Category name:Barche

Le barche nominate all’European Yacht of the Year 2018 (EYotY)

Sono state comunicate le barche nominate per l’European Yacht of the Year 2018 (EYotY). I vincitori saranno premiati a gennaio al Boot di Dusseldorf 2017, durante la serata di gala dedicata.

01-Beneteau Oceanis 51_1

01-Beneteau Oceanis 51_1
Immagine 1 di 15

Dalla scorsa edizione a rappresentare l’Italia in giuria non c’è più la rivista Farevela ma Vela e Motore, insieme ad altre dieci tra le più importanti riviste nautiche europee.

Cinque le categorie in gara: Family Cruiser, Performance Cruiser, Luxury Cruiser, Multiscafi e Special Yacht.
Ecco tutte le imbarcazioni nominate:

Le barche verranno tutte provate tra settembre e ottobre e i vincitori saranno decisi e annunciati nel corso del prossimo salone di Dusseldorf!

Ecco tutte le imbarcazioni nominate:

(altro…)

Video – Tiwal Cup 2017

53 barche e 85 velisti da Stati Uniti, Nuova Zelanda, Hong Kong, Malta, Svezia, Germania, Austria, Svizzera e da tutta la Francia si sono ritrovati nel golfo di Morbihan (in Francia) per condividere una giornata indimenticabile!

Il Tiwal 3.2 è molto pratico – si ripone in due pratiche sacche che stanno comodamente nel bagagliaio dell’auto – e immagino possa essere anche straordinariamente divertente e performante. E’ stato premiato al Sailing World Boat of the Year come Best Innovation. Il modello base costa poco meno di 6.000 Euro + IVA + spese di spedizione.

Nel corso dell’evento si è disputata una gara di montaggio, i vincitori hanno impiegato 6 minuti e 28 secondi nella gara “in coppia” e 10 minuti e 40 per il montaggio in singolo.

Il nuovo Hanse 388

Il 17 luglio 2017 Hanse, il secondo produttore di yacht a vela al mondo, ha presentato quattro nuovi modelli: il nuovo Hanse 348, l’Hanse 388, l’Hanse 418 e il 548.

Hanse_388_2017_07_16_Exterior_0010_C

Hanse_388_2017_07_16_Exterior_0010_C
Immagine 1 di 14

I nuovi modelli, progettati da judel/vrolijk & co, sono caratterizzati da una perfetta idrodinamica con timoni pre-bilanciati e chiglie a L sottili per una maggiore elevazione sull’acqua.

Un’alberatura più elevata e vele più grandi, che si traduce in un ulteriore aumento della velocità e in una riduzione delle ore di funzionamento del motore. In caso di forte vento, l’ampia superficie velica può essere ridotta da una sola persona, in modo semplice e rapido, grazie al particolare sistema Hanse.

Boccaporti e finestrature di grandi dimensioni e finestratura vista cielo nei bagni, per migliorare la luminosità interna. Gli interni, disegnati da Roseo Design, sono ancora più pregiati, garantendo un livello superiore di lusso ed estetica sotto coperta. I layout previsti per l’Hanse 388 sono a due o tre cabine, con cucina a L a dritta e bagno a sinistra.

Specifiche Hanse 388:

(altro…)

Il nuovo Hanse 348

18 luglio 2017 – Al motto di “Più velocità, più comfort, più lusso e più facilità d’uso”, Hanse, il secondo produttore di yacht a vela al mondo, ha presentato quattro nuovi modelli: il nuovo Hanse 348, l’Hanse 388, l’Hanse 418 e il 548.

Hanse_348_2017_07_16_Exterior_0010

Hanse_348_2017_07_16_Exterior_0010
Immagine 1 di 6

I nuovi modelli, progettati da judel/vrolijk & co, sono caratterizzati da una perfetta idrodinamica con timoni pre-bilanciati e chiglie a L sottili per una maggiore elevazione sull’acqua.

Un’alberatura più elevata e vele più grandi, che si traduce in un ulteriore aumento della velocità e in una riduzione delle ore di funzionamento del motore. In caso di forte vento, l’ampia superficie velica può essere ridotta da una sola persona, in modo semplice e rapido, grazie al particolare sistema Hanse.

Boccaporti e finestrature di grandi dimensioni e finestratura vista cielo nei bagni, per migliorare la luminosità interna.

Gli interni, disegnati da Roseo Design, sono ancora più pregiati, garantendo un livello superiore di lusso ed estetica sotto coperta. I layout previsti sono a due o tre cabine, con cucina a L a dritta e bagno a sinistra (che nella versione a due cabine prevede una grande doccia).

Specifiche:

(altro…)

Una proposta VPLP per essere competitivi al Vendée Globe con un basso budget

I concorrenti devono iniziare la preparazione per l’edizione 2020 del Vendée Globe ma le imbarcazioni di seconda mano disponibili sono poche, e la costruzione di un nuovo IMOCA sta diventando sempre più costosa e complicata. Con questo in mente, VPLP design ha collaborato con CDK e Antoine Mermod per fornire una soluzione affidabile, competitiva e significativamente più economica.

Quentin Lucet, progettista dell’ufficio di Vannes, spiega.

Come sarà questo nuovo IMOCA?
Il concetto è molto semplice. Utilizzeremo lo stampo di Banque Populaire, il progetto VPLP / Verdier vincitore del 2016 Vendée Globe. Ne risulterà un IMOCA caratterizzato da foil e timoni di terza generazione e, secondo le regole, albero e chiglia standard. Puntiamo a un budget di 3,7 milioni di euro, escluse vele, che è circa un milione di euro più conveniente rispetto a un prototipo. Il nostro obiettivo è quello di produrre una barca più semplice e competitiva rispetto a Banque Populaire.

Come siete riusciti a ridurre il costo?
Innanzitutto usiamo uno stampo esistente e, come abbiamo fatto con il MOD 70, sceglieremo soluzioni tecniche pratiche che hanno dimostrato il loro valore sui dodici IMOCA che abbiamo progettato dal 2006. Alla fine due barche entreranno in produzione e avranno le strutture ottimizzate e semplificate. Le barche condivideranno lo stesso processo di progettazione e disporranno di specifiche identiche per l’attrezzatura di coperta, per l’elettronica e per i sistemi idraulici. Noi non iniziamo a lavorare finché non ne abbiamo in ordine almeno due e ci proponiamo di consegnarne fino a tre in tempo per il prossimo Vendée Globe.

(altro…)

Jeanneau Sun Odyssey 319

I franzosi di Jeanneau hanno annunciato l’arrivo di una nuova compatta, con lunghezza scafo sotto i 10 metri.

Sun Odyssey 319 01

Sun Odyssey 319 01
Immagine 1 di 3

Il nuovo Sun Odyssey 319 avrà una poppa ampia e sarà quindi dotato di due pale del timone. Sarà disponibile con chiglia fissa o basculante a profondità variabile. Il piano velico prevede la randa (ovviamente), un piccolo Genoa (105 percento di sovrapposizione) o in opzione un autovirante. Anche la piccola Jeanneau avrà una delfiniera per armare code zero o gennaker.

Il pozzetto mostra una disposizione convenzionale con due winch sulla tuga e due a lato della ruota (non è previsto timone a barra).

Il layout degli interni prevede due cabine doppie indipendenti, una a poppa, uno a prua. Cucina a sinistra e dinette con tavolo centrale e divani contrapposti, che possono essere utilizzati come cuccette portando il totale dei posti letto a sei.

Specifiche Sun Odyssey 319

(altro…)

X-Yachts annuncia il nuovo X4⁹ (X49)

Con 50 scafi venduti nel primo anno la gamma X di X-Yachts, che comprende X43 e X65, ha avuto un certo successo sia di pubblico che di critica. Ora il cantiere danese annuncia l’arrivo dell’X4⁹.

X-Yachts-X49-01

X-Yachts-X49-01
Immagine 1 di 11

Che siano gite in barca in famiglia, crociere a lungo raggio o regate, X4⁹ offre la migliore combinazione di tutto quanto X-Yachts ha sviluppato nel corso degli anni. Grazie al metodo di costruzione (vacuum infused epoxy lamination) e al conseguente risparmio di peso – concentrabile poi nel bulbo – la barca avrà un baricentro molto basso.

Lo scafo è disponibile in un certo numero di combinazioni di colore. Le murate comprendono sei grandi oblò, con ulteriori 8 oblò apribili sulla tuga per avere luce e ventilazione ottimale. Oltre a questo la parte a prua della tuga è dotata di vetro temperato curvo, per massimizzare la luce interna.

A poppa, una grande piattaforma apribile consente un facile accesso all’acqua e un garage per un tender lungo fino a 2,7 m. Il layout prevede tre cabine doppie e due bagni.

(altro…)

Nautor’s Swan 95 LOT99

Swan 95 LOT99 01

Swan 95 LOT99 01
Immagine 1 di 3

Nautor’s Swan ha annunciato che la prima barca nella nuova gamma Swan 95, Lot99, ha lasciato il cantiere con destinazione Mediterraneo. Dopo la sua stagione di esordio sarà presentato a settembre all’edizione 2017 del Cannes Yachting Festival.

La barca è frutto della lunga collaborazione tra il cantiere e German Frers, con l’obiettivo di trovare un equilibrio tra la capacità di crociera a lungo raggio e l’alto livello di comfort a bordo.

Scafo e coperta sono costruiti in sandwich di carbonio da uno stampo femmina. La doppia pala del timone garantire reattività e manovrabilità, in abbinata alla lifting keel che porta il pescaggio da 5,5 a 3,3 metri può accedere a porti o baie dai bassi fondali.

Gli interni prevedoo la cabina armatoriale a poppa, tre cabine ospiti e due di equipaggio. La sala macchine è sotto il salone principale.

Beneteau Oceanis 51.1 e Oceanis 51.1 First Line

Per celebrare il suo 30º compleanno, la gamma Oceanis presenterà prossimamente in anteprima mondiale la prima opera di una nuova generazione.

Beneteau Oceanis 51_1 01

Beneteau Oceanis 51_1 01
Immagine 1 di 14

[Comunicato stampa] Ultra-confortevole e ancora più rapido dei suoi predecessori, l’Oceanis 51.1 si annuncia come la barca a vela da crociera più personalizzabile e di tendenza del mercato.

La prima unità da crociera sviluppata sotto l’egida del direttore marketing di Bénéteau, Gianguido Girotti, respira l’energia di una nuova generazione! Mantenendo le alte qualità nautiche ed il confort che hanno costruito la reputazione di questa gamma leader, l’Oceanis 51.1 si arricchisce anche dell’esperienza performante del cantiere della Vandea: «Abbiamo fatto tesoro dell’esperienza First e Figaro, barche più
imperniate sulla competizione. Abbiamo integrato i loro valori al centro di una unità da crociera». Da prua a poppa, all’interno come in coperta, in ormeggio come in navigazione l’Oceanis 51.1 si dimostra allo stesso tempo elegante, funzionale, confortevole e performante.

La scelta architettonica firmata Olivier Racoupeau di una carena a redan, con step che arrivano fino verso prua dello scafo, è un elemento importante nell’evoluzione della gamma. Oltre al design interessante della sua forma a tulipano, questa nuova carena aumenta gli spazi interni permettendo allestimenti inediti su una barca di queste dimensioni, senza modificare la forma dell’opera viva, garanzia di performance in navigazione. Le varie colorazioni di scafo proposte costituiscono una prima possibilità di personalizzazione accattivante.

(altro…)

VOTAAN 72 – Una Goletta di 72 piedi per il trasporto merci

Due imprenditori bretoni nel 2013 hanno iniziato con la torrefazione e commercializzazione di caffè biologico, prima di proseguire nel 2015 con il cacao.

Votaan 72 01

Votaan 72 01
Immagine 1 di 4

Successivamente ai due è venuto in mente anche di trasportare le loro merci nel modo più sostenibile possibile e così insieme agli architetti navali Clément David e Sebastien Sibiril hanno disegnato VOTAAN 72, una goletta di 72 piedi in grado di trasportare da una parte all’altra dell’Atlantico fino a 35 tonnellate di merci.

La barca dovrebbe iniziare a prendere servizio nel 2019 trasportando prodotti tipici della Bretagna a New York prima di andare a caricare caffè e cacao in centroamerica prima di fare ritorno (senza fare viaggi a vuoto) in Francia.

Ovviamente tutta (o gran parte) l’energia a bordo sarà prodotta grazie a metodi ecosostenibili.

Caratteristiche:

(altro…)