Tag name:sodebo

Thomas Coville stabilisce il record di traversata del Nord Atlantico

17 luglio 2017 – Solo una settimana fa Francis Joyon con il maxi-trimarano IDEC Sport con un tempo era 5 giorni, 2 ore e 7 minuti aveva stabilito un nuovo record di velocità di attraversata del Nord Atlantico.

Solo qualche giorno dopo Thomas Coville su Sodebo ha percorso la stessa tratta, che va da Ambrose Light a New York al faro di Lizard in Inghilterra, in 4 giorni, 11 ore, 10 minuti e 23 secondi.

Sia Coville che Joyon tornavano in Europa dopo aver disputato la The Bridge race. Joyon è l’attuale detentore del Trofeo Jules Verne. Coville è l’attuale detentore della più veloce circumnavigazione del Mondo in solitario.

Thomas Coville Sodebo Ultim’ fa il record di velocità a vela intorno al mondo

Alle 16h 57mn 30s GMT del 25 Dicembre 2016, Thomas Coville ha tagliato la linea situata circa sei miglia al largo del faro Le Créac’h sull’isola Ushant (Finistère), completando il giro del mondo a vela in solitario e senza assistenza a bordo del maxi trimarano Sodebo Ultim’.

Così facendo ha stabilito il nuovo record di 49 giorni 3 ore 7 minuti e 38 secondi, superando il vecchio record di ben 8 giorni 10 ore 25 minuti e 28 secondi. Thomas ha percorso in totale 28.400 miglia ad una media di 24.09 nodi (la media sulla distanza ipotetica è di 18.32 nodi).

Ha inoltre stabilito i seguenti record:

Indian Ocean Record (Cape Agulhas/Tasmania): 8d 12h 19m
Pacific Ocean Record (Tasmania/Cape Horn): 8d 18h 28m 30s
Equator/Equator Record: 35 days 21 hours 38 min 6 sec

Thomas Coville è il suo maxi trimarano di 31 metri SODEBO ULTIM sono partiti da Brest per il tentativo di record del giro del mondo in solitario – partenza e arrivo tra l’isola di Ouessant e Lizard Point, nel sud dell’Inghilterra – il 6 novembre 2016. Il record precedente, di 57 giorni, 13 ore, 34 minuti e 6 secondi, era di Francis Joyon sul trimarano IDEC (29.8 metri), gennaio 2008.

Info su Team SodeboFacebookTracker

Thomas Coville a 800 miglia dalla meta con 2662 di vantaggio su Joyon

24 dicembre 2016, giorno 47 – Thomas Coville e il suo maxi trimaran Sodebo Ultim’ ha aggirato l’alta pressione delle Azzorre e puntato la sua prua a Est puntando diretto sul traguardo del suo tentativo di record.

Nelle ultime 24 ore ha percorso 646 miglia e portato il suo vantaggio sul tempo stabilito da Francis Joyon a 2662 miglia. Coville è a circa 800 miglia dalla meta.

Thomas Coville è il suo maxi trimarano di 31 metri SODEBO ULTIM sono partiti da Brest per il tentativo di record del giro del mondo in solitario – partenza e arrivo tra l’isola di Ouessant e Lizard Point, nel sud dell’Inghilterra – il 6 novembre 2016. Il record attuale, di 57 giorni, 13 ore, 34 minuti e 6 secondi, è di Francis Joyon sul trimarano IDEC (29.8 metri) ed è del gennaio 2008.

Info su Team SodeboFacebookTracker

Thomas Coville dopo 44 giorni ha 2640 miglia di vantaggio su Joyon

21 Decembre 2016, giorno 44 – Thomas Coville e il suo maxi trimarano Sodebo Ultim’ continua ad incrementare il suo vantaggio rispetto al tempo Francis Joyon.

Quando mancano circa 2000 miglia all’arrivo, con 561 miglia percorse nelle ultime 24 ore, ha visto incrementare il suo vantaggio a 2640 miglia, circa 50 in più rispetto al giorno precedente. Il suo ETA (tempo stimato di arrivo) è intorno al giorno di Natale.

Thomas Coville è il suo maxi trimarano di 31 metri SODEBO ULTIM sono partiti da Brest per il tentativo di record del giro del mondo in solitario – partenza e arrivo tra l’isola di Ouessant e Lizard Point, nel sud dell’Inghilterra – il 6 novembre 2016. Il record attuale, di 57 giorni, 13 ore, 34 minuti e 6 secondi, è di Francis Joyon sul trimarano IDEC (29.8 metri) ed è del gennaio 2008.

Info su Team SodeboFacebookTracker

Thomas Coville dopo 39 giorni ha 1480 miglia di vantaggio su Joyon

15 dicembre 2016, giorno 39 – Con ancora 4549 miglia da percorrere, Thomas Coville e il suo trimarano di 31 metri Sodebo Ultim’, dopo una settimana nella quale ha perso parte del vantaggio rispetto alla corrispondente posizione del detentore, nelle ultime 24 ore ha recuperato 8 miglia, portandosi 1480 davanti a Francis Joyon.

Thomas Coville è il suo maxi trimarano di 31 metri SODEBO ULTIM sono partiti da Brest per il tentativo di record del giro del mondo in solitario – partenza e arrivo tra l’isola di Ouessant e Lizard Point, nel sud dell’Inghilterra – il 6 novembre 2016. Il record attuale, di 57 giorni, 13 ore, 34 minuti e 6 secondi, è di Francis Joyon sul trimarano IDEC (29.8 metri) ed è del gennaio 2008.

Info su Team SodeboFacebookTracker

Thomas Coville passa Capo Horn e contrinua a macinare record

8 dicembre 2016, giorno 31 – Mentre i tipi del Vendee incrociano a sud della Nuova Zelanda il buon Thomas Coville ed il suo maxi trimarano di 31 metri SODEBO ULTIM, abbastanza sotto silenzio per quanto riguarda la stampa specializzata italiana, hanno doppiato Capo Horn. Nelle ultime 24 ore ha percorso 361.4 nm ed ora ha un vantaggio di 4 giorni e 59 minuti sul tempo di riferimento, 1811.75 nm.

08-12-2016-day-31

Coville ha anche battuto il record di attraversamento dell’Oceano Pacifico in solitario. Ha impiegato 08:18:28:30, 5429 miglia ad una media di 25.8 nodi (il record è soggetto a ratifica del World Sailing Speed Record Council). Il suo tempo è di soli 10 minuti più alto di quello del 2005 di Orange II, il catamarano di oltre 40 metri di Bruno Peyron con 14 uomini a bordo. Ha impiegato 39 minuti meno di Groupama 3 nel 2010 con 10 uomini a bordo, compreso lo stesso Thomas Coville.

Thomas Coville è il suo maxi trimarano di 31 metri SODEBO ULTIM sono partiti da Brest per il tentativo di record del giro del mondo in solitario – partenza e arrivo tra l’isola di Ouessant e Lizard Point, nel sud dell’Inghilterra – il 6 novembre 2016. Il record attuale, di 57 giorni, 13 ore, 34 minuti e 6 secondi, è di Francis Joyon sul trimarano IDEC (29.8 metri) ed è del gennaio 2008.

Info su Team SodeboFacebookTracker

Thomas Coville dopo 28 giorni ha 1657 miglia di vantaggio su Joyon

05-12-2016-day-28

5 dicembre 2016, giorno 28 – Con una media di 28 nodi nelle ultime 24 ore, Thomas Coville ed il suo maxi trimarano di 31 metri SODEBO ULTIM hanno portato il vantaggio sulla distanza percorsa nello stesso intervallo di tempo da Francis Joyon a 1657 miglia. Coville è atteso a Capo Horn per mercoledì e se continua con queste medie rischia di portarsi a casa anche il Trofeo Jules Verne.

Thomas Coville è il suo maxi trimarano di 31 metri SODEBO ULTIM sono partiti da Brest per il tentativo di record del giro del mondo in solitario – partenza e arrivo tra l’isola di Ouessant e Lizard Point, nel sud dell’Inghilterra – il 6 novembre 2016. Il record attuale, di 57 giorni, 13 ore, 34 minuti e 6 secondi, è di Francis Joyon sul trimarano IDEC (29.8 metri) ed è del gennaio 2008.

Info su Team SodeboFacebookTracker

Thomas Coville dopo 23 giorni ha 1200 miglia di vantaggio su Joyon

30-11-2016-day-23

Thomas Coville è il suo maxi trimarano di 31 metri SODEBO ULTIM sono partiti da Brest per il tentativo di record del giro del mondo in solitario – partenza e arrivo tra l’isola di Ouessant e Lizard Point, nel sud dell’Inghilterra – il 6 novembre 2016. Il record attuale, di 57 giorni, 13 ore, 34 minuti e 6 secondi, è di Francis Joyon sul trimarano IDEC (29.8 metri) ed è del gennaio 2008.

Il 30 novembre, dopo 23 giorni di navigazione, Thomas Coville ha passato la Nuova Zelanda ed è a 3.400 miglia da Con Capo Horn. Nelle ultime 24 ore ha percorso 620.1 miglia, che gli hanno consentito di portare il suo vantaggio rispetto a Joyon a 1199.66 miglia.

Info su Team SodeboFacebookTracker

Route du Rhum – 24 ore di tregenda

Condizioni di mare difficili, vento burrascoso che ha pompato raffiche fino a 45kts e periodi di scarsa visibilità hanno preso un tributo pesante, con decine di skipper tra i 91 partenti costretti ad interrompere o abbandonare la Route du Rhum.

sodebo_alexis-courcoux 01

sodebo_alexis-courcoux 01
Immagine 1 di 6

A partire dal maxi trimarano di 30 metri Sodebo Ultim’ di Thomas Coville (ex Geronimo di Olivier de Kersauson), che dopo 14 mesi di lavoro per riadattarlo alle esigenze del nuovo skipper si fermato contro un cargo proprio durante la prima notte. Coville è illeso ma ci ha rimesso lo scafo di dritta all’altezza della traversa e un pezzo di scafo centrale. E’ arrivato a Roscoff oggo dopo mezzogiorno, scosso e vagamente scojonato.

Coville ha detto: “Oggi mi sento come la vittima di un incidente stradale. Mi sento come se mi fosse venuto addosso un camion, una moto nella notte. Mi stavo spostando dalla TSS, l’area da evitare a causa del traffico marittimo, ed ero molto veloce. Nel pomeriggio avevo avuto un problema a prua, così avevo deciso di spingere per tentare di raggiungere Loick (Loick Peyron, Maxi Banque Populaire VII) ma stavo navigando abbastanza tranquillamente.

(altro…)