Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura 2019 – Risultati finali e Foto

Sabato 20 luglio 2019 – È terminato a Crotone il Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura 2019 – Trofeo BPER Banca, organizzato dalla Federazione Italiana Vela insieme al Club Velico Crotone e all’Unione Vela d’Altura Italiana

Assoluto altura 2019 day 1 01

Assoluto altura 2019 day 1 01
Immagine 1 di 18

Questi tutti i premiati

Campione Italiano Crociera Regata Classe 3-4-5
Vlag, Vismara 34 di Luca Baldino

Campione Italiano Crociera Regata Classe 0-1-2
Milù III, Mylius 14E55 di Andrea Pietrolucci

Campione Italiano Classe Regata
Blu Sky, GS43 di Claudio Terrieri

Armatore Timoniere Gruppo B
Scugnizza, Italia 11.98 di Vincenzo De Blasio

Armatore Timoniere Gruppo A
Blu Sky, GS43 di Claudio Terrieri

Trofeo dei Tre Mari Gruppo B
Vlag, Vismara 34 di Luca Baldino

Trofeo dei Tre Mari Gruppo A
Blu Sky, GS43 di Claudio Terrieri

Trofeo BPER Gruppo B
Sugar 3, Italia 11.98 di Otto Kikkas

Trofeo BPER Gruppo A
Blu Sky, GS43 di Claudio Terrieri

PREMI DI MANIFESTAZIONE RISERVATI AI PRIMI TRE DI OGNI GRUPPO

Gruppo B
1. Vlag, Vismara 34 di Luca Baldino
2. South Kensington, First 35 di Massimo Licata
3. Faust X 2, X 302 di Paolo Scattarelli

Gruppo A
1. Milù III, Mylius 14E55 di Andrea Pietrolucci
2. Pazza Idea, Arya 415 di Pierluigi Bresciani
3. Morgan 4, GS39 di Nicola De Gemmis

Regata
1. Blu Sky, GS43 di Claudio Terrieri
2. Sugar 3, Italia 11.98 di Otto Kikkas
3. Altair 3, Scuderia 50 di Sandro Paniccia

Classifiche complete su www.campionatoitalianoaltura2019.it

Youth Sailing World Championships 2019 – Tre Medaglie per l’Italia

Tre medaglie, due d’argento e una d’oro. È questo il bottino della spedizione italiana a Gdynia in Polonia per gli Hempel Youth Sailing World Championships 2019.

Hempel Youth Sailing Wolrd Championships 2019

19 luglio 2019 – La medaglia d’oro e il titolo di Campionessa del mondo giovanile nei Laser Radial femminili dell’azzurra Chiara Benini Floriani (FV Riva) non sono praticamente mai stati in discussione. L’atleta italiana è rimasta in testa alla classifica dal primo all’ultimo giorno e non poteva che arrivare questa medaglia d’oro come premio alla netta superiorità, dimostrata anche dai 20 punti di vantaggio dalla seconda, la spagnola Ana Moncada Sanchez, argento e dai 22 dalla terza, l’israeliana Shai Kakon, bronzo.

Dopo una grande partenza e la testa della classifica tenuta per i primi due giorni, si conclude con una medaglia d’argento il Mondiale dell’azzurro Nicoló Renna (CS Torbole) nella classe RS:X maschile. La medaglia d’oro va al francese Fabien Pianazza e quella di bronzo all’israeliano Liam Segev.

Grande rimonta nei 420 maschili della coppia azzurra formata da Demetrio Sposato (CV Crotone) e Gabriele Centrone (CV 3V) che dal 12esimo posto del primo giorno arrivano fino al secondo di oggi è si portano a casa una preziosa medaglia d’argento. Chiudono in prima posizione i neozelandesi Seb Menzies e Blake McGlashan, oro e in terza gli israeliani Tal Sade e Noam Homri, bronzo.

Una nuova Agenzia Web: Web Media Seo

La Search Engine Optimization (in acronimo SEO) è quella attività volta a ottimizzare un sito per migliorare l’indicizzazione e/o la scansione di un sito internet da parte dei motori di ricerca al fine di migliorarne il posizionamento nelle pagina dei risultati.

Rispetto a qualche anno fa posizionarsi bene per vincere sul mercato è sempre più difficile. Distinguersi è requisito fondamentale per essere raggiunti dai clienti. Affidare il proprio marchio ad una buona agenzia di comunicazione è dunque fondamentale per riuscire a posizionarsi in alto nei risultati, superare i propri concorrenti e cogliere le opportunità che offre la rete.

Web Media Seo è una nuova Agenzia Web specializzata nella realizzazione di nuovi siti internet come nella ottimizzazione seo di siti esistenti.

Realizzazione, restyling e posizionamento Seo di siti web

Ridisegnare un sito obsoleto nella velocità e nei contenuti, o crearne uno nuovo, innovativo e diverso: Web Media Seo è la scelta migliore per il talento dei propri web designers con anni di esperienza sul campo.

Ma avere un bel sito internet efficace e chiaro è sufficiente? Per guadagnare visibilità ed emergere rispetto alla concorrenza bisogna adottare delle tecniche di ottimizzazione affinchè risulti più gradito ed autorevole agli occhi dell’algoritmo di Google e degli altri motori di ricerca, ecco in poche parole il significato di Seo.

Sono molti infatti i casi studio di clienti che rivolgendosi a questa agenzia web, partendo dalle retrovie delle pagine di di google hanno raggiunto la prima pagina, o addirittura la prima posizione su delle keywords specifiche: Web Media Seo sono gli specialisti della Seo.

Cosa distingue Web Media Seo dalle altre agenzie Web?

Visione di insieme: collegata alla conoscenza profonda del mondo in cui si opera e delle regole che lo governano, figure diverse, con una formazione e un background di esperienze che li rendono professionisti nel loro campo. L’agenzia gestisce clienti provenienti da diversi settori, quindi conosce i collegamenti tra i diversi ambiti professionali e tutto ciò va a favore del know-how generale che sarà impiegato nei confronti dei progetti seguiti, in più l’impiego di Software specifici per lo studio della concorrenza e l’andamento dei siti web di cui si prendono cura e non ultimo il partnerariato che Web Media Seo ha a disposizione sul web e sui social network la rendono un’eccellenza di questo settore.

Web Media Seo – Agenzia di comunicazione Web

info@webmediaseo.com – 3497776125

Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura 2019 – Terzo giorno di regate

Terzo giorno del Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura 2019 – Trofeo BPER Banca, organizzato dalla Federazione Italiana Vela insieme al Club Velico Crotone e all’Unione Vela d’Altura Italiana.

Assoluto altura 2019 day 3 01

Assoluto altura 2019 day 3 01
Immagine 1 di 18

19 luglio 2019 – Tre prove per il terzo giorno di regate nelle acque di Crotone: buone condizioni meteo, con aria stesa tra i 10 e i 12 nodi di intensità, per le prime tre prove quotidiane che portano a sette il totale delle regate disputate. Giova ricordare che con la 5 regata è possibile scartare il peggior risultato e il Campionato si giocherà su un massimo di 8 prove. Classifiche quindi piuttosto definite, ma con la giornata di domani per recuperare o consolidare il vantaggio.

Ottimo lavoro per il comitato di regata che ha ben gestito le partenze e i cambi di direzione del vento – in occasione della terza regata odierna. Partenza regolare quindi per la prima sessione alle 11:08 di questa mattina. Pochissime le variazioni nella classifica overall, a eccezione della 3 Classe Crociera, con gli equipaggi più competitivi che rimangono in testa alle classifiche dei giorni precedenti.

Questi i risultati al termine della terza giornata – tra parentesi i parziali overall

Classe 0 R: Altair 3 di Sandro Paniccia – Scuderia 50 – (15,3,1)
Classe 0 C: Milù III di Andrea Pietrolucci – Mylius 14E55 – (5,2,13)
Classe 1 R: Blue Sky di Claudio Terrieri – GS 43 – (2,4,2)
Classe 1 C: Pazza Idea, di Pierluigi Bresciani – Arya 41.5 – (3,6,3)
Classe 2 R:Guardamago II di Massimo Romeo Piparo – Italia Yachts 11:98 – (12,19,8)
Classe 2 C: Morgan IV di Nicola De Gemmis – GS 39 – (8.5,12,7)
Classe 3 R: Scugnizza di Vincenzo de Blasio – Italia Yachts 11:98 – (4,5,11)
Classe 3 C: South Kensington di Massimo Licata D’Andrea – First 35 – (10,10,5)
Classe 4 C: Vlag di Luca Baldino – Vismara 34 – (16,7,6)

Sabato 20 luglio quindi ultima giornata che vedrà l’assegnazione dei seguenti premi: Trofeo “Carlo De Zerbi” per i Titoli di Campione Italiano delle Classi Regata e Crociera/Regata; il Trofeo “Bper Banca” messo in palio dallo sponsor al primo classificato overall del Gruppo A e al primo classificato overall del Gruppo B e il Trofeo “Dei Tre Mari”, messo in palio dall’UVAI, assegnato alle imbarcazioni qualificate risultate prime nelle classifiche di ciascuno dei due Gruppi. Quindi i Premi Uvai ai migliori armatori timonieri di ciascuno dei due Gruppi.

Classifiche complete su www.campionatoitalianoaltura2019.it

Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura 2019 – Day 2

Seconda giornata di Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura 2019 – trofeo BPER Banca, organizzato dalla Federazione Italiana Vela insieme al Club Velico Crotone e all’Unione Vela d’Altura Italiana.

Assoluto altura 2019 day 2 01

Assoluto altura 2019 day 2 01
Immagine 1 di 18

18 luglio 2019 – Disputate altre due prove nelle acque di Crotone: buone condizioni meteo, con meno onda rispetto alla prima giornata e vento tra i 7 e i 10 nodi di intensità. La prima regata è partita alle 12.57, su un percorso a bastone per una lunghezza totale di poco meno di 6,5 miglia, seguita da una seconda prova che porta a 4 le regate disputate fino a oggi.

In Classe 0 le posizioni sono invariate con lo Scuderia 50 Altair 3 di Sandro Paniccia che rimane in testa nella divisione Regata (3,20 i suoi parziali di giornata) e il Mylius 14E55 Milù III di Andrea Pietrolucci che chiude con un 5 e 13.

In Classe 1 il GS43 Blue Sky di Claudio Terrieri indovina due regate perfette e rientra in porto con ‘soli’ 2 punti (1,1).

Nella divisione Crociera – grazie anche ai brillanti risultati di ieri – mantiene la prima posizione anche l’Arya 41.5 Pazza Idea, di Pierluigi Bresciani con un 11mo e un 16mo di giornata.

Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura 2019 – Day 1

Prima prova in acqua per il Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura 2019 – trofeo BPER Banca, organizzato dalla Federazione Italiana Vela insieme al Club Velico Crotone e all’Unione Vela d’Altura Italiana.

Assoluto altura 2019 day 1 01

Assoluto altura 2019 day 1 01
Immagine 1 di 18

17 luglio 2009 – È ufficialmente iniziato il Campionato Italiano con oltre 30 equipaggi a contendersi il titolo nazionale nelle acque dello Jonio. Partenza in salita per il comitato di regata che ha dovuto attendere un miglioramento delle condizioni meteorologiche prima di poter dare lo start della prova di giornata.

Mare molto mosso e vento in attenuazione da N (16 nodi sulla linea di partenza, diventati poi 10 all’arrivo) sono stati gli ingredienti della regata odierna. Colpo di cannone per il primo gruppo di barche alle 15:00 su un classico percorso a bastone di circa 6.4 miglia e che ha impegnato le barche – le più veloci – per poco meno di un’ora.

Cascais – 52 SUPER SERIES Sailing Week – Day 2

Quantum Racing, Azzurra e Platoon giocano alla pari in questa seconda giornata della Cascais 52 SUPER SERIES Sailing Week. Due secondi posti per gli americani di Quantum, un primo ed un terzo a testa per Azzurra e Platoon, così le gerarchie sembrano ristabilite. Crolla Provezza, Bronenosec limita i danni in una giornata impegnativa sotto il profilo agonistico.

52 Super Series Cascais day 2 01

52 Super Series Cascais day 2 01
Immagine 1 di 10

In una giornata da Leoni si ristabiliscono le gerarchie a Cascais. Quantum, Azzurra e Platoon, i tre tenori del circuito giocano tra le raffiche e le onde di questa location dove le arie leggere non sono proprio previste nel menù di giornata, come in questa seconda, quella che ha rimesso in chiaro le regole di questa flotta. Partenze perfette, velocità e forza nelle manovre, il giusto mix per essere costanti e consistenti, perchè il risultato finale è fondamentale per il trofeo di tappa ma sopratutto per la classifica generale del circuito. Provezza cede un pò il passo e qualche punto in classifica generale, Bronenosec soffre un pò le condizioni ma tutto sommato il team di Vladimir Liubomirov può esser sodisfatto di un quarto posto in classifica proprio alle spalle dei veterani di questa competizione. Phoenix ad un passo dalla vittoria nella quarta prova perde tutto il vantaggio nel lato finale, c’è un pò di lavoro da fare per Hasso Plattner e il suo team. Alegre non gode dello stato di forma dimostrato qui lo scorso anno, non c’è velocità ma sopratutto il momento cruciale della partenza non viene eseguito con grande lucidità dal gruppo capitanato da Andy Soriano, ci sono comunque ancora tre giorni per far qualcosa di buono.

Jeanneau Sun Fast 3300

Progettato dal duo Andrieu / Verdier per il cantiere francese Jeanneau e costruito interamente in infusione, il Sun Fast 3300 beneficia di eccezionali resistenza e rigidità, con un peso notevolmente ridotto.

Le nouveau Jeanneau Sun Fast 3300, le 23 avril 2019, Pohto © Jean-Marie Liot / Jeanneau

Le nouveau Jeanneau Sun Fast 3300, le 23 avril 2019, Pohto © Jean-Marie Liot / Jeanneau
Immagine 1 di 34

Le nouveau Jeanneau Sun Fast 3300, le 23 avril 2019, Pohto © Jean-Marie Liot / Jeanneau

Con il suo scafo leggero e potente, i due timoni e la chiglia dritta, questo nuovo Sun Fast combina un’eccezionale velocità e capacità di mantenere la rotta in tutte le condizioni. Perfettamente adattato alle gare in singolo, a due o con equipaggio, il Sun Fast 3300 si è già dimostrato molto competitivo nelle competizioni costiere e offshore. Il Sun Fast 3300 è una barca da corsa audace, senza compromessi, progettato per il successo!

Il Sun Fast 3300 beneficia di un design innovativo dello scafo con doppio concavo, a prua e a poppa. Queste curve invertite nella linea della chiglia consentono una migliore distribuzione della pressione dinamica, limitando la resistenza sullo scafo, ma anche riducendo al minimo l’area della superficie al di sotto della linea di galleggiamento per prestazioni più elevate. La struttura e la forma della chiglia attentamente studiate consentono inoltre una riduzione della pressione idrodinamica e un centro di gravità ottimizzato. Il risultato: un leggero, veloce e reattivo Sun Fast 3300.

Il piano velico

Marco Gradoni – Vince per la terza volta il Mondiale Optimist

Marco Gradoni doveva mettere a segno una giornata perfetta ad Antigua, luogo del Mondiale Optimist 2019, una giornata di quelle dove sbagliare non è ammesso, perché gli avversari erano vicini e temibili. E Marco l’ha messa a segno alla perfezione, vincendo entrambe le prove.

Marco Gradoni mondiale 2019

Marco ha stabilito un record difficilissimo da battere. Dopo la vittoria del primo mondiale, nel 2017 in Thailandia, e del secondo a Cipro nel 2018, Marco l’ha fatto di nuovo e si è portato a casa anche il terzo titolo Mondiale di fila. Un’impresa che non era riuscita ancora a nessuno.

Per l’Italia, che solo pochi giorni fa, sempre ad Antigua, aveva vinto anche anche il mondiale a squadre e si era già portata a casa i titoli europei maschile e femminile è un bottino straordinario e senza precedenti.

Marco ha corso uno splendido Mondiale vincendo ben 7 prove sulle 12 disputate, finendo sempre tra i primi dieci (tranne un 27° poi scartato) e gestendo con freddezza e lucidità il concorrente più agguerrito, il maltese Richard Schultheis, che ha chiuso al secondo posto con 45 punti davanti allo spagnolo Jaime Ayarza con 56. A due regate dalla fine erano infatti loro tre a giocarsi il titolo: Marco aveva 24 punti, Schulteis 41 e Ayarza 43. Nella prima regata hanno chiuso rispettivamente in 2° e 3° posizione, nella seconda prova ancora un 2° e un 10°, rispettando in fin dei conti l’ordine dei valori dimostrati in acqua.

Francesco Bruni conquista la Foiling Week nella Classe Moth

Continuano i successi di Francesco Bruni nella competitiva classe Moth. Alla Foiling Week 2019, conclusasi ieri a Malcesine, sul lago di Garda, Checco ha conquistato il primo posto in una flotta di oltre 80 Moth.

Francesco Bruni Moth 2019

Tre prove al giorno per tre giorni di regata con Ora – la tipica termica pomeridiana del Garda – sui 9/15 nodi: condizioni ideali per il piccolo mezzo volante in continua crescita in tutto il mondo, e che già da diversi anni ha conquistato il palermitano Bruni, diventato qualche settimana fa Campionato Europeo di classe.

“Dopo l’Europeo in Portogallo – dice Checco – era questo il secondo evento più importante dell’anno per la mia stagione ‘in singolo’ che dovrebbe concludersi con il Mondiale a dicembre a Perth, in Australia, il mio vero grande obiettivo personale per il 2019.”

Il campo di regata coincideva con quello del Mondiale 2017 con oltre 200 iscritti, quando Bruni chiuse in 11esima posizione, davanti a Carlo De Paoli, proprio come questa settimana. De Paoli, infatti, è stato il velista con la serie di risultati più costante dopo Checco, da cui dista solo tre punti. Più lontano invece il terzo, l’irlandese Dave Kenefik, a 30 punti dal palermitano.