Tag name:Motori

Campagna Incentivi Motori fuoribordo Yamaha

Nel quadro della campagna Incentivi Yamaha è stata lanciata una nuova e ancora più ricca formula di agevolazioni all’acquisto, per dare la possibilità ad armatori e appassionati di nautica di non perdere questa promozione.

Grazie all’estensione degli incentivi, validi fino al 30 giugno, i motori tre diapason saranno offerti a condizioni ancora più vantaggiose.

Rivolgendosi agli oltre 100 Concessionari Ufficiali distribuiti sul territorio italiano, oltre ai già noti vantaggi della campagna Incentivi, che prevede speciali sconti sul listino fino a 3.000€ e formule di finanziamento particolarmente interessanti, studiate ad hoc in base alle esigenze del cliente con pagamenti che partono da 50€ al mese a seconda del modello, sarà ora possibile acquistare il fuoribordo iniziandoo a pagarlo da settembre.

La promozione rientra nel più ampio programma Satisfaction Sea, che offre una garanzia fino a cinque anni sui nuovi motori, una manutenzione ordinaria senza sorprese grazie alla totale trasparenza dei costi stabiliti dalla casa madre secondo tabelle uguali su tutto il territorio e la disponibilità di un listino pubblico dedicato presso ogni concessionario ufficiale, per avere la sicurezza del valore reale del prodotto acquistato.

Gli incentivi sono stabiliti in collaborazione con la rete ufficiale Yamaha e non sono validi in caso di permute.

Motori per piccole barche vela: come scegliere

Rilancio in Italiano un articolo in due puntate che Cristian Pilo ha pubblicato in inglese sul suo sito Modernwoodenboat, Cristian prende in esame le variabili, compresi i costi, che conducono alla scelta di un motore per la propria barca.

13563690_10207842358234821_737361045_n

Di Cristian Pilo – I miei progetti spesso riguardano piccole barche a vela, sino ai 30 piedi circa, in imbarcazioni simili la scelta della motorizzazione ha un impatto piuttosto pesante sul progetto da vari punti di vista: costi, affidabilità, pesi a bordo, efficienza e sicurezza in mare del sistema propulsivo.

Ci sono allo stato attuale tre opzioni principali per motorizzare una piccola (o non così piccola, vedi Hirundo 750 e Petrel 28) barca a vela:

  • motore entrobordo diesel, sia con trasmissione saildrive che in linea d’asse
  • motore fuoribordo montato su un apposito supporto a poppa
  • motore elettrico, sia nella versione “fuoribordo” per le potenze più leggere, che in allestimenti entrobordo con linea d’asse o saildrive

(altro…)

Rimotorizzazione facile con Volvo Penta

Ricevo e pubblico perché magari a qualcuno che ha un vecchio motore da sostituire può tornare utile – Da adesso, i proprietari di imbarcazioni possono approfittare di maggiore comfort a bordo, maggiore affidabilità , prestazioni e capacità di ricarica ottimizzate.

rimotorizzazione-facile-con-volvo-penta-d1-2_repowering_kit

rimotorizzazione-facile-con-volvo-penta-d1-2_repowering_kit
Immagine 1 di 3

Grazie allo sviluppo dei nuovi kit di rimotorizzazione Volvo Penta, le imbarcazioni con motori meno recenti possono acquistare nuova vita. Sostituendo il vecchio motore con un nuovo motore diesel Volvo Penta D1, D2 o D3, i proprietari di imbarcazioni potranno approfittare di un’infinità di vantaggi, tra cui uno straordinario aumento in termini di efficienza nel consumo di carburante, comfort a bordo, affidabilità, prestazioni e valore dell’imbarcazione.

“I kit di rimotorizzazione sono stati progettati al fine di offrire ai proprietari di imbarcazioni un’alternativa moderna, allo stesso tempo, una maggiore semplicità di installazione”, spiega Rickard Nilsson, Product Manager presso Volvo Penta. “Con un impatto minimo rispetto alla configurazione esistente, i nuovi motori Volvo Penta porteranno l’esperienza di navigazione dei nostri clienti a un livello del tutto nuovo”, aggiunge.

(altro…)