America’s Cup – Pubblicato il concept della AC75

novembre 21, 2017 | By Mistro
0

Sono stati pubblicati i concept di quella che sarà la AC75, la barca con la quale si disputerà la America’s Cup 36. Come anticipato sarà un monoscafo full foiling ad altissime prestazioni.

America-s Cup AC75 01

America-s Cup AC75 01
Immagine 1 di 10

I team di design di Emirates Team New Zealand e Luna Rossa hanno trascorso gli ultimi quattro mesi valutando un’ampia gamma di ipotesi di monoscafo. I loro obiettivi sono stati quello di progettare una classe che sia stimolante e impegnativa da portare, premiando il massimo livello di abilità per gli equipaggi; questa idea di barca potrebbe diventare il futuro delle corse e persino dei monoscafi da crociera oltre all’America’s Cup.

L’AC75 combina altissime prestazioni e grande competizione con la sicurezza di una barca che si può raddrizzare in caso di rovesciamento. Il concetto rivoluzionario è ottenuto mediante l’utilizzo di due foil a T inclinati, zavorrati per fornire il momento di raddrizzamento durante la navigazione e la stabilità a basse velocità.

La modalità di navigazione normale vede il foil di sottovento abbassato per fornire il sollevamento e consentire il volo, con il foil al vento sollevato, fuori dall’acqua, per massimizzare il braccio di leva di zavorra e ridurre la resistenza. In pre-partenza e durante le manovre, entrambe i foil possono essere abbassati per fornire un extra di sollevamento e controllo sul rollio, utile anche in condizioni di mare più difficili, fornendo una finestra più ampia di condizioni per regatare.

Sebbene le prestazioni siano state la pietra angolare del progetto, è stato necessario prendere in considerazione gli aspetti più pratici della barca in capannone e al molo, dove entrambi i foil sono sotto lo scafo per fornire una stabilità naturale e per consentirle di adattarsi ad un posto barca standard.

Un principio di base è stato inoltre quello di fornire una tecnologia economica e sostenibile “a cascata” ad altre classi e yacht a vela. Mentre i recenti multiscafi della Coppa America hanno beneficiato della potenza e del controllo delle vele ad ala rigida, non c’è stato alcun trasferimento di questa tecnologia alle altre classi veliche. In tandem con le innovazioni del sistema di foiling, Emirates Team New Zealand e Luna Rossa stanno studiando una serie di possibili innovazioni per l’armo degli AC75, con il requisito che non debba essere armato e disarmato ogni giorno. Questo lavoro di ricerca è in corso, diversi concetti vengono valutati, e i dettagli saranno rilasciati con la regola di stazza prima del 31 marzo 2018.

L’America’s Cup è un match race e la creazione di una classe che fornisca match race impegnativi è stato l’obiettivo fin dall’inizio. L’AC75 virerà e stramberà sui foil con solo piccole perdite di manovra, e data la velocità e la facilità con cui le barche possono manovrare i classici pre-partenza dell’America’s Cup sono pronti per un entusiasmante ritorno. Anche la gestione delle vele diventerà importante, con code zero in condizioni di vento leggero.

Un enorme numero di idee è stato preso in considerazione nella ricerca di una classe che sia estremamente emozionante e dia vita a grandi regate, ma la decisione finale è stata facile: il concept annunciato è stato un facile vincitore, ed entrambe le squadre sono desiderose di presentare l’AC75 per la 36a America’s Cup del 2021.

La regola di stazza della classe AC75 sarà pubblicata entro il 31 marzo 2018.

www.americascup.com

Comments: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *