Tag name:2014

Allo Yacht Club Costa Smeralda il Gavitello d’Argento 2015

Punta Ala – Con 45.1 punti è la squadra dello Yacht Club Costa Smeralda, formata dal First 40 Lancillotto di Alberto Ammonini, dal First 34.7 Vulcano 2 di Giuseppe Morani e dallo Swan 45 Aphrodite di Pierfranco Di Giuseppe, ad aggiudicarsi la seconda edizione del Gavitello d’Argento-Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello.

Gavitello 2015 ft Taccola 05

Gavitello 2015 ft Taccola 05
Immagine 1 di 12

Al secondo posto il team dello Yacht Club Parma (Stella di Cavalieri/Fava, Farr Marmo di Alberto Franchi e Coconut di Francesco Sodini, 58.6 punti) e al terzo la squadra dello Yacht Club Chiavari (Chestress3 di Giancarlo Ghislanzoni, Brainstorm di Stefano Mosca e Low Noise II di Giuseppe Giuffré, 92.5 punti). Quarto posto per il Circolo Nautico e della Vela Argentario e quinto per lo Yacht Club Santo Stefano.

Nell’ultima giornata le tredici squadre di club, per un totale di 39 barche con certificato IRC e ORC International, hanno disputato soltanto una regata, la sesta della serie iniziata venerdì, in condizioni di vento medio-leggero, prova che è stata vinta dallo Swan 45 Aphrodite in ORC e dal Sydney 46 Stella in IRC.

Se lo Yacht Club Costa Smeralda, che succede così allo Yacht Club Parma nell’albo d’oro della manifestazione, si è aggiudicato lo Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello 2015, gli scafi che si sono imposti nelle singole classifiche Overall sono proprio Aphrodite (ORC Trofeo Prysmian) e Stella (IRC Trofeo Celadrin), mentre il Trofeo della combinata 151 Miglia-Gavitello d’Argento è andato a Cronos 2 di Valerio Battista in ORC e Stella di Cavalieri-Fava in IRC.

Classifica completa su www.puntalagavitello.it – Foto Fabio Taccola

Gavitello d’Argento 2015 – Primo giorno di regate

Iniziato sotto un bel sole e con una brezza regolare intorno ai 10 nodi d’intensità (290° la direzione) a Punta Ala il Gavitello d’Argento-Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello, la competizione per squadre di circolo organizzata dallo Yacht Club Punta Ala.

Gavitello 2015 ft Taccola 01

Gavitello 2015 ft Taccola 01
Immagine 1 di 12

Tre le regate a bastone portate a termine dalla flotta di trentanove barche, in rappresentanza di tredici squadre di club (ognuna in acqua con due scafi con certificato di stazza IRC e uno con certificato di stazza ORC International), a conferma della validità del campo di regata di Punta Ala, e primi risultati che sorridono al team dello Yacht Club Costa Smeralda formato dal First 40 Lancillotto di Alberto Ammonini, dal First 34.7 Vulcano 2 di Giuseppe Morani e dallo Swan 45 Aphrodite di Pierfranco Di Giuseppe, che dopo questa prima giornata è al comando della classifica generale provvisoria davanti alle squadre dello Yacht Club Parma (Stella di Cavalieri/Fava, Farr Marmo di Alberto Franchi e Coconut di Francesco Sodini) e dello Yacht Club Chiavari (Chestress3 di Giancarlo Ghislanzoni, Brainstorm di Stefano Mosca e Low Noise II di Giuseppe Giuffré).

Per quanto riguarda le singole prove, la prima è stata vinta da Vulcano 2 (IRC) e Low Noise 2 (ORC), la seconda da Stella (IRC) e Aphrodite (ORC), la terza da Farr Marmo (IRC) e nuovamente Aphrodite (ORC), mentre nelle classifiche overall dei singoli gruppi, Stella è al comando tra gli IRC e Aphrodite tra gli ORC.

Il Gavitello d’Argento-Yacht Club Challenge Trophy Bruno Calandriello prosegue con lo svolgimento di una regata costiera. Domenica il gran finale con le ultime prove tra le boe e la premiazione, durante la quale verrà assegnato l’ambito trofeo challenge conquistato l’anno scorso dallo Yacht Club Parma, oltre ad altri trofei a partire dalla combinata con la 151 Miglia-Trofeo Celadrin.

Classifiche complete su www.puntalagavitello.it – Foto Fabio Taccola

Il 12 giugno la partenza della Giraglia 2015

Inizia il prossimo 12 giugno la 63ma edizione della Giraglia Rolex Cup, organizzata dallo Yacht Club Italiano, con la collaborazione dello Yacht Club de France, della Société Nautique de St. Tropez, dello Yacht Club Sanremo e con la partnership di Rolex.

giraglia-2014-scoglio-e-arrivi-01

giraglia-2014-scoglio-e-arrivi-01
Immagine 1 di 20

L’edizione 2015 della Giraglia Rolex Cup prende il via da Sanremo alla mezzanotte di venerdì 12 giugno con la partenza della regata Sanremo-St.Tropez e prosegue a St. Tropez con le tradizionali regate costiere in programma da domenica 14 a martedì 16 giugno. Mercoledì 17 giugno partirà quindi la prova d’altura, lunga 243 miglia, sul percorso St.Tropez-Giraglia-Genova e con arrivo al Porticciolo Duca degli Abruzzi.

La premiazione finale della regata si svolgerà sabato 20 giugno allo Yacht Club Italiano.

Dopo le 230 imbarcazioni che hanno partecipato alla scorsa edizione, la Giraglia Rolex Cup infrange un nuovo record e registra un totale di 270 imbarcazioni preiscritte all’intera manifestazione (Sanremo-St. Tropez, regate costiere di Saint Tropez, regata d’altura): 107 i partecipanti alla Sanremo–St. Tropez, 181 alle regate costiere e 244 sulla linea di partenza della regata d’altura.

(altro…)

Video – 2014 Rolex Middle Sea Race Best Surf Moments

Immagine anteprima YouTube

L’edizione 2014 della Rolex Middle Sea Race, 608 miglia di regata con partenza e arrivo da Malta dopo aver circumnavigato la Sicilia, vinta dal J122 Artie di Lee Satariano, è stata caratterizzata da condizioni meteo difficili. Molti si sono ritirati, molti hanno riparato in Sicilia, alcuni a Pantelleria e molti hanno tagliato dritto saltando i cancelli previsti.

Ieri, 30 gennaio 2015, il Royal Malta Yacht Club ha pubblicato un video che cattura le migliori surfate di questa 35° edizione.

Sanremo – Meeting Internazionale del Mediterraneo 2014

Terminata la trentesima edizione del Meeting Internazionale del Mediterraneo, tradizionale competizione velica riservata ai giovani e organizzata dallo Yacht Club Sanremo a conclusione del ricco calendario agonistico del 2014.

Meeting Internazionale del Mediterraneo 2014

Domenica 28 un vento fresco e costante, 8 nodi da ponente, ha permesso di portare a termine tutte e tre le prove previste per la giornata, da entrambe le classi; durante la mattina di lunedi 29, i 18 nodi da levante hanno costretto i piccoli Cadetti a rientrare in porto, permettendo invece agli Juniores di portare a termine la prima prova di giornata; in tarda mattinata, il vento è sceso a 15 nodi, cosicchè gli Juniores hanno completato anche la seconda prova ed i Cadetti, entusiasti, la loro prima.

Nel pomeriggio il vento è aumentato nuovamente, circa 17-18 nodi, obbligando i temerari Cadetti a rientrare definitivamente a terra, ma permettendo agli Juniores di portare a termine la loro terza ed ultima prova di giornata. La giornata termina, quindi, con tre prove per gli Juniores ed una sola per i Cadetti.

Martedi 30 dicembre, purtroppo, nonostante due tentativi di partenza, il vento ballerino (6 nodi da Sud di direzione molto variabile) ha impedito così il disputarsi delle prove.

(altro…)

Wild Rose vince in compenso la Rolex Sydney to Hobart 2014

Alla fine non è stata Maluka of Kermandie a vincere overall in tempo compensato l’edizione 2014 della Rolex Sydney to Hobart ma è stata Wild Rose di Roger Hickman, alla sua trentasettesima partecipazione.

wild rose 01

wild rose 01
Immagine 1 di 3

Vittoria che va comunque a una barca relativamente piccola, un Farr 43 in Kevlar costruito da McConaghy e con ben 29 anni sul groppone.

Succede quando nelle regate lunghe i primi lì davanti si ritrovano con poco vento mentre chi è nelle retrovie con condizioni migliori si fanno sotto e accorciano le distanze, venendo premiati dai compensi.

Wild Rose è una delle tante ex Wild Oats di Bob Oatley, per l’ottava volta primo in reale in questa edizione con il suo Wild Oats XI.

(altro…)

Napoli – Regate di Natale 2014

Conclusa ieri a Napoli la tre giorni delle Regate di Natale 2014 organizzata dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia, che ha visto al via 65 velisti.

Regate di Natale 2014 napoli

Nella classe 420 ha vinto Marco Zingone del Savoia, che ha preceduto Luigi Michelini del CRV Italia, conquistando la Coppa Vincenzo Maria Sannino.

Aurora Cadelano e Maria Cuccu della LNI Villasimius hanno vinto la Coppa Annie Chiantera, destinata all’equipaggio femminile primo classificato nella classe 420.

Nella classe Standard che assegnava la Coppa Neri Stella, successo di Pierluigi Guida della Lega Navale Italiana sezione di Napoli, davanti ad Alessandro Gravina (LNI Napoli) e Luciano Spinelli (Circolo Nautico Vela).

(altro…)

Maluka of Kermandie

Per loro la regata è ancora lunga e non è detto che restino primi fino alla fine ma i nostri eroi di questa edizione della Rolex Sydney Hobart Yacht Race sono loro, i tipi di Maluka of Kermandie, ancora in regata nel momento in cui scrivo, intorno al centesimo posto in reale ma virtualmente prima in tempo compensato.

Maluka of Kermandie 01

Maluka of Kermandie 01
Immagine 1 di 10

Amorevolmente restaurata da Sean Langman (noto per le sue ex AAPT e Loyal) il Maluka of Kermandie è una simpatica ottantenne, con i suoi 9 metri la più piccola della flotta. Nel 2006 è stata la prima sotto i 9.5 metri a concludere la regata, terminando in ottava posizione.

Name Maluka of Kermandie
Owner Sean Langman
Skipper Sean Langman
Crew P Langman, J Crawford, P McCorquodale, H Armstrong, G Atkinson
Type Ranger
Designer Cliff Gale
Builder Fisher
Construction Timber
LOA 9.01
Beam 3.18
Draft 1.71

Info su www.rolexsydneyhobart.com

Rolex Sydney Hobart Yacht Race 2014… e invece

Il problema di quando crei grandi aspettative è che pone le basi per delle enormi figure da Willy Wonka se poi non le soddisfi…

Rolex Sydney to Hobart 2014 02

Rolex Sydney to Hobart 2014 02
Immagine 1 di 37

…ed è così che Wild Oats XI, il 100 piedi di Bob Oatley, skipper Mark Richards, vincendo in reale per l’ottava volta la Rolex Sydney Hobart Yacht Race 2014 ha procurato dei sonori bruciori a Ken Read , James Spithill, Jim Clark e Kristy Hinze Clark, rispettivamente skipper, timoniere, armatore e di lui moglie dell’altro 100 piedi Comanche.

Wild Oats XI ha impiegato 2 giorni, 2 ore, 3 minuti e 26 secondi, 49 minuti davanti a Comanche.

Terzo in reale Ragamuffin 100, quarto Rio 100, quinto Black Jack.

Via | regattanews.com

Rolex Sydney to Hobart 2014 – Foto della partenza

32731_0_2_photo_SYHO14df_0745

32731_0_2_photo_SYHO14df_0745
Immagine 1 di 56

At 16:00 local time and 27 hours into the race, the Mark Richards-skippered Wild Oats XI lay 13 nautical miles ahead of Comanche – the American Maxi which had led the race for 22 hours following a blistering exit out of Sydney Harbour. Wild Oats XI is chasing an unprecedented eighth line honours victory, Comanche hoping to triumph in her first offshore race.

“Last night we had some big seas, so it was fairly sloppy on a wide boat like this. It was a bit of a challenge,” reported Comanche navigator Stan Honey, line honours winner on Investec Loyal in 2011. “The real challenge will come later tonight and early tomorrow morning when it gets light off the southeast corner of Tasmania.” Indications suggest that the 2014 race will be go down to wire, won or lost in the Derwent River.

(altro…)