Palermo-Montecarlo – A Ramblers la line honours

Martedì 23 sera, poco dopo le 22.00, Rambler si è aggiudicato la line honours della XII Palermo-Montecarlo.

Parlermo Montecarlo 2016 arrivi 01

Parlermo Montecarlo 2016 arrivi 01
Immagine 1 di 29

“Questa Palermo-Montecarlo è stata una grande regata. Abbiamo avuto vento leggero, forse 58 ore sono state un po’ troppe per fare 500 miglia, ma siamo stati condizionati da un paio di stop (il primo pomeriggio dopo il passaggio di Ustica e la seconda notte risalendo la Corsica). Il vento ha girato, prima da nord e poi da sud. In complesso una regata veramente bella”.

Mentre Rambler davanti a tutti ha sofferto per la carenza di vento, il resto della flotta è invece incorsa in una forte perturbazione che ha colpito duramente la Sardegna nella seconda notte di navigazione. Questo ha provocato il ritiro di una decina di barche, inclusa Extra 1 dell’armatore siciliano Massimo Barranco con Matteo Ivaldi a bordo, data tra le favorite della vigilia e vincitrice dell’edizione 2015.

Race Retractable Propulsion System

Oltre alla progettazione strutturale delle barche disegnate dallo stesso studio, Reichel/Pugh offre anche servizi alle aziende del settore della costruzione navale e non solo.

Race Retractable Propulsion System 01

Recentemente ha collaborato con Shipmotion Group per fornire supporto ingegneristico per il loro nuovo sistema di propulsione ad elica retrattile (RPS).

Gli ingegneri Reichel/Pugh hanno lavorato direttamente con il costruttore Isotop Composite per creare un modello 3D composto da componenti “lavorabili” direttamente tramite una machina CNC.

Il prodotto finito è un’elica retrattile progettata per spingere una barca di 68 piedi ad una velocità di crociera di 8.5 nodi, con un peso totale di materiale composito sotto i 25 kg.

Race Retractable Propulsion System 02

Info su reichel-pugh.com

Sirena Marine al Cannes Yachting Festival 2016

Sirena Marine in occasione del Cannes Yachting Festival – 6-11 settembre 2016 – festeggia i 10 anni di attività con il Debutto mondiale di due modelli a vela, Azuree 41 e Euphoria 68.

Azuree 41

Azuree 41
Immagine 1 di 85

Azuree 41

Un numero record di barche varate, due nuovi modelli in arrivo e un progetto top secret: Sirena Marine festeggia 10 anni di attività guardando al futuro con grande ottimismo e nuovi, ambiziosi obiettivi.

Sempre affiancato dai più famosi designer mondiali che, con la loro presenza, attestano la serietà e l’affidabilità del cantiere, ormai protagonista della scena nautica internazionale.

La crisi nel mondo della nautica si combatte e si vince con poche ma efficaci armi: qualità senza compromessi, eccellenza progettuale, passione e “visione strategica”. Lo dimostra Sirena Marine, il cantiere mediterraneo che in 10 anni di attività – i più duri nella storia della cantieristica navale – ha varato 350 imbarcazioni (tra vela e motore), lanciato due brand di successo internazionale e conquistato un’importante fetta di mercato.

Orgoglioso dei successi e dell’apprezzamento di pubblico e stampa specializzata il cantiere, Sirena Marine è stato fondato dalla famiglia Kıraç nel 2006 come fornitore d’imbarcazioni per uno dei più importanti shipyard a livello mondiale.

Varato il nuovo Mylius 50 Daguet2

Il Mylius 50’ è un 15 metri con un dislocamento poco superiore alle 10 tonnellate progettato per offrire i massimi livelli di funzionalità in crociera e giocare ruoli di primissimo piano sui campi di regata.

Mylius 50 Daguet2 14

Mylius 50 Daguet2 14
Immagine 1 di 17

L’armo è in carbonio con crocette acquartieriate e lande a murata, il genoa è a bassa sovrapposizione e le vele asimmetriche sono in testa d’albero e su delfiniera. La superficie velica upwind raggiunge i 150 mq e quella downwind supera i 300.

Il piano di coperta offre un’eccezionale fruibilità sia in crociera che in regata: l’ampia superficie pontata, i passavanti sgombri da manovre, tutti i boccaporti a filo, le manovre che corrono recessate sulla tuga danno al Mylius 50’ un aspetto di estrema pulizia.

Team Malingri da Marsiglia a Cartagine in 42 ore e 54 minuti

Ci sono tanti modi di battere un record: arrivare al traguardo sul filo dei minuti o dei secondi, oppure, se si appartiene al Citroën Unconventional Team, “tirare giù” quasi undici ore rispetto al record precedente.

Malingri record 2016 01

Malingri record 2016 01
Immagine 1 di 5

E’ così che Team Malingri, cioè Vittorio e Nico Malingri, a bordo di Feel Good (Citroën), hanno attraversato il Mediterraneo da Marsiglia a Cartagine in 42 ore e 54 minuti, impiegando 10 ore e 58 minuti in meno rispetto al tempo di riferimento.

Feel Good è il nome del catamarano di 6,5 metri, senza ripari fissi, di loro progettazione, che è stata per quasi due giorni la loro unica casa, il solo riparo in condizioni meteo estreme, con più di 30 nodi di vento e onde di 4 metri.
D’altronde, questo è il fascino dell’ Extreme-Sailing: da una parte il fascino della navigazione a vela, fatto di tempi e spazi infiniti da riempire con i propri pensieri, circondati da suoni ancestrali quasi dimenticati; dall’altra parte l’impresa sportiva, spingere il mezzo sempre più veloce in condizioni estreme, alla ricerca del limite da spostare ogni volta un po’ più in là, pensando già alla prossima avventura.

Olanda – Amicitia rompe l’albero che schiantandosi uccide tre persone

amicitia

Sabato 20 agosto, mentre rientrava in porto a Harlingen, nei Paesi Bassi, l’Amicitia, una barca di 24 metri costruita a fine 1800 che fa charter, ha rotto un albero, il moncone schiantandosi in coperta ha ucciso tre persone, tre uomini di 19, 43 e 48 anni. I tre facevano parte di un gruppo di dodici passeggeri tedeschi.

L’Amicitia è stato costruito come nave da carico e utilizzato principalmente per il trasporto di birra. Ora la nave, che ha sette cabine doppie, è noleggiata dalla società Wadcharter a Leeuwarden.

Partita l’edizione 2016 della Palermo-Montecarlo

Palermo, 21 agosto 2016 – E’ partita alle 12.00 dal Golfo di Mondello l’edizione 2016 della Palermo-Montecarlo, regata organizzata dal Circolo della Vela Sicilia insieme allo Yacht Club de Monaco.

Palermo-Montecarlo 2016 01

Palermo-Montecarlo 2016 01
Immagine 1 di 18

Record di barche iscritte: 59 (ma 57 i partenti effettivi) provenienti da 11 nazioni: Italia, Stati Uniti, Francia, Monaco, Germania, Spagna, Gran Bretagna, Malta Turchia, Russia e Ungheria. Gli scafi come da consuetudine sono stati fatti partire dal Regatta Director Alfredo Ricci tutti insieme. Al momento della partenza, nelle acque di Palermo soffiava una leggera brezza, solo 7/8 nodi da levante.

Rambler ha preso presto la testa della flotta: l’armatore newyorkese George David ha affidato a Brad Butterworth e ad un equipaggio di 20 campioni di Coppa America e Giri del Mondo (tra cui gli italiani Lorenzo Mazza e Silvio Arrivabene) il compito di far correre al massimo lo scafo. Obiettivo è battere il record di 47 ore, 46 minuti e 48 secondi stabilito nel 2015 da Esimit Europa 2.

SOLOaVELA 2016

Il primo fine settimana di settembre (sabato 3 e domenica 4 settembre 2016) torna la SOLOaVELA. L’edizione 2016 della classica manifestazione di chiusura della stagione estiva del Treviso Sailing Club.

SOLOaVELA

Il programma è quello classico: sabato 3 veleggiata tra Caorle e Pirano; sabato sera tutti insieme, armatori, skipper, equipaggi (ma l’invito è rivolto a tutti, Soci ed Amici del TSC) a cena e il giorno dopo, domenica 4 veleggiata di rientro da Pirano a Caorle.

Tre categorie di partecipazione: “In Solitario”, sin dalla prima edizione, una prova di abilità ed esperienza di vela e navigazione tra solitari; ma anche “Per Due” e, per chi volesse intanto avvicinarsi gradualmente allo spirito originale della SOLOaVELA, quello che ha contribuito alla sua ideazione e creazione ormai qualche anno fa, “In Equipaggio”.

Bando, domanda di partecipazione e tutte le informazioni utili per partecipare su www.trevisosailingclub.com

Porto Pollo – Full Moon Sailing 2016

Porto Pollo, Palau – Si sono presentati in centoventi tra bambini, ragazzi e adulti all’edizione 2016 della Full Moon Sailing di Porto Pollo.

Full Moon Sailing 2016

Full Moon Sailing 2016
Immagine 1 di 9

In realtà la luna piena si è fatta spazio tra le nuvole soprattutto durante l’ultima sfida della categoria “Altri natanti”, ma non ha comunque rovinato la festa organizzata proprio in suo onore dallo Sporting Club Sardinia. Numerosa e combattuta la partecipazione delle barche a vela con Laser, Bug, barche collettive Laser Stratos della scuola vela del circolo velico, che con 6-8 nodi di ponente si sono divertiti a veleggiare in notturna.

Vincitore tra le vele Pietro Formenton con il Laser Aero. Appassionante la gara anche dei windsurf – vinta da Federico Marangoni – e dei SUP – vinta da Mauro Sbordoni, che hanno percorso la baia tra lo Sporting Club Sardinia e l’Isola dei Gabbiani navigando gli uni a vela, gli altri a pagaiate.

Divertentissima l’ultima categoria “altri natanti”, in cui era possibile affrontare la gara con qualsiasi mezzo galleggiante, stando anche seduti, remando; vittoria dei fratelli Marco e Pietro Pavesi su una canoa doppia.

Medagliere Vela Olimpiadi Rio 2016

podi olimpici rio 2016 01

podi olimpici rio 2016 01
Immagine 1 di 16

Country Gold Silver Bronze Total
Great Britain 2 1 0 3
Netherlands 2 0 0 2
Australia 1 3 0 4
New Zealand 1 2 1 4
Croatia 1 1 0 2
France 1 0 2 3
Argentina 1 0 0 1
Brazil 1 0 0 1
China, PR 0 1 0 1
Ireland 0 1 0 1
Slovenia 0 1 0 1
Denmark 0 0 2 2
Austria 0 0 1 1
Germany 0 0 1 1
Greece 0 0 1 1
Russia 0 0 1 1
USA 0 0 1 1