Category name:Vela tecnica

La capra

maggio 25, 2016 / Nessun commento su La capra

Dicesi Capra quel supporto, prevalentemente ligneo, conformato a cavalletto e destinato a sostenere il boma per evitare che il peso sforzi sul mantiglio e quindi sulla testa d’albero o comunque destinato a sostenere il boma nei momenti di riposo dove la barca di mantiglio fosse priva. La troviamo spesso sulle barche d’epoca.

capra

Al di fuori della nautica è definita Capra una macchina da sollevamento costituita da un supporto conformato come un grande cavalletto munito di paranco e collegato ad un argano oppure a un verricello.

Foto via Facebook

Il Navigatore in Regata – uso degli strumenti per migliorare le performance

Proposto da Race&Cruise in collaborazione con ASTRA Yacht, Il Navigatore in Regata è un corso altamente innovativo, un approfondimento essenziale per chi ambisce a diventare tattico e navigatore su imbarcazioni d’altura vincenti.

race e cruise

Il corso è rivolto ad utenti che abbiano già una esperienza di regata, ed in particolare chi a bordo ricopre o vuole ricoprire il ruolo di navigatore, tattico o stratega.

Scopri i segreti del ruolo del navigatore a bordo, il professionista che fornisce tutti i dati sul campo di regata e sulla barca per favorire le decisioni tattiche e migliorarne le prestazioni.

Con l’uso di appositi software, interfacciati con gli strumenti della barca (gps, log, vento), puoi incrementare drasticamente i tuoi risultati in regata, gestendo al meglio la partenza, scegliendo il bordo più conveniente e ottimizzare le regolazioni comparando costantemente i target di velocità della tua imbarcazione.

(altro…)

L’Accademia Navale USA reintroduce la navigazione astronomica

come si usa il sestante

Dopo un paio di decadi di assenza dalle lezioni l’accademia navale americana ha deciso di rientrodurre la navigazione astronomica tra i suoi corsi.

Le motivazioni sono fondamentalmente due:

1) i computer sono fallibili, sopratutto a causa di potenziali attacchi di hacker;

2) in caso di emergenza le istituzioni potrebbero essere costrette a spegnere il segnale GPS per non dare un vantaggio ai nemici.

Via | www.capitalgazette.com

Le sartie

agosto 21, 2015 / 5 commenti su Le sartie

Le sartie (pronuncia sàrtie) sono dei cavi utilizzati nelle imbarcazioni a vela per sostenere l’albero (o gli alberi, a seconda dell’armo). L’insieme delle sartie viene definito sartiame.

Un tempo erano in canapa, ora in cavi di acciaio in spiroidale, tondini pieni o in moderne fibre esotiche quali il Kevlar e il PBO.

Le sartie partono dalla testa dell’albero (o un po’ più giù in caso di frazionato), generalmente passano per le crocette, che possono essere acquartierate o meno, e arrivano fino in coperta, generalmente all’altezza della falchetta.

In caso di acquartieramento dalla loro tensione dipende la flessione prua poppa e la curvatura dell’albero. La loro tensione si misura con una strumento che si chiama tensiometro, che vediamo nella foto.

Consigli per migliorare il proprio Rating IRC

Yachting World ha pubblicato un articolo nel quale elenca i 5 migliori “consigli” su come ottenere il miglior rating IRC con il materiale che si ha a disposizione.

Best-Handicap-trim-B

Robe tipo rimisurare ogni anno le vele che, come le mutande di cotone dopo il lavaggio in lavatrice, pare che abbiano la tendenza a calare. Gli spinnakers devono essere asciutti e senza sale e, se possibile, caldi. Pare che questo possa aiutare a ridurre l’area misurata.

Misurare la lunghezza al galleggiamento con la barca vuota e bella asciutta, con i serbatoi vuoti e se possibile spostando roba non sbarcabile come le batterie a prua. Perché pare che un corpo canoa sollevato a poppa paghi meglio che uno sollevato di prua.

Insomme… cose così, da malati di mente* che farebbero la qualunque per portare a casa una mattonella da cesso in premio alla regata della salsiccia.

L’articolo completo su www.yachtingworld.com – scoperto grazie a snipeout.blogspot.com

(*non intendo che tutti quelli che partecipano alle regate a rating sono malati di mente, solo quelli che farebbero la qualunque ecc…)

I segnali del prodiere veneto

segnali prodiere

Come tutti sanno il prodiere comunica con chi sta al timone dandogli le indicazioni attraverso dei gesti convenzionali che fa con la mano. Questo è il loro significato se a comunicare è un prodiere veneto:

A) Te ga do secondi par moarghea de ‘ndar de qua e deà de baucòn
B) Cossa ti urli che te o ga piccoeo cussì?!
C) Te pol menarmeo
D) Te tiro un pugno che te fasso far el giro dea barca
E) Te ghe a moi de girar in tondo?
F) ORZA virgola TI E TA MORTI CANI!
G) Se no te ghe a moi te tiro un coppin che te indormenso
H) Te pol tacarte qua che mi vado in testa d’albero co sto mar
I) FRENAAAA!

E grazie a .sNIPEOUT.. la versione lazialofona

A: ahmorè! ce’eporti ‘ste du’bire?! eddaje!
B: sei’nnato attanto così dapijallo! (‘ccitua!)
C: vedemo delevasse dalicojioni
D: ‘sta mano poesse piuma o poesse fero..
C: salutame ‘stoca!
E: dellà! ho detto dellà! t’o’odevo scrive??
G: mo’famo’rbotto!
H: damise!!
I: Annoi!

immagini rubate a www.yachtingworld.com

Applicazioni – Sail trim Upwind One – Per imparare le regolazioni

Che effetti hanno la regolazione del carrello del genoa, del paterazzo, del carrello della randa, della base o la tensione delle drizze sulle vele?

Immagine anteprima YouTube

Una nuova App, Sail trim Upwind one, disponibile per gli utenti Apple, Android e Windows, ti mostra esattamente cosa succede quando si agisce su una qualunque di queste regolazioni.

L’utente può selezionare la vela che vuole regolare (randa o vela di prua). Poi può sperimentare con una scelta di diverse funzioni di regolazione, operando su “cursori”, per cazzare o lascare vedendo immediatamente il cambiamento di forma della vela e ottenere informazioni sulle condizioni del vento e delle onde per cui l’assetto che si sta testando potrebbe essere ottimale.

Il programma permette di ruotare l’armo attorno al suo asse verticale, in modo da poter vedere ed esplorare la forma delle vele da diverse angolazioni.

Gli appassionati di vela, dai principianti agli esperti, troveranno questa applicazione esplicativa e facile da usare. Le scuole di vela troveranno Sail trim Upwind One un efficace aiuto all’insegnamento.

AH! stavo per dimenticare… solo di bolina.

Il download è disponibile suò Google Play Store, Apple App store al prezzo di € 1.79 attraverso il sito www.nouveda.com per Windows e MAC gratuitamente.