Category name:Barche

Al via l’asta per aggiudicarsi La Spina, storica barca a vela d’epoca del 1929

A dieci anni dall’importante restauro che le ha permesso di tornare a navigare, è partita l’asta pubblica online per aggiudicarsi il 21 metri La Spina, storica imbarcazione a vela d’epoca costruita in legno nel 1929 dai famosi cantieri navali Baglietto di Varazze, in Liguria.

la_spina_1929_01_foto_maccione

la_spina_1929_01_foto_maccione
Immagine 1 di 5

Chiunque potrà entrare in possesso di un pezzo di storia della nautica italiana. La barca, che ha già partecipato a diversi raduni di vele d’epoca, è visitabile presso il suo ormeggio a Genova. L’asta scadrà il 17 ottobre 2018.

Un pezzo di storia della nautica italiana va all’asta. La Spina, costruzione n° 123 varata nel 1929 dal cantiere Baglietto di Varazze su progetto di Vincenzo Vittorio Baglietto, è infatti una di quelle imbarcazioni a vela d’epoca molto conosciuta nel mondo della nautica. Elegante e slanciata è il primo yacht della classe 12 Metri S.I. (Stazza Internazionale), numero velico I-1, con il quale alla fine degli anni Venti il marchese Franco Spinola di Genova, esperto yachtman nonché ammiraglio della Regia Marina, avrebbe desiderato favorire anche in Italia le regate per questa categoria di imbarcazioni. A dispetto del nome della classe (il numero 12 non identifica la dimensione bensì il risultato di una formula di stazza), questi scafi hanno una lunghezza superiore, nel caso di La Spina 21,47 metri. Tra il 1958 e il 1987, proprio con i 12 Metri S.I., si sarebbero disputate le sfide di Coppa America, il trofeo velico e sportivo più antico del mondo. Si può dire che La Spina sia stata dunque antesignana della famosa Azzurra, l’imbarcazione che nel 1983 negli USA, al comando dello skipper Cino Ricci e con Mauro Pelaschier al timone, fece sognare tutti gli italiani perché arrivò a un passo dal conquistare la Coppa America. La Spina è ora in vendita sul portale Industrial Discount del network IT Auction, casa d’aste on line di Faenza (Ravenna), che raccoglie offerte d’acquisto.

(altro…)

Bénéteau presenta il First 18 e il First 24

Seascape 24 01

Seascape 24 01
Immagine 1 di 4

Bénéteau ha portato al Salone di Newport, negli Stati Uniti, due “nuovi” modelli: Il First 18 e il First 24. Due barche frutto della recente acquisizione del cantiere francese della slovena Seascape.

In realtà non sono modelli nuovi ma sono due dei best-seller del cantiere sloveno, il Seascape 18 e il Seascape 24 rebrandizzati Beneteau e vestiti con la livrea dell’ultimo Figaro 3.

La loro integrazione nella gamma First è in fondo abbastanza logica perché corrisponde pienamente al DNA di questa gamma storica, barche a vela belle e veloci.

La linea First negli ultimi anni è stata un po’ trascurata da Beneteau, con l’integrazione di un 18 e un 24 piedi il cantiere espande il potenziale ai futuri armatori di barche entry level con il logo dell’ippocampo. Allo stesso tempo l’integrazione con Seascape dovrebbe incrementare le vendite di questo cantiere, che non è mai stato in grado di beneficiare della forza di una rete di distribuzione globale.

Non è chiaro se i due nuovi modelli saranno distribuiti a marchio Beneteau anche in Europa o se qui manterranno il marchio originale.

Le caratteristiche tecniche del Seascape 18

(altro…)

Silent Yachts – Silent 79 – Catamarano di serie a energia solare

Con sede in Austria, Silent Yachts vuole cambiare il modo in cui gli armatori fruiscono delle proprie barche e crede che quella dell’energia solare sia la strada da percorrere.

Silent Yachts Silent 79 01

Silent Yachts Silent 79 01
Immagine 1 di 17

Produce catamarani già da 55 piedi (16,7 metri) a 64 piedi (19,43 metri) e ora ha un nuovo, più grande yacht in costruzione, il Silent 79. Questo catamarano a energia solare si impegna, come afferma il nome della compagnia, a navigare senza rumore e senza fumo. anche la cucina è alimentata dall’energia prodotta dai pannelli.

L’architettura navale è di Insenaval, che ha una vasta esperienza in nautica da diporto e imbarcazioni commerciali. La costruzione è in fibra di carbonio. Lo styling è di Marco Casali – Too Design.

Di profilo, il Silent 79 sembra essere un normale catamarano contemporaneo ma la vista dall’alto mostra 92 metri quadrati di pannelli solari, pannelli che hanno una garanzia di 25 anni e che alimenta il banco di batterie che mantiene in funzione gli apparecchi e le comodità dei dispositivi creature dipendenti dall’elettricità. Alimenta, ovviamente, anche i motori elettrici.

Secondo il cantiere il Silent 79 può navigare in crociera da 8 a 10 nodi e superare, a seconda del pacchetto motore elettrico selezionato, i 20 nodi. Grazie al fatto che la batteria viene costantemente alimentata Silent Yachts afferma che non si è limitati nell’autonomia. Per il backup è comunque presente un gruppo elettrogeno diesel.

Le caratteristiche del Silent 79

(altro…)

Le barche nominate all’European Yacht of the Year 2019 (EYotY)

Sono state comunicate le barche nominate per l’European Yacht of the Year 2018 (EYotY). I vincitori saranno premiati a gennaio al Boot di Dusseldorf dal 19 al 27 gennaio 2019, durante la serata di gala dedicata.

01_Arcona-435

01_Arcona-435
Immagine 1 di 19

A rappresentare l’Italia in giuria la rivista Vela e Motore, insieme ad altre dieci tra le più importanti riviste nautiche europee.

Cinque le categorie in gara: Family Cruiser, Performance Cruiser, Luxury Cruiser, Multiscafi e Special Yacht.

Ecco tutte le barche nominate:

Categoria Performance Cruiser
Arcona 435
Grand Soleil 48
X46

Categoria Luxury Cruiser
Hallberg-Rassy 57
Sunbeam 46.1
Pilot Saloon 42

Categoria Family Cruiser
Oceanis 46.1
Dufour 390 Grand Large
Hallberg-Rassy 340
Mojito 1088
Swallow Coast 250

(altro…)

J/Boats presenta il J/99

J/Boats e J/Composites hanno annunciato il nuovo J/99, un 9,9 metri (32,9′), un “offshore-capable speedster” attualmente in fase di sviluppo presso J/Composites a Les Sables d’Olonne, Francia.

J-99 01

J-99 01
Immagine 1 di 2

Il J/99 è l’ultimo nato della gamma J Sport, che combina spazio nella cabina di prua e interni confortevoli con la reattività della barca sportiva. Piano velico e di coperta sono ottimizzati per una facile manovrabilità in equipaggio ridotto e incorporano gli ultimi sviluppi del pluripremiato J/121 e del J/112E. L’interno è dotato di cabine di poppa a due letti, una stazione di navigazione rivolta verso prua, una cambusa a L e una cabina separata a prua con cala vele.

Ora più che mai i velisti sono attratti da eventi come Fastnet, Middle Sea, Chicago-Mac, ecc. In cui la velocità, la gestione delle vele, la strategia e il routing sono tutti ugualmente messi alla prova. Il J/99 è progettato per eccellere in questi eventi (sia con equipaggio completo che ridotto), offrendo allo stesso tempo un’esaltante esperienza per le famiglie, per cui la gamma J Sport è rinomata.

Info su www.jboats.com/j-99

Fast Forward Composites new foiling high-performance Eagle Class 53

Eagle Class 53 01

Eagle Class 53 01
Immagine 1 di 5

Concepito da velisti professionisti e progettato da un team internazionale di designer, ingegneri e architetti navali, l’Eagle Class 53 della Fast Forward Composites è il weekender per eccellenza.

È equipaggiato con la più recente tecnologia relativamente al foiling ed è in grado di navigare a velocità massime con comfort e lusso senza rivali.
La visione è semplice; consegnare la tecnologia e le prestazioni di una barca da regata competitiva al velista da diporto.

L’Eagle Class è progettato per avere prestazioni simili a un catamarano in stile America’s Cup, basato su tre fattori:

Peso

Raggiungere la capacità di “volare” richiede che la barca sia il più leggera possibile. Avere il peso minore possibile ha guidato molte delle decisioni nel processo di progettazione e costruzione.

Foiling

La forma, l’efficienza e l’affidabilità dei foil sono fondamentali per dare alla EC la capacità di sollevarsi dall’acqua, specialmente a velocità del vento estremamente basse. EC 53 è in grado di raggiungere i 25-35 nodi in vento leggero. Un sistema di controllo automatico del timone è incluso per mantenere il livello di trim nella configurazione C-foil.

Sicurezza

La velocità senza controllo è pericolosa. Per aumentare la sicurezza e l’affidabilità, utilizza una tecnologia all’avanguardia per creare un sistema di controllo che aumenti la stabilità e il momento di raddrizzamento alle alte velocità.

Specifiche:

(altro…)

Hylas Yachts Presenta l’H60

Hylas Yachts ha presentato H60, uno yacht progettato in collaborazione con German Frers per la crociera d’altura e costruito utilizzando le più recenti tecniche di costruzione per prestazioni ottimali e comfort a bordo.

Hylas Yachts H60 01

Hylas Yachts H60 01
Immagine 1 di 29

Come con qualsiasi Hylas Yacht, l’H60 inizia con la forma dello scafo, progettata per fornire un’eccellente capacità di tenuta al mare in tutte le condizioni. Grazie al disegno della prua e dello specchio di poppa lo scafo sfrutta al massimo la lunghezza della sua linea di galleggiamento. Il suo design idrodinamico lo fa scivolare attraverso l’acqua, fornendo velocità e comfort ottimale.

Le ruote dei timoni sono a poppa del pozzetto. I comandi dei winch e tutte le manovre sono a portata. Con un sistema di avvolgimento sull’albero, la randa è facile da gestire, avvolgere e ridurre in caso di maltempo. Un fiocco del 105% è di serie per facilitare la virata e la strambata, e una trinchetta autovirante opzionale può ridurre il tempo da trascorrere a prua in condizioni dinamiche.

Hylas Yachts H60 specs

(altro…)

Dehler Yachts presenta il Dehler 30 OD

Nella tradizione di Sprinta Sport e DB1, Dehler Yachts presenta il Dehler 30 OD, una nuova barca per regate d’altura One Design.

Dehler 30 OD 01

Dehler 30 OD 01
Immagine 1 di 15

Un design ottimizzato dello scafo e un piano velico sviluppato da Judel/Vrolijk e Dehler Yachts per la massima velocità e una navigazione sicura a velocità del vento da 4 a 40 nodi. Una maggiore stabilità è generata da un sistema di zavorra ad acqua.​

La disposizione della coperta è ottimizzata per un’efficiente navigazione per un equipaggio di due persone. Permette un’interazione avanzata tra skipper ed equipaggio ed è il risultato di vari studi ergonomici. Un’ampio e completo set di vele per condizioni diverse rende l’imbarcazione veloce e divertente. Il team di Dehler Yachts ha consultato vari professionisti per trasferire sulla barca gli ultimi sviluppi nelle competizioni offshore.

​L’emissione zero viene raggiunta da un motore elettrico retraibile, completando l’idea di uno sport ecologico e stabilendo un nuovo punto di riferimento nelle competizioni. Questo sistema riduce considerevolmente la resistenza dello scafo, contribuendo a massimizzare la velocità del Dehler 30.

(altro…)

Hanse presenta il nuovo Hanse 458 e il nuovo Hanse 508

Hanse_458_2018_07_10_Exterior_0010

Hanse_458_2018_07_10_Exterior_0010
Immagine 1 di 12

[Comunicato stampa] Definire le tendenze significa avere il coraggio di sperimentare con le novità che nel lungo termine avranno successo. La serie 8 di Hanse ha questo coraggio. Il coraggio di ideare e lanciare un design d’interni moderno e puristico, che definisce tendenze nuove nel mondo della vela. Il picco di questa onda di tendenze Hanse è stato adesso raggiunto con la presentazione del nuovo Hanse 458 e del nuovo Hanse 508.

Entrambi gli yacht riassumono le caratteristiche ideali di un moderno yacht a vela: navigabilità ed eleganza, sportività e comfort, funzionalità e design. Entrambi festeggiano la loro prima mondiale allo Yachting Festival de Cannes dall’11 al 16 settembre.

Altre novità Hanse: Da oggi tutti gli yacht Hanse sono dotati di un caricatore a induzione wireless per ricaricare lo smartphone. La tecnologia Scanstrut, in esclusiva a HanseYacht AG per un anno, permette di ricaricare in modo elegante smartphone di vari produttori.

Nuovo Hanse 458: un design che definisce le tendenze e prestazioni esaltanti

La nuova Serie 8 incarna qualità, prestazioni e comfort come nessun altra serie di yacht a vela. Il nuovo Hanse 458 non fa eccezione e già dagli esterni mantiene le promesse. I plotter pod ergonomici, la doppia marra per un code zero e le sei finestre nelle cabine di poppa sono solo alcuni dei dettagli che rendono questo yacht così speciale. Sottocoperta il legno elegante e i soffici tessuti contribuiscono alla grazia di questo Hanse. Un dettaglio essenziale: Questo yacht da 14 m (45 piedi) non ha un supporto indipendente dell’albero. La paratia principale è una struttura composita con un rinforzo di carbonio per fornire una connessione albero-chiglia stabile e diretta. Ciò permette di avere interni ancora più spaziosi con un design che ricorda quello di un loft. Il nuovo Hanse può essere realizzato nella versione di base con una cabina armatoriale a prua oppure con quattro cabine doppie per ospitare più persone a bordo.

Il nuovo Hanse 458 in sintesi

LOA 14,04 m (46′ 1″)
Lunghezza dello scafo 13,55 m (44′ 5″)
Larghezza massima 4,38 m (14′ 4″)
Superficie velica totale circa 103,00 m² (1.109 piedi q)
Pescaggio chiglia a L, medio 2,23 m (7′ 4″)
Dislocamento chiglia a L, medio 11,70 t 25.794 lb
Motore standard circa 57,00 ps
Certificato CE A – 10
Design judel / vrolijk & co
Interni HanseYachts Design

Nuovo Hanse 508: rifinito in ogni dettaglio, costruito per una navigazione rilassante

Ampia cabina di comando, parapetto elevato, secondo strallo per aggiungere un genoa al fiocco autovirante: Hanse 508 convince immediatamente nel suo ruolo di yacht per una navigazione rilassante e su lunghe distanze. La struttura del sottotelaio appena sviluppata del nuovo Hanse 508 è stata appositamente progettata per l’innovativa connessione albero-chiglia. Come nello yacht Hanse 458, l’albero indipendente è stato sostituito dalla nuova paratia principale in composito di carbonio.

Negli interni il nuovo Hanse 508 sorprende con delle caratteristiche speciali ed eleganti interni. È l’unico yacht Hanse nuovo che ha una cambusa longitudinale nel salone e può essere dotato di un massimo di cinque cabine. Nella versione D3, lo yacht Hanse 508 ha anche una stanza di servizio con lavatrice oltre ai quattro bagni.

Il nuovo Hanse 508 in sintesi

LOA 15,55 m (51′)
Lunghezza dello scafo 14,93 m (49′)
Larghezza massima 4,75 m (15′ 7″)
Superficie velica totale circa 118,00 m² (1.270 piedi q)
Pescaggio chiglia a L, medio 2,40 m (7′ 10″)
Dislocamento chiglia a L, medio 14,70 t 32.408 lb
Motore standard circa 80 ps
Certificato CE A – 12
Design judel / vrolijk & co
Interni HanseYachts Design

Info su www.hanseyachts.com

Perini Navi conferma la vendita E-Volution, 42 metri a vela

Viareggio, 9 luglio 2018 – Perini Navi conferma la vendita a un armatore italiano della prima nave a vela di 42 metri della nuova linea E-Volution.

01-SY 42m_E-volution

01-SY 42m_E-volution
Immagine 1 di 2

Realizzato interamente in alluminio e armato a sloop, questo 42 metri è un progetto ideato dalla celeberrima penna di Franco Romani, designer di Perini Navi, con l’architettura navale firmata dallo studio Americano Reichel/Pugh Design.

La nave appartiene alla linea E-volution, il cui nome racchiude una delle grandi innovazioni realizzate dal cantiere: “E” come elettrica. Per questa imbarcazione il cantiere ha sviluppato un innovativo sistema di propulsione ibrida che combina un motore diesel principale con un motore elettrico, a conferma dell’impegno del cantiere a favore della sostenibilità ambientale e della salvaguardia del mare. Il concetto di E-volution riguarda anche lo stile – caratterizzato da linee contemporanee e filanti – il comfort e le prestazioni veliche. Il progetto prevede un piano velico potente, di facile gestione, con vele laminate e con albero, boma e sartiame in fibra di carbonio.

“La vendita del S/Y 42m E-volution ad un esperto ed appassionato armatore – commenta Lamberto Tacoli, Presidente e Amministratore Delegato di Perini
Navi – conferma che la qualità, lo stile e le performance delle nostre navi affascinano e soddisfano anche i clienti più preparati ed esigenti. Il S/Y 42m Evolution fa parte di una nuova gamma di prodotti alla quale abbiamo lavorato nell’ultimo anno e che sta riscuotendo successo sul mercato. L’innovazione è sempre stata uno dei valori principali di Perini Navi e sull’innovazione intendiamo continuare a lavorare negli anni a venire, per offrire ai nostri clienti barche sempre più performanti e dallo stile unico”.

(altro…)