Tag name:Marsala

Il kitesurf da promessa a realtà

Un paio di anni fa l’incipit di questo articolo avrebbe recitato “uno sport in ascesa” la realtà allo stato attuale delle cose è il vero e proprio boom del kitesurf.

kitesurf

Un fenomeno simile accadde piu’ di 20 anni fa con lo snowboard, che nacque e si differenziò subito dallo sci classico, adesso in grado di attirare più adepti di quanto lo stesso sci non possa fare sulle nuove generazioni.

La storia del kitesurf è recentissima e, non puo’ prescindere da Bruno e Dominique Leigagnoux, due fratelli francesi campioni di Optimist e Laser in gioventù, che nell’89 brevettarono la prima “ala” efficiente. Altri pionieri alle Hawaai come Naish, Wainmann &co fecero il resto.

Le cronache dei nostri giorni raccontano di uno sport di nicchia che attira ogni anno migliaia di nuovi praticanti e il suo sviluppo vertiginoso e il conseguente movimento economico fanno litigare costellazioni di federazioni che rivendicano egemonie e potere.

Una tavola “twin tip” che consente la navigazione da entrambi i lati o un “surfino” e un kite con un trapezio, sono tutto ciò che serve; un corso di sole 6 ore, propedeutico all’autonomia e alla sicurezza personale, e si è già a surfare in acqua.

L’immediatezza e la semplicità nell’imparare le basi del kitesurf sono solo un paio di ingredienti che ne fanno un successo. Non necessita di forza, tutta la trazione viene scaricata sul trapezio, ed è straordinario raggiunta una certa tecnica,in solo un mese di pratica si può anche arrivare ai salti, la parte più spettacolare e adrenalinica del kite.

Il paradiso di questo sport in Italia è la riserva naturale dello Stagnone di Marsala a pochi km da Trapani. Posto che già conosciamo per essere accarezzato da venti costanti in ogni periodo dell’anno. Se a questo si aggiunge la mancanza di onde (la laguna è aperta verso il mare in soli 2 punti) e il fondale particolarmente basso (30-40 cm) è il posto perfetto per praticare questo sport tanto da essere stata scelta da PKRA come una delle tappe del mondiale nel 2012.

La scuola “Stagnone Kitesurf” www.stagnonekitesurf.com è ormai un punto di riferimento per gli appassionati. A Marsala nei territori piu’ vicini allo Stagnone si parla già di “turismo del vento” per la mole di gente che arriva in ogni mese dell’anno e per la torre di babele di lingue che si parlano.

Come tutti gli sport velici crea dipendenza, una volta entrati sarà impossibile uscirne. Astenersi chi non ama il mare il vento e la condivisione con la gente con le medesime passioni.

Record Mondiale di velocità su un Moth 32.2 nodi

Da qualche giorno 36 Moth provenienti da 9 nazioni si allenano nella acque di Marsala per il Kuehne + Nagel 2013 International Moth European Championship, che inizia ufficialmente oggi, domenica 28 aprile 2013, la practice race e la cerimonia di apertura.

Record di velocità al Campionato Europeo Classe Moth International

In Questo contesto, Sabato 27 aprile, al mattino, Chris Rast (USA 3990) ha stabilito il record di velocità mondiale per la classe Moth: 32.2 nodi quale velocità massima e con la media dei migliori 10 secondi a 29.1 nodi!

La quasi totalità dei Moth è dotata di uno strumento Velocitek che, oltre a fornire in tempo reale informazioni quali velocità, rotta, distanza dalla linea di partenza e salti di vento, registra tutta la navigazione e tiene in memoria la velocità massima e la media dei migliori 10 secondi permettendo di consultare le due misure sul display dello strumento.

Gli strumenti Velocitek sono, per convenzione, lo standard di riferimento per le misure di velocità e le indicazioni di velocità massima e media costituiscono prova per i record.

Info su www.moth.it