Inizia l’edizione 2017 del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport

L’1 e 2 aprile alla Lega Navale di Pescara – ospiti del Marina di Pescara – la prima delle cinque tappe del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport 2017. In concomitanza anche la premiazione finale dell’edizione 2016. Il Circuito itinerante che ripropone il binomio Optimist Italia e Kinder + Sport, si concluderá con la quinta tappa il 24 settembre ad Ancona.

optimist-malcesine-2013-19

optimist-malcesine-2013-19
Immagine 1 di 44

La regata assegnerà anche il trofeo Challenge Marina di Pescara e varrà come terza ed ultima tappa del Trofeo Optisud; estratti ben tre scafi Optimist alle premiazioni!

Valori di una manifestazione come il Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport

Stesso nome, stesso spirito, stesso numero di tappe (5), ma ogni anno diverso, grazie alla formula itinerante che fa scoprire sempre nuove localitá della nostra bella penisola. Pescara, Vada, Ravenna, lago di Bolsena e Ancona le località scelte quest’anno.
Il Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport porta sempre più bambini e ragazzini a regatare, dando segnali confortanti per la base dell’attivitá velica, che successivamente per indole dei timonieri, struttura fisica e scelte dettate anche dalle situazioni personali o di circolo, proseguirá con altre classi. L’obbiettivo è sicuramente anche quello di infondere nei partecipanti quella passione per il mare e per la vela, che li manterrá nell’ambiente scegliendo poi classi e barche diverse, così come strade che
li porterá un giorno a fare gli istruttori/allenatori, offrendo uno sbocco lavorativo che si sta sempre più affermando. Per tutti un’occasione di confronto tra tanti avversari suddivisi nelle due categorie cadetti e juniores (9-11 anni e 12-15 anni), ma soprattutto un momento di festa e un’occasione di crescita che va molto oltre alla regata in sè.

Il Trimarano Shuttle 39

Lo Shuttle 39 è un trimarano ad alte prestazioni progettato per la navigazione d’altura e la crociera veloce. Il primo scafo è attualmente in costruzione nelle Filippine.

Shuttle 39 01

Shuttle 39 01
Immagine 1 di 5

Il suo albero alare rotante di oltre 18 metri supporta una superficie velica totale di 190 m2 e l’intera barca è progettata per essere costruita interamente in carbonio.

Il layout di coperta è stato progettato per la navigazione in equipaggio ridotto e la configurazione dello scafo centrale massimizza la sistemazione interna, che vanta una confortevole cabina matrimoniale a poppa, la zona cambusa, il carteggio, un salone con letti gemelli a metà nave e un accogliente cabina doppia a prua.

Con poco meno di 12 metri di lunghezza, è esente da alcune delle più severe norme ISAF sulla vela d’altura e può essere trasportato all’interno di due container standard da 40 piedi.

Info su www.shuttleworthdesign.com

Sunreef presenta il 40 Open Sunreef Power – Catamarano a motore con e senza foil

Sunreef Yachts ha annunciato l’inserimento nella propria gamma del 40 Open Sunreef Power, un nuovo catamarano a motore per la crociera giornaliera. Un modello che, secondo loro, farà scuola nel mondo dei luxury day boats. Più grande, più stabile, personalizzabile e veloce della concorrenza.

40 Open Sunreef Power bow cabin

40 Open Sunreef Power bow cabin
Immagine 1 di 8

Scegliere il multiscafo per un day cruiser consente di ottenere molto più spazio ed estrema stabilità alle alte velocità. Naturalmente equilibrato, il 40 Open Sunreef Power non necessita di sistemi di stabilizzazione e offre un’esperienza di navigazione veloce e sicura. Un potenziale che questo modello esplora al massimo, su entrambe le versioni previste, planante o a hydrofoil.

Il 40 Open Sunreef Power è dotato di propulsione dinamica entrobordo che varia da 2×425 HP a 2×1100 HP per offrire velocità fino a oltre 60 nodi. Il 40 Open Sunreef Power H è invece disponibile in molteplici configurazioni di motore fuoribordo da 2×627 4×400 HP a HP. L’innovativo sistema idrodinamico retrattile implementato solleva la barca sopra l’acqua quando supera i 25 nodi. Di conseguenza può “volare” sopra le onde raggiungendo velocità fino a 60kts in modalità foilborne. Con la resistenza ridotta al minimo, la barca beneficia anche di consumi ridotti e lunga autonomia.

TECHNICAL SPECIFICATIONS

LOA 12.75m
BOA 5.2m
DRAFT 0.7m
CRUISING SPEED 35kts
MAXIMUM SPEED 60kts
ENGINES 40 Open Sunreef Power: 2x425HP-2x1100HP (inboard)
40 Open Sunreef Power H : 2x627HP / 4x300HP / 4×400 HP (outboard)
DESIGN Sunreef Yachts
MATERIAL Advanced composites
CATEGORY B and C

Veleggiata per l’autismo – Sabato 1 aprile 2017

Sabato 1 aprile la Lega Navale Italiana – Sezione di Palermo Centro, in collaborazione con l’associazione Aurora Onlus e Parco della Salute organizzano una veleggiata di sensibilizzazione nello specchio di mare antistante il Golfo di Palermo.

Si tratta del primo di tre eventi Veleggiata per l’autismo (1 aprile Cala di Palermo), Pedalando per l’autismo (2 aprile ore 11 Foro Italico) e Fiaccolata (2 aprile ore 21 Piazza Politeama) che le associazioni palermitane impegnate durante l’anno nelle attività a favore dei ragazzi con disturbi autistici hanno voluto realizzare nella settimana blu per l’autismo.

La manifestazione, prevista per le ore 9,30 circa, inizierà presso il Polo LNI “Oltre le barriere”, alla Cala di Palermo dove i ragazzi, insieme alle famiglie e ai soci della Lega Navale Italiana, saliranno sulle barche con bandiere, striscioni e palloncini.

Alle ore 11.00 fronte il Foro Italico di Palermo avverrà il lancio di palloncini blu, colore dominante della giornata che riprende la campagna “light it up blue” organizzata da Autism Spesks, che prevede di illuminare di blu i principali edifici delle città di tutto il mondo, come testimonianza della sensibilità nei confronti delle problematiche legate ai disturbi autistici.

Tra le imbarcazioni a vela degna di nota la partecipazione di Azimut, il 40 piedi della LNI Palermo Centro utilizzata per i progetti sociali e di Lisca Bianca il Karol Ketch interamente restaurato grazie ad un progetto di inclusione ed integrazione sociale (www.liscabianca.com). Prevista, altresì, la partecipazione di due canoe modello “Dragon Boat” e diversi kayak che accompagneranno le imbarcazioni a vela nella navigazione sottocosta.

L’evento che riporta il logo commemorativo dei 120 anni dalla fondazione della Lega Navale Italiana è stato inserito tra le attività promozionali dal Comitato Regionale della VII Zona della Federazione Italiana Vela e, per l’occasione, è stato previsto un tesseramento promozionale per tutti i partecipanti.

Info: palermo@leganavale.it – veleggiataperlautismo@gmail.com

Nave Scuola Amerigo Vespucci a Civitavecchia

Venerdì 31 marzo, al termine della sosta lavori invernale, la nave scuola della Marina Militare Amerigo Vespucci sosterà nel porto di Civitavecchia dove sarà presentata la campagna d’istruzione 2017 in favore degli allievi della prima classe dell’Accademia Navale di Livorno.

Nave Scuola Marina Militare Amerigo Vespucci

Alla presentazione della campagna d’istruzione 2017 saranno presenti il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, l’ammiraglio Valter Girardelli e il Comandante in Capo della Squadra Navale l’ammiraglio Donato Marzano.

La conferenza stampa da bordo a Civitavecchia trasmessa in diretta streaming venerdi 31 marzo alle 11.

L’Amerigo Vespucci sosterà in alcuni porti del Nord America e del Canada in un’area di non usuale gravitazione per la Marina Militare, dove avrà anche il compito di rappresentare l’Italia e il prestigio delle Forze Armate all’estero attraverso l’organizzazione di eventi culturali e di promozione in collaborazione con le rappresentanze diplomatiche nazionali nei Paesi ospitanti.

Le soste all’estero vedranno coinvolto l’equipaggio e gli allievi ufficiali in eventi particolari come le celebrazioni del 150° anniversario della Confederazione Canadese, la partecipazione alla Tall Ship Race e saranno anche occasione d’incontro con le comunità di italiani all’estero.

La campagna d’istruzione 2017 di nave Vespucci riflette una visione internazionale, europea e globale, che tratteggia questo inizio di millennio come “secolo blu”. Quello della “crescita blu” è considerato un fattore chiave su cui puntare per uno sviluppo sostenibile del nostro Paese in un contesto dove la marittimità rappresenta una risorsa fondamentale per la crescita commerciale, occupazionale e tecnologica.

Trofeo Princesa Sofia 2017 – Primo giorno di regate

Palma di Maiorca, 27 marzo 2017 – Prima delle sei giornate di regate della 48ma edizione del Trofeo Princesa Sofia Iberostar, prima tappa del circuito Europeo riservato alle Classi Olimpiche (EUROSAF Champions Sailing Cup).

From 24th March to 1st April the bay of Palma host the 48th edition of the Trofeo Princesa Sofia IBEROSTAR, one of the most important Olympic Classes regatta in the world. Around a 800 sailors from 45 nations will meet in Mallorca to start the Olympic path towards Tokyo 2020, in one of the most international sports event and with a higher participation in Spain. Image free of editorial rights. @Pedro Martinez / Sailing Energy / Trofeo Sofia

From 24th March to 1st April the bay of Palma  host the 48th edition of the Trofeo Princesa Sofia IBEROSTAR, one of the most important Olympic Classes regatta in the world. Around a 800 sailors from 45 nations will meet in Mallorca to start the Olympic path towards Tokyo 2020, in one of the most international sports event and with a higher participation in Spain. Image free of editorial rights. @Pedro Martinez / Sailing Energy / Trofeo Sofia
Immagine 1 di 34

From 24th March to 1st April the bay of Palma host the 48th edition of the Trofeo Princesa Sofia IBEROSTAR, one of the most important Olympic Classes regatta in the world. Around a 800 sailors from 45 nations will meet in Mallorca to start the Olympic path towards Tokyo 2020, in one of the most international sports event and with a higher participation in Spain. Image free of editorial rights. @Pedro Martinez / Sailing Energy / Trofeo Sofia

Una giornata caratterizzata la mattina da un bel vento da Nord, molto oscillante, intorno ai 20 nodi d’intensità, poi ruotato a 250° e calato a 8 nodi nel pomeriggio, quando in cielo si è finalmente visto anche un bel sole.

Nella Tavola a vela RS:X molto bene la cagliaritana Marta Maggetti (Fiamme Gialle), fresca di titolo Italiano conquistato recentemente a Ostia e subito al comando della classifica dopo le prime due prove disputate, concluse in entrambi i casi al secondo posto. La Maggetti precede in classifica due medagliate olimpiche, la polacca Noceti-Klepacka (bronzo a Londra 2012) e la russa Elfutina (bronzo a Rio 2016), mentre Veronica Fanciulli (Aeronautica Militare) è 30ma, con un buon sesto nella seconda prova del giorno.

Risultati Finali del Campionato Invernale 2016/2017 di Punta Ala

Con 11 prove regolarmente portate a termine, disputate in un contesto naturalistico tra i più apprezzati nel mondo delle regate di altura, si è conclusa domenica 26 marzo la 36ma edizione del Campionato Invernale di Punta Ala. Il Comitato di Regata ha ben condotto lo svolgimento del programma in tutte le condizioni meteo marine, che nel periodo invernale si presentano sempre diverse e imprevedibili.

Dopo l’ultima regata, svolta in condizioni di media intensità con direzione sud-ovest, che ha visto nelle prime posizioni di categoria Cronos 2 (ORC), Linux (IRC) e Hakuna Matata Again (GC), sono state stilate le classifiche finali.

Questo il podio nelle varie classi:

Prima Regata nazionale 420 – Classifiche Finali e Foto

Giornata sofferta ma con tre prove portate a termine l’ultima della I Regata Nazionale 420 di Riva del Garda. Vittoria dei locali Spagnolli-Rio (FV Malcesine), seguiti da Ferraro-Orlando (YC Sanremo) e Crichiutti-Ripandelli (SN Pietas Julia). Cilli-Mantero (YC Sanremo) primo equipaggio Under 17, mentre Picotti-Campri si confermano prime femmine assolute.

I Regata Nazionale 420•Fraglia Vela Riva

I Regata Nazionale 420•Fraglia Vela Riva
Immagine 1 di 10

Elena Giolai©

26 marzo 2017 – Dopo 4 giornate complicate dal punto di vista meteo si è conclusa a Riva del Garda la regata nazionale 420, che ha inaugurato la stagione agonistica alla Fraglia Vela Riva, prima del grande impegno del Meeting del Garda Optimist, atteso per la settimana di Pasqua con già oltre 1000 iscritti.

Per la giovane flotta 420, per gran parte proveniente proprio dall’Optimist e naturalmente da tutti i circoli italiani, è stata una bella prova di pazienza: i primi due giorni il tempo coperto ha portato davvero poco vento, negli ultimi due giorni le cose si sono messe meglio, anche se è stato necessario non lasciare nulla di intentato e quindi prevedere la partenza la mattina presto. Tutti gli sforzi sono stati comunque ripagati perchè la classifica finale è stata stilata dopo 7 combattute prove, con uno scarto.

Fraglia Vela Riva – Regata nazionale 420 – Risultati Terzo Giorno

Finalmente sul Garda Trentino è tornato il tempo stabile e con esso il vento che lo ha reso famoso e apprezzato in tutto il mondo per gli sport velici: si sono potute così svolgere tutte e tre le prove in programma per la regata nazionale 420 e l’International 420 Test Event, manifestazioni ospitate dalla Fraglia Vela Riva.

I Regata Nazionale 420•Fraglia Vela Riva

I Regata Nazionale 420•Fraglia Vela Riva
Immagine 1 di 12

Elena Giolai©

La giornata soleggiata ha permesso di regatare sia alla mattina presto con il vento da nord, che il primissimo pomeriggio con il vento da sud: condizioni diverse con intensità sempre sui 10-14 nodi, che han permesso alla flotta di confrontarsi al meglio in regate davvero spettacolari, sebbene si tratti di una deriva classica, che rimane sempre attuale e sicuramente formativa per i giovani.

La classifica ha attualmente 4 prove in tutto, con inserito lo scarto della peggiore. La situazione dei primissimi equipaggi è molto equilibrata: in testa i locali Spagnolli-Rio, settimi ai mondiali Giovanili in Nuova Zelanda (24-1-4-1, FV Malcesine), in parità di punteggio con Elena Picotti e Francesca Campri (2-15-1-3, FV Peschiera). A 3 punti i liguri Ferraro-Orlando (YC Sanremo, campioni del mondo U17 420 nel 2015) protagonisti di un primo parziale in regata 3. Al quarto posto, a 6 punti di distacco gli altri portacolori dello Yacht Club Sanremo Cilli-Mantero, primi under 17 e campioni europei in carica. Seguono una decina di equipaggi in una classifica cortissima, che garantisce per le ultime regate una lotta all’ultima strambata. Anche domani partenza prevista la mattina presto, sperando nella disputa di tutte e tre le regate, prima di un ulteriore cambio di tempo previsto per il pomeriggio.

Le donne della Mini Transat 2017

Quest’anno alla Mini Transat ci saranno 84 solitari da non meno di 15 paesi diversi, dieci di questi solitari che attraverseranno l’Atlantico su barche di 6 metri e 50 sono donne. Marine André, con soli 22 anni di età, sarà anche la più giovane concorrente in gara.

01_clarisse_cremer

01_clarisse_cremer
Immagine 1 di 8

La lista delle donne iscritte alla Mini Transat 2017

– Marine André, Pogo 2
– Nolwenn Cazé, Pogo 2
– Elodie Pédron, Pogo 2
– Clarisse Crémer, Pogo 3
– Agnès Menut, Pogo 2
– Marta Guemes, Pogo 2
– Anna Corbella, Pogo 3
– Estelle Greck, Pogo 2
– Lina Rixens, Pogo 2
– Charlotte Méry, Prototype

www.minitransat.fr – foto Christophe Beschi