Tag name:napoli

Tutti i vincitori del Campionato Invernale di Napoli

Campionato Invernale di Napoli 2019

NAPOLI, 18 Marzo 2019 – Con il primo Trofeo Campionato Invernale del Golfo di Napoli si è conclusa la 48esima edizione della manifestazione di vela d’altura partenopea. Nove tappe per una rassegna velica che ogni anno vede riuniti nel Comitato Organizzatore dieci circoli della Campania: CRV Italia, RYCC Savoia, Club Nautico della Vela, Canottieri Napoli, CN Posillipo, Sezione Velica Accademia Aeronautica, CN Torre Del Greco, Lega Navale Italiana di Napoli, Lega Navale Italiana di Pozzuoli, Sezione Velica Marina Militare.

Questi i vincitori delle classifiche generali:

Nella Classe 0-2, successo di Le Coq Hardì dell’armatore Maurizio Pavesi (CRV Italia). L’X-41 ha collezionato 4 successi di tappa in tutto il Campionato precedendo Scugnizza di Vincenzo De Blasio e Iaia II di Luca Scoppa, entrambi della Canottieri Napoli;

Nella Classe 3-5, trionfo di Patricia-Hiltron di Domenico Buonomo (LNI Napoli) che ha vinto il duello con Forever Young di Salvatore Casolaro (CNT Torre Annunziata). Al terzo posto Sexy di Angela Groger (Club Nautico della Vela);

Nella Classe Grancrociera, Chiara degli armatori Nicola Landi e Antonio Esposito (LNI Napoli) corona una bella rimonta vincendo il Campionato davanti a Lulù di Giambattista Giordano (CN Arcobaleno). Terzo posto per Farouche di Vincenzo Toscano (LNI Napoli), capace di conquistare anche tre vittorie di tappa.

Nella Classe Minialtura, Artiglio Chipstar Kadoa di Giovanni De Pasquale e Alberto La Pegna (LNI Napoli) vince l’entusiasmante duello con Mary Poppins di Claudio Polimene (CN Torre del Greco). Sul terzo gradino del podio Pestenera di Roberto Guerrasio (Compagnia Vela Salerno).

La regata di domenica scorsa ha assegnato, oltre al Trofeo Campionato Invernale, il Trofeo Gaetano Martinelli e il Premio Speciale Paola Marinelli, entrambi messi in palio dal Club Nautico della Vela; il Trofeo Molosiglio, messo in palio dalla LNI Napoli, e la Coppa Serapide messa in palio dalla LNI Pozzuoli. Successi di giornata per Le Coq Hardì (ORC 0-2), Sexy (3-5), Chiara (Grancrociera) e Mary Poppins (Minialtura).

Invernale del Golfo di Napoli – Assegnate la Coppa de Pinedo e la Coppa Giuseppina Aloj

NAPOLI, 11 marzo 2019 – Si è disputata domenica 10 marzo la penultima prova del 48° Campionato Invernale di vela d’altura del Golfo di Napoli, organizzata dallo Sport Velico Marina Militare e dalla Sezione Velica dell’Accademia Aeronautica. In palio, la Coppa De Pinedo, intitolata al pioniere dell’aviazione Francesco De Pinedo, generale italiano e sottocapo di Stato Maggiore della Regia Aeronautica.

Balena invernale napoli 2019

In una giornata dalle condizioni climatiche ideali, le imbarcazioni in gara hanno avuto la sorpresa di regatare in compagnia di una balena, avvistata a cinque miglia da Nisida, una megattera, per la precisione, specie diffusa negli oceani e la cui presenza nel Mediterraneo è considerata occasionale.

Nella classe 0-2, si è classificato primo Le Coq Hardì di Maurizio Pavesi, seguito da Raffica, di Pasquale Orofino e da Nientemale di Giuseppe Osci e Riccardo Calcagni.

Nella classe 3-5, taglia il traguardo prima di tutti Patrizia Hiltron di Domenico Buonomo, seguito da Duffy di Enrico Calvi e da Sexy di Angela Groger.

(altro…)

Campionato Invernale Vela d’Altura del Golfo di Napoli: a Scugnizza la coppa Ralph Camardella

NAPOLI, 17 dicembre 2018 – È Scugnizza, dell’armatore Vincenzo De Blasio, lo yacht che si è aggiudicato la Coppa “Raph Camardella”.

Invernale Napoli 2018 01

Invernale Napoli 2018 01
Immagine 1 di 4

La regata, organizzata dal Circolo Canottieri Napoli, è la quarta prova che le imbarcazioni disputano per il 48° Campionato Invernale di Vela d’Altura nel Golfo di Napoli, in programma fino al 17 marzo 2019 ed iniziato l’11 novembre. Scugnizza è stata la più veloce nel raggruppamento 0-2, superando Le Coq Hardì di Maurizio Pavesi e Raffica di Pasquale Orofino mentre in quello 3-5 è stato Forever Young di Salvatore Casolaro, a tagliare per primo il traguardo, seguito da Patricia Hiltron di Domenico Buonomo e Duffy di Enrico Calvi. In Minialtura, infine, vittoria di Mary Poppins di Claudio Polimene, seguita da Mascalzone I del Club Nautico della Vela e, in terza posizione, Baby B. di Catello Piedepalumbo.

La premiazione del Trofeo Camardella si terrà giovedì 10 gennaio alle ore 18.30 al Circolo Canottieri Napoli.

La classifica generale provvisoria vede, per ora, in testa Scugnizza in Ims 0-2, seguita da Iaia II e Le Coq Hardì; Forever Young in Ims 3-5, seguita da Duffy e Patricia Hiltron; Chiara, in Grancrociera, seguita da Lulù e Diecitrentuno ed, infine, Artiglio- Chipstar Kadoa, in Minialtura, seguito da Pestenera e Mary Poppins.

Nella giornata doveva essere assegnata anche la Coppa Aloj, premio in palio per la terza prova del campionato, organizzata dal RYCC Savoia, che non si era potuta disputare a causa dell’assenza di vento. Purtroppo, però, anche ieri le condizioni climatiche non hanno permesso lo svolgimento di più regate e si dovrà, quindi, aspettare gennaio per sperare di recuperare la prova, con ogni probabilità dopo il Trofeo Martinelli, in programma per il 20 gennaio 2019.

Invernale vela d’altura di Napoli: Iaia II vince la Coppa Arturo Pacifico

NAPOLI, 19 novembre 2018 – Si è conclusa con il successo di Iaia II dell’armatore Luca Scoppa l’edizione 2018 della Coppa Arturo Pacifico.

Invernale Napoli 2018

L’equipaggio del Circolo Canottieri Napoli ha ottenuto il miglior punteggio sommando le due prove dell’11 e 18 novembre, che compongono il trofeo organizzato dal Circolo del Remo e della Vela Italia. Nella classe Grancrociera, primo posto per Chiara, di Nicola Landi ed Antonio Esposito (Lni Napoli); tra i Minialtura, successo di Artiglio Chipstar degli armatori Giovanni De Pasquale e Alberto La Pegna (Lni Napoli).

Nel corso della regata di domenica scorsa, 18 novembre, valida come seconda tappa della 48esima edizione del Campionato Invernale di Altura del Golfo di Napoli, il grecale che ha soffiato fino a 30 nodi e messo a dura prova la resistenza degli oltre 50 team scesi in mare. Successi di giornata per Artiglio Chipstar (Minialtura); Scugnizza XS di Enzo De Blasio della Canottieri Napoli (ORC 0-2), vincitore della regata; Forever Young (3-5) di Salvatore Casolaro del Cn Torre Annunziata; Lulù (Grancrociera) di Giambattista Giordano del Cn Arcobaleno.

Da segnalare l’incidente accorso a Mary Poppins di Claudio Polimene, che durante il primo bordo di poppa ha disalberato. L’equipaggio non ha riportato danni.

(altro…)

Campionato invernale vela d’altura del Golfo di Napoli 2018 – Prima Giornata

Archiviata la prima prova del 48° Campionato invernale vela d’altura del Golfo di Napoli. In totale 9 tappe, chiusura il 17 marzo.

Invernale Napoli 2018 01

NAPOLI, 12 novembre 2018 – E’ iniziato domenica 11 novembre 2018 il Campionato invernale vela d’altura del Golfo di Napoli 2018/2019. In una splendida giornata soleggiata ma con poco vento, ha preso il via la competizione che si svilupperà per tutto l’inverno, fino alla chiusura del 17 marzo.

Primo appuntamento valido per l’assegnazione della Coppa Arturo Pacifico, organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia , e divisa in due tappe, con la prossima che si disputerà il 18 novembre.

L’assenza di vento ha costretto il Comitato di regata a posticipare la partenza alle ore 13.00 e ad accorciare il percorso della Gran Crociera – articolato a ridosso della costa – per consentire alle imbarcazioni di riuscire a terminare la regata. Per la prima volta, infatti, quest’anno, vengono utilizzate due tipologie di percorso: uno sulle boe per le classi ORC 0–5 e per i Minialtura; un altro costiero per la Gran Crociera.

Nella classe ORC, si è classificato al primo posto, Iaia II di Luca Scoppa; al secondo posto, Patricia Hiltron di Domenico Buonomo e al terzo Scugnizza di Vincenzo De Blasio.

Tra i Minialtura, ha tagliato per primo il traguardo Mary Poppins di Claudio Polimene, seguita da Artiglio–Chipstar-Kadoa di Giovanni de Pasquale e Alberto La Pegna e da Pestenera di Roberto Guerrasio. Infine, nella classe Gran Crociera ottima prova di Chiara di Nicola Landi e Antonio Esposito, che ha ottenuto il tempo migliore, seguito da Orasì di Antonio Pica e da Lulù di Giambattista Giordano.

La prima giornata del Campionato Invernale del Golfo di Napoli è stata anche l’occasione per dare il via alla sperimentazione della versione Italiana del sistema web “RacingRulesOfSailing” per la gestione on-line della documentazione e della comunicazione tra regatanti e comitati. Del sistema – che nasce su iniziativa di ufficiali di regata per migliorare l’esperienza di tutti, organizzatori, regatanti ed ufficiali di regata stessi – si sperimenta, di fatto, la traduzione in italiano, visto che nella sua versione inglese è, ormai, ampiamente collaudato. Semplicemente collegandosi al sito racingrulesofsailing.org i concorrenti possono entrare nelle pagine pubbliche della loro regata e compilare on-line, anche da smart phone, i moduli elettronici per presentare proteste, richieste di varia natura (riparazione, inserimenti in classifica, cambi equipaggio e attrezzature) o semplici quesiti alla giuria. Un sistema semplice e apprezzato dai concorrenti.

Classifiche complete su www.campinvernonapoli.it

Al via il 48° Campionato invernale vela d’altura del Golfo di Napoli

Inizierà domenica 11 novembre 2018 il Campionato invernale vela d’altura del Golfo di Napoli 2018/2019. La 48 esima edizione della manifestazione velica si aprirà con la Coppa Arturo Pacifico organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia, divisa in due tappe: 11 e 18 novembre.

invernale napoli

Il calendario si svilupperà per tutto l’inverno: il 2 dicembre al Reale Yacht Club Canottieri Savoia la Coppa Giuseppina Aloj; il 16 dicembre al Circolo Canottieri Napoli la Coppa Ralph Camardella; il 20 gennaio al Club Nautico della Vela il Trofeo Gaetano Martinelli; il 17 febbraio al Circolo Nautico Torre del Greco il Trofeo Città Torre del Greco; il 24 febbraio alla Lega Navale Italiana sezioni di Napoli e Pozzuoli il Trofeo Lega Navale Italiana; il 10 marzo ottavo appuntamento alla Marina Militare e l’Accademia Aeronautica con la Coppa Francesco de Pinedo. Chiusura il 17 marzo 2019 con l’inedito Trofeo Campionato Invernale del Golfo di Napoli, organizzato da tutti i circoli.

In totale 9 giorni di regate, anziché 8 come nel recente passato, per una stagione che si preannuncia ricca di novità. Per la prima volta verranno utilizzati due tipologie di percorsi: uno sulle boe per le classi ORC 0–5 e per i Minialtura; un altro costiero per la Gran Crociera. Il segnale di avviso sarà dato alle ore 10.00. Sono ancora aperte le iscrizioni, che potranno essere effettuate online sul sito www.campinvernonapoli.it o via mail all’indirizzo campinverno@gmail.com.

(altro…)

Nave Amerigo Vespucci e Nave Rizzo a Napoli – Giorni e Orari di Visita

Napoli, 18 settembre 2018 – La Marina Militare sarà presente a Napoli nell’ambito della manifestazione Naples Shipping Week 2018 con una serie di attività culturali e promozionali, sia a terra che a bordo di nave scuola della Marina Militare Amerigo Vespucci e di Nave Rizzo.

Nave Scuola Amerigo Vespucci 01

Nave Scuola Amerigo Vespucci 01
Immagine 1 di 41

Giunto quest’anno alla terza edizione, l’evento realizzato da Propeller Club Port of Naples e Clickutility Team, sarà caratterizzato da una serie di conferenze e incontri aperti all’intera community dello shipping internazionale a cui contribuiranno relatori di grande prestigio provenienti dal mondo imprenditoriale, scientifico ed accademico, con l’intento di confermare il ruolo chiave dell’Italia nello sviluppo del cluster e del commercio marittimo del mare nostrum.

Un’ottima occasione per sottolineare il ruolo fondamentale della Marina Militare nel contribuire alla sicurezza della collettività nazionale, alla stabilità internazionale e alla promozione del “Sistema Paese”. Attraverso l’uso dello strumento aeronavale, la Forza Armata garantisce presenza, sorveglianza, deterrenza e contrasto alle attività illecite, in supporto e coordinamento con il cluster mercantile nazionale. Valori e azioni ancora più significativi se inquadrati nel millennio appena iniziato, caratterizzato dalla “crescita blu” e dalla forte vocazione marittima del Paese che vede nel mare una risorsa per la crescita commerciale, occupazionale e tecnologica.

(altro…)

Vele d’Epoca a Napoli, vincono gli inglesi di Kelpie e i francesi di Sagittarius

NAPOLI, 1 luglio 2018 – Parla straniero l’edizione 2018 di Vele d’Epoca a Napoli, sedici storiche imbarcazioni in legno, tutte con anno di varo anteriore al 1976, si sono fronteggiate nelle acque del golfo di Napoli per questa manifestazione organizzata dal Circolo Savoia.

Kelpie vele epoca napoli 2018

Al termine delle quattro prove disputate a vincere nella classe Yacht d’Epoca è Kelpie, lo scafo inglese costruito nel 1903, tra i più antichi mai iscritti alla rassegna velica napoletana. Il cutter aurico di 17 metri, di cui esistono 8 esemplari in tutto il mondo, ha centrato due vittorie e due secondi posti di giornata, superando sul filo di lana Cippino II, che ha difeso i colori dell’Argentina. Al terzo posto Comet (Inghilterra).

Nella classe Yacht Classici, invece, successo dei francesi di Sagittarius, con tre primi e un secondo posto di giornata. Sagittarius è uno sloop marconi che appartiene alla famiglia Laffitte di Nizza. Secondo in classifica generale Namib (Italia), terzo Ojalà (Olanda).

Nell’ultima giornata la regata è stata anticipata da una Parata di eleganza: tutte le imbarcazioni hanno sfilato all’uscita del porticciolo di Santa Lucia, salutando la giuria ed i cittadini presenti sul lungomare. A vincere il premio come imbarcazione più elegante è stata ancora Kelpie.

Sagittarius vele epoca napoli 2018

“Chiudiamo un’edizione più che positiva”, commenta Carlo Campobasso, presidente del Circolo Savoia. “Abbiamo aperto il nostro circolo ai velisti, permettendo loro di partecipare anche a numerosi eventi collaterali. Ma la soddisfazione maggiore riguarda la qualità delle imbarcazioni arrivate nel golfo di Napoli da tutto il mondo. Abbiamo ammirato autentici gioielli come Kelpie, Cippino II, Marga, Don Chisciotte, Argyll, Italia, vere e proprie signore del mare che hanno incantato tutti. Mandiamo in archivio con soddisfazione questa manifestazione e ci accingiamo, il prossimo 15 luglio, a festeggiare il 125 esimo compleanno di questo inossidabile Circolo”.

Per il presidente Aive (Associazione Italiana Vele d’Epoca), Pier Maria Giusteschi Conti, “la manifestazione è andata nel migliore dei modi. Il numero di barche è stato in linea con gli altri raduni italiani. Quella del Circolo Savoia resta una delle banchine più ambite del Mediterraneo”.

Tra gli sponsor della manifestazione, per la prima volta presente il marchio d’orologeria francese “Michel Herbelin”, che ha messo in palio due orologi per i velisti. Gli altri partner sono Ferrarelle, Chiaja Hotel, La Scala, Geos, Banca di Credito Popolare, Agrimontana, Blanco Raya Sport, Cbl Grafiche, Cantiere Navale Postiglione, La Scolca e il Presidente Benemerito della Fiv, Carlo Rolandi.

Info su facebook.com/canottierisavoia

Vele d’Epoca Napoli Classic 2018

Mercoledì 27 giugno 2018 – Parte domani la 15esima edizione della Vele d’Epoca Napoli Classic 2018, manifestazione organizzata dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia e da Sport Velico Marina Militare, con la collaborazione tecnica dell’Associazione Italiana Vele d’Epoca.

Le Vele Epoca Napoli 2017 day 1 07

Le Vele Epoca Napoli 2017 day 1 07
Immagine 1 di 7

Fino a domenica 1 luglio le storiche imbarcazioni in legno, tutte con anno di varo anteriore al 1976, si fronteggeranno nelle acque del golfo di Napoli, coniugando il fascino della vela a numerosi eventi collaterali.

Armatori e velisti sono già nei saloni del Circolo organizzatore, che questo pomeriggio ha ospitato un cocktail di benvenuto per tutti i concorrenti. Domattina arriveranno a Santa Lucia i vertici della Marina Militare per la cerimonia dell’alzabandiera, che alle ore 9 aprirà ufficialmente l’edizione 2018. Quindi, spazio alle regate sulle boe con il primo segnale di avviso alle 11. Al rientro dalle regate aperitivo al Circolo e, dalle 20, cena folkloristica in terrazza. Si prosegue venerdì 29 con la prima regata costiera, alle ore 11. Alle 18, nell’ambito degli eventi organizzati dal Circolo Savoia, spazio anche al canottaggio con i match race di coastal rowing visibili a cittadini e turisti dal lungomare. In serata i velisti si sposteranno a Baia (Bacoli), ospiti dello sponsor Cantiere Postiglione, dove tra l’altro verrà festeggiato il restauro di Calypso (12,20 metri), la barca della Marina Militare costruita nel 1968 che quest’anno ha ripreso il mare dopo un lungo restyling effettuato dallo stesso cantiere.

(altro…)

Caol Ila R vince la Regata dei Tre Golfi 2018

Napoli, 13 maggio 2018 – Caol Ila R, il Maxi 72 piedi dell’armatore londinese Alex Schaerer, vince la Regata dei Tre Golfi, la gara lunga di 150 miglia della manifestazione velica della Rolex Capri Sailing Week.

Caol Ila R vince la Regata dei Tre Golfi 2018

L’imbarcazione inglese, con guidone dello YC Costa Smeralda, ha tagliato il traguardo a Capri dopo 18 ore, 49 minuti e 24 secondi di navigazione. Doppia vittoria per il team inglese che vince la Coppa Gustavo d’Andrea, per il vincitore in tempo reale, e la Coppa Mariano Verusio, assegnata al primo della classifica in tempo compensato IRC in overall.

Ad accogliere in banchina i vincitori l’intero staff dello Yacht Club Capri e del Porto Turistico Marina di Capri con il presidente Marino Lembo che hanno salutato anche l’arrivo del secondo equipaggio di Pendragon VI (Usa), degli armatori Nicola Paoleschi e Riccardo Pavoncelli (Y.C. Punta Ala) con a bordo il presidente dell’ “Italia” Roberto Mottola, ed il terzo team, italiano Anywave Safilens ITA con un Frers 64 di Fulvio Vecchiet, con guidone del Diporto Nautico Sistiana.

Un vento constante, tra i 4/5 nodi, ha accompagnato i regatanti dopo la partenza notturna consentendo così ai più veloci di doppiare l’Isola di Ponza già alle nove del mattino. Sempre al comando Caol Ila R ha dominato l’intera prova e, grazie ad un vento da ovest di circa 9/10 nodi, ha girato ai Li Galli già nel primo pomeriggio di sabato giungendo sul traguardo di Capri alle 19. Il Maxi inglese, che ne ha preceduti altri due, ha distaccato gli avversari rispettivamente di due e tre ore.

(altro…)