Tag name:video

Robert Scheidt on the Challenges and Opportunities of a Successful Sailing Career

Robert Scheidt spiega tra le altre cose che per avere successo bisogna provare a regatare su barche diverse, in equipaggio o in singolo. Ma soprattutto, lui, plurimediagliato olimpico, uno degli atleti più forti di sempre, dice che ancora oggi impara dagli altri.

Video – Snipe North American Championship 2017

Un video dei campionati nord americani di Snipe disputati al Lauderdale Yacht Club. Dei risultati di tale evento magari ci interessa poco ma ci interessa 1) vederi come altri confezionano le cose; 2) qualche partenza e quanche giro di boa piuttosto combattuti.


2017 Snipe North American Championship Lauderdale Yacht Club from Team Jeunesse on Vimeo.

Giraglia Rolex Cup 2017 – Classifiche e Foto

Alle 17:00 del 16 giugno 2017 le arrivate in porto a Genova erano circa una trentina. Dalla notte alle 21:39, quando Momo aveva tagliato per primo la linea d’arrivo con un tempo di 32:52:04 dopo un impegnativo match race con Caol Ila – separato da meno di 10 minuti dopo 241 miglia a vista.

Giraglia Rolex Cup 2017 01

Giraglia Rolex Cup 2017 01
Immagine 1 di 13

Il grosso della flotta è poche miglia da Genova, prigioniero di un mare liscio, placido e come uno specchio. Ottimo spettacolo per i fotografi, un po’ meno per i regatanti cui il traguardo appare, probabilmente, come una linea dispettosa che si allontana sempre più.

‘Per noi è stata una regata molto interessante – racconta Michele Ivaldi, stratega, timoniere e anima di Momo – poche le sorprese meteo grazie alle precise analisi di Francesco Mongelli che si è confermato uno dei migliori ‘navigatori’ italiani. Caol Ila sempre velocissima e insidiosa non ci ha concesso il minimo sollievo, ma alla fine ce l’abbiamo fatto. Un vero piacere arrivare primi in reale, soprattutto perché sono alla mia prima Giraglia!’

(altro…)

Partita la lunga della Giraglia Rolex Cup 2017

Una flotta di 209 imbarcazioni provenienti da un totale di 25 nazioni ha riempito la baia di Saint-Tropez mentre una piccola folla di spettatori si è radunata sugli scogli per guardare la partenza della regata d’altura che culmina la Giraglia Rolex Cup.

Giraglia 2017 Partenza 01

Giraglia 2017 Partenza 01
Immagine 1 di 10

essere infranto quest’anno.

La Giraglia Rolex Cup, sponsorizzata da Rolex e organizzata dallo Yacht Club Italiano con la collaborazione della Société Nautique de Saint-Tropez, comprende una delle regate d’altura più importanti sul calendario Mediterraneo.

Sir Peter Ogden, armatore del Maxi 72 Jethou, velista appassionato e grande frequentatore della Giraglia Rolex Cup, spiega: “Con la sua distanza di 241mn la Giraglia è una regata d’altura perfetta. E’ abbastanza lunga da essere impegnativa, ma non talmente lunga da essere faticosa. Passare lo scoglio della Giraglia è sempre emozionante a qualsiasi ora del giorno o della notte lo si faccia. Dopo di che, dritti su Genova per l’arrivo allo Yacht Club Italiano. Meglio essere in testa alla flotta, s’intende”! conclude ridendo.

(altro…)

Giraglia Rolex Cup 2017 – I risultati delle Costiere

13 giugno 2017 – Venti leggeri e mare calmo sono stati la costante dei tre giorni di prove costiere alla Giraglia Rolex Cup 2017, regata sponsorizzata da Rolex e organizzata dallo Yacht Club Italiano con la collaborazione della Société Nautique de Saint-Tropez.

Fleet action during day 1 of racing at the 2017 Giraglia Rolex Cup

Fleet action during day 1 of racing at the 2017 Giraglia Rolex Cup
Immagine 1 di 15

Fleet action during day 1 of racing at the 2017 Giraglia Rolex Cup

Alla fine dei tre giorni di regate Caol Ila, Maxi 72 di Alex Schaerer, si è confermata la regina della Class IRC O.

Enrico Chieffi, Vice-Presidente di Nautor’s Swan, ci parla della Swan One Design Class che ha avuto all’interno della Giraglia un palcoscenico tutto suo nella splendida baia di Pampelonne. “La Giraglia è il primo evento nella nostra nuova Swan One Design Class dedicato agli Swan 50, 45 e 42. Abbiamo scelto di fare debuttare questa nuova iniziativa qui perché i nostri armatori da sempre apprezzano l’organizzazione offerta dallo Yacht Club Italiano e l’ospitalità ineguagliabile di Rolex. Se si aggiunge a questo la bellezza di Saint-Tropez in splendide giornate di sole e di vento il mix diventa perfetto. Jochen Schuemann, velista di fama internazionale e Presidente della One Design Class, gareggia qui a bordo il ClubSwan 50 Earlybird, e sarà presente anche ai prossimi eventi dedicati alla Class durante la Copa del Rey e della Nations Trophy che si terranno a Palma. La Giraglia Rolex Cup è un evento che piace ai nostri armatori sia per il livello della competizione, sia per il lifestyle che qui puoi ritrovare. Direi che più che lifestyle, qui si trova il vero “sport style”.

(altro…)

Iniziata la Giraglia Rolex Cup 2017

Saint-Tropez, 10 giugno 2017 – Una flotta variopinta di 250 imbarcazioni che vanno da Maxi ormai famosi come Solleone di Leonardo Ferragamo e Jethou di Sir Peter Ogden e piccoli Mini 650 si è radunata nel porto di Saint-Tropez in previsione delle prove costiere della Giraglia Rolex Cup in programma da domani.

Start

Start
Immagine 1 di 7

Start

Leggere brezze da sud-est a circa otto nodi e mare calmo hanno fatto sì che le regate di avvicinamento da Sanremo e da Marsiglia “in notturna” siano iniziate sotto la luna piena e finite in una splendida giornata d’inizio estate. Stupefy è stata la prima barca da Sanremo in Class IRC in tempo reale mentre Meltemi la prima in Classe ORC Arobas 2 era l’imbarcazione più veloce da Marsiglia con un tempo reale di 17h52’.

Domani sarà il primo giorno delle regate costiere che la Société Nautique de SaintTropez organizza nella Baia di Saint-Tropez. Il meteo previsto è simile a oggi: con brezze leggere e mare calmo. La ‘pacifica armada’ di più di 250 imbarcazioni in rappresentanza di quindici nazioni sarà divisa in Classi IRC O, A e B e ORC Classi O, A e B. Classifiche a parte anche per gli Swan 50 e 42.

Alle imbarcazione è richiesta di essere pronti per lo start dalle 10 di domani mattina.

Info e classifiche su www.giragliarolexcup.com (foto 2016)

Video – Catamarano disalbera e affonda

Un elicottero del salvamento maritimo spagnolo soccorre cinque persone a bordo di un catamarano di 74 piedi che ha disalberato e sta affondando a Garrucha, tra Almeria e Alicante il 3 marzo 2017.

Secondo www.actunautique.com è il primo della serie Privilege Serie 7, del valore di quattro milioni di Euro, Jesseas II, varato nel settembre 2015 ed esposto a un salone nautico nel 2016. Era stato consegnato solo pochi giorni prima, con otto mesi di ritardo a causa di lavori eseguiti male.

L’equipaggio lo stava trasferendo a Panama per conto dell’armatore quando ha lanciato la richiesta di soccorso. Contestualmente all’elicottero è partito un rimorchiatore, SAR Mastelero (BS23), al fine di valutare la situazione. Dopo una settimana la barca, messa in sicurezza, è stata rimorchiata al porto di Aguilas.

A quanto pare le disavventure di questa barca sono iniziate ben prima dell’affondamento, già prima dell’International Multihull Show 2016, quando era stata portata in un cantiere per riparazioni di emergenza, riparazioni che sono continuate dopo il Salone.

Jesseas II viene disalberato e l’albero (dal quale provenivano rumori sinistri) viene inviato a Lione per una perizia che non rivela nessuna anomalia ma un approfondimento sul resto della barca evidenzia un danno in una paratia strutturale a prua costruita in infusione, alcuni cantieri contattati si rifiutano di prendersi la responsabilità della riparazione. Alla fine uno accetta e la riparazione viene effettuata.

Il resto è storia…

Video – L’Optimist volante

Studenti e ricercatori alla Chalmers University of Technology e SSPA Svezia hanno progettato e sviluppato un’Optimist con funzionalità supreme. Utilizzando un composito con grafene hanno rinforzato e alleggerito lo scafo. Sono stati aggiunti i foil per farlo volare, diminuendo la resistenza e permettendo una maggiore velocità. Dopo i test test in vasca a Göteborg, in Svezia, la barca è pronta per essere provata in mare per la prima volta.

Video – Quando Mont Saint-Michel diventa un’isola

Dopo 10 anni di lavori, Mont Saint-Michel è tornata ad essere un’isola durante l’alta marea del 2015. Un fenomeno che si verifica ogni volta che il coefficiente di marea supera i 110.

La diga di accesso al Mont Saint-Michel, costruita nel 1880, tratteneva la sabbia e a lungo termine avrebbe causato l’insabbiamento totale della baia, facendo perdere alla roccia la sua natura di isola.

Per impedire che ciò accadesse è stata prevista la sua sostituzione della diga con passerelle sospese create dall’architetto austriaco Dietmar Feichtinger.

Il nuovo sistema di accesso su piloni permette all’acqua di circolare liberamente e “spingere” i sedimenti in mare. Quando il coefficiente della marea supera i 110 il Mont ritrova il suo carattere marittimo.

Dopo le grandi maree del 2015, il primo weekend di aprile ha registrato una delle più importanti maree dell’anno (coefficiente 118) e il Mont-Saint-Michel ha ritrovato il suo carattere insulare per qualche ora.