Tag name:video

Video – Catamarano disalbera e affonda

Un elicottero del salvamento maritimo spagnolo soccorre cinque persone a bordo di un catamarano di 74 piedi che ha disalberato e sta affondando a Garrucha, tra Almeria e Alicante il 3 marzo 2017.

Secondo www.actunautique.com è il primo della serie Privilege Serie 7, del valore di quattro milioni di Euro, Jesseas II, varato nel settembre 2015 ed esposto a un salone nautico nel 2016. Era stato consegnato solo pochi giorni prima, con otto mesi di ritardo a causa di lavori eseguiti male.

L’equipaggio lo stava trasferendo a Panama per conto dell’armatore quando ha lanciato la richiesta di soccorso. Contestualmente all’elicottero è partito un rimorchiatore, SAR Mastelero (BS23), al fine di valutare la situazione. Dopo una settimana la barca, messa in sicurezza, è stata rimorchiata al porto di Aguilas.

A quanto pare le disavventure di questa barca sono iniziate ben prima dell’affondamento, già prima dell’International Multihull Show 2016, quando era stata portata in un cantiere per riparazioni di emergenza, riparazioni che sono continuate dopo il Salone.

Jesseas II viene disalberato e l’albero (dal quale provenivano rumori sinistri) viene inviato a Lione per una perizia che non rivela nessuna anomalia ma un approfondimento sul resto della barca evidenzia un danno in una paratia strutturale a prua costruita in infusione, alcuni cantieri contattati si rifiutano di prendersi la responsabilità della riparazione. Alla fine uno accetta e la riparazione viene effettuata.

Il resto è storia…

Video – L’Optimist volante

Studenti e ricercatori alla Chalmers University of Technology e SSPA Svezia hanno progettato e sviluppato un’Optimist con funzionalità supreme. Utilizzando un composito con grafene hanno rinforzato e alleggerito lo scafo. Sono stati aggiunti i foil per farlo volare, diminuendo la resistenza e permettendo una maggiore velocità. Dopo i test test in vasca a Göteborg, in Svezia, la barca è pronta per essere provata in mare per la prima volta.

Video – Quando Mont Saint-Michel diventa un’isola

Dopo 10 anni di lavori, Mont Saint-Michel è tornata ad essere un’isola durante l’alta marea del 2015. Un fenomeno che si verifica ogni volta che il coefficiente di marea supera i 110.

La diga di accesso al Mont Saint-Michel, costruita nel 1880, tratteneva la sabbia e a lungo termine avrebbe causato l’insabbiamento totale della baia, facendo perdere alla roccia la sua natura di isola.

Per impedire che ciò accadesse è stata prevista la sua sostituzione della diga con passerelle sospese create dall’architetto austriaco Dietmar Feichtinger.

Il nuovo sistema di accesso su piloni permette all’acqua di circolare liberamente e “spingere” i sedimenti in mare. Quando il coefficiente della marea supera i 110 il Mont ritrova il suo carattere marittimo.

Dopo le grandi maree del 2015, il primo weekend di aprile ha registrato una delle più importanti maree dell’anno (coefficiente 118) e il Mont-Saint-Michel ha ritrovato il suo carattere insulare per qualche ora.

Vendee Globe – Una montagna d’acqua davanti a Jean Pierre Dick

E’ sempre difficile rendere l’idea dello stato del mare o dell’altezza di un’onda senza punti di riferimento a terra. Questo fermo immagine, preso dal video sotto, forse ci riesce.

Considerato che un IMOCA 60 è lungo quasi 20 metri si capisce quanto può essere alta la montagna d’acqua che ha davanti.

Il video immortala Jean Pierre Dick su StMichel-Virbac, che ha scelto di passare attraverso lo Stretto di Bass (tra Tasmania e Australia), dove rispetto al resto della flotta che incrocia in quella zona dovrebbe avere meno vento che a sud della Tasmania e soprattutto migliori condizioni di mare.

Il video completo:

Una rara concentrazione di uomini coi maroni in carbonio ad alto modulo

Una rara concentrazione di uomini coi maroni in carbonio ad alto modulo. Armel Le Cléac’h e Alex Thomson, che sui loro IMOCA viaggiano a medie stratosferiche nei paraggi delle isole Kerguelen, e l’elicotterista, perché anche per decollare e atterrare con quel mare e quel vento serve un uomo con i maroni in carbonio ad alto modulo.


Incroyable ! La Marine Nationale nous a envoyé… di VendeeGlobeTV

Il video è stato girato da un elicottero della marina francese decollato dalla fregata Nivôse che sta pattugliando territori francesi nell’Oceano Antartico. Mostra l’allora leader del Vendee Globe Le Cléac’h su Banque Populaire VIII e Thomson su Hugo Boss mentre viaggiavano a velocità di oltre 20 nodi con vento compreso tra 25 e 30 nodi.

Via | www.vendeeglobe.org

riprese-elicottero