Tag name:2018

Barcolana50 – Nasce la barca del cinquantenario

Barcolana50 barca passeraTrieste, 18 luglio 2018 – Riscoprire la tradizione dei maestri d’ascia e associarla a soluzioni innovative ed ecocompatibili. Unire le generazioni, dare valore al made in Adriatico, riscoprire il senso dell’avventura a due passi da casa, creare. Barcolana con il proprio Official Sponsor SIAD ha dato vita a un progetto unico: nasce Barcolana50 la barca della tradizione adriatica, una piccola e moderna Passera handmade. La SVBG la sta costruendo a Monfalcone, con i Cantieri Alto Adriatico: sarà varata a Barcola il 25 luglio in occasione di una grande festa, e verrà utilizzata per volere di SIAD per attività sociali.

“Volevamo che la Barcolana50 restasse indelebile e non finisse il 15 ottobre – ha spiegato il presidente della SVBG Mitja Gialuz – Così, grazie all’investimento del nostro partner SIAD, abbiamo pensato di ideare e costruire una Passera. Il Know how presente nella nostra terra, su questo fronte, è enorme: è bastato mettere assieme il progettista Federico Lenardon, i maestri d’ascia del Cantiere Alto Adriatico, e poi tutte le professionalità e le esperienze della Barcola e Grignano. Il progetto è diventato subito realtà, e l’avventura è troppo bella per non essere vissuta”.

LA PASSERA BARCOLANA 50 – Si tratta di un daysailer di legno con chiglia retraibile (adatto quindi anche alla laguna), carrellabile, armato con un grande gennaker e dotato di un piccolo motore elettrico: “tutte soluzioni adatte all’Adriatico, e a chi vuole navigare con una piccola ma veloce imbarcazione, costruita nel rispetto della natura, con speciali vernici e resine” spiega Gialuz: abbiamo creato un grande lavoro di squadra per realizzare uno scafo poco costoso, eco compatibile e smart. Quando la guardi, vedi la tradizione e la modernità”.

(altro…)

Chiara Benini Floriani vince il Mondiale giovanile Laser 4.7

Alla sua prima uscita internazionale Chiara Benini Floriani (FV Riva) è Campionessa del Mondo 2018 per la classe Laser 4.7 giovanile. Medaglia di bronzo per l’altra azzurra Giorgia Cingolani (CV Torbole).

Chiara Benini Floriani

I due prestigiosi piazzamenti sono frutto di una settimana fatta di grandi prestazioni per le due ragazze che hanno dominato fin dalle prime regate nelle acque di Gdynia. Secondo gradino del podio femminile e medaglia d’argento per la singaporiana Simone Chen.

Le dichiarazioni di Chiara Benini Floriani:

“Innanzitutto ero curiosa di vedere il mio livello visto che questa è la mia prima partecipazione a un campionato internazionale e non avevo idea di come mi sarei potuta posizionare. Una volta fatta la prima prova ho visto che ero veloce e che riuscivo a stare nelle prime posizioni. La settimana non è stata semplice perché abbiamo quasi sempre dovuto regatare con vento da nord molto rafficato – 10/12 nodi di media con raffiche sui 18 – e di difficile interpretazione con molti salti a sinistra che si dovevano riuscire a prevedere. Però giorno dopo giorno ho sempre ottenuto dei bei piazzamenti che mi hanno portata – con la penultima prova – a vincere il titolo.”

Il commento di Giorgia Cingolani:

(altro…)

Campionato Italiano J/70 2018

Malcesine, 15 luglio 2018 – Il Lago di Garda dà il meglio di sé nell’ultima giornata del Campionato Italiano J/70 di Malcesine, permettendo ai settantaquattro equipaggi provenienti da quattordici paesi del mondo, riunitisi in Italia per la terza frazione della J/70 Cup, di sperimentare la forza del Peler mattutino, costante fino a quasi mezzogiorno con raffiche oltre i venti nodi.

J-70 Italiano 2018 01

J-70 Italiano 2018 01
Immagine 1 di 7

Dopo una serie di nove regate, a conquistare il primo titolo di Campione Italiano J/70 è stato l’equipaggio di Petite Terrible-Adria Ferries (11-5-3 i parziali odierni) della due volte campionessa europea Claudia Rossi: “Di rientro dal campionato europeo, siamo felici di essere saliti sul podio qui a Malcesine e di esserci classificati al primo posto tra gli equipaggi composti da velisti Italiani. Onore ai vincitori della tappa su Calvi Network, che hanno portato a termine una serie di regate dai risultati ineccepibili. A Trieste ci aspetta un finale di stagione molto combattuto” ha commentato l’armatrice anconetana al rientro in banchina.

Come da normativa FIV, infatti, il titolo di Campione Nazionale è stato assegnato al primo equipaggio interamente composto da velisti Italiani, mentre la vittoria dell’evento, terza frazione del circuito nazionale open J/70 Cup, è andata a Calvi Network (5-17-2) di Gianfranco Noè: “Il gioco di squadra ha fatto la differenza per il successo in questa tappa valida anche come Campionato Italiano J/70: l’equipaggio è stato più unito che mai e ciò ci ha permesso di recuperare punti importanti nel ranking stagionale in vista della fine del circuito” ha dichiarato a margine della cerimonia di premiazione.

(altro…)

Riva di Traiano – Coppa Italia d’Altura 2018

Riva di Traiano, 15 luglio 2018 – Con la cerimonia in piazzetta si è conclusa la 34ma Coppa Italia d’Altura e prima Coppa Italia per Club – Trofeo Enway organizzata dall’Uvai e dal Circolo Nautico Riva di Traiano.

DUENDE_CS_OKA31V3873

DUENDE_CS_OKA31V3873
Immagine 1 di 3

Duende – Aeronautica Militare, Vismara 46 di Raffaele Giannetti, C. N. Riva di Traiano, vince la Coppa Italia 2018. Al Reale Circolo Canottieri Tevere Remo la prima Coppa Italia per Club – Trofeo Enway grazie ai risultati di Ulika, Swan 45 di Stefano Masi (Gruppo A) e Vulcano 2, First 34.7 di Giuseppe Morani (Gruppo B).

Alla fine nonostante il difficile avvio della prima giornata la Coppa Italia è stata portata a termine regolarmente con 4 prove totali e quindi con la possibilità di poter effettuare lo scarto. Oggi infatti alle 11.00 è partita la prima prova con un vento di 8 nodi da ponente che si è mantenuto anche per le due prove successive.

Il copione è stato sempre lo stesso con Duende – Aeronautica Militare (Niccolò Bertola al timone e Iacopo Izzo alla tattica) a farla da padrone, mantenendo quasi sempre la prima posizione sia in acqua che nelle classifiche combinate compensate. Praticamente la lotta si è giocata tutta dietro la loro poppa.

(altro…)

Giorgia Speciale Campionessa del Mondo Giovanile 2018 della classe RS:X

Giorgia Speciale (SEF Stamura) è Campionessa del Mondo Giovanile 2018 della classe RS:X e Nicolò Renna (Circolo Surf Torbole) vince la medaglia di bronzo a Steir Beach Penmarch, in Francia.

Giorgia Speciale Niccolo Renna mondiale youth 2018

Dopo una serie di 12 prove, in cui Giorgia ha sempre dominato e Nicolò è sempre stato tra i primi in classifica, oggi è stata la volta della Medal Race che Giorgia ha vinto e in cui Nicolò ha commesso un errore che lo ha fatto chiudere al decimo posto, salgono entrambi sul podio: una con la medaglia d’oro e l’altro con quella di bronzo al collo.

Per la Speciale è una conferma dopo aver vinto il titolo 2017 nella classe Techno 293 Plus, ancora una volta in Francia a Quiberon.

Giorgia Speciale:

“Sono troppo felice di aver vinto questo Mondiale perché finalmente sto diventando competitiva anche in RS:X, una categoria olimpica di cui, devo ammettere, ho senpre avuto un po’ di soggezione. Questo successo rappresenta un grande passo avanti per il mio percorso e spero sia di buon auspicio per il Mondiale ISAF in Texas, dove con io e Niccolò Renna saremo gli unici azzurri a rappresentare l’Italia nell’appuntamento clou prima dei Giochi Giovanili. Sono state regate fantastiche, gestite bene all’insegna della semplicità e senza voler strafare: questo atteggiamento mi ha premiata anche perché il campo di Penmarch non lo conoscevo ma sapevo fosse insidioso per via delle correnti e delle alghe che spesso si attaccano alle pinne delle tavole”.

Nicoló Renna:

“È stata una settimana con condizioni di vento leggero, mai più di 10 nodi, io preferisco un po’ più di vento ma mi sono sentito in forma e sono rimasto colpito da come andavo bene con poco vento. Sono entrato in Medal in prima posizione ma purtroppo non è andata benissimo. Ora ci concentriamo sui prossimi appuntamenti con il Mondiale Giovanile in Texas, il Mondiale Techno 293 Plus, l’europeo RS:X ed infine i Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires.”

(altro…)

Barcolana 50: Trieste dal 5 al 14 ottobre 2018 – Il programma

Manifesto Barcolana 50 2018BARCOLANA50: Appuntamento dal 5 al 14 ottobre 2018 a Trieste con la regata più grande del mondo Marina Abramovic realizza per illy il manifesto dell’evento Pronte le BarcolanaExperience, i pacchetti turistici dedicati a chi vuol vivere la grande festa a terra e in mare.

Milano, 3 luglio 2018 – Ottobre 1969: 51 barche a vela al via in una giornata di vento da Sud. Nasce così, cinquant’anni fa, la Barcolana: la prima edizione è una regata fuori dagli schemi, semplice, aperta a tutti, organizzata a fine stagione la seconda domenica di ottobre, in risposta a una semplice domanda: hai una barca a vela? Allora puoi partecipare. Una regata nata in controtendenza alle regole dello yachting, per dare voce alla neonata Società Velica di Barcola e Grignano, un piccolo circolo nato pochi mesi prima, nel dicembre del ’68, e che prende spunto dalla bandiera della pace per disegnare il proprio guidone sociale. Un evento che in cinquant’anni crescerà a tal punto da accogliere regatanti da tutto il mondo,
per celebrare, tutti assieme, l’aspetto più popolare e l’essenza della vela.

Ottobre 2018, cinquant’anni dopo: la SVBG, con oltre 600 soci, diventata una fucina di grandi campioni della vela mondiale, mantiene lo stesso spirito popolare, e organizza la regata più grande del mondo, quella Barcolana che nel 2017, in occasione della 49.a edizione, ha portato contemporaneamente e sulla stessa linea di partenza 2101 barche a vela, il record mondiale per una partenza singola, con 25mila persone in mare e oltre 300mila a terra, a Trieste, a godersi uno spettacolo unico.

“Oggi variamo la cinquantesima edizione della Barcolana – ha commentato il presidente della SVBG Mitja Gialuz – siamo emozionati e felici, e portiamo con noi lo spirito dei soci fondatori e di quanti ci hanno preceduti nell’organizzare questo evento. Sarà una Barcolana speciale, per la quale Trieste tutta si sta preparando: stiamo organizzando più di trecento eventi, in mare e a terra e in sinergia con i nostri principali sponsor e con le istituzioni locali lavoriamo per mantenere intatto lo spirito della Barcolana, evolvendone i contenuti per dare a tutti la possibilità di vivere un’esperienza unica. La parola d’ordine, quest’anno, è “coinvolgere”: la vela è per tutti, il mare è di tutti, vogliamo festeggiare la passione comune per la vela, e avvicinare al mare e allo spirito dell’andar per mare chi non ha mai avuto occasione di esserne coinvolto”.

Barcolana 50 è in programma da venerdì 5 a domenica 14 ottobre 2018: dieci giorni di grande festa a terra e in mare, con oltre 300 eventi tra vela, sport acquatici, cultura, arte, attività sociali ed educative, tutte a tema mare. La regata dei record si svolge come da tradizione la seconda domenica di ottobre, il 14, con numerosi sfidanti già accreditati per la vittoria finale e la presenza di velisti da tutto il mondo.

Immutato il campo di regata: 13 miglia lungo un quadrilatero con partenza tra Barcola e Miramare e arrivo di fronte alla piazza dell’Unità, il cuore di Trieste; le iscrizioni online, sul sito www.barcolana.it, sono già aperte. A disegnare la linea di partenza, arriverà in occasione del cinquantenario la Pattuglia Acrobatica dell’Aeronautica Militare: mentre oltre duemila barche si prepareranno per la regata, la linea di partenza
si materializzerà in cielo, tra Barcola e Miramare, con un tricolore lungo oltre tre chilometri. Per celebrare l’evento, Poste italiane emetterà invece un francobollo, e la città si vestirà a festa.

Le conferenze stampa di oggi a Milano e domani a Londra (in programma alle 8.30 nella sede dell’Ambasciata Italiana, alla presenza dell’Ambasciatore Raffaele Trombetta, del Presidente di illycaffè Andrea Illy e del Presidente della SVBG Mitja Gialuz) sono realizzate per il primo atto ufficiale dell’evento: come da tradizione, si tratta dell’unveiling del manifesto della regata, realizzato per questa edizione da Marina Abramovic con illy.

Nei due appuntamenti, attenzione anche per le BarcolanaExperience, i pacchetti turistici disponibili sul sito www.barcolana.it realizzati da Musement per permettere al pubblico di organizzare la propria partecipare all’evento, a terra e in mare, programmando per tempo la propria visita a Trieste in occasione della Barcolana del cinquantenario, e con lo spirito di chi vuole essere protagonista della manifestazione.

MILESTONES BARCOLANA50 (eventi confermati al 30 giugno)

26 settembre Apertura iscrizioni Barcolana50
5 ottobre Inaugurazione dell’evento
6 ottobre Concerto in piazza dell’Unità (Charity per l’IRCCS Burlo Garofolo)
6 – 14 ottobre, Rive Villaggio Barcolana50
6 – 7 ottobre, in mare Barcolana Young (Optimist), Barcolana Nuota (nuoto di fondo), Lega
Italiana Vela: kickoff Under 19 (regate J70).
7 ottobre Notte BLU
10-13 ottobre, in mare Tappa finale Circuito M32
12 ottobre, in mare Regata Lega Navale (regata dedicata agli scafi iscritti alle sezioni della
LNI), Barcolana Invitational (regate J70, sfida tra Yacht Club)
13 ottobre, in mare Generali Cup (J70), Barcolana di Notte (Ufo, Meteor, J70), Barcolana
Classic (epoca)
14 ottobre Barcolana50

Presentato il Manifesto della Barcolana 2018

Manifesto Barcolana 50 2018Milano, 3 Luglio 2018 – We are all in the same boat. È questo il messaggio che Marina Abramovic ha scelto di dedicare ai partecipanti, agli amanti del mare e al pubblico della 50a edizione di Barcolana, in programma da venerdì 5 a domenica 14 ottobre, attraverso la rappresentazione del suo manifesto.

La grande manifestazione velica ha potuto contare anche quest’anno sul sostegno di illycaffè, azienda leader globale nel segmento del caffè di alta qualità, per la realizzazione del manifesto dell’evento, che l’azienda realizza con i più importanti artisti contemporanei grazie al suo profondo legame con il mondo della creatività.

Attraverso uno tra i più diffusi modi di dire, Marina Abramovic e illy hanno voluto sottolineare un aspetto semplice quanto cruciale: anche a bordo di barche diverse, anche quando competiamo per il miglior risultato, navighiamo tutti sullo stesso pianeta, che va custodito e protetto giorno dopo giorno. Per farlo dobbiamo lasciare da parte gli individualismi e comportarci come fossimo parte di un unico equipaggio che sta affrontando una regata. Un messaggio che, applicando gli schemi e il linguaggio dell’arte, diventa universale: che si tratti di sport, di salvaguardia del pianeta o di azioni globali, dobbiamo fare squadra.

“Siamo rimasti affascinati da questo messaggio – ha commentato il presidente della Società velica di Barcola e Grignano, Mitja Gialuz – che si associa perfettamente alla nostra regata: duemila barche vivono l’emozione unica di essere sulla stessa linea di partenza e vivono un’esperienza unica di condivisione. Ancora una volta grazie a illy, che ha saputo aggiungere contenuto ed elevare la nostra regata utilizzando l’arte come interprete dell’evento. Ognuno darà la propria lettura, vedrà il proprio contenuto nella performance che Marina Abramovic ha realizzato per Barcolana: noi vogliamo mettere in evidenza il suo valore più puro, quello che valorizza lo spirito della nostra gente di mare, rispettosa dell’ambiente, solidale e pronta all’azione”.

“Per celebrare un anniversario così importante – aggiunge Andrea Illy, Presidente di illycaffè – abbiamo voluto coinvolgere Marina perché, oltre al forte e pluriennale legame di amicizia che la lega alla nostra azienda, è tra le interpreti più sensibili e attente del panorama artistico contemporaneo. Il manifesto ci ha permesso di uscire dagli schemi classici della comunicazione e sensibilizzare in modo delicato il pubblico delle grandi manifestazioni su temi importanti. Come Barcolana è nata da una piccola comunità che nel tempo si è allargata, così il suo manifesto parte da Trieste per diventare messaggio corale e universale per tutto il mondo”.

Il manifesto di Barcolana50 è stato proposto dal direttore creativo di illycaffè, Carlo Bach, realizzato a febbraio a Milano da Marina Abramovic e prodotto dall’art director di Barcolana, Matteo Bartoli (Basiq), che ha associato l’immagine proposta dall’artista all’elemento grafico che rappresenta la regata e che in occasione del cinquantesimo evolverà in uno speciale “gran pavese”, il carosello di bandiere tipico delle celebrazioni marinare, disegnato con i colori della Barcolana, protagonista in città ad ottobre per festeggiare il cinquantesimo anniversario.

Campionato Europeo Optimist 2018 – Oro per Alex Demurtas

Alex Demurtas (FV Riva) e Lorenzo Pezzilli (CV Ravennate) tornano dal Campionato Europeo Optimist 2018 di Scheveningen, in Olanda, rispettivamente con un Oro e un Bronzo. Conque giorni di regate, 150 atleti provenienti da 42 nazioni.

Eurropeo optimist 2018

La quadra azzurra chiude in seconda posizione nella speciale classifica per nazioni grazie anche ai risultati di Pietropaolo Orofino (RYCC Savoia) che chiude in undicesima posizione overall e decimo europeo e Kim Magnani (SN Laguna) 61esimo e, nella classifica femminile con 114 iscritte, Claudia Quaranta (CV Bari) in settima posizione overall e quinta europea, Sophie Fontanesi (Tognazzi Marine Village) 13esima e Alice Ruperto (CV Crotone) 39esima.

Il commento del Team Leader della squadra italiana Marcello Meringolo:

“I ragazzi sono stati bravissimi, ci hanno creduto fino alla fine ed oggi hanno chiuso alla grande questo campionato. Oltre all’ oro per Demurtas e al bronzo per Pezzilli, bel decimo per Pietropaolo Orofino mentre nelle ragazze quinta europea Claudia Quaranta e tredicesima Sophie Fontanesi (Tognazzi Marine Village). Buona esperienza internazionale anche per Alice Ruperto e Kim Magnani. Determinante è stato l’apporto del coach Simone Ricci, del segretario AICO Norberto Foletti e un grazie sentito a Bruno Fischetti per aver supportato il viaggio. I complimenti vanno anche ai circoli dei ragazzi e ai propri allenatori (Mauro Berteotti e Gianni Maioli per i due medagliati)”

Il commento di Simone Ricci allenatore della squadra italiana:

(altro…)

Quattro medaglie ai Giochi del Mediterraneo 2018

La notizia dell’oro delle quattro ragazze di colore, Raphaela Lukudo, Benedicta Chigbolu, Libania Grenot e Ayyomide Folorunso, italiane di seconda generazione, salite sul gradino più alto del podio della staffetta 4×400 dei Giochi del Mediterraneo, appena chiusi a Tarragona, in Catalogna, ha fatto notizia ma anche l’Italia della vela rientra dalla VXIII edizione dei Giochi con ben quattro medaglie conquistate.

Giochi mediterraneo 2018 medalglie ita

Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre) vince la medaglia d’oro e Matteo Evangelisiti (LNI Civitavecchia) quella di bronzo nell’RS:X maschile, Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza) conquista l’argento nei Laser Radial e Flavia Tartaglini (SV Guardia di Finanza) il bronzo nell’RS:X femminile!

Un grande successo per la spedizione italiana a Salou, la sede velica della manifestazione che coinvolge tutti i Paesi dell’area del Mediterraneo e che è una sorta di piccola Olimpiade, con diversi sport praticati nella sede – quest’anno Tarragona – e nelle aree limitrofe. Ben 3622 atleti hanno partecipato quest’anno da 26 Nazioni, e tra questi anche i nostri otto velisti azzurri, che hanno disputato una settimana di regate molto positiva per tutti, e che per quattro di loro si è conclusa con la medaglia.

Riprende con questa edizione il record positivo per la vela italiana ai Giochi del Mediterraneo, che nel ’97 a Bari conquistò due ori, due argenti ed un bronzo; a Tunisi nel 2001 ben quattro ori; 3 medaglie d’argento ad Almeria nel 2005; due ori a Pescara nel 2009 e ‘solo’ due bronzi a Mersin nel 2013.

Francesco Ettorre, Presidente FIV:

(altro…)

52 Super Series – Luna Rossa vince a Zara

Zara, Domenica 24 giugno 2018 – Luna Rossa vince la 52 SUPER SERIES Zadar Royal Cup in una settimana dove la consistenza del Team Prada è stata la chiave di lettura di una vittoria che arriva non per caso e che non sarà certo un fuoco di paglia.

52 Super Series Zara 2018 01

52 Super Series Zara 2018 01
Immagine 1 di 19

Grande sorpresa per Tina Plattner, armatrice e timoniere di Phonix che ha sognato fino all’ultimo dopo aver assaggiato nella penultima giornata il sapore del gradino più alto. Certo, paragonarsi a timonieri del calibro di Checco Bruni non è facile, il secondo posto rimane un traguardo fantastico. Sled di Takashi Okura è terzo qui a Zara e secondo nella classifica generale del circuito, a conti fatti il giapponese è stato il più costante dei due eventi.

E’ il bello della vela: i favoriti non sempre sono quelli che vincono da anni e in un circuito così ad alto livello come le 52 SUPER SERIES nulla è scontato. Luna Rossa a Sibenico aveva dato l’impressione di esser cresciuta in performaces più di ogni altro team, avere in questa classe una coppia come quella formata dal timoniere Checco Bruni e il tattico Vasco Vascotto è sicuramente una gran bagaglio di esperienza, prima o poi i risultati arrivano. Così è stato, il gruppo capitanato da Max Sirena ha dato del filo da torcere a tutti e si è preso quello che era nell’aria, la 52 SUPER SERIES Zadar Royal Cup. Quattro punti su Phoenix di Tina Plattner, con al fianco il veterano Ed Baird e Sled di Takashi Okura, armatore timoniere che sta dimostrando di avere le carte in regola per vincere un evento. Quantum, Platoon e Azzurra sono passati in secondo piani, vuoi per demeriti personali, vuoi per le prestazioni degli altri team, nove nuove barche sono tante, la messa a punto difficile, conta tutto per vincere: intuito, esperienza, mezzi e fortuna. Platoon rimanere leader della classifica generale del circuito, una classifica che si è accorciata e che vede Luna Rossa in quarta posizione in virtù della splendida settimana croata. La flotta lascia la Croazia che si è dimostrata terra magnifica per la sua ospitalità e location, nuovi campi di regata mettono quel sale in più che l’imprevedibilità può donare ad un circuito così importante al mondo.

Cronaca della giornata:

(altro…)