Tag name:Yacht Club Punta Ala

Dal 19 al 22 maggio a Punta Ala il Gavitello d’Argento-Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello

In programma dal 19 al 22 maggio a Punta Ala il Gavitello d’Argento-Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello, la competizione per squadre di circolo organizzata dallo Yacht Club Punta Ala.

Gavitello 2015 ft Taccola 05

Gavitello 2015 ft Taccola 05
Immagine 1 di 12

Quest’anno il Gavitello d’Argento rappresenta anche una delle occasioni più importanti per festeggiare i 40 anni dello Yacht Club Punta Ala, il sodalizio toscano fondato il 24 luglio del 1976 e presieduto per tanti anni proprio dal Professor Bruno Calandriello, che del club non è stato solo lo storico Presidente e tra i fondatori dellʼattuale sede, oltre che un rinomato armatore, ma soprattutto la testa e il cuore, artefice di successi clamorosi e di una realtà che ancora oggi rappresenta un punto fermo per tutti gli appassionati di mare e di vela.

Da qui, lʼidea dellʼattuale Presidente Alessandro Masini e del Direttore Sportivo Filippo Calandriello, figlio del celebre Professore, di istituire questo trofeo a squadre sulla scia delle grandi manifestazioni per team come la Settimana delle Bocche, la Sardinia e lʼAdmiralʼs Cup.

(altro…)

Allo Yacht Club Costa Smeralda il Gavitello d’Argento 2015

Punta Ala – Con 45.1 punti è la squadra dello Yacht Club Costa Smeralda, formata dal First 40 Lancillotto di Alberto Ammonini, dal First 34.7 Vulcano 2 di Giuseppe Morani e dallo Swan 45 Aphrodite di Pierfranco Di Giuseppe, ad aggiudicarsi la seconda edizione del Gavitello d’Argento-Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello.

Gavitello 2015 ft Taccola 05

Gavitello 2015 ft Taccola 05
Immagine 1 di 12

Al secondo posto il team dello Yacht Club Parma (Stella di Cavalieri/Fava, Farr Marmo di Alberto Franchi e Coconut di Francesco Sodini, 58.6 punti) e al terzo la squadra dello Yacht Club Chiavari (Chestress3 di Giancarlo Ghislanzoni, Brainstorm di Stefano Mosca e Low Noise II di Giuseppe Giuffré, 92.5 punti). Quarto posto per il Circolo Nautico e della Vela Argentario e quinto per lo Yacht Club Santo Stefano.

Nell’ultima giornata le tredici squadre di club, per un totale di 39 barche con certificato IRC e ORC International, hanno disputato soltanto una regata, la sesta della serie iniziata venerdì, in condizioni di vento medio-leggero, prova che è stata vinta dallo Swan 45 Aphrodite in ORC e dal Sydney 46 Stella in IRC.

Se lo Yacht Club Costa Smeralda, che succede così allo Yacht Club Parma nell’albo d’oro della manifestazione, si è aggiudicato lo Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello 2015, gli scafi che si sono imposti nelle singole classifiche Overall sono proprio Aphrodite (ORC Trofeo Prysmian) e Stella (IRC Trofeo Celadrin), mentre il Trofeo della combinata 151 Miglia-Gavitello d’Argento è andato a Cronos 2 di Valerio Battista in ORC e Stella di Cavalieri-Fava in IRC.

Classifica completa su www.puntalagavitello.it – Foto Fabio Taccola

Gavitello d’Argento 2015 – Primo giorno di regate

Iniziato sotto un bel sole e con una brezza regolare intorno ai 10 nodi d’intensità (290° la direzione) a Punta Ala il Gavitello d’Argento-Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello, la competizione per squadre di circolo organizzata dallo Yacht Club Punta Ala.

Gavitello 2015 ft Taccola 01

Gavitello 2015 ft Taccola 01
Immagine 1 di 12

Tre le regate a bastone portate a termine dalla flotta di trentanove barche, in rappresentanza di tredici squadre di club (ognuna in acqua con due scafi con certificato di stazza IRC e uno con certificato di stazza ORC International), a conferma della validità del campo di regata di Punta Ala, e primi risultati che sorridono al team dello Yacht Club Costa Smeralda formato dal First 40 Lancillotto di Alberto Ammonini, dal First 34.7 Vulcano 2 di Giuseppe Morani e dallo Swan 45 Aphrodite di Pierfranco Di Giuseppe, che dopo questa prima giornata è al comando della classifica generale provvisoria davanti alle squadre dello Yacht Club Parma (Stella di Cavalieri/Fava, Farr Marmo di Alberto Franchi e Coconut di Francesco Sodini) e dello Yacht Club Chiavari (Chestress3 di Giancarlo Ghislanzoni, Brainstorm di Stefano Mosca e Low Noise II di Giuseppe Giuffré).

Per quanto riguarda le singole prove, la prima è stata vinta da Vulcano 2 (IRC) e Low Noise 2 (ORC), la seconda da Stella (IRC) e Aphrodite (ORC), la terza da Farr Marmo (IRC) e nuovamente Aphrodite (ORC), mentre nelle classifiche overall dei singoli gruppi, Stella è al comando tra gli IRC e Aphrodite tra gli ORC.

Il Gavitello d’Argento-Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello prosegue con lo svolgimento di una regata costiera. Domenica il gran finale con le ultime prove tra le boe e la premiazione, durante la quale verrà assegnato l’ambito trofeo challenge conquistato l’anno scorso dallo Yacht Club Parma, oltre ad altri trofei a partire dalla combinata con la 151 Miglia-Trofeo Celadrin.

Classifiche complete su www.puntalagavitello.it – Foto Fabio Taccola

151 Miglia 2015 – Classifiche finali e foto

1 giugno 2015 – Con le ultime barche giunte al traguardo di Punta Ala si è chiusa la sesta edizione della 151 Miglia-Trofeo Celadrin, regata caratterizzata da condizioni di vento leggero e mare calmo che hanno messo a dura prova gli equipaggi per gran parte della navigazione.

31052015194538_FTO3808 copia.jpg

31052015194538_FTO3808 copia.jpg
Immagine 1 di 15

Dopo la vittoria in tempo reale ottenuta dal Vismara Mills RC 62 SuperNikka armato e timonato da Roberto Lacorte (Presidente dello Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa e ideatore della regata insieme al Presidente dello Yacht Club Punta Ala Alessandro Masini), vincitore con il tempo di 26 ore e 39 minuti e seguito al secondo posto dal Maxi Pendragon di Nicola Paoleschi, al terzo dallʼaltro Maxi My Song di Pierluigi Loro Piana, al quarto da Our Dream di Claudio Uberti e al quinto e sesto dai due Cookson 50 Cantankerous di Germana Tognella (tattico Gabriele Bruni) e Cippa Lippa 8 di Guido Paolo Gamucci (tattico Duccio Colombi), il grosso della flotta è arrivato tra la prima mattinata e il tardo pomeriggio del primo giugno, quando, con le barche tutte in porto, è stato possibile stilare le classifiche definitive con i compensi.

Vincitore overall del raggruppamento ORC International, quindi anche del secondo Trofeo Challenge della 151 Miglia-Trofeo Celadrin, il veloce 50ʼ Cippa Lippa 8 di Gamucci, che ha preceduto in classifica lʼMC 46 Seawonder di Vittorio Urbinati e lʼX-41 Lisa di Giovanni Di
Vincenzo.

Allʼaltro Cookson 50 Cantankerous della giovane armatrice Germana Tognella è andata invece la vittoria overall nel raggruppamento IRC, con SuperNikka di Lacorte al secondo posto e Our Dream di Claudio Uberti al terzo.

Questi i vincitori di classe, premiati alle ore 19 in Piazzetta al Marina di Punta Ala: Cippa Lippa 8 (ORC 0), Lisa (ORC 1), Sailing Race di Chelazzi/Casini (ORC 2), Lunatika di Chiarotti (ORC 3), Cantankerous (IRC A), Stella di Cavalieri/Fava (IRC B), Zahir di Rosa dei venti ASD (IRC C) e X-Blue One di Michele Rayneri (IRC D).

La 151 Miglia-Trofeo Celadrin, settima tappa del Campionato Italiano Offshore 2015, è stata organizzata dallo Yacht Club Punta Ala e dallo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa con lo Yacht Club Livorno.

Classifiche complete su www.151miglia.it – foto di Fabio Taccola

Livorno – Partita la 151 Miglia 2015

30 maggio 2015 – Condizioni estive a Livorno, con sole, 6-7 nodi di vento da 240° e mare piatto, per la partenza della sesta edizione della 151 Miglia-Trofeo Celadrin, la regata dʼaltura organizzata dallo Yacht Club Punta Ala e dallo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa con lo Yacht Club Livorno.

Partenza 151 miglia 2015 ft Taccola 01.jpg

Partenza 151 miglia 2015 ft Taccola 01.jpg
Immagine 1 di 15

Poco dopo le quattro del pomeriggio, la flotta record di 138 barche, divisa nei due raggruppamenti ORC International (73 barche) e IRC (65 barche) ha tagliato la linea del via posizionata al largo di Livorno, per poi puntare la prua, dopo aver navigato di bolina per due miglia e mezzo verso una prima boa di disimpegno, alla volta di una seconda boa posta al largo di Marina di Pisa, passaggio ammirato da una nutrita folla di spettatori comodamente seduti sulle tribune allestite appositamente in Piazza Baleari.

La flotta capeggiata dal Maxi My Song di Pierluigi Loro Piana, ha lentamente proseguito la navigazione, lasciandosi la Gorgona a dritta, verso il famoso scoglio della Giraglia, passaggio cruciale delle 151 miglia del percorso che prevede – lasciata lʼisola dʼElba a sinistra – un altro passaggio alle Formiche di Grosseto e allʼisolotto dello Sparviero prima dellʼarrivo davanti al Marina di Punta Ala, previsto, per le barche più veloci della flotta, a partire dalla tarda mattinata di domenica.

Per seguire in diretta la 151 Miglia, è attivo il sistema di tracking Yellowbrick – News anche su Facebook, su
Twitter e sul sito della regata www.151miglia.it.

Este 24 – RiDeCoSì si riconferma Campione Nazionale

Con una finale al cardiopalma perché all’ultima manche di giornata le sorti non erano ancora decise, RiDeCoSì di Alessandro M. Rinaldi, la barca “senior” del Team del Circolo Canottieri Aniene, si riconferma Campione Nazionale.

Este 24 Campionato Nazionale 2015 Punta Ala 07.jpg

Este 24 Campionato Nazionale 2015 Punta Ala 07.jpg
Immagine 1 di 34

La Prima della Classe, Wasabino e Ricca d’Este cullavano il sogno di poter fare bottino pieno. Così non è stato perché proprio nell’ultima spettacolare prova con vento teso e sole, il team capitolino di RiDeCoSì è riuscito grazie ad una poppa finale da oscar ad incorniciare il titolo.

Una manifestazione che ha regalato tre giorni di grande vela, grazie al continuo cambiamento ai vertici della classifica. Piccola Peste e Sestelemento dal lago D’Orta hanno dato battaglia e dimostrato potenzialità incredibili, Wasabino ha sfiorato per un soffio il titolo, La Prima della Classe e Ricca D’Este consistenza pura con piccoli errori da recriminare, UNIVPM settati per il vento teso hanno chiudo alla grande. PickWick, La Poderosa e Aniene Young sottotono ma sapranno rifarsi.

(altro…)

Mare – Terra – Vita, Vela e Golf a Punta Ala per la Fondazione dell’Istituto Toscano Tumori

mare terra vitaIl 16 e 17 maggio 2015, al Golf Club e Yacht Club di Punta Ala, si svolgerà la seconda edizione dell’evento benefico Mare – Terra – Vita organizzato dalla Fondazione dell’Istituto Toscano Tumori (FITT) con l’obiettivo di raccogliere fondi che serviranno a finanziare due borse di studio sul tema della ricerca oncologica legata allo sport.

Sarà proprio lo sport infatti il filo conduttore della due giorni nella quale si svolgerà una competizione di vela e una di golf: sabato 16, dopo la registrazione e l’iscrizione dei partecipanti, che dovranno far pervenire il bando debitamente compilato entro e non oltre le ore 12 dell’11 maggio, partirà, dopo un breve briefing, la veleggiata e la prova del campo da golf.

Nel pomeriggio la Fondazione farà una presentazione delle attività che segue e poi tutti i partecipanti sono invitati al cocktail e alla cena che si terrà allo Yacht Club di Punta Ala durante la quale sarà organizzata una lotteria con la messa in palio materiali sportivi  e la raccolta fondi in favore della Fondazione.

Spazio al golf nella giornata di domenica 17 quando, dopo la registrazione dei partecipanti, prenderà il via la gara a squadre. Un pizzico di divertimento in più, oltre all’intento benefico che caratterizza l’evento, sarà dato dall’adesione dei golfisti alla veleggiata e viceversa: le squadre dei due gruppi sportivi potranno infatti mescolarsi e guadagnare così qualche punto in più a loro favore.

Sempre nella giornata di domenica si svolgerà una veleggiata libera per gli appassionati che vorranno cimentarsi con gli amici della Lega Navale Italiana, sezione di Siena, che avranno a bordo delle loro imbarcazioni ragazzi in età scolastica grazie a un progetto di divulgazione dello sport della vela.

(altro…)

Aperte le iscrizioni alla 151 Miglia 2015

prenderà il via da Livorno sabato 30 maggio, con arrivo a Punta Ala dopo una navigazione di 151 miglia, prevalentemente in notturna, tra le incantevoli isole dell’Arcipelago toscano la sesta edizione della 151 Miglia, la celebre regata d’altura, tappa del circuito nazionale del Campionato Italiano Offshore.

151miglia-2014-partenza-01

151miglia-2014-partenza-01
Immagine 1 di 38

A poco più di tre mesi dalla partenza e dopo pochi giorni dall’apertura ufficiale delle iscrizioni attraverso il form on line http://151miglia.it/iscrizione-regata/, sono già quasi 40 le imbarcazioni iscritte alla regata organizzata dallo Yacht Club Punta Ala e dallo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa con lo Yacht Club Livorno, con partenza da Livorno e arrivo a Punta Ala dopo i passaggi a Marina di Pisa, Giraglia, isola d’Elba, Formiche di Grosseto e isola dello Sparviero.

Numerose, anche per quest’anno, le novità che attendono i partecipanti: dall’esclusivo crew party di venerdì 29 maggio presso il nuovo Porto di Pisa, una delle due basi logistiche, assieme al Porto di Livorno, dove le barche saranno ospitate nei giorni che precedono la partenza, alla lunga serie di eventi di fine regata presso il Marina di Punta Ala, che avranno il loro epilogo nella serata di lunedì 1 giugno, fino alle piccole, ma fondamentali migliorie del percorso, primo fra tutti il doppio cancello al passaggio di Marina di Pisa.

(altro…)

Conclusa la prima manche dell’ Invernale di Punta Ala 2014-2015

Domenica 7 e lunedi 8 la flotta ha disputato 4 prove, portando a 8 il totale delle prove valide della prima manche.

invernale punta ala

Al termine della giornata classico appuntamento presso la sede dello Yacht Club Punta Ala per il pasta party e la premiazione delle classifiche intermedie, che hanno visto primeggiare, nelle classifiche overall dopo un totale di otto regate, lo Swan 45 Thetis di Luca Locatelli sia in ORC che in IRC, e l’X-332 Birba2 di Francesco Marcaccini in Gran Crociera.

Appuntamento al 28 febbraio per la seconda manche del Campionato che si concluderà il 29 marzo 2015.

Classifiche complete su www.ycpa.it

Campionato invernale di Punta Ala 2014 – Seconda giornata

La seconda giornata del Campionato Invernale di Punta Ala 2014-2015 ha visto, per tutte le categorie in acqua, lo svolgimento di due prove che portano a quattro il totale delle regate sino ad ora completate.

betta splendens

Le 30 imbarcazioni iscritte, divise nelle tre classi IRC, ORC e Gran Crociera, hanno disputato le due regate di ieri in condizioni meteo marine ottimali, anche se in una giornata nuvolosa.

La situazione vede al comando il Comet 38 Betta Splendens di Orazio Olivo in ORC (1-2-8-4), lo Swan 38 Mascalzone Latino di Vincenzo Onorato in IRC (8-7-1-1) e l’X-332 Birba 2 di Francesco Marcaccini in Gran Crociera (7-2-1-1).

L’appuntamento con la terza e la quarta giornata del Campionato i 7 e l’8 dicembre.

Classifiche complete su www.ycpa.it