranza senza rimanere bloccati nell’alta pressione del Sud Atlantico.

Sabato 21 il nostro Francesco Cappelletti, che non era riuscito a partire il 1° luglio, alla fine ha lasciato i Sables d’Olonne, alla ricerca della flotta del GGR 2018 ma si è anche ritrovato senza vento nella baia da Biscaglia. Francesco Cappelletti naviga a bordo della sua Endurance 35, la 007 nella Classe Carozzo, riservata a coloro che vogliono continuare l’avventura GGR nonostante il ritiro dalla competizione.

Anche l’ungherese-americano Istvan Kopar fermandosi a Sao Vincente, nelle isole di Capo Verde, per una riparazione sul suo Pulewind 35 ha cambiato categoria. Si unisce al francese Antoine Cousot nella classe di Chichester riservata a coloro che si fermano una volta.

Per le ultime posizioni www.goldengloberace.com/livetracker

Domenica 1 luglio 2018 parte la Golden Globe Race 2018

Domenica 1 luglio 2018 17 velisti provenienti da 12 paesi partiranno per un’avventura di 9-10 mesi, come è avvenuto nel 1968 per la Sunday Times Golden Globe Race.

Uku Randmaa (EST), Jean-Luc Van Den Heede (FRA), Loic Lepage (FRA), Mark Slats (NED), Gregor McGuckin (IRE), Igor Zarertskiy (RUS), Mark Sinclair (AUS),Tapio Lehtinen (FIN), Ertan Beskardes (GBR), Abhilash Tomy (Ind), Susie Goodall (GBR) Premier rang: Istvan Kopar (USA), Are Wiig (NOR), Kevin Farebrother (AUS), Antoine Cousot (FRA), Nabil Amra (PAL) Photos: Christophe Favreau Crédit photo : Les Sables d’Olonne Agglomération

Nel 1968/69 Sir Robin Knox-Johnston fu il primo uomo ad aver fatto il giro del mondo in solitario, non-stop, mentre Moitessier una volta doppiato l’Horn ha continuato a navigare verso Est “per salvare la mia anima da un mondo sempre più commerciale” come amava dire.

È proprio su Suhaili, la barca con cui Sir Robin Knox-Johnston ha vinto questa sfida nel 1969, che sarà data la partenza del Golden Globe Race questa Domenica alle 12:05.

Unico italiano al via Francesco Cappelletti, 40 anni, pisano, che purtroppo ha dovuto portare il suo Endurance 35 “007” via strada. Arrivato lo scorso lunedì a Sables d’Olonne, la barca è armata e in acqua ma Cappelletti ha ancora molto da fare: caricare il cibo, fare 3 giorni di vela in solitaria prima della chiusura ufficiale della linea di partenza il 7 luglio a mezzogiorno

Le 17 barche dellla 2018 Golden Globe Race:

(altro…)

Francesco Cappelletti alla Golden Globe Race 2018

Marina di Pisa, 08/09/2017 – Francesco Cappelletti è l’unico skipper italiano che affronterà la Golden Globe Race 2018, la più lunga e rischiosa delle regate in barca a vela: intorno al mondo, in solitaria, senza scalo, senza tecnologia satellitare.

La regata partirà da Plymouth, UK, il 30 giugno 2018, esattamente 50 anni dopo la prima circumnavigazione del globo in solitaria, quando su nove concorrenti solo uno giunse al traguardo dopo nove mesi di navigazione.

I concorrenti della Golden Globe Race 2018 useranno gli stessi mezzi tecnici disponibili nel 1968. Navigheranno senza GPS, usando il sestante. Comunicheranno solo via radio. Dovranno avere indipendenza energetica ed alimentare per l’intera circumnavigazione.

Francesco, skipper toscano di 39 anni con alle spalle altre esperienze di navigazione oceanica, ha disposto la sua base operativa al Porto di Pisa (PI), dove sta preparando alla regata il suo Endurace 35, un ketch di 11 metri del 1975.

(altro…)