Tag name:nautica sociale

129 nuovi posti barca a Olbia

La Conferenza di servizi convocata dall’Autorità portuale (durante la quale sono stati espressi i pareri positivi di Capitaneria di Porto, Comune, Agenzia delle Dogane, Soprintendenza per i Beni Archeologici, Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e concessionario) ha dato il via libera all’avvio delle procedure per il rilascio della concessione demaniale marittima, della durata di 4 anni, all’Associazione Sportiva Dilettantistica Marina della Sacra Famiglia.

Centoventinove i posti barca che verranno ricavati dal posizionamento di quattro pontili galleggianti di facile rimozione, per una concessione pari a 6.626,428 metri quadri, suddivisi in 20,22 di superficie a terra di opere leggere, 4.733.67 su specchi acquei con passerelle e pontili ed ulteriori 1.872.53 mq di specchio a mare libero.

Uno spazio di enorme pregio ambientale e paesaggistico, quello che va dal cantiere nautico dei F.lli Moro fino al ponte stradale che collega la zona di “Poltu Quadu”, un tempo spiaggia degli olbiesi, oggi in fase di riqualificazione.

“Dopo la concessione all’associazione Marina di Tilibbas, che ha restituito 120 posti barca per la nautica sociale alla città – spiega Nunzio Martello, commissario straordinario dell’Autorità Portuale del Nord Sardegna – oggi, grazie al parere favorevole della Conferenza di Servizi, Olbia si prepara ad avere altri 129 punti d’ormeggio ben regolamentati e gestiti da un’altra compagine locale. È un passo importante per il rilancio del golfo cittadino, ma, soprattutto, per la creazione di spazi di aggregazione, svago e sport”.

“Sono certo che è stata avviata una nuova stagione per la diportistica – prosegue Martello -. Ad Olbia, ma anche a Golfo Aranci e a Porto Torres, l’Autorità Portuale, in particolare l’Ufficio Demanio, ha concentrato e concentrerà particolare energia sulla necessaria opera di razionalizzazione e valorizzazione delle aree demaniali. Interventi che, sono certo, oltre a favorire le attività sportive, riavvicineranno ulteriormente queste tre realtà al mare e, quindi, alla loro vocazione naturale”.

Nautica sociale – 90 posti barca sul fiume Albegna

Il Comune di Orbetello ha pubblicato il bando per l’assegnazione di 90 ormeggi per barche di lunghezza non superiore ai 6 metri che potranno essere ormeggiate fino alla metà di ottobre nelle due contro fosse del fiume Albegna.

fiume albegna

Di questi 90 posti 30 saranno riservati a diportisti residenti-dimoranti nella frazione di Albinia, 20 posti a disposizione per gli altri residenti nel Comune di Orbetello, i restanti 40 posti saranno riservati ai non residenti.

Alle domande dovranno essere allegate anche le certificazioni isee (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) che individueranno, insieme alla lunghezza del natante, la cifra da corrispondere al Comune sia per l’anno 2014 che per il 2015.

(altro…)

La Campania punta sui Porti a secco

Dalle mie parti si è soliti dire “co xe finìa a carne i se ciucia ossi“, così oggi – che sembra che sulla nautica di lusso non ci sia più ciccia da spolpare – hanno iniziato finalmente a puntare sulla nautica popolare e su un tipo di fruizione della stessa vagamente più umano.

Veduta aerea Punta San Giuliano a Venezia

Veduta aerea Punta San Giuliano a Venezia

Infatti, proprio come sta avvenendo a Palermo e Trieste, ora anche in Campania arrivano i porti a secco. Grazie a una “innovativa” norma contenuta in un pacchetto di misure – proposte da Fulvio Martusciello, consigliere delegato alle Attività produttive – previste nella Finanziaria regionale da ora in avanti le imbarcazioni potranno essere parcheggiate a terra, a pochi metri dal mare, in aree attrezzate in grado di offrire servizi e assistenza ai diportisti.

I porti a secco rappresentano una valida alternativa agli approdi tradizionali soprattutto grazie agli innegabili vantaggi economici offerti. Infatti questa soluzione costa molto meno non solo in termini di ormeggio ma anche in termini di manutenzione da effettuare sui natanti.

(altro…)