Tag name:crociera regata

Il ritorno del Grand Soleil 34

Progettato da Finot negli anni 70 è rimasto in produzione fino agli anni 80, ne sono stati realizzati circa 300 scafi, il mitico Grand Soleil 34 è, secondo molti, una leggenda. Oggi al Cantiere del Pardo è iniziata la costruzione di un nuovo GS 34 basato sullo stesso concetto, con forme più moderne e più veloce dotata di ampi spazi, comfort e alta qualità.

Grand Soleil 34 01

Grand Soleil 34 01
Immagine 1 di 12

Il settore nautico del Mediterraneo si compone oggigiorno di clienti sempre più esigenti, che desiderano barche divertenti, adatte a rapidi trasferimenti, veloci in regata, ma con un’estetica ed un’innovazione ricercate. Non è un caso che siano sempre più numerosi gli armatori che vogliono una barca su misura ed adatta alle loro esigenze, in un mercato che non incontra totalmente le loro esigenze. Un altro elemento caratterizzante del nuovo GS 34, è la possibilità di acquistarla anche in versione natante. La sintesi di un attento studio fatto da Skyron e l’unione con 40 anni di storia e di successi di Cantiere del Pardo, hanno dato vita ad un nuovo Piccolo Grand Soleil 34.

GRANDI OBIETTIVI

Il progetto è dedicato agli armatori che amano il divertimento, la crociera sportiva e le regate offshore, ed è stato ispirato dagli open oceanici. Un design ed un’architettura navale estremamente accurati hanno dato vita ad una barca da regata offshore, facile da manovrare e con le massime performance possibili, ma che mantiene al contempo il comfort di un fast cruiser.

Il nuovo GS 34 Performance è stato realizzato per regate offshore con un sistema di rating IRC e anche in ORC con una opportuna ottimizzazione del piano velico e delle appendici. In questo modo la barca può diventare competitiva in entrambi i regolamenti di stazza internazionali, sia offshore che per le regate a bastone.

Velocità, stile ed eleganza completano il DNA del prodotto che riprende il family feeling dell’ammiraglia GS 58 Performance.

COSTRUZIONE

(altro…)

39Ben – Bente39

Il video di presentazione recita: Nasce tutto da un’idea semplice, attraversare l’oceano, una barca costruita per lo scopo.

Bente 39 01

Bente 39 01
Immagine 1 di 8

Da questa idea sono partiti gli ideatori del 39Ben, gli stessi del 24Ben. E dagli stessi principi immagino siano partiti per i concetti di base di questo nuovo 12 metri: una barca semplice, al minimo sindacale per lo scopo che si prefigge, ma molto ben pensata, disponibile a un prezzo molto competitivo per la sua categoria, 145.000 più tasse pronta a navigare.

La timeline del 39Ben, che come il 24 è disegnato da Judel/Vrolijk & co, prevede la costruzione del prototipo nell’estate 2017 e la sua presentazione al boot Düsseldorf 2018, primi test nella primavera dello stesso anno. Nell’inverno 2018 la consegna dei “39BEN Launch Edition” e nella primavera 2019 quella dei Semi-Custom 39BEN.

Caratteristiche tecniche principali

(altro…)

Nautor’s Swan 65

Il nome stesso – Swan 65 – è un’icona per la comunità velica. Evoca bellezza, comfort, affidabilità, ma anche il potere di vincere le regate più importanti al mondo, anche con gli interni più lussuosi e le attrezzature da crociera più complete.

Swan-65-render-01

Swan-65-render-01
Immagine 1 di 21

Il nuovo Swan 65 è stata disegnata dalla penna di Germán Frers con lo stesso brief del progetto di Sparkman & Stephens del 1972: bella, affidabile, comodo e veloce. L’architettura navale segue le ultime tendenze del design imposti dei moderni ocean racers – senza gli estremi.

Il profilo della prua permette un preciso e confortevole passaggio sulle onde, mentre i volumi potenti a poppa garantiscono velocità in poppa e bassa resistenza in arie leggere, per avere massime prestazioni sempre.

Questo lo rende anche esteticamente bello, con linee sottili, forme eleganti, poppa alta e bordo libero basso, caratteristiche distintive di ogni Swan. I volumi sono stati progettati per la perfetta simmetria a barca sbandata, un fattore che garantisce le migliori prestazioni ad ogni andatura.

(altro…)

Video – RM 970 di Fora Marine

Fora Marine, costruttore degli RM, barche concepite per la navigazione d’altura veloce, ha portato al Salone Nautico di Parigi l’RM970.

Firmato Marc Lombard, l’RM970 si colloca tra gli RM890 e RM1070, colmando così un vuoto. Come tutti gli RM è costruito in compensato marino e resina epossidica, la linea è quella caratteristica del marchio con sede a La Rochelle.

La barca verrà offerta nelle versioni con pala del timone singola e doppia chiglia o con una chiglia più profonda e due pale.

Il prezzo di partenza è intorno ai 120.000 Euro.

Caratteristiche:

(altro…)

Italia Yachts presenta Italia 9.98 Club

Italia Yachts ha presentato il nuovo Italia 9.98 Club, un crociera regata sviluppato partendo dal pure racer di successo Italia 9.98 Fuoriserie.

Italia Yachts 9-98 Club 01

Italia Yachts 9-98 Club 01
Immagine 1 di 6

Italia 9.98 Club è una versione leggermente modificata di Italia 9.98 fuoriserie, la barca che ha dominato le ultime due stagioni ORC a livello internazionale, Italia Yachts ne ha reinterpretato il progetto originale, apportando alcuni interventi volti a rendere la navigazione più confortevole.

Le principali modifiche riguardano l’adozione della timoneria a doppia ruota e l’aggiunta di una grande delfiniera a prua, per agevolare l’utilizzo di gennaker e di altre vele avvolgibili senza l’utilizzo di un tangone, a vantaggio della facilità di conduzione alle andature portanti. Il teak in pozzetto ne ingentilisce il design.

(altro…)

Varato Oscar3, primo nuovo Mylius 65’

Sabato 19 novembre, nel Marina di Cala de Medici a Rosignano Solvay (LI), è stato varato Oscar3, il primo Mylius 65’ di nuova generazione, in versione Flush Deck (FD), con scafo grigio scuro e coperta grigio ghiaccio. Altre due barche sono già in costruzione (una in versione Flush Deck ed una in versione Raised Saloon).

Mylius 65 Oscar3 26

Mylius 65 Oscar3 26
Immagine 1 di 27

Lungo 20,20 m, largo 5,25 m, con una superficie velica (di bolina) di 258 mq, grazie alla costruzione interamente in carbonio, il nuovo Mylius 65’ ha un dislocamento di solo (circa) 20 tonnellate, notevolmente inferiore a quello di tutte le barche della sua categoria. Rappresenta quindi un perfetto esempio di fast cruiser-racer Mylius, con interni ed impianti assolutamente da crociera, ma pronta a regatare intensamente.

Armatore è l’Architetto Aldo Parisotto, ex armatore del Mylius 50’ “Oscar2” e titolare della “Parisotto + Formenton Architetti”. Forte della sua esperienza di Interior Design, anche per la nautica, l’Arch. Parisotto ha collaborato con Aberto Simeone, progettista di tutti i Mylius, con un confronto ed una “contaminazione” di gusti ed esperienze che hanno portato alla sperimentazione ed innovazione nel layout, nei dettagli e nei materiali di arredo della barca. Oscar3, quindi, si presenta come una barca innovativa e diversa, pur all’interno dello “Stile Mylius”.

(altro…)

J/Boats – J/121

Trovare un equipaggio che sia costante (nella presenza) si sa è un grosso problema, tanto più grosso quando è grande la barca. In questo J/Boats vede uno dei (tanti) motivi del grande successo del J/70 e dei monotipi in generale.

01-J-Boats-J-121_exterior

01-J-Boats-J-121_exterior
Immagine 1 di 4

Per questo ha concepito il nuovo J/121, un 40 piedi per regate sia offshore che a bastone pensato per essere portato da un equipaggio di massimo cinque persone o meno. Buono anche per brevi crociere o uscite giornaliere in famiglia.

Per raggiungere questo risultato è stato disegnato uno scafo con una bassa resistenza e un’alta stabilità di forma, al quale vanno aggiunti una chiglia a L, un rig in carbonio e 400 kg di water-ballast, equivalenti a quattro molto grossi che schiacciano in falchetta.

La gestione di un 40 piedi in equipaggio ridotto richiede un rig, un piano velico e una disposizione dell’attrezzatura in coperta che semplifichi al massimo le manovre. In questo vengono in aiuto le tecnologie sviluppate per le grandi regate offshore come Vendee Globe o Volvo Race. In particolare i nuovi sistemi di avvolgimento. L’inventario di vele prevede un J1 rollabile, un J4 avvolgibile interno allo strallo, un Code 0 avvolgibile su bompresso e fino a due assimmetrici su top-down furler. Ogni vela di prua ha il suo avvolgitore dedicato, che significa meno uomini a prua e meno spazio occupato sotto coperta. Combina tutto questo con una randa su rotaia che può facilmente essere ridotta (tramite un doppio sistema automatico di terzaroli) e ottieni un piano velico versatile e gestibile in qualsiasi condizione di vento e mare.

(altro…)

Salona S550

settembre 20, 2016 / Nessun commento su Salona S550

Il Salona S550 è un moderno cruiser racer disegnato dal progettista argentino Javier Soto Acebal.

Salona S550 01

Salona S550 01
Immagine 1 di 17

Le caratteristiche tecniche:

Length Overall (LOA) 16,15 m
Length Waterline (LWL) 14,06 m
Beam Max 4,7 m
Draft 2,9 m
Displacement Empty 16.400 kg
Ballast xy kg
I xy m
J xy m
P xy m
E xy m
Mainsail full batten xy m2
Genoa furling xy m2
Sails area total xy m2
Fresh water tank 650 L
Black water tank 40 L
Fuel tank 500 L
Engine Yanmar 55 kW (75HP)
Design Category A (Ocean)
Certification DNV – GL (DIRECTIVE 94/25/EC)
Design Javier Soto Acebal

Info su www.salonayachts.com

Sirena Marine al Cannes Yachting Festival 2016

Sirena Marine in occasione del Cannes Yachting Festival – 6-11 settembre 2016 – festeggia i 10 anni di attività con il Debutto mondiale di due modelli a vela, Azuree 41 e Euphoria 68.

Azuree 41

Azuree 41
Immagine 1 di 85

Azuree 41

Un numero record di barche varate, due nuovi modelli in arrivo e un progetto top secret: Sirena Marine festeggia 10 anni di attività guardando al futuro con grande ottimismo e nuovi, ambiziosi obiettivi.

Sempre affiancato dai più famosi designer mondiali che, con la loro presenza, attestano la serietà e l’affidabilità del cantiere, ormai protagonista della scena nautica internazionale.

La crisi nel mondo della nautica si combatte e si vince con poche ma efficaci armi: qualità senza compromessi, eccellenza progettuale, passione e “visione strategica”. Lo dimostra Sirena Marine, il cantiere mediterraneo che in 10 anni di attività – i più duri nella storia della cantieristica navale – ha varato 350 imbarcazioni (tra vela e motore), lanciato due brand di successo internazionale e conquistato un’importante fetta di mercato.

Orgoglioso dei successi e dell’apprezzamento di pubblico e stampa specializzata il cantiere, Sirena Marine è stato fondato dalla famiglia Kıraç nel 2006 come fornitore d’imbarcazioni per uno dei più importanti shipyard a livello mondiale.

Varato il nuovo Mylius 50 Daguet2

Il Mylius 50’ è un 15 metri con un dislocamento poco superiore alle 10 tonnellate progettato per offrire i massimi livelli di funzionalità in crociera e giocare ruoli di primissimo piano sui campi di regata.

Mylius 50 Daguet2 14

Mylius 50 Daguet2 14
Immagine 1 di 17

L’armo è in carbonio con crocette acquartieriate e lande a murata, il genoa è a bassa sovrapposizione e le vele asimmetriche sono in testa d’albero e su delfiniera. La superficie velica upwind raggiunge i 150 mq e quella downwind supera i 300.

Il piano di coperta offre un’eccezionale fruibilità sia in crociera che in regata: l’ampia superficie pontata, i passavanti sgombri da manovre, tutti i boccaporti a filo, le manovre che corrono recessate sulla tuga danno al Mylius 50’ un aspetto di estrema pulizia.

(altro…)