Tag name:Zen

Schenker presenta il dissalatore ZEN

ZEN, termine evocativo di essenzialità. Schenker Watermakers ha scelto questo nome per identificare la nuova serie di prodotti che si caratterizzano per semplicità, leggerezza, minimalismo.

Schenker presenta il dissalatore ZEN

I dissalatori Schenker della neonata linea, rivoluzionari da un certo punto di vista, hanno hanno dimensioni assai contenute (l’altezza massima della macchina è di soli 10 cm.), sono leggeri, molto silenziosi e adatti quindi per essere installati a bordo delle imbarcazioni più piccole. La forma ribassata agevola il montaggio con pochi vincoli di posizionamento, ad esempio orizzontalmente sul fondo di un gavone o in verticale su una parete del locale tecnico, quasi come un quadro.

Le macchine, grazie ad un sistema di recupero di energia di nuova generazione sono estremamente efficienti. Il modello base che produce 30 litri/ora di acqua dolce richiede solo 100 watt di consumo mentre quello da 50 litri/ora assorbe solamente 220 watt.

Nel pieno rispetto della filosofia Zen, le macchine hanno un costo di acquisto inferiore in media del 20% rispetto a tutti gli altri sistemi di pari capacità presenti oggi sul mercato. L’obiettivo è stato raggiunto grazie ad una sofisticata progettazione con software 3D che ha consentito l’integrazione ottimale di ogni componente eliminando le parti non necessarie. La finalità era altresì quella di ottenere migliore efficienza ed affidabilità.

I dissalatori ZEN di Schenker saranno disponibili sul mercato a partire dal prossimo mese di Ottobre con le versioni da 30 e 50 litri/ora. Fra qualche mese sarà disponibile anche la versione con capacità superiore da 100 litri/ora.

Info su www.schenker.it

Nuovo sito per il marchio Zen

zen+_01

zen+_01
Immagine 1 di 5

Il marchio Zen si rifà il look con il nuovo sitoweb ricco di nuovi contenuti ed una nuova veste grafica.

https://www.zensailstyle.com/

Nato dall’ idea del designer Paolo Giordano e supportato dal cantiere navale Checchi di Massarosa (LU) Il brand Zen punta a sviluppare prodotti di design costruiti con una tecnica molto semplice, quella del “cuci e incolla” che permette anche ai meno esperti di vivere l’ esperienza dell’ autocostruzione.

Da qui la possibilità di acquistare i disegni, i modellini di studio, i kit oppure l’ imbarcazione finita “chiavi in mano” , ampliando il più possibile l’ offerta a seconda del budget disponibile del cliente.

Il nuovo sito web vuole essere una piattaforma dove mettere in contatto i vari costruttori, i vari armatori o i semplici appassionati per scambiarsi idee, opinioni e soprattutto apportare il proprio contributo per migliorare sempre di più il prodotto Zen; la presenza di una mappa interattiva permette di individuare dove sono dislocate le varie imbarcazioni e capire cosi’ dove si trova lo zen più vicino. Sulla pagina Facebook è possibile inoltre vedere le foto di alcuni Zen attualmente in costruzione ed interagire direttamente con il costruttore creando una community di appassionati.

https://www.facebook.com/zensailstyle/

I modelli prodotti ad oggi sono due: ZEN e ZEN+. Nella pagina dedicata ad ogni singolo modello è presente una gallery sia della barca finita che del processo costruttivo, ma soprattutto è possibile per tutti visualizzare il modello tridimensionale interattivo che permette di capire in maniera semplice ed intuitiva i componenti che danno forma all’ imbarcazione.

Infine vi è la possibilità di acquistare direttamente sul sitoweb la licenza di costruzione + i disegni e i modellini di studio in scala, con la possibilità di pagare anche utilizzando diverse criptovalute come il bitcoin.

Zen sailstyle si allarga e presenta il nuovo Zen +

Nata ancora una volta dalla collaborazione tra lo studio di design PGYD di Paolo Giordano e lo storico Cantiere navale Checchi, Zen + si configura come un vero e proprio “day sailer da spiaggia”, semplice da gestire ma capace di regalare ottime prestazioni a vela.

zen+_00

zen+_00
Immagine 1 di 5

A prima vista colpiscono le sue proporzioni: il baglio massimo importante e le linee tese di prua la fanno sembrare più grande di quello che è realmente; Zen + si pone infatti a metà strada tra la deriva da spiaggia ed il piccolo dayboat, coniugando semplicità di gestione a stabilità e confort.

La deriva zavorrata e pivotante scompare totalmente sotto lo scafo, permettendo di spiaggiare senza problemi e dando la possibilità di alare facilmente la barca. Alla stabilità contribuisce la geometria dello scafo a doppio spigolo che garantisce un angolo di stabilità positiva paragonabile a quella di un multiscafo. Il piano velico è moderno, con albero arretrato, randa square top e fiocco al 105% su rotaie trasversali, code0 / Gennaker avvolgibile a prua per incrementare le prestazioni nelle andature di lasco.

(altro…)

Cresce la famiglia Zen

Cresce la famiglia Zen! La nuova deriva in compensato marino destinata anche all’autocostruzione si arricchisce di un nuovo modello versione “sporty elegant”: scafo color grigio brutale, ponte in teak (teak vero… e realizzato a regola d’arte), cuscini rosso ferrari!

GUASTAFESTE-HD 1000

GUASTAFESTE-HD 1000
Immagine 1 di 5

Zen rappresenta di certo una novità nel settore delle derive, in Italia più che mai, vista la completa assenza di nuovi modelli ormai da tempo. E’ completamente “thinked and made” in Italy; progettata dallo studio di design PGYD (www.pgyd.it) e realizzata in maniera artigianale dai professionisti del legno del “cantiere navale CHECCHI” (www.checchiyachts.it). Un vero e proprio piccolo yacht, personalizzabile in infiniti modi, grazie al configuratore presente sul sito web (www.zensailstyle.com).

(altro…)

Zen, la deriva di nuova concezione pensata per navigare in modo semplice e veloce

Zen_00

Zen_00
Immagine 1 di 9

Costruita dal Cantiere navale Checchi di Massarosa, su progetto dello studio viareggino PGYD, Zen si caratterizza per le geometrie tese e decise: una scelta sia progettuale, in quanto tutta l’imbarcazione è costruita in pannelli di compensato marino e resina epossidica, sia funzionale.

Infatti la conformazione a doppio spigolo con fondo piatto e la larghezza di 1.60 la rendono un’imbarcazione molto stabile, ma al tempo stesso performante. La posizione dello spigolo e la distribuzione dei volumi, con il baglio massimo ad estrema poppa e le sezioni piene a prua, consentono di navigare in sicurezza anche in planata, riducendo il rischio di ingavonata e di straorza o strapoggia.

Il ponte è un’unica superficie flush deck che permette una conduzione “freestyle” e che amplifica la sensazione di spazio a bordo, nonostante Zen sia lunga solo 4mt. Quanto basta per avere una grande zona a poppa rivestita con uno speciale rivestimento morbido in EVA, perfetto per muoversi in navigazione e per essere usato come zona prendisole da una o due persone. Si perché zen nasce anche per soddisfare le necessità di una tranquilla uscita in mare navigando in maniera confortevole.

(altro…)