Tag name:2017

Optimist – BPER Banca Crotone International Carnival Race 2017

Crotone apre il Carnevale dello sport e dei giovani, con l’avvio della BPER Banca Crotone Carnival Week ricca di eventi in città, da oggi al 28 febbraio, e con la prima grande regata velica dell’anno, la BPER Banca Crotone International Carnival Race 2017, con regate dal 25 al 28.

Alla sua seconda edizione, la BPER Banca Crotone International Carnival Race dedicata alla classe giovanile Optimist si afferma nella top-ten mondiale della categoria, con 312 giovani velisti in rappresentanza di 14 Nazioni, con rappresentative dei vari Paesi.

Le regate sullo specchio d’acqua di Crotone, noto per i suoi venti robusti e puntuali, al punto che qui vengono ad allenarsi anche squadre di classi olimpiche, si svolgeranno da sabato 25 a martedì 28, in pieno clima carnevalesco. Ragazzi e ragazze della classe Optimist tra i 12 e i 15 anni.

La novità di quest’anno è che la BPER Banca International Carnival Race è inserita in un contenitore più ampio, la Crotone Carnival Week, che ha in calendario concerti, teatro, arte, presentazioni di libri, lezioni di filosofia, insomma un vero coinvolgimento della parte più viva della città ionica, o quello che al Club Velico Crotone, motore organizzativo e ideale di tutto questo, chiamano “Laboratorio sportivo Crotone”. Sarà anche per questo che Crotone con la vela esercita un richiamo internazionale: quest’anno ha superato i numeri di Palma di Maiorca, location storica della vela, e continua a crescere.

(altro…)

Gavitello d’Argento – Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello 2017

Si svolgerà nei giorni 8 – 11 giugno l’edizione 2017 del Gavitello d’Argento – Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello, la regata a squadre per club organizzata dallo Yacht Club Punta Ala con il supporto dello sponsor Cetilar e la partnership tecnica di Slam.

Gavitello 2016 ft Taccola 07

Gavitello 2016 ft Taccola 07
Immagine 1 di 7

La regata, istituita nel 2014 in memoria di Bruno Calandriello – storico Presidente del circolo di Punta Ala e armatore di successo con la celebre serie dei Dida, scomparso nel 2013 – comprende una serie di prove a bastone (venerdì 9 e domenica 11) e una regata costiera tra le isole dell’arcipelago toscano (sabato 10). Una competizione che in soli quattro anni ha ottenuto un notevole riscontro, con la partecipazione dei Club più prestigiosi della vela sportiva italiana: questo grazie alla nota capacità organizzativa dello YC Punta Ala ed alle rinomate condizioni del campo di regata toscano.

La nuova data (8 – 11 giugno) permette una perfetta integrazione con la 151 Miglia – Trofeo Cetilar, che prenderà il via da Livorno giovedì 1 giugno con arrivo a Punta Ala, dove le barche sono attese tra venerdì 2 e sabato 3: questo darà la possibilità agli armatori interessati di mantenere la barca nel porto maremmano fino alla settimana successiva, quando inizierà il Gavitello d’Argento (gli ormeggi gratuiti saranno disponibili dal 4 al 16 giugno). A sancire ulteriormente il legame tra queste due competizioni, anche nel 2017 sarà istituita una speciale combinata tra le due regate.

(altro…)

Campionato Invernale Città di Bari 2017 – Classifiche e Foto day 2

Continua il Campionato Invernale di Vela d’Altura Città di Bari organizzata dai sei circoli velici baresi Circolo della Vela Bari, CUS Bari, del CC Barion, Lega Navale Italiana, Circolo Nautico il Maestrale e Circolo Nautico Bari.

Invernale Bari 2017 day 2 01

Invernale Bari 2017 day 2 01
Immagine 1 di 5

Anche nella seconda giornata di regate è stato rispettato il programma con le due prove su percorso a bastone, portate a termine regolarmente in una mattinata caratterizzata da sole, mare mosso e vento di maestrale sui 15 nodi sul campo di regata, a sud del lungomare barese.

35 le imbarcazioni che si sono sfidate in una giornata ideale per regatare tra le boe, e con esse grandi nomi della vela internazionale, come Paolo Montefusco tattico della Obelix dell’armatore Giuseppe Ciaravolo (CUS Bari) prima in classifica in ORC Over All che racconta “Una bellissima giornata di vela e di mare quella appena conclusa, per Obelix è stata una giornata molto positiva. Quali sono gli avversari da battere? Sempre noi stessi, quindi fare il meglio possibile per affrontare il campionato. A parte il vento per vincere un campionato, come si dice a Lecce “petra su petra ergi parete” e altre mille componenti. Mi piace ricordare che la Puglia è fra le zone DOC per la vela internazionale, i grossi nomi sono tanti e qui la vela è di qualità, di competenza e professionalità. Bene fanno i sei circoli velici baresi ad unirsi e collaborare per migliorare il servizio ai regatanti. E’ la soluzione migliore, se la collaborazione è positiva per crescere e diventare attrattivi”

Al termine della seconda giornata il primo posto in classifica OVERALL per l’altura è andato a Obelix di Giuseppe Ciaravolo (CUS Bari), alle sue spalle con un buon secondo posto Morgan IV di Nicola De Gemmis (CC Barion), e NEO Poliba di Eugenio Di Sciascio (CUS Bari) al terzo.

Nelle sotto classifiche per le categorie Gran Crociera e Crociera Regata, Minialtura e LIBERA le seguenti posizioni:

(altro…)

Nauticsud 2017 Mostra d’Oltremare – Info orari e prezzo biglietti

Ha aperto le porte domenica 18 a durerà fino a domenica 26 febbraio la 44° edizione del NauticSud, Salone Internazionale della Nautica di Napoli.

In questa edizione raddoppiano le aree espositive e tra le aziende internazionali del settore da diporto sono presenti in esposizione alla Mostra d’Oltremare anche marchi di rinomati brand stranieri.

“Ci saranno 400 imbarcazioni in esposizione – illustra soddisfatto Gennaro Amato, Presidente dell’Associazione Nautica Regionale Campana – per un’area di circa 30 mila mq. Numeri che confermano il riconoscimento da parte del diporto internazionale a Napoli, come città di Mare e Madrina della Nautica Internazionale”.

E ritorneranno in mostra anche i marchi Tornado, Apreamare, Azimut, le associazioni nautiche di Sicilia e Puglia hanno aderito al progetto NauticSud ed è stata già confermata la presenza di vertici nazionali delle associazioni di categoria e delle Istituzioni.

(altro…)

La Mini Transat 2017

Edizione dopo edizione, la Mini Transat ha sempre mantenuto la propria popolarità. Per l’edizione 2017 il numero di richieste di iscrizione già eccede il numero massimo di 84 posti disponibili messi a disposizione dall’organizzazione.

Nacho Postigo - Vamos (serie). Anche lui ha regatato dalle nostre parti, vincendo lo scorso GPI con maestria

Nacho Postigo - Vamos (serie). Anche lui ha regatato dalle nostre parti, vincendo lo scorso GPI con maestria
Immagine 1 di 24

Nacho Postigo - Vamos (serie). Anche lui ha regatato dalle nostre parti, vincendo lo scorso GPI con maestria

A quaranta anni dalla sua prima edizione, la Mini Transat rimane sulla cresta dell’onda. Per alcuni un viaggio iniziatico, un trampolino di lancio per ulteriori sfide sportive per altri, la Mini Transat occupa un posto molto speciale nel mondo delle regate off-shore. In un’epoca di nuove tecnologie e di comunicazione ai massimi livelli, è ancora l’unico evento in cui ogni concorrente vive una sfida interiore contro se stesso durante una traversata transatlantica. Nessun contatto con la terra, nessun altro collegamento con il mondo esterno oltre un semplice VHF, a volte la Mini Transat è un viaggio nella solitudine.

Le barche: lunghezza minima, massima velocità

Con una lunghezza scafo di 6.50m ed una superficie velica spinta alle estreme conseguenze, a volte, i Mini sono barche incredibilmente marine. Sottoposte a test di raddrizzamento piuttosto severe e dotate di riserva di galleggiamento che le rende inaffondabile, sono in grado raggiungere incredibili performance nelle andature in poppa… molto spesso a scapito del comfort, che è spartano per non dire altro. Nella classe Mini, gli skipper possono scegliere tra prototipi e barche di produzione. I prototipi sono veri e propri laboratori, che prefigurano spesso le principali tendenze, mentre le barche di produzione tendono ad essere in qualche modo più orientate alla progettazione.

Gli skipper: dal dilettante al futuro campione della vela d’altura (naturalmente dilettante si fa per dire perché non ti puoi inventare Minista senza una preparazione e un’esperienza di altissimo livello)

(altro…)

A.I.V.E. – Calendario Regate Nazionali Vele d’epoca 2017

In occasione di un’affollata conferenza aperta al pubblico, tenutasi presso la Società del Giardino di Milano, l’Associazione Italiana Vele d’Epoca ha festeggiato i 35 anni del sodalizio e presentato il calendario delle regate nazionali 2017 dedicate alle imbarcazioni a vela d’epoca e classiche.

Il calendario è composto da tredici appuntamenti che si svolgeranno tra il Mar Tirreno e l’Adriatico. All’evento hanno partecipato armatori, velisti, giornalisti e appassionati di marineria storica. Il Comandante del Gruppo Navi Scuola a Vela della Marina Militare ha illustrato la storia del glorioso yacht da competizione Corsaro II, varato nel 1961, adibito da sempre all’addestramento degli allievi ufficiali dell’Accademia Navale di Livorno.

Il Calendario A.I.V.E. Regate e Raduni Vele d’Epoca 2017

(altro…)

Annunciata la rotta della Transat Jacques Vabre 2017

L’edizione numero 13 della Transat Jacques Vabre avrà inizio sabato 28 ottobre 2017 in tutto il bacino Paul Vatine (marina) a Le Havre, per una settimana di festeggiamenti che segneranno il 500° anniversario di questa città. Domenica 5 novembre 2017, gli skipper in gara attraverseranno la linea di partenza della leggendaria rotta transatlantica del caffè verso Salvador nello stato di Bahia in Brasile, 4.350 di regata.

Salvador è la capitale della regione di Bahia, a nord di Rio. Si tratta di una città con un porto attivo grazie alla sua posizione e a un facile accesso alla Baia di Tutti i Santi, la più grande baia naturale sulla costa sud-americana e la seconda più grande del mondo. La Transat Jacques Vabre sarà accolto ai piedi del Pelourinho, un quartiere storico registrato come patrimonio mondiale dell’UNESCO, nel porto di Salvador.

Xavier Mitjavila, Presidente di JDE France e dell’organizzazione della Transat Jacques Vabre: “L’edizione 2017 della TJV segna il ritorno in una regione storica e iconica del caffè, che ha già ospitato diversi arrivi e ha celebrato i vincitori della ‘Route du Café’ dal 2001 al 2007.”

Le classi ammesse sono quattro, Class40, Multi50, Imoca e Ultime boats. Gli equipaggi sono composti da due persone.

Info su www.transat-jacques-vabre.com

Campionato Invernale Riva di Traiano – 5° e 6° prova

Riva di Traiano, 13 febbraio 2017 – Giornata perfetta domenica 12 febbraio 2017 a Riva di Traiano per la quinta e la sesta prova del Campionato Invernale.

Invernale Riva di Traiano 2017 P-5-6 01

Invernale Riva di Traiano 2017 P-5-6 01
Immagine 1 di 4

“Era nell’aria che potesse essere una giornata fantastica, con il vento ed il mare giusto per disputare anche due prove – spiega il presidente del Comitato di Regata Fabio Barrasso – ma la certezza del risultato puoi averla solo quando le barche hanno tagliato la linea d’arrivo. Oggi abbiamo iniziato la giornata con estrema puntualità, alle 11:20, e l’abbiamo chiusa più o meno 10 minuti prima del limite massimo consentito, alle 17:05. Abbiamo avuto un buon sole e un vento che è rimasto quasi sempre stabile sui 15 nodi. Solo un salto di 20° all’inizio della seconda prova ci ha messo in difficoltà ed abbiamo dovuto richiamare i Regata e i Crociera che erano già partiti. Ma, riposizionate le boe, abbiamo ripreso le procedure di partenza ed abbiamo concluso con grande soddisfazione di tutti”.

“Grande giornata per tutti gli equipaggi – commenta anche il presidente del CNRT Alessandro Farassino – ma in particolare per i ‘Per 2’ che hanno disputato una sola prova ma di ben 21 miglia, con 3 lati da 7 miglia ciascuno. Questo invernale in doppio è una vera e propria rivelazione. Direi che è entusiasmante oltre ogni aspettativa, sia nostra sia degli skipper, che si sono anche iscritti in massa alla Roma per 2. In soli 3 giorni, su 24 barche già iscritte, ben 17 sono in doppio”.

(altro…)

10000 vele di solidarietà per l’Abruzzo

10000 vele di solidarietà è un’associazione nata a La Spezia nel 2011 dopo le disastrose alluvioni che hanno colpito la Liguria. L’obiettivo era quello di creare eventi a vela, regate o veleggiate, per raccogliere fondi da destinare a ben precise realtà colpite e danneggiate dagli eventi in questione.

Grazie ad una vastissima partecipazione di appassionati e di grandi personaggi della vela italiana, il prezioso supporto degli enti istituzionali e la collaborazione con le realtà veliche del territorio (Circoli velici, scuole, associazioni) hanno potuto organizzare due eventi nel Golfo di La Spezia, il primo il 4 dicembre 2011 ed il secondo il 9 aprile 2012.

Le veleggiate hanno visto la partecipazione complessiva di oltre 130 imbarcazioni e di centinaia di appassionati che hanno versato quote di iscrizione e fondi extra per un ammontare totale di oltre 30.000,00 euro.

Per precisa volontà dei creatori e promotori l’organizzazione è stata interamente basata sul volontariato e le somme raccolte sono state totalmente destinate ai beneficiari.

Ora 10000 vele di solidarietà si fa promotrice di EventoVeleggiate / regate / parate veliche, organizzate in contemporanea su tutto il litorale italiano ed i laghi principali. La partecipazione prevede un’unica condizione: una donazione libera e protetta, per raccogliere fondi in favore delle popolazioni colpite dal terremoto negli ultimi mesi in Abruzzo.

Tutte le info su www.10000veledisolidarieta.it