Tag name:Talamone

Aniene Young di Luca Tubaro Campione Nazionale Este24 2017

Grazie ad una serie impressionante di risultati, addirittura scartando un secondo posto, Aniene Young di Luca Tubaro ha vinto il Campionato Nazionale Este24 a Talamone.

Campionato Nazionale Este24 2017 day 2 01

Campionato Nazionale Este24 2017 day 2 01
Immagine 1 di 16

Al secondo posto Wasabino di Gianluca Raggi, più volte in testa e sempre ingaggiato con il vincitore. Terza piazza per La Poderosa di Roberto Ugolini che con un micidiale 2-1-4 ha spodestato Supersilvietta di Michelangelo Tardioli dal podio, non è bastata la vittoria nell’ultima prova per recuperare il terreno perso. Quinta posizione per i ragazzi di Sestelemento, dal lago d’Orta il “Black team” capitanato da Oscar Farace.

Talamone ha regalato anche per l’ultima giornata del Campionato Nazionale Este24 delle condizioni perfette, con un tipica giornata estiva dove il “Maestralino” intorno ai 10/12 nodi ha permesso al Comitato di regata presieduto da Gabriella Gabbrielli di chiudere con tre prove giornaliere, portando il totale a 9. Per due giorni si è regatato con vista sull’Isola del Giglio, oggi il maestrale ha permesso ai regatanti di avere di fronte anche l’Isola d’Elba

(altro…)

Talamone, prima giornata Campionato Nazionale Este24 2017

16 giugno 2017, Talamone – La prima giornata del Campionato Nazionale Este24 vede in testa Aniene Young di Luca Tubaro che con due primi e un secondo posto. Wasabino di Gainluca Raggi e Supersilvietta di Michelangelo Tardioli completano il podio.

Campionato Nazionale Este24 2017 day 1 01

Campionato Nazionale Este24 2017 day 1 01
Immagine 1 di 16

E’ stata una giornata perfetta per i regatanti della classe Este 24, grazie all’organizzazione del Circolo della Vela Talamone, in terra e in mare tutto è andato liscio come copione. Il Comitato di regata presieduto da Gabriella Gabbrielli ha portato a casa le tre prove in programma. Complice un Eolo leggermente svogliato all’ora di pranzo, subito rientrato nei ranghi, vento in leggera rotazione tra i 210° della prima prova, sino ai 230° della seconda prova, ed un intensità tra i sette nodi della prima agli undici della seconda, un pò di onda che ha reso il tutto molto divertente, una flotta molto compatta e sempre combattiva. Un sole caldo splendente ed un temperatura gradevole hanno reso il tutto praticamente perfetto.

Dominato dalla Rocca di epoca senese, il golfo di Talamone, ha visto dominare nella prima prova l’equipaggio romano di Aniene Young di Luca Tubaro, che sembra aver preso il testimone dell’equipaggio senior del circolo romano, davanti a Supersilvietta di Tardioli, coadiuvato alla tattica da Federico Chiattelli e Wasabino di Gianluca Raggi, coadiuvato alla tattica da Luigi Ravioli. Un bel match che ha visto la grinta de La Poderosa di Ugolini, Sport Images di Fusco e Sestelemento di Oscar Farace.

(altro…)

Mondiale Snipe 2015 ai brasiliani Mateus Tavarez e Gustavo Carvalho

Riuscendo a recuperare ben 12 punti agli argentini Louis Soubie e Diego Lipszyc, che avevano condotto la classifica per tutta la settimana, i brasiliani Mateus Tavarez e Gustavo Carvalho (Yate Clube de Bahìa) hanno vinto il Mondiale Snipe disputato a Talamone.

2015 Snipe Worlds - Talamone. Italy © Matias Capizzano

2015 Snipe Worlds – Talamone. Italy
© Matias Capizzano

L’ultima giornata ha visto la disputa dell’ottava prova, con un vento da Ovest tra i 7 e i 9 nodi, andato poi a ruotare a sinistra. Soubie-Lipszyc dovevano difendere i 12 punti di vantaggio ma sono rimasti un po’ imbottigliati a centro gruppo, arrivando alla prima boa in 14ma posizione con i brasiliani Tavares-Carvalho che invece giravano quarti.

Adrenalina a mille e titolo in bilico, visto che a quel punto il vantaggio argentino era già scomparso. Nella prima poppa i brasiliani si portavano in testa mentre gli argentini perdevano posizioni, andando a girare intorno al ventesimo posto. Il resto della regata viveva nel controllo di Tavarez-Carvalho e nei disperati tentativi di Soubie di recuperare fino a quel tredicesimo che gli avrebbe ancora garantito il titolo.

(altro…)

Giornata impegnativa al Mondiale Snipe 2015 di Talamone

Talamone, 23 settembre – Giornata impegnativa al Mondiale Snipe in corso a Talamone. Un Libeccio sugli 11-15 nodi ha consentito di disputare una prova, vinta dai brasiliani Mario Calazans e Daniel Seixas, ed è poi aumentato fino a 26-30 nodi durante la seconda prova, che era partita con 18 nodi su un percorso di triangolo olimpico.

SnipeWorlds2015 - Day 3 Colllision - ph. Matias Capizzano

SnipeWorlds2015 - Day 3 Colllision - ph. Matias Capizzano
Immagine 1 di 10

Il Comitato di Regata, presieduto da Fabio Barasso, ha deciso quindi di annullare la prova per motivi di sicurezza, con tutti i mezzi di assistenza del CV Talamone che hanno poi scortato gli 83 Snipe nel rientro. Da registrare il disalberamento dello Snipe degli spagnoli Soto Valero-Belmonte Cuenca, comunque rimorchiati in porto in sicurezza nonostante le onde e il vento di burrasca.

Calanzas-Seixas, che erano in testa anche alla prova annullata, recuperano in classifica fino alla 14esima posizione in attesa degli scarti. Il primo scarto sarà conteggiato dopo la sesta prova mentre il secondo dopo il completamento della nona prova, per cui la classifica potrebbe cambiare notevolmente nei prossimi giorni.

Al comando, dopo cinque prove senza scarto, ci sono gli argentini Louis Soubie e Diego Lipszyc (YC Olivos). I due vedono diminuire il loro vantaggio sugli americani Diaz-Tocke, a 11 punti. In terza posizione salgono i giapponesi Yuichi Oi e Noriaki Sakai, oggi secondi. Seguono al quarto posto i belgi Herns-Perez Campos e al quinto i brasiliani Tavares-Carvalho.

I migliori italiani sono Franco Solerio (YC Sanremo) e Paolo Lambertenghi (CV Torbole), salgono in settima posizione grazie a un ottimo settimo posto nella prova odierna. Seguono tra i primi cinquanta: 20.Bruni-Collotta; 36.Onofri-Di Giuseppe; 40.Perdisa-Rinaldi; 43.Rochelli-Rochelli; 44.Fantoni-Gorgatto; 47.Savorani-Milone, l’equipaggio juniores del CV Talamone; 48.Rossi-Filippini.

Classifiche complete su www.snipeworlds2015.com

Audi tron Sailing Series Melges 32 – A Talamone vince Robertissima

Conclusa a Talamone la terza tappa delle Audi tron Sailing Series Melges 32, ospitata dal Circolo della Vela Talamone. Presenti sedici equipaggi provenienti da sei nazioni (Germania, Italia, Monaco, Svizzera, Russia e Svezia). Otto le prove disputate nei tre giorni del programma.

melges-32-2014-talamone-02-01

melges-32-2014-talamone-02-01
Immagine 1 di 16

Al suo esordio stagionale in Mediterraneo, Robertissima, dell’armatore timoniere Roberto Tomasini Grinover, ha vinto d’autorità con una prova d’anticipo. Su Robertissima, oltre l’armatore, hanno regatato Vasco Vascotto (tattico), Giovanni Cassinari, Federico Michetti (presidente di Melges Europe), Gunnar Barh, Simone Spangaro, Stefano Nicolussi e Armin Raderbauer.

Al secondo posto si è classificata Sinergy GT (Zavadnikov/Lebedev, tattico Michele Ivaldi), mentre sul terzo gradino del podio sale GIACOMEL AUDI E-Tron di Mauro Moccheggiani con lo sloveno Branko Brcin alla tattica e Riccardo Simoneschi alla randa.

(altro…)

Audi tron Sailing Series – A Talamone la prima giornata è di Robertissima

Talamone, 6 giugno 2014 – E’ di Robertissima (Tomasini Grinover-Vascotto, 1-2-4) la prima leadership della terza tappa delle Audi tron Sailing Series Melges 32.

melges-32-2014-talamone-01-01

melges-32-2014-talamone-01-01
Immagine 1 di 12

Tre le prove portate a termine sfruttando uno Scirocco che ha soffiato tra i 5 e i 9 nodi dai sedici Melges 32 protagonisti dell’evento organizzato da B.Plan Sport&Events (BPSE) in collaborazione con Melges Europe. Prove partite tre ore oltre l’orario a causa del ritardato ingresso della brezza.

Lo scafo di Roberto Tomasini Grinover, fresco vincitore della Volcano Race con il Mini Maxi Robertissima 3 e al debutto stagionale nella classe, ha dimostrato di essere a suo agio tra le boe posizionate dal personale del Circolo della Vela Talamone e ha tenuto testa a un’arrembante Brontolo Helly Hansen (Pacinotti-Zandonà, 7-1-1), ancora sugli scudi dopo l’ottima performance di Porto Ercole.

A nove punti dal Melges 32 di Filippo Pacinotti occupano la terza piazza i russi di Synergy (Zavadnikov-Ivaldi, 9-4-5), che contano sulle chiamate dell’olimpionico Michele Ivaldi. Grande e la bagarre ai piedi del podio provvisorio, con ben nove barche in appena otto punti.

(altro…)