Category name:Volvo Ocean Race

Francesca Clapcich alla Volvo Ocean Race 2017/18

Francesca Clapcich, la velista italiana che è stata confermata nell’equipaggio di Turn the Tide on Plastic della skipper britannica Dee Caffari per la Volvo Ocean Race 2017/18.

Leg Zero, Rolex Fastnet Race on board Turn the Tide on Plastic. Photo by Jen Edney/Volvo Ocean Race. 08 August, 2017

Leg Zero, Rolex Fastnet Race on board Turn the Tide on Plastic. Photo by Jen Edney/Volvo Ocean Race. 08  August, 2017
Immagine 1 di 5

Leg Zero, Rolex Fastnet Race on board Turn the Tide on Plastic. Photo by Jen Edney/Volvo Ocean Race. 08 August, 2017

Triestina, ventinove anni, una laurea in Scienze Motorie, una lunga esperienza velica e due partecipazioni ai Giochi Olimpici, nel 2012 a Londra nella classe Laser Radial e a Rio 2016 nei 49er FX in coppia con Giulia Conti.

“Sono felicissima, un sogno che si avvera. Essere la prima italiana dopo tanti anni, fare un’esperienza di questo tipo a meno di trent’anni è incredibile! Dalle classi olimpiche saltare direttamente al giro del mondo è qualcosa di pazzesco.” Ha commentato Francesca dal Portogallo, dove il team si sta allenando in preparazione alla partenza della Volvo Ocean Race, in programma dalla città spagnola di Alicante il 22 ottobre.

La velista italiana, che è stata inserita nel gruppo misto 50/50 uomini donne e in grande maggioranza Under 30 -e che quindi con le nuove regole potrà comprendere 10 atleti- pensa che i componenti dell’equipaggio potranno essere a bordo a rotazione e spiega che oltre alla conduzione della barca uno dei suoi compiti sarà quello di occuparsi della dieta e della cambusa, un settore in cui è esperta grazie alla laurea in scienze motorie. Ammette però: “Ho pochissima esperienza su questo tipo di barche grosse. E’ tutto un altro modo di navigare. E ci vuole un po’ di tempo.” Ma dice: “Il mio obiettivo è di imparare il più possibile, fare sempre meglio insieme al team. E’ una cosa molto stimolante.” La Clapcich si augura di: “Finire il giro tutti quanti insieme e di fare una performance all’altezza, dare il massimo. Sicuramente non è un team che parte con l’obiettivo della vittoria assoluta, ma con l’obiettivo di migliorare ad ogni tappa e di cercare di lottare con tutti senza nessun tipo di timore reverenziale.”

(altro…)

La Volvo Ocean Race diventerà biennale

La caratteristica della Volvo Ocean Race è quella di evolvere di continuo, di offrire agli appassionati uno spettacolo sempre migliore e agli sponsor e alle città sede di tappa sempre maggiori continuità e valore commerciale. L’ultima novità, tra le tante, è che dopo l’edizione 2017/18, passerà a un ciclo biennale.

SOUTH AFRICA, Cape Town. 14th November 2014. Volvo Ocean Race. In-Port practice race. Abu Dhabi Ocean Racing. Luke Parkinson, bowman, and Matt Knighton, on board reporter.

SOUTH AFRICA, Cape Town. 14th November 2014. Volvo Ocean Race. In-Port practice race. Abu Dhabi Ocean Racing. Luke Parkinson, bowman, and Matt Knighton, on board reporter.
Immagine 1 di 30

SOUTH AFRICA, Cape Town. 14th November 2014. Volvo Ocean Race. In-Port practice race. Abu Dhabi Ocean Racing. Luke Parkinson, bowman, and Matt Knighton, on board reporter.

Con questa nuova cadenza ogni anno solare vedrà lo svolgimento di attività, quindi da oggi in poi i fan della più famosa regata intorno al mondo potranno godersi più azione, i velisti avranno contratti più continuativi e gli sponsor dei team avranno un ritorno sull’investimento ancora maggiore.

L’edizione 2017/18 partirà il prossimo 22 ottobre dalla città spagnola di Alicante e finirà alla fine di giugno 2018 all’Aja, nei Paesi Bassi. Le tre regate successive si correranno dunque nel 2019/20, 2021/22 e 2023/24 con un processo di selezione delle località sede di tappa aperto per tutti e tre gli eventi. Inoltre, questo cambiamento unito al nuovo mix di formati delle tappe comporterà un valore maggiore e opzioni più flessibili per le città intorno al pianeta.

Gli organizzatori della regata si sono affidati ancora una volta a The Sports Consultancy per lavorare alle partnership con le sedi di tappa e per sviluppare nuove opportunità con le località attuali e future con cui già da ora sono iniziati contatti.

(altro…)

Volvo Ocean Race 2017-18 – Dee Caffari guiderà Turn the Tide on Plastic

La britannica Dee Caffari guiderà il team “Turn the Tide on Plastic” un equipaggio misto con molti giovani e con un forte messaggio ecologico nella Volvo Ocean Race 2017/18. La campagna, supportata dalla Mirpuri Foundation e dalla Ocean Family Foundation, è dedicata al problema della salute degli oceani

December 6,2014. Leg 2 onboard Team SCA. Dee Caffari unfurls the staysail.

Il sesto team confermato, su una potenziale flotta di otto barche sulla linea di partenza del prossimo giro del mondo a vela, porterà intorno al pianeta il messaggio della campagna delle Nazioni Unite “Clean Seas: Turn the Tide on Plastic” (Mari Puliti, stop alla plastica) per gli otto mesi di durata della regata, che copre 45.000 miglia e visita dodici località sedi di tappa, in sei continenti.

L’ambizione di Dee Caffari è di comporre un gruppo multinazionale di velisti con un rapporto 50/50 di donne e uomini, con una maggioranza di giovani under 30. nell’ambito del messaggio ecosostenibile, importante sarà anche il concetto di uguaglianza di età e genere che in termini prettamente sportivi potrà non partire con i favori del pronostico ma non mancherà di sorprendere.

“Sono felicissima di poter navigare per una causa che amo così tanto” ha detto Dee Caffari la cui società con base nel Regno Unito gestirà la campagna. La Volvo Ocean Race è la sfida più importante nello sport della vela e grazie a un gruppo misto, giovane e composto in ugual misura di femmine e maschi, crediamo di poter lanciare un messaggio importante, in mare così come a terra.”

(altro…)

Come sarà la nuova Volvo Ocean Race

Goteborg, 18 Maggio 2017 – Gli organizzatori della Volvo Ocean Race hanno svelato oggi una serie di novità importanti che contribuiranno a creare la regata più dura nel mondo della vela professionistica e ad aumentare l’appeal dell’evento che da oltre 44 anni non cessa di esercitare un grande fascino su velisti, sponsor, città sedi di tappa e, soprattutto, sui fan in tutto il mondo.

Offshore 60 foot (18.29m) foil-assisted monohull

Offshore 60 foot (18.29m) foil-assisted monohull
Immagine 1 di 9

Offshore 60 foot (18.29m) foil-assisted monohull

Mentre si affrontano i preparativi per l’edizione 2017/18, che prenderà il via il prossimo 22 ottobre da Alicante, gli organizzatori hanno approfittato di un evento in diretta dal Museo Volvo di Goteborg, città della società svedese sponsor e proprietaria della regata, per presentare il futuro del prossimo decennio e oltre.

Fra le novità principali annunciate, la scelta di una nuova barca monotipo di 60 piedi (18,29 metri), un monoscafo dotato di foil, disegnata dal francese Guillaume Verdier, oltre all’introduzione di un adrenalinico catamarano “volante” da 32/50 piedi (10/15 metri) da utilizzare per le regate In-port e che sarà disegnato e costruito con un bando lanciato proprio oggi. Le tappe oceaniche contribuiranno di più alla vittoria della Volvo Ocean Race (oggi servono a risolvere le eventuali situazioni di parità). Ciò significa che per vincere la regata in futuro un team dovrà dimostrare abilità sia nella navigazione offshore su multiscafo ma anche nelle regate fra le boe su multiscafo, visto che su entrambe le barche l’equipaggio sarà essenzialmente lo stesso.

“Tre scafi, ma non nella combinazione che ci si aspettava” ha detto il CEO della Volvo Ocean Race Mark Turner, annunciato la prossima generazione di barche monotipo e facendo riferimento alla difficile scelta di optare o meno per un multiscafo per le tappe oceaniche, un argomento che ha tenuto banco fra i fan della regata negli ultimi mesi.

(altro…)

Volvo Ocean Race – Guillaume Verdier disegnerà i prossimi VOR

Il designer francese Guillaume Verdier è stato scelto per guidare il team di progettazione per la barca che sarà utilizzata per la prossima edizione mentre il cantiere italiano Persico Marine si è aggiudicato il ruolo di costruttore principale.

Guillaume Verdier visits the Boatyard

– Il designer francese Guillaume Verdier è stato scelto per guidare il team di progettazione per la barca che sarà utilizzata per la prossima edizione mentre il cantiere italiano Persico Marine si è aggiudicato il ruolo di costruttore principale.

– Il dubbio sulla scelta di un monoscafo o multiscafo sarà chiarito nelle prossime settimane e farà parte di un profondo processo di rinnovamento della regata i cui dettagli saranno annunciati il 18 maggio prossimo nella città svedese di Goteborg, sede di Volvo.

Mentre procedono i preparativi e si annunciano altri team partecipanti all’edizione 2017/18 della Volvo Ocean Race, gli organizzatori della regata stanno lavorando in parallelo per definire quello che sarà il futuro dell’evento. L’annuncio è arrivato oggi: la prossima edizione, ovvero la quattordicesima nella storia del giro del mondo a vela in equipaggio, si correrà su barche monotipo nuove, che verranno progettate dal designer francese Guillaume Verdier e saranno costruite dal cantiere italiano Persico Marine, con sede a Nembro in provincia di Bergamo.

(altro…)

Video – Volvo Ocean Race – MAPFRE disalbera in allenamento

Giovedì 30 marzo 2017 MAPFRE, uno dei team iscritti alla Volvo Ocean Race 2017/18 ha disalberato sette miglia a SO dell’isola di Ons, al largo della costa spagnola, durante una sessione di allenamento.

Le condizioni erano di circa 25 nodi di vento e onde alte quattro metri. La barca navigava al lasco quindi la situazione non era particolarmente impegnativa, per questo l’accaduto è da valutare bene.

Nessuna delle persone a bordo si è fatta male e MAPFRE, dopo due ore di lavoro per recuperare armo e vele e valutare i danni, è rientrata alla propria base di Sanxenxo a motore.

www.volvooceanrace.com

Vestas 11th Hour Racing è il quarto iscritto alla Volvo Ocean Race

Vestas ritorna alla Volvo Ocean Race per la seconda edizione consecutiva. La partecipazione del team al giro del mondo 2017/18, dal forte messaggio ecologico, è stata confermata nel corso di eventi simultanei svolti a Newport, negli USA, e nella città danese di Aarhus dove è anche stato annunciato che la flotta farà un “passaggio volante” nel corso della tappa finale della regata.

November 14, 2014. Practice Race in Cape Town: Team Vestas Wind

Il team Vestas 11th Hour Racing sarà guidato dalla coppia statunitense Charlie Enright e Mark Towill, ed è il quarto iscritto ufficiale alla prossima edizione dell’evento che partirà il 22 ottobre e che porterà intorno al globo un forte messaggio di eco-sostenibilità e di attenzione all’ambiente.

Enright e Towill hanno fatto la loro prima esperienza alla Volvo Ocean Race come skipper e general manager di Team Alvimedica nell’edizione 2014/15. “E’ un momento speciale” ha detto Charlie Enright. “Abbiamo messo insieme un forte gruppo di sponsor e la barca è stata sottoposta al refit e decorata con la nuova livrea a Lisbona, dove ci aspetta per andare in mare. Stiamo lavorando per creare un equipaggio competitivo prima della partenza, e abbiamo un paio di traversate atlantiche in programma per aprile e maggio.”

(altro…)

Xabi Fernández skipper di Mapfre alla prossima Volvo Ocean Race

Alicante – Xabi Fernández, quarant’anni e quattro partecipazioni alla Volvo Ocean Race, oro olimpico nel 2004 ad Atene e argento a Pechino 2008, in entrambi i casi con il co-equipier Iker Martínez, sarà skipper unico di Mapfre alla prossima VOR.

“La Volvo Ocean Race è una sfida tremendamente difficile che combina avventura, sport ai massimi livelli mondiali, capacità tecnica, logistica su scala globale ad una piattaforma di comunicazione unica.” Ha dichiarato il velista iberico. “Mi ritengo molto fortunato di poter tornare sulla linea di partenza con una chance di vittoria, è una cosa che mi rende molto orgoglioso. Ringrazio Mapfre perché continua a sostenere un progetto nato nel 2014.”

Xabi Fernández tornerà a regatare nella Volvo Ocean Race dopo aver completato il suo lavoro in Land Rover BAR, il team di Coppa America guidato da Sir Ben Ainslie. La sua esperienza nel giro del mondo in equipaggio comprende una partecipazione a bordo di movistar nel 2005/06, su Teléfonica Blue nel 2008/09 e su Telefonica nel 2011/12 prima di competere a bordo di Mapfre nell’ultima edizione.

(altro…)

Nuova sfida del team spagnolo MAPFRE alla Volvo Ocean Race

Dopo Dongfeng Race Team e Team AkzoNobel è MAPFRE, l’equipaggio sponsorizzato dalla società assicurativa con sede a Madrid, il terzo iscritto confermato alla Volvo Ocean Race, che partirà dal porto spagnolo di Alicante il 22 ottobre 2017.

Alicante, Spagna – 31 gennaio 2017 – Nella passata edizione, nel 2014/15, MAPFRE si è aggiudicato la tappa di Auckland in Nuova Zelanda e altri tre posti sul podio. Il loro ritorno all’evento testimonia il successo del progetto sia da un punto di vista sportivo che commerciale.

(altro…)

Volvo Ocean Race 2017-2018 – La Rotta Definitiva

La Volvo Ocean Race ha annunciato l’aggiunta di una nuova tappa con arrivo a Melbourne per la prossima edizione della regata che parte da Alicante in ottobre. La VOR sarà in Australia per l’ottava, volta ma la prima in più di un decennio.

Melbourne si inserisce tra Cape Town e Hong Kong, sarà la terza tappa, sarà lunga 6.300 miglia e varrà punteggio doppio. La sosta durerà solo un fine settimana e non ci sarà In-Port Race prima che la flotta lasci la città per Hong Kong, quarta tappa. Secondo le proiezioni, la flotta di Volvo Ocean 65 arriverà intorno a giorno di Natale. L’intera rotta ora comprende 10 tappe che toccheranno 12 città in sei continenti.

I team lasceranno Alicante, in Spagna il 22 ottobre e toccheranno Lisbona, Città del Capo, Melbourne e Hong Kong prima di un trasferimento senza punti a Guangzhou in Cina.

Dopo una sosta a Guangzhou, che include una In-Port Series, le tappe oceaniche riprenderanno con una tappa verso Auckland prima di fermarsi a Itajaí, Brasile, Newport, Rhode Island, Cardiff e Göteborg, prima del gran finale nella città olandese di The Hague.

Le due tappe dell’Oceano Meridionale – da Città del Capo a Melbourne e da Auckland a Itajaí – più la tappa del Nord Atlantico verso la fine della gara, da Newport a Cardiff – avranno il doppio dei punti. La tappa più lunga delle complessive 45.000 nautiche saranno 7.600 miglia da Auckland a Itajaí.

Le date principali sono le seguenti:

(altro…)