Category name:Accessori

Schenker presenta il dissalatore ZEN

ZEN, termine evocativo di essenzialità. Schenker Watermakers ha scelto questo nome per identificare la nuova serie di prodotti che si caratterizzano per semplicità, leggerezza, minimalismo.

Schenker presenta il dissalatore ZEN

I dissalatori Schenker della neonata linea, rivoluzionari da un certo punto di vista, hanno hanno dimensioni assai contenute (l’altezza massima della macchina è di soli 10 cm.), sono leggeri, molto silenziosi e adatti quindi per essere installati a bordo delle imbarcazioni più piccole. La forma ribassata agevola il montaggio con pochi vincoli di posizionamento, ad esempio orizzontalmente sul fondo di un gavone o in verticale su una parete del locale tecnico, quasi come un quadro.

Le macchine, grazie ad un sistema di recupero di energia di nuova generazione sono estremamente efficienti. Il modello base che produce 30 litri/ora di acqua dolce richiede solo 100 watt di consumo mentre quello da 50 litri/ora assorbe solamente 220 watt.

Nel pieno rispetto della filosofia Zen, le macchine hanno un costo di acquisto inferiore in media del 20% rispetto a tutti gli altri sistemi di pari capacità presenti oggi sul mercato. L’obiettivo è stato raggiunto grazie ad una sofisticata progettazione con software 3D che ha consentito l’integrazione ottimale di ogni componente eliminando le parti non necessarie. La finalità era altresì quella di ottenere migliore efficienza ed affidabilità.

I dissalatori ZEN di Schenker saranno disponibili sul mercato a partire dal prossimo mese di Ottobre con le versioni da 30 e 50 litri/ora. Fra qualche mese sarà disponibile anche la versione con capacità superiore da 100 litri/ora.

Info su www.schenker.it

Navily, il TripAdvisor dei diportisti, raccoglie fondi di 1 milione di euro!

Comunicato stampa – 10 Luglio 2018 – Le start-up nautiche francesi hanno indubbiamente il vento in poppa: dopo Click & Boat, è il turno di Navily di annunciare una levata di fondi di 1 milione di euro da parte di investitori privati e da fondi di investimento.

Navily, la prima guida costiera comunitaria

Fondata nel 2014 da Edouard Fiess e Benjamin Rousseau, dopo una crociera che gli ha donato l’idea di Navily, la start-up è riuscita a trovare un posto nella nautica, illustrandosi come la prima guida costiera comunitaria d’Europa. Navily risponde alla inevitabile problematica dei diportisti che sono sempre alla ricerca di luoghi migliori. Trovare una barca è una cosa, scegliere la propria destinazione è un’altra, soprattutto con degli strumenti informatici che non si sono evoluti da decenni. L’applicazione consente ai naviganti di condividere le loro esperienze sulle loro destinazioni e così di aiutare la comunità a identificare i migliori luoghi dove fare scalo. Grazie alla sua comunità di 70 000 utenti che raddoppia ogni anno, 10 000 scali sono già referenziati con più di 20 000 commenti e foto nel mondo!

Navily, la prima piattaforma di prenotazione di posti barca nei porti

Navily va più lontano di un semplice strumento di condivisione poiché la start-up ha messo a punto un servizio unico di prenotazione di posti barca nei porti. Convertendosi a sua volta utilizzatori del servizio, i porti fanno la loro promozione presso la comunità di Navily permettendo ai naviganti di prenotare un posto barca da loro in 3 click! I porti beneficiano di uno strumento completo di gestione delle prenotazioni che permette loro di guadagnare tempo per migliorare l’accoglienza offerta ai diportisti di passaggio. Ad oggi, 300 porti in 7 paesi accettano le prenotazioni con la piattaforma che percepisce una commissione per ciascuna prenotazione. Ogni anno, 25 milioni di pernottamenti di scalo sono realizzati nei 4 500 porti d’Europa per 1 miliardo di euro di giro d’affari. Una delle cose per stimolare l’appetito di Navily…

Diventare la piattaforma della navigazione & del Yatching in Europa
Per consolidare il suo posto di leader, Navily chiude questo primo giro raccogliendo 1 milione di euro di fondi. Entro 5 anni, la sua ambizione è di connettere più di 1 milione di diportisti e di permettere la prenotazione di posti barca in 1500 porti in Europa. Per nutrire questa ambizione, la start-up prevede il rafforzamento del suo team lanciando nel 2019 offerte premium che miglioreranno la qualità dei suoi servizi per i diportisti e per i porti da diporto.

Edouard Fiess – Cofondatore di Navily

«La crescita attuale di Navily ricompensa le scelte audaci che abbiamo fatto permettendo la condivisione di informazioni utili tra i naviganti e sviluppando un servizio di prenotazione unico al mondo al quale poche persone credevano al suo lancio. Oggi, convinciamo i porti di scalo più sollecitati del pianeta come Saint-Tropez che ha aderito questo anno. Questa raccolta di fondi ci permette di accelerare i nostri sviluppi come rotta: la semplificazione della navigazione da diporto ed accompagnare i porti in una transizione numerica che offre delle opportunità geniali per evolvere il loro metodo di gestione.

Info su www.navily.com

Prism, la bussola da regata di Velocitek studiata per le derive

In arrivo in Italia Prism, la nuova bussola da regata di Velocitek appositamente studiata per le derive.

Velocitek Prism

Velocitek Prism utilizza un magnetometro a stato solido a 3 assi ad alta precisione, progettato per applicazioni aerospaziali, che fornisce una precisione e reattività impareggiabili.

Oltre alla precisione, alcune delle caratteristiche principali di Velocitek Prism sono la compattezza e leggerezza: lo strumento misura 55 x 118 x 67 mm e pesa solamente 137 grammi.

Pur essendo uno strumento molto compatto, Velocitek Prism assicura una facilità di lettura grazie a uno schermo LCD ad alto contrasto con cifre alte 29.8mm e un cono di visione di 250°.

Per informazioni: www.sailaddiction.com

Sailaway: The Sailing Simulator – Simulatore di Vela

Lo studio di sviluppo Orbcreation e l’editore The Irregular Corporation hanno annunciato che il 27 di febbraio il simulatore di navigazione Sailaway: The Sailing Simulator, abbandonerà la fase di early access.

Sailaway The Sailing Simulator 01

Sailaway The Sailing Simulator 01
Immagine 1 di 9

Sailaway può essere utilizzato per imparare a navigare o per migliorare le proprie abilità, per disputare regate virtuali o per fare pratica in vista di una lunga traversata. Il gioco simula la navigazione in tempo reale attraverso tutti gli oceani del mondo, e dunque per compiere lunghe tratte saranno necessari mesi anche nel mondo di gioco, online e persistente. Gli skipper virtuali avranno la possibilità di ricevere aggiornamenti della propria imbarcazione via mail, con tanto di dati meteorologici in tempo reale forniti dalla NOAA, in maniera tale da poter pianificare le proprie rotte al meglio.

Ogni elemento che influisce sulla traversata, breve o lunga che sia, è stato ricreato nel dettaglio con attenzione maniacale in Sailaway, dalla volta celeste che accompagna il viaggio, fino all’incidenza dell’umidità sull’imbarcazione. I capitani e gli equipaggi dovranno imparare a issare le vele, tirare gli argani, terzarolare, effettuare le manovre di alafuori e alabbasso, di virata, paterazzo e tanto altro ancora. I navigatori meno esperti, invece, potranno imparare con calma tutte le nozioni necessarie e avranno a disposizione una serie di aiuti per automatizzare alcune operazioni.

(altro…)

Scanstrut Para Sailing System vince il DAME Awards 2017

Amsterdam, Paesi Bassi (14 novembre 2017) – Il concorso annuale DAME Design Award 2017 ha scelto Scanstrut come vincitore del DAME 2017 per il suo RS Venture Connect Conversion Kit.

Scanstrut Para Sailing System è un kit per convertire un RS standard in una deriva che può essere utilizzata da persone con diverse disabilità. Completamente autonomo, consente di convertire e riconfigurare facilmente la barca tra diverse sessioni in base alle diverse esigenze.

Il dispositivo, dotato di batteria ricaricabile e azionabile attraverso un joystic o soffiando in un apposito tubicino, consente di comandare la barra del timone e la scotta della randa.

Oceanvolt announces ServoProp, the latest in electric marine power and propulsion innovations

The patented Oceanvolt ServoProp variable pitch sail drive combines a high efficiency sail drive with the most powerful hydro generator on the market

The unique feature of the ServoProp is the possibility to turn the propeller blades more than 180 degrees. The software controlled variable pitch sail drive adjusts the pitch of the propeller blades automatically so that the power generation and power output are optimal. Combined with uniquely designed blades it delivers optimal efficiency in both forward, reverse and hydro generation. And with the blades set to the neutral sailing position, the propeller creates extremely low drag similar to the drag of a feathering propeller. The benefits of ServoProp include an estimated +30% increase in forward propulsion, +100% in reverse and +300% increase in hydro generation effect.

A normal fixed propeller (that by nature does not have the blades ideally shaped for regeneration) generates less than half the power of ServoProp at a given boat speed. ServoProp is capable of generating more than 1 kW at 6-8 knots. The power generated can be used to power both the propulsion system as well as all the electronics on board without the need to have a separate generator. With this in mind we can definitely start talking about the possibility of a totally self-sufficient cruiser!

The ServoProp is suitable as a propulsion motor for monohulls up to 50 ft & multihulls up to 60 ft. It can also be used as a hydro generator in boats up to 100 ft.

If you are coming to METS 2017 be sure to visit our stand 12.833 or the DAME Awards I-nnovation Lab. The ServoProp will be on display in both!

Info su oceanvolt.com

Campagna Incentivi Motori fuoribordo Yamaha

Nel quadro della campagna Incentivi Yamaha è stata lanciata una nuova e ancora più ricca formula di agevolazioni all’acquisto, per dare la possibilità ad armatori e appassionati di nautica di non perdere questa promozione.

Grazie all’estensione degli incentivi, validi fino al 30 giugno, i motori tre diapason saranno offerti a condizioni ancora più vantaggiose.

Rivolgendosi agli oltre 100 Concessionari Ufficiali distribuiti sul territorio italiano, oltre ai già noti vantaggi della campagna Incentivi, che prevede speciali sconti sul listino fino a 3.000€ e formule di finanziamento particolarmente interessanti, studiate ad hoc in base alle esigenze del cliente con pagamenti che partono da 50€ al mese a seconda del modello, sarà ora possibile acquistare il fuoribordo iniziandoo a pagarlo da settembre.

La promozione rientra nel più ampio programma Satisfaction Sea, che offre una garanzia fino a cinque anni sui nuovi motori, una manutenzione ordinaria senza sorprese grazie alla totale trasparenza dei costi stabiliti dalla casa madre secondo tabelle uguali su tutto il territorio e la disponibilità di un listino pubblico dedicato presso ogni concessionario ufficiale, per avere la sicurezza del valore reale del prodotto acquistato.

Gli incentivi sono stabiliti in collaborazione con la rete ufficiale Yamaha e non sono validi in caso di permute.

Elvstrom Sails Blue Water Runner – Genoa Gemelli Rollabili

La Blue Water Runner della Elvstrøm Sails è tre vele in una. Tagliata come due Yankee rollabili su un singolo strallo, lavora come una vela leggera da bolina – Code Zero – quando srollata su un solo lato, a farfalla in poppa piena o come uno spinnaker, tangonato o meno.

Nasce per soddisfare le esigenze dei crocieristi che devono percorrere lunghe tratte in poppa utilizzando una vela che abbia la maggior superficie esposta possibile, sia sicura e facile da gestire/ridurre senza uscire dal pozzetto quando le condizioni di vento lo richiedono.

La Blue Water Runner ha fatto un test esteso su Engima, Halberg Rassy 40 di Diane Whittingham, durante la ARC+ Rally 2016, dove ha finito secondo di classe.

Paul Weinberg, skipper e istruttore RYA che era a bordo ha detto: Offre buone prestazioni in venti leggeri e ci ha dato un vantaggio competitivo. Siamo stati in grado di utilizzare la vela in angoli al vento da 130 a 180 gradi. Generalmente, in 5 nodi di vento siamo riusciti a fare 3-3,5 nodi, 6 nodi in 5-8 nodi di vento e sopra gli 11 nodi di velocità del vento facevamo 7, 8 nodi più. Abbiamo portato la vela fino a 20 nodi, e in una sola occasione siamo rimasti intrappolati in una raffica di 30 nodi, allora la abbiamo rollata.

Info su http://www.elvstromsails.com/

TeamO, l’unico giubbotto autogonfiabile con “tiro inverso”

I giubbotti tradizionali di qualsiasi tipologia, se dotati di gancio di sicurezza/sollevamento hanno un enorme e rischioso limite: se l’Uomo a Mare (MOB – Man Over Board) viene trainato dalla barca anche in lieve movimento, la testa rimane inevitabilmente sott’acqua ed il MOB rischia l’annegamento.

I giubbotti TeamO a “tiro inverso” sono dotati di un sistema brevettato per cui l’aggancio di sicurezza (che si trova sempre sul petto), in caso di tiro si sgancia in modo che il traino (o il sollevamento) avvenga dalla schiena. Così facendo il MOB sarà trainato con la testa verso il cielo, fuori dall’acqua, e sarà in grado di respirare.

Sono due i casi in cui un MOB rischia di essere trainato ed affogare:

1. Quando attaccato alla safe-line che scorre lungo la falchetta, cade accidentalmente in mare. In questo caso si troverebbe con la barca in forte movimento e schiacciato fra lo scafo e le onde create dal moto della barca. E’ la causa più frequente di annegamento con giubbotto salvagente.
2. Nella fase di recupero, quando agganciato il MOB ad una cima, la barca incomincia nuovamente a muoversi per effetto del vento-onda-perdita momentanea di controllo.

(altro…)

L’Antivegetativa di Calaluna – Il Class 40 della Extreme Sailing Accademy

Nata dalla volontà di Sergio Frattaruolo, la Extreme Sailing Accademy offre Stage di Navigazione Oceanica in Atlantico, proposti con base a Lisbona: sono classi di specializzazione tecnica a diversi livelli, in cui si alternano sessioni teoriche e giornate di navigazione offshore sul Class 40 Calaluna.

Ho chiesto a Sergio quale antivegetativa abbia scelto per queste specifiche necessità, questa la sua risposta:

L’anno scorso ho provato vc 17 international ma probabilmente a causa di problemi di incompatibilità con l’acqua di Lisbona non ho avuto i risultati sperati.

Quest’anno ho scelto Hempel Hard Racing Teccel 76880, una matrice dura. Primo perché chi l’ha già provata in queste acque si è trovato molto bene, poi perché ha un prezzo ragionevole, è facilmente reperibile all’estero e perché avevamo necessità di darla a rullo, qui per ragioni ecologiche e molto difficile darla a spruzzo.

(altro…)