Tag name:La Spezia

Spezia, la presentazione delle Campagne d’Istruzione 2018 delle navi scuola a bordo del Vespucci

Mercoledì 20 giugno verranno resi noti gli itinerari di tutte le navi scuola impegnate nella formazione degli allievi Ufficiali, Marescialli e Volontari in ferma prefissata della Marina.

Nave Scuola Amerigo Vespucci 01

Nave Scuola Amerigo Vespucci 01
Immagine 1 di 41

Mercoledì 20 giugno alle ore 12:30, a bordo di nave Amerigo Vespucci in sosta presso l’Arsenale Militare di La Spezia in occasione dell’evento internazionale Seafuture, sarà presentato il programma di tutte le campagne d’istruzione 2018.

Sul ponte della nave, alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio di squadra Valter Girardelli, saranno descritte le attività che le navi scuola della Marina svolgeranno a favore degli allievi della prima classe dell’Accademia Navale di Livorno, degli allievi delle scuole Sottufficiali di Taranto e La Maddalena e dei Volontari in Ferma Prefissata Quadriennale.

Anche quest’anno le unità a vela della Marina Militare saranno impegnate insieme al Cacciatorpediniere Luigi Durand De La Penne nel corso del periodo estivo per la formazione e l’addestramento degli allievi secondo le tradizioni ed i valori etici, che ieri come oggi, continuano ad ispirare gli uomini e le donne di mare.

Nave Vespucci porterà nuovamente il tricolore in Nord Europa, mentre nave Palinuro si addestrerà in Mediterraneo Centrale, spingendosi fino in Mar Nero. Nave De La Penne si spingerà oltre le “colonne d’Ercole” per toccare le sponde atlantiche dell’Africa Centrale, mentre le unità a vela minori Orsa Maggiore, Caroly e Corsaro II, graviteranno nel Mediterraneo Centrale ed Occidentale.

La presenza delle unità in addestramento in contesti marittimi diversificati, assicurerà una proficua attività di presenza e di promozione del made in Italy in aree diverse e eterogenee garantendo un efficace ritorno d’immagine per le Forze Armate italiane e per tutto il Paese.

Le Vele d’Epoca nel Golfo 2018 – Vincono Ojalà II e Margaret

10 giugno 2018 – Ojalà II e Margaret si sono aggiudicate la vittoria rispettivamente nelle categorie Yachts Classici e Yachts d’Epoca in occasione della prima edizione di “Le Vele d’Epoca nel Golfo”, evento organizzato dall’AIVE e sponsorizzato dalla Michel Herbelin – Chronos Diffusion.

Ojalà II (1973)_Foto Maccione

Ojalà II (1973)_Foto Maccione
Immagine 1 di 7

La flotta era composta da imbarcazioni costruite tra i primi del Novecento e gli anni Ottanta. Il raggruppamento Storiche ha partecipato a una veleggiata svolta in parallelo alla regata. Due le regate disputate. Grande successo per la visita guidata ai restauri in corso del cantiere Valdettaro e al Faro dell’Isola del Tino.

Margaret tra gli Yachts d’Epoca e Ojalà II tra gli Yachts Classici. Sono queste le barche a vela che alle Grazie, nel Golfo della Spezia, si sono aggiudicate la vittoria nella propria categoria in occasione della prima edizione di “Le Vele d’Epoca nel Golfo”, regate dedicate alle imbarcazioni d’epoca e classiche organizzate dall’AIVE, Associazione Italiana Vele d’Epoca, in sinergia con il Circolo Velico della Spezia, il supporto dell’Associazione Vele Storiche Viareggio.

Margaret, condotto in regata da Davide Besana e dal velaio delle barche d’epoca Guido Cavalazzi, è un 8 Metri S.I. (Stazza Internazionale) lungo oltre 14 metri, varato in Norvegia nel 1925 su progetto di Johan Anker. Ojalà II, che ha preceduto in classifica i Sangermani Alcyone del 1952 e Chaplin del 1974 della Marina Militare, è uno sloop bermudiano costruito in alluminio nel 1973 dal cantiere olandese Royal Huisman su piani di Sparkman & Stephens.

Entrambe si sono aggiudicate un cronografo della collezione Newport Sport Chic messo in palio dallo sponsor Michel Herbelin. Alcor del 1964, un modello Cap Nord del cantiere francese Jean Boudignion, si è imposta su Melisande del 1928 e sul ketch Half Moon del 1982 nel corso della veleggiata svoltasi in parallelo alla regata. Half Moon, in evidenza nella prima delle due veleggiate, non ha purtroppo potuto partecipare alla seconda. Le prove delle regate si sono svolte lungo percorsi a triangolo di circa 8 miglia, con venti di intensità variabile tra 6 e 10 nodi provenienti dai quadranti occidentali. Le premesse ci sono tutte affinché l’appuntamento si ripeta ogni anno. Il Golfo dei Poeti riparato dai venti consente infatti di organizzare belle regate con ogni tempo e il borgo ligure delle Grazie è stato più volte paragonato a una baia caraibica.

(altro…)

Le Vele d’Epoca nel Golfo nel Golfo della Spezia

Dall’8 al 10 giugno 2018 nel Golfo della Spezia, borgo ligure delle Grazie, si svolgerà la prima edizione di “Le Vele d’Epoca nel Golfo”, raduno di imbarcazioni a vela che hanno contribuito a scrivere pagine indimenticabili di storia dello yachting.

La manifestazione è organizzata dall’AIVE, l’Associazione Italiana Vele d’Epoca fondata nel 1982 (www.aive-yachts.org) in sinergia con il Circolo Velico della Spezia, il supporto dell’Associazione Vele Storiche Viareggio e la sponsorizzazione del brand Michel Herbelin – Chronos Diffusion, prestigiosa manifattura dell’alta orologeria francese (www.michel-herbelin.com/web e www.chronosdiffusion.eu).

Sito più strategico non poteva essere individuato, sia per la posizione geografica riparata dai venti che per le sue caratteristiche. La località appartiene al territorio del Comune di Portovenere, che, dal 2004, con delibera della Giunta comunale, è stato proclamato “Comune delle Vele d’Epoca”, con il preciso scopo di ospitare e promuovere la conoscenza delle imbarcazioni a vela d’epoca, considerate uno strumento di valorizzazione delle tradizioni legate alla popolazione locale ed allo sviluppo dei mestieri del mare. Nel corso dei due giorni la flotta attesa a Le Grazie si confronterà in mare in occasione di regate e gli equipaggi presenti parteciperanno ad una serie di eventi collaterali legati alla storia ed alle tradizioni navali del Golfo.

Le classi ammesse
(altro…)

E’ Gianluca Colnago il Velista annegato a La Spezia

17 Aprile – Un gommone dei Vigili del fuoco, chiamato da una motovedetta della Capitaneria di porto, ha recuperato oggi il corpo di un velista italiano di 58 anni morto annegato vicino alla diga di Lerici. L’incidente è avvenuto intorno alle 13.

Velista annegato a Lerici

L’uomo era caduto dalla barca che era stata colpita da una grande onda generata dal mare agitato e dal forte vento. Secondo quanto riportato non indossava il giubbotto salvagente, i compagni, con lui sulla barca a vela, gli hanno gettato un salvagente anulare, che evidentemente, purtroppo, non è riuscito a raggiungere.

Le condizioni meteo erano tali da rendere difficile anche il recupero del cadavere, tanto che la Capitaneria di porto ha chiesto aiuto ai vigili del fuoco che, adeguatamente protetti, sono entrati in acqua e hanno recuperato la salma.

Gli uomini della Capitaneria di porto hanno ascoltato i testimoni per ricostruire esattamente la dinamica dell’incidente.

Aggiornamento: Il velista si chiamava Gianluca Colnago, viveva nella provincia di Milano ed era molto esperto. Durante una manovra, una cima si sarebbe impigliata e l’uomo provando a liberarla avrebbe perso l’equilibrio cadendo in mare.

Lo skipper si trovava a bordo di un’imbarcazione di 15 metri che era partita dal borgo di Fezzano, sulla costa occidentale del golfo della Spezia. Colnago stava preparando, con altri 5 amici una traversata tra la Liguria e la Sardegna programmata nei prossimi giorni.

Festa della Marineria – Amerigo Vespucci – Giorni e orari di visita

Nave Scuola Marina Militare Amerigo Vespucci

La Spezia – La nave scuola della Marina militare Amerigo Vespucci in questi giorni è a la Spezia per la Festa della marineria 2013, tappa conclusiva della ‘Mediterranean Tall Ships Regatta 2013’.

Dopo la sosta a Tolone, dove durante i tre giorni di sosta è stata visitata da oltre 15.000 persone, il veliero della Marina Militare è partito per partecipare alla regata dedicata alle Tall Ships, organizzata dalla Sail Training International (S.T.I.).

A La Spezia La Amerigo Vespucci è ormeggiata presso il Molo Italia ed è aperta a tutti per le visite a bordo:

venerdì 4 ottobre: dalle 17 alle 20
sabato 5 ottobre: dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 16.30
domenica 6 ottobre: dalle 15 alle 18

La Spezia – Festa della Marineria 2013

Sono partite da Barcellona con destinazione il porto francese di Tolone, dove rimarranno dal 27 al 30 settembre, le 28 Tall Ships che partecipano alla prima tappa della Lycamobile Mediterranean Tall Ships Regatta.

MedRegattaweb02-1-550x300

Saranno invece 36 le “regine del mare” che prenderanno parte alla seconda tappa della Regata, da Tolone a la Spezia, dove arriveranno venerdì 4 ottobre, in occasione della terza edizione della Festa della Marineria, che si svolgerà dal 3 al 6 ottobre.

(altro…)