Tag name:Yacht Club Costa Smeralda

My Song e Savannah vincolo la Loro Piana Superyacht Regatta 2018

Porto Cervo, 9 giugno 2018. La Loro Piana Superyacht Regatta, evento, organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Loro Piana, ha visto vincitori dell’undicesima edizione My Song in classe A mentre Savannah, alla sua prima partecipazione, ha trionfato nella classe B.

Loro Piana Superyacht Regatta 2018 19

Loro Piana Superyacht Regatta 2018 19
Immagine 1 di 21

Alle 11.30 nelle acque antistanti Porto Cervo, il Comitato di regata presieduto da Peter Craig ha puntualmente iniziato la sequenza di partenza per la regata costiera di circa 31 miglia tra le isole dell’Arcipelago di La Maddalena con Maestrale a 22 nodi calato a 20 nel corso della regata. I superyacht sono partiti davanti a Porto Cervo, hanno circumnavigato in senso antiorario Caprera e La Maddalena, hanno lasciato a sinistra la Secca di Tre Monti per risalire fino agli isolotti dei Monaci da lasciare a dritta per fare poi ritorno a Porto Cervo.

Grande battaglia in classe B, dove la “piccola” Savannah, un elegantissimo yacht Spirit of Tradition di 27 metri, ha fatto la tripletta battendo nuovamente il 46 metri Ganesha, questa volta per soli 33 secondi. “È fantastico vincere qui – ha dichiarato l’armatore Hugh Morrison- una regata meravigliosa nel più bel posto al mondo. Oggi abbiamo avuto ottime condizioni, ‘champagne sailing’ ed è stato davvero emozionante venire raggiunti dalle altre barche più grandi e veloci”. Escapade sale sul terzo gradino del podio in classe B.

Interessante la battaglia in tempo reale tra My Song e Ganesha che ha tagliato per prima il traguardo in tempo reale, a un minuto e 53 secondi inseguita da My Song, che però era partita ben 15 minuti dopo, ultima della sequenza di partenza in quanto la più veloce della flotta.

(altro…)

Loro Piana Superyacht Regatta 2018: Day 1 – Due doppiette per My Song e Savannah

Porto Cervo, 8 giugno 2018. Entra nel vivo la Loro Piana Superyacht Regatta con lo svolgimento di due prove costiere, vinte entrambe da My Song in classe A e da Savannah in classe B.

SAVANNAH, Loa: 27 m, Designer: PEDRICK, Builder: CONCORDIA

SAVANNAH, Loa: 27 m, Designer: PEDRICK, Builder: CONCORDIA
Immagine 1 di 21

SAVANNAH, Loa: 27 m, Designer: PEDRICK, Builder: CONCORDIA

Il Comitato di regata, con una scelta molto apprezzata dai concorrenti ma inusuale per le regate dei superyacht, ha dato fatto oggi svolgere due prove con l’intento di recuperare sul programma che era stato rallentato dalla bonaccia nei giorni scorsi. La Loro Piana Superyacht Regatta, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con il Title sponsor Loro Piana, entra così nel vivo delineando la classifica che vede il Baltic 130 My Song autore di una doppietta in classe A così come Savannah, elegantissimo yacht Spirit of Tradition si è imposto in classe B.

(altro…)

Loro Piana Superyacht Regatta 2018

Inizia oggi, 6 giugno 2018, a Porto Cervo l’edizione numero 11 della Loro Piana Superyacht Regatta. La manifestazione unisce in maniera unica le spettacolari navigazioni tra le isole dell’Arcipelago di La Maddalena agli eventi sociali a terra. La conclusione sabato 9 giugno.

Perseus 3, Shipyard: Perini Navi, Designer: Ron Holland/Perini

Perseus 3, Shipyard: Perini Navi, Designer: Ron Holland/Perini
Immagine 1 di 19

Perseus 3, Shipyard: Perini Navi, Designer: Ron Holland/Perini

I superyacht, con una lunghezza compresa tra i 27 metri di Savannah e i 50 metri di Ohana, si danno battaglia con la formula della pursuit race. Questo particolare sistema prevede partenze singole per ogni barca, al fine di evitare ogni possibile situazione di rischio in considerazione delle dimensioni di questi magnifici yacht che dislocano centinaia di tonnellate.

Primi a partire saranno gli scafi meno performanti, con i più veloci a chiudere la sequenza delle partenze. Ai fini della classifica, la flotta verrà suddivisa in due raggruppamenti e i tempi di percorrenza saranno successivamente corretti con il sistema di rating ORCsy, studiato appositamente per questa tipologia di scafi allo scopo di rendere perfettamente confrontabili tra loro le prestazioni.

Tra i sicuri protagonisti dell’edizione 2018 troviamo Saudade, già tre volte vincitore della Loro Piana Superyacht Regatta. Il Wally Yachts di 148 piedi di lunghezza dell’appassionato armatore tedesco Albert Buell – la prima volta venne a regatare in Costa Smeralda nel lontano 1975 su un classe IOR – sarà dunque a caccia della sua quarta vittoria nell’evento. A contrastarlo ci saranno tra gli altri Highland Fling 15, lo Swan 115′ del socio YCCS Sir Irvine Laidlaw e la splendida My Song, armata da Pier Luigi Loro Piana, anch’egli socio dello YCCS. Da non sottovalutare poi Inoui e Ganesha, due presenze fisse a Porto Cervo, mentre è assai gradito il ritorno di Ohana, il Fitzroy Yachts di 50 metri che prese parte alle edizioni della Loro Piana Superyacht Regatta 2015 e 2016. Dopo l’esordio in regata nella passata edizione, ritorna a Porto Cervo anche Escapade, lunga 37,5 metri, uno degli ultimi progetti di Dubois Naval Architects mentre è la prima volta alla Loro Piana Superyacht per l’elegante Spirit of Tradition Savannah. Queste le parole rivolte loro dal Commodoro YCCS Riccardo Bonadeo: “Desidero inviare il mio più caloroso benvenuto presso lo Yacht Club Costa Smeralda ai partecipanti della Loro Piana Superyacht Regatta 2018. Grazie per essere qui. Ci aspettiamo un evento spettacolare in mare e unico a terra, come da tradizione. Colgo l’occasione per sottolineare l’impegno che lo YCCS ha intrapreso per la salvaguardia del mare, un bene di tutti noi, attraverso la Fondazione One Ocean e la Charta Smeralda, un codice etico ai cui principi si ispira la nostra attività. Concludo ringraziando Loro Piana, partner fondamentale per realizzare questo evento giunto ormai all’undicesima edizione.”

Il primo segnale di partenza è previsto domani alle ore 11,30 con previsioni di vento leggero.

Info e classifiche complete su www.yccs.it Foto credits: Borlenghi/YCCS/BIM

YCCS Clean Beach Day 2018

Porto Cervo, 31 maggio 2018. Anche quest’anno l’8 giugno lo Yacht Club Costa Smeralda in sinergia con la neonata Fondazione One Ocean organizza lo YCCS Clean Beach Day aperto a chiunque volesse partecipare. L’edizione 2018, patrocinata dal Comune di Arzachena, vede aderire all’iniziativa circa 120 bambini delle scuole elementari di primo grado di Arzachena e Cannigione.

YCCS Clean Beach Day

La manifestazione, organizzata proprio in occasione della Giornata Mondiale degli Oceani, avrà come punto di ritrovo la Spiaggia Tre Monti a Baja Sardinia. Alle 9.00 del mattino i bambini delle scuole locali, accompagnati dalle loro maestre, si ritroveranno per una breve lezione tenuta dal CNR di Oristano riguardo l’inquinamento ambientale dove verranno condivise indicazioni utili relative alla raccolta dei rifiuti in spiaggia.

Dati recentemente pubblicati dai biologi della sede CNR di Torregrande (Oristano), che hanno esplorato le acque di alcune porzioni del Mediterraneo e del Tirreno settentrionale comprese le aree limitrofe alle coste sarde, parlano di quantità fino a dieci chili di plastica per ogni chilometro quadrato di mare. Massicciamente presenti anche le microplastiche, frammenti di dimensioni compresi tra i 5 millimetri e i 330 micron.

Lo Yacht Club Costa Smeralda fondatore di One Ocean, progetto fortemente voluto dalla Principessa Zahra Aga Khan per la preservazione dell’ambiente marino, in linea con la mission dell’omonima Fondazione promuove e organizza spontaneamente questo tipo di iniziative per contribuire attivamente alla sostenibilità ambientale, con l’idea che ognuno attraverso piccoli gesti possa fare la differenza.

(altro…)

Presentato il calendario sportivo dello Yacht Club Costa Smeralda

Milano, 1 marzo 2018. È stato ufficialmente presentato, presso il Teatro Franco Parenti a Milano, il calendario sportivo dello Yacht Club Costa Smeralda (YCCS). La Conferenza stampa si è aperta presentando la Fondazione One Ocean a cui ha fatto seguito la firma della Charta Smeralda da parte di 50 yacht club italiani e associazioni di classi veliche che si impegneranno al rispetto e alla promozione del codice etico sottoscritto. Particolarmente significative sono state le firme da parte di Max Sirena, skipper di Luna Rossa Challenge e di Laurent Esquier, CEO della società Challenger of Record 36, organizzatrice delle regate di selezione della prossima America’s Cup.

La mattinata è proseguita poi con la presentazione delle attività sportive dello YCCS. Dopo un’annata irripetibile, quella del 50° Anniversario, con 20 regate inclusi 3 campionati del mondo, tra cui quello dei J/70 con la cifra record di 161 barche partecipanti, la stagione 2018 presenta un programma ben nutrito con la novità che tutta l’attività sportiva seguirà le linee guida indicate nella Charta Smeralda, emanata durante il One Ocean Forum.

Il calendario sportivo YCCS prenderà il via con il supporto alla prima edizione della Regata della Accademia Navale. Organizzata dallo Yacht Club Livorno, la competizione d’altura di 604 miglia tra le isole del Tirreno con partenza e arrivo a Livorno, prevede il passaggio a Porto Cervo. I concorrenti saranno chiamati a navigare nel pieno rispetto della Charta Smeralda e il primo yacht in tempo reale al cancello di Porto Cervo verrà insignito del premio One Ocean.

Dal 31 maggio al 3 giugno nelle acque della Costa Smeralda, oltre 30 team provenienti da tutta Europa si affronteranno a bordo della flotta dei J/70 per la prima tappa di qualificazione della Sailing Champions League con Audi Title Sponsor, seguita a due giorni di distanza (5-9 giugno) dalla Loro Piana Superyacht Regatta. Rientra nella programmazione del 2018 anche l’Audi Invitational Team Racing Challenge, evento interclub biennale che richiama team in rappresentanza dei più prestigiosi yacht club a livello internazionale. Il team dello YCCS farà gli onori di casa ai team del St. Francis Yacht Club, Gamla Stans Yacht Club, Eastern Yacht Club, New York Yacht Club, Royal Thames Yacht Club, Royal Yacht Squadron, Newport Harbour Yacht Club. Faranno ritorno a Porto Cervo dal 5 all’8 luglio anche i Melges 40 per il One Ocean Melges 40 Grand Prix.

(altro…)

Firmata al ONE OCEAN FORUM la Charta Smeralda

Milano, 4 ottobre 2017 – Si sono chiusi questa mattina a Milano i lavori di ONE OCEAN Forum, l’evento dedicato alle iniziative di salvaguardia dell’ambiente marino e alla promozione di azioni pratiche volte alla sua tutela, organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda, voluto dalla Principessa Zahra Aga Khan e realizzato in partnership con la Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’UNESCO e SDA Bocconi Sustainability LAB. L’evento ha ottenuto innumerevoli patrocini: The British Virgin Islands – BVI, Ministero dell’Ambiente, Comune di Milano, Regione Autonoma della Sardegna, CONI, SYBAss, Nautica Italiana, UCINA, Confindustria Nautica, Salone Nautico di Genova e Centro Velico Caprera.

Per la prima volta in Italia, speaker internazionali dell’UNESCO, massimi esperti scientifici di ambiente marino provenienti dalle maggiori università del mondo, insieme a ONG, aziende, giornalisti, studenti ed influencer, si sono confrontati in una due giorni di dibattitti, interventi, testimonianze e tavoli di lavoro sul destino dei nostri Oceani.

A conclusione del Forum, la Principessa Zahra Aga Khan e il Commodoro dello YCCS Riccardo Bonadeo, hanno firmato la Charta Smeralda, codice etico e comportamentale che definisce e fissa i paradigmi per la tutela del mare.

La Charta Smeralda è volta a promuovere la consapevolezza dei principali aspetti d’impatto ambientale legati al mare e definisce ambiti di intervento concreti e immediati. E’ strutturata su 12 punti rivolti al singolo individuo e al contributo che può assicurare con i propri comportamenti. Sono invece 8 i punti dedicati alle organizzazioni. Il documento intende essere ulteriormente diffuso, promosso e condiviso da istituzioni e organizzazioni di varia natura, pubbliche e private, nazionali, internazionali e sovranazionali.

Presentazione Charta Smeralda da parte di Francesca Santoro e Stefano Pogutz rispettivamente Presidente e Vice Presidente Comitato Scientifico OOF. One Ocean Forum – 4 ottobre, Milano.

Durante la sottoscrizione della Charta, il Commodoro dello YCCS Riccardo Bonadeo ha spiegato: “La scienza da sola non può promuovere i cambiamenti necessari. La sfida è grande: tutelare l’oceano che sta soffrendo a causa nostra, facendo in modo che l’attenzione di ognuno possa essere sollecitata e rimanga viva. Questo Forum, nato dall’idea che il mare ci ha dato tanto e che è giunto il momento di restituire, ha saputo trasmettere questo messaggio a tante persone. Ringrazio la Principessa Zahra madrina di questa iniziativa e tutti gli stakeholder del Forum. La Charta Smeralda è il veicolo e la voce di questo messaggio e ci auguriamo che quante più persone possibile la possano sottoscrivere”.

(altro…)

Presentata a Milano ONE OCEAN Forum (OOF)

Milano, 19 settembre 2017. È stata presentata questa mattina a Milano ONE OCEAN Forum (OOF), l’evento ideato dallo Yacht Club Costa Smeralda dedicato ai progetti innovativi di salvaguardia dell’ambiente marino e alla promozione di azioni pratiche volte alla sua tutela, che si terrà a Milano il 3 e 4 ottobre prossimi al Teatro Franco Parenti.

Conferenza Stampa One Ocean Forum. Da sinistra Jan Pachner (Segretario Generale OOF), Principessa Zahra Aga Khan (Presidente OOF), Commodoro dello YCCS Riccardo Bonadeo (Vice Presidente OOF) e Francesca Santoro (Presidente del Comitato Scientifico OOF).

La presentazione si è tenuta nel cuore di Porta Nuova Smart Community, presso la Fondazione Riccardo Catella, attiva dal 2007 nella promozione di progetti civici ispirati alla sostenibilità e alla valorizzazione del territorio urbano.

Il Forum si avvale della partnership con la Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’UNESCO e SDA Bocconi Sustainability LAB e di numerosi patrocini di prestigio: Ministero dell’Ambiente, Regione Autonoma della Sardegna, Comune di Milano, CONI, SYBAss, Nautica Italiana, UCINA, Confindustria Nautica, Salone Nautico di Genova e Centro Velico di Caprera.

Il Forum nasce come organo indipendente e non politico e punta a diventare un motore per accelerare progetti innovativi di salvaguardia dell’ambiente marino e promuovere azioni pratiche di cambiamento, tramite il coinvolgimento di stakeholder di ogni genere: imprese, istituzioni scientifiche, organizzazioni no profit, influencer e personalità di fama internazionale.

(altro…)

Relative Obscurity Vince il Mondiale J/70 2017

Porto Cervo, 16 settembre 2017) – Gli statunitensi di Relative Obscurity – Peter Duncan, Jud Smith, Victor Diaz de Leon e Willem van Waay – hanno vinto il Mondiale J/70 2017. Al secondo posto Savasana; terzo Notaro team di Luca Domenici. Gianfranco Noè vince il titolo Corinthian.

J-70 Worlds 16-9-2017 ph Ranchi 01

J-70 Worlds 16-9-2017 ph Ranchi 01
Immagine 1 di 12

La giornata conclusiva dell’evento, organizzato dallo Yacht club Costa Smeralda, in collaborazione con la J/70 International class e Audi, è stata nel segno di un Maestrale sostenuto, che ha messo alla prova gli oltre 160 equipaggi di 25 nazioni.

Relative Obscurity ha dominato la serie (3-1-1-2-1-3) staccando Savasana di ben 15 punti.

Classifiche complete su www.yccs.it – Foto Max Ranchi

Mondiale J/70 2017 – Relative Obscurity al comando dopo 4 prove

Porto Cervo, 15 settembre 2017. Penultimo giorno di regata all’Audi J/70 World Championship organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con la J/70 International Class, il Title Sponsor Audi e il supporto dell’Official Sailmaker Quantum Sails.

J-70 Worlds 15-9-2017 ph Ranchi 01

J-70 Worlds 15-9-2017 ph Ranchi 01
Immagine 1 di 12

Alle ore 11 il comitato di regata ha dato il via alle procedure di partenza con vento da ovest di circa 12 nodi saliti a 15 nel corso della regata. Nella Gold Fleet si è imposto Power Play di Peter Cunningham, yachtsman esperto che in passato ha già regatato a Porto Cervo nella 52 Super Series. In grande evidenza gli americani di Relative Obscurity (Duncan-Diaz de Leon) i quali, con il secondo posto odierno, si portano nettamente al comando della classifica provvisoria del Mondiale con un ruolino di marcia di livello assoluto: 3-1-1-2 per un totale di 7 punti, ben 10 di vantaggio sugli spagnoli di Fermax (Martinez Doreste – Martinez) oggi quarti. Il terzo posto in classifica generale provvisoria è di Petite Terrible #Audi (C.Rossi- Paoletti) a pari punti con un altro italiano, Notaro Team di Luca Domenici.

(altro…)

Audi J/70 World Championship – Lettera aperta di Carlo Alberini, armatore di ITA-949

Porto Cervo – A distanza di alcune ore dalla mancata accettazione dell’iscrizione della mia barca all’Audi J/70 World Championship di Porto Cervo a pervadermi è ancora un sentimento di profondo rammarico, che è aumentato a dismisura questa mattina, quando ho visto la flotta lasciare gli ormeggi per andare incontro al primo giorno di regate.

Ciò non mi impedisce di aprire questa mia con un ringraziamento, che ai più potrà sembrare una contraddizione, ma che in realtà non lo è perché il lavoro svolto dal Comitato di Stazza è stato del livello che ho sempre auspicato nel corso degli anni passati a presiedere alcune delle più importanti classi One Design (Mumm 30, Farr 40 e Melges 32). Muovendo dalla volontà di mandare sulla linea di partenza una flotta omogenea dal punto di vista prestazionale, il Comitato di Stazza, presieduto da Christopher Howell, ha interpretato al meglio la parte della guida, consigliando i team su come sanare le criticità di vario genere emerse nel corso dei controlli preliminari. Un atteggiamento propositivo, peraltro già utilizzato al Mondiale J/70 di San Francisco dello scorso anno, quando lo stesso Howell consentì a una quindicina di equipaggi statunitensi di sostituire le crocette delle proprie imbarcazioni, dopo che queste erano risultate alterate rispetto alle specifiche stabilite dal regolamento di classe.

(altro…)