Tag name:foil

GC32 – Abbattuto il muro del suono di 40 nodi

Flavio Marazzi e il suo nuovo equipaggio su Armin Strom Sailing Team sembra aver infranto il “muro del suono” di 40 nodi per la classe di catamarani con foil GC32.

Durante una sessione di allenamento sul Lago di Garda il CG32 svizzero ha raggiunto una velocità massima di 41,6 nodi durante una raffica. Questa era la misura visualizzata sul GPS posizionato in uno dei due scafi, mentre un dispositivo simile nello scafo opposto ha mostrato una velocità di picco di 39. Tuttavia, una media delle due velocità indicherebbe che ARMIN STROM è il primo CG 32 a superare i 40 nodi. “Forse non erano 41, ma era veloce”, ha detto Marazzi. “Finalmente abbiamo dimostrato che il CG 32a può fare più di 40 nodi.”

In quel momento ARMIN STROM Sailing Team stava navigando in condizioni che Marazzi ha definito “grandi raffiche di 26-28 nodi – un po’ vela di sopravvivenza, troppo per regate di flotta…”

Nel luglio 2014 sempre sul Lago di Garda lo skipper francese Seb Col ha portato un CG32 a 37,9 nodi. Velocità migliorata sul lago di Ginevra nel Maggio 2015 da Alinghi, con 39.21 e poi dal Team Tilt durante la CG32 Riva Cup lo scorso maggio, con una velocità di 39.7 nodi, il record precedente.

Il GC32 Racing Tour 2017, giunto alla quarta stagione, prenderà il via con la GC32 Riva Cup in programma sul Lago di Garda dall’11 al 14 maggio prossimi.

Via | www.gc32racingtour.com

Amerca’s Cup – AC50 Vs AC72 – Velocità raddoppiata in due anni

Secondo alcune dichiarazioni di Glenn Ashby, skipper Emirates Team New Zealand, pubblicate su Sail World nelle brezze fino a 10 nodi la velocità delle barche dell’Amerca’s Cup è praticamente raddoppiata in circa due anni. Di bolina gli AC50 attuali arrivano a fare 25/30 nodi. I “vecchi” AC72 facevano al massimo la metà.

L’articolo completo su www.sail-world.com

Parte con la GC32 Riva Cup il GC32 Racing Tour 2017

Si scaldano i motori in vista del GC32 Racing Tour 2017, che prenderà il via con la GC32 Riva Cup in programma sul Lago di Garda dall’11 al 14 maggio prossimi.

©Eloi Stichelbaut

©Eloi Stichelbaut
Immagine 1 di 5

©Eloi Stichelbaut

Giunto alla quarta stagione, il GC32 Racing Tour visiterà nuovamente alcune delle migliori località veliche in Italia, Spagna e Francia con l’obiettivo di garantire ai partecipanti le migliori condizioni per il foiling, con vento teso e mare piatto. Località che offrono anche panorami eccezionali, che le rendono luoghi ideali per invitare ospiti, per amici e famiglie, che possono vivere la vivace atmosfera del circuito GC32, con alcuni fortunati che possono anche salire a bordo.

Per la seconda volta consecutiva il GC32 Racing Tour aprirà a Riva del Garda, ospitato dalla Fraglia Vela Riva. Con le sue condizioni di vento sempre teso e acqua piatta, oltre a un eccezionale scenario naturale ai piedi delle Alpi, il lago di Garda è considerato come una mecca della vela internazionale.

(altro…)

Video – L’Optimist volante

Studenti e ricercatori alla Chalmers University of Technology e SSPA Svezia hanno progettato e sviluppato un’Optimist con funzionalità supreme. Utilizzando un composito con grafene hanno rinforzato e alleggerito lo scafo. Sono stati aggiunti i foil per farlo volare, diminuendo la resistenza e permettendo una maggiore velocità. Dopo i test test in vasca a Göteborg, in Svezia, la barca è pronta per essere provata in mare per la prima volta.

Sul Garda la prima Foiling Week del 2017

Foiling Week compie 4 anni e cresce ancora, offre più eventi ed un programma più ricco. Il primo ed unico evento interamente dedicato alle barche volanti ed ai suoi protagonisti punta a destinazioni in Europa, Stati Uniti, Sud America ed Australia.

L’associazione Foiling Week, insieme ad un ampio gruppo di club del Lago di Garda annuncia il suo primo evento del 2017 dal 6 al 9 Luglio. Il programma includerà il Gurit TFW Forum al mattino e gli eventi acquatici principalmente nel pomeriggio mentre un Foiling Expo e i Foiling Boat Trials saranno accessibili durante l’intera durata dell’evento. Ci saranno regate per le classi one-design, una divertente regata lunga tutta in downwind, oltre ad un’area permanente destinata ad i trials delle barche.

Moths, Flying Phantoms, S9, Waszp, A Class catamarans, Kite Foil, Wind Foil e altre classi regateranno su percorsi one-design mentre i prototipi parteciperanno insieme alle classi la TFW Downwind Long Distance. Un’alta partecipazione è attesa per la classe Moth considerando che il Mondiale di questa classe si disputerà nello stesso club pochi giorni dopo la Foiling Week.

(altro…)

François Gabart stacca i 35 nodi su un Diam 24 con foil

Mentre il trimarano Macif viene varato dopo quattro mesi di refit e verifiche in attesa di partecipare a un paio di regate e di tentare di battere il record del giro del mondo in solitario di 49 giorni – recentemente stabilito da Thomas Coville su Sodebo – François Gabart, vincitore dell’edizione 2012-13 del Vendée Globe, si allena su un Diam 24 pimpato con i foil.

Francois Gabart Diam 24 foil 01

Francois Gabart Diam 24 foil 01
Immagine 1 di 4

Il Diam 24 è un piccolo Trimarano sportivo – progettato dallo stesso studio Van Peteghem Lauriot-Prévost (VPLP) di Macif – scelto come barca ufficiale del Tour de France à la Voile è il vincitore del Sailing World Boat of the Year awards 2017.

Il team di François Gabart ne ha preso uno e lo ha dotato di foil per testare gli sviluppi da poi applicare al più grande trimarano: “L’M24 è abbastanza simile nel comportamento al trimarano MACIF, solo su scala più piccola. E’ un meraviglioso laboratorio che ci permette di testare e perfezionare gli sviluppi tecnici del trimarano del futuro. I multiscafi volanti oceanici sono ancora nella loro infanzia, ma è interessante avere questa piattaforma per testare le caratteristiche come i vari profili delle appendici”

Con questa barca laboratorio Gabart ha raggiunti i 35 nodi di velocità massima e oltre i 33 di media, come da ultima foto.

Via | Facebook

TF10 TriFoiler – One Design Foiling Trimaran

Disegnato da Morrelli & Melvin, Design & Engineering, Inc. il TF10 è un trimarano concepito per consentire a tutti di provare l’emozione del foiling.

TF10 TriFoiler 01

TF10 TriFoiler 01
Immagine 1 di 5

Si può portare in modalità full-foil o, ritraendo le appendici, come un convenzionale trimarano. La scelta è di chi lo usa in base anche alle condizioni di meteo e mare.

Come molti trimarani in commercio anche sul TF10 si possono chiudere gli scafi laterali, agevolando sia l’ormeggio sul posto barca di un monoscafo sia la carrellabilità (varandolo da uno scivolo), come anche il trasporto via mare su un classico container di 40 piedi. E’ così semplice da trasportare e armare che può essere ricoverato al coperto in un garage o capannone.

Costruito in carbonio con albero rotante Southern Spars è anche pensato per la stretta monotipia, consentendo all’armatore di essere competitivo nel tempo senza costose modifiche o aggiornamenti.

(altro…)

The Flying Mantis takes off

Ideato da Simon Chrispin, proprietario della It Should Be Fun Ltd (ISBF), il Flying Mantis è un trimarano in carbonio con foil. E’ disegnato per fornire la flessibilità tipica dei windsurf ed essere trasportato e usato quasi ovunque.

E’ due barche in una, può essere un catamarano semi-foiling o – a seconda delle capacità di chi lo porta o delle condizioni del mare – full-foiling.

Gli scafi sono semplici e veloci da montare. Lo scafo centrale pesa circa 20 kg, gli stabilizzatori 12,5 kg. Completamente assemblato, questo trimarano leggero è particolarmente adatto per i velisti più alti e pesanti, con un range di peso fino a 120 kg.

Dice Simon Chrispin: “Volevo una barca da poter tenere in casa, caricare sul tetto della mia auto e da poter lanciare da qualsiasi spiaggia senza assistenza. Doveva essere super leggera e portatile …oh, e doveva andare veloce, altrimenti non sarebbe stato divertente. La configurazione più efficiente e in grado di soddisfare queste esigenze si è rivelata essere un trimarano”

(altro…)

Mini foil in kit, una campagna di crowdfunding su indiegogo

Alex Vila ha avviato una campagna di crowdfunding su indiegogo per dare la possibilità, attraverso due kit, ai Ministi che lo desiderassero di aggiungere i foil alle proprie barche a un prezzo di gran lunga inferiore a quello attuale condividendo i costi di progettazione e produzione.

Info su www.indiegogo.com