Tiliaventum ha presentato Sea4All 2020

Tiliaventum asd di Lignano Sabbiadoro (UD), trascorse le fasi più stringenti del periodo Covid, ha presentato le attività inclusive Sea4All 2020, il progetto nato sulle esperienze venticinquennali per rendere il mare accessibile e fruibile veramente a tutti nelle discipline sportive quali vela, kitesurf, sup, wakeboard oltre alle attività esperienziali ed aggregative.

Tiliaventum sea4all R-30 02

Nell’occasione sono stati presentati il nuovo mezzo accessibile della flotta Tiliaventum, R-30 Càpita, il monoscafo a vela unico al mondo pluripremiato (Compasso d’Oro, Barca dell’anno, MYDA) progetto Comuzzi Yacht Design e le attrezzature/ausili espressamente allestiti dallo staff del Sodalizio (tavola kite4all e wake4all, sit’n paddling, cycling on the sea, modelvela, ecc.) oltre ai programmi delle attività 2020, già in corso, che si concluderanno ad inizio dicembre.

La conferenza stampa è stata aperta con i saluti da parte delle autorità: Riccardo Riccardi (Vicepresidente e assessore alla salute,
politiche sociali e disabilità), Alessandro Marosa vice sindaco della Città e assessore allo sport), Raimondo Porcelli (Comandante del locale Ufficio Marittimo di Lignano Sabbiadoro), Giovanni De Piero (Presidente del Comitato paralimpico FVG) per entrare poi nel vivo della presentazione delle attività inclusive del progetto Sea4All 2020 con gli interventi di Daniele Passoni, Presidente di Tiliaventum Asd che ha riportato il grande impegno profuso per rendere possibile le attività continuative che nel solo 2019 si sono concretizzate in 274 uscite di mezza giornata a persona e che vedranno nel 2020 la partecipazione di Càpita alla Barcolana con equipaggio inclusivo ed Alessandro Comuzzi, progettista di R-30 Càpita che ne ha descritto le caratteristiche e lo spirito con cui è stata ideata.

Aperte le iscrizioni alla Barcolana 2020

Trieste, 21 luglio 2020 – Aperte le iscrizioni alla 52.a edizione della Barcolana presented by Generali, che si svolgerà la seconda domenica di ottobre a Trieste, preceduta – a partire dal 3 ottobre – dagli eventi collegati a mare e a terra.

Barcolana

“Abbiamo lavorato con grande impegno e determinazione – ha dichiarato il presidente della Società Velica di Barcola e Grignano, Mitja Gialuz – per arrivare a oggi, al giorno in cui si aprono le iscrizioni della Barcolana che diventano il simbolo della grande passione comune per la vela, in un contesto in cui tanti eventi sportivi sono stati annullati. Il titolo della Barcolana di quest’anno, “Together”, rappresenta tutto quello che siamo: gente di mare che vuole ritrovarsi per regatare, rispettando l’ambiente e tutte le regole di sicurezza, consapevoli che occorre ritrovare una nuova normalità responsabile, che presuppone capacità di adattamento e volontà di vincere sulla paura e sulle incertezze che hanno caratterizzato gli ultimi mesi”.

“Barcolana 52 sarà diversa, ma non in tono minore: ci saranno entusiasmo, contenuti, impegno, divertimento, tutti gli elementi che da sempre la caratterizzano”, ha dichiarato il presidente Gialuz.

ISCRIZIONI

– Confermati categorie, percorso, data e orario, tassa di iscrizione, la regata Barcolana si svolge nel Golfo di Trieste l’11 ottobre con partenza alle 10.30, e vedrà importanti novità per quanto riguarda le procedure per iscriversi, dettate dalla necessità di evitare assembramenti e rispettare le norme di sicurezza.

Nuove date La Duecento e La Cinquecento Trofeo Pellegrini 2020

Tornano La Duecento e La Cinquecento Trofeo Pellegrini 2020 del Circolo Nautico Santa Margherita, riprogrammate in un periodo inusuale, ma come sempre pronte a regalare nuove emozioni agli amanti della vela offshore.

La Duecento Caorle 2019 01

La Duecento Caorle 2019 01
Immagine 1 di 9

Confermati i percorsi tanti amati lungo le insidiose acque adriatiche con attraversamento delle isole croate, che negli anni hanno lasciato un ricordo indelebile in migliaia di velisti: da Caorle a Sansego passando per Grado per La Duecento e da Caorle alle Isole Tremiti passando per Sansego nel caso de La Cinquecento Trofeo Pellegrini.

In accordo con Federazione Italiana Vela e Uvai la prima a scendere in acqua sarà La Duecento dal 10 al 12 luglio, supportata dal partner storico Birra Paulaner e da Viteria 2000, azienda all’avanguardia nella fornitura di materiali per la cantieristica navale e per le industrie, salita a bordo poche settimane prima del lockdown. Con filiali in Francia e Germania e punti vendita nelle città con cantieri navali, Viteria 2000 è un amico di vecchia data del Circolo Nautico Santa Margherita.

Le iscrizioni aperte da pochi giorni, avverranno esclusivamente in modalità telematica con uno sconto del 20% rispetto alle tariffe usuali.

Escapist 24 – Un progetto di Cristian Pilo

Il progetto Escapist 24 nasce in poche settimane, in questo strano e drammatico periodo di primavera 2020, tra lockdown e pandemie, dall’input di un costruttore dell’Alto Adriatico alla ricerca di un progetto di medie dimensioni che potesse muoversi in crociera a cavallo tra mare e ambienti lagunari in agilità, per esplorare questi straordinari habitat con una famiglia a bordo in relax.

Escapist 24 Cristian Pilo 01

Escapist 24 Cristian Pilo 01
Immagine 1 di 13

I requisiti erano quindi un pescaggio ridotto (o riducibile facilmente “al volo”), e sempre “al volo” la possibilità di buttare giù l’albero per poter passare sotto un ponte, e risollevarlo subito dopo, prestazioni a vela oneste, ma una barca corsaiola non era uno dei target del progetto.

L’Escapist 24 risponde inoltre alla voglia di disegnare qualcosa dal look classico, se pure tenendo delle linee d’acqua abbastanza attuali. La barca doveva essere costruibile al 100%, rig compreso, e per la motorizzazione abbiamo da subito optato per una soluzione molto razionale come costi/benefici: un pozzetto a poppa in grado di ospitare un fuoribordo sino a 10 HP (per combattere correnti di marea e prolungate bonacce lagunari); abbiamo preferito evitare costosi e pesanti motori entrobordo e tutti gli impianti correlati, confidando nella robustezza e affidabilità dei piccoli FB attuali.

Gli interni

Barcolana su nuove date Salone di Genova 2020

Barcolana ha diramato un comunicato stampa dove stigmatizza la scelta di Confindustria Nautica e del CdA dei Saloni Nautici che modificano le date della prossima edizione del Salone di Genova, spostandole ad ottobre e sovrapponendole sostanzialmente alla Barcolana.

Barcolana

Trieste, 10 aprile 2020 – La Società Velica di Barcola e Grignano e la Barcolana srl sono basite nell’apprendere le unilaterali decisioni di Confindustria Nautica e del CdA dei Saloni Nautici che modificano le date della prossima edizione del Salone di Genova, spostandole ad ottobre e sovrapponendole sostanzialmente alla Barcolana, la più grande regata velica del mondo che da 52 anni si svolge a Trieste sempre nelle prime due settimane di ottobre, quest’anno dal 3 all’11 ottobre.

Ecco la truffetta Covid nella Nautica

Zerbinati Davide Perito Nautico & Yacht Design ha spiegato bene sulla propria pagina facebook come funziona una truffa che sfrutta un annuncio su una fantomatica barca in vendita.

truffa covid su annunci di barche

Annuncio di barca in vendita su “subito” in Italiano. Motivo della vendita: costo di transito urgenti.

L’annuncio si presenta bene. Il cliente potenziale compratore contatta il venditore e scopre che:

> La barca è ai confini dell’Italia, in un porto dove paga spese alte, essendo in transito e che è stata abbandonata per il “lock down”.

> Il venditore non è italiano, ma scrive in un buon inglese, dicendo di essere del Nord europa.

Propone subito uno sconto, deve liberarsi della barca.

Il cliente compratore è impazzito, una bella barca ad un prezzo basso fa gola a tutti. Si rischia. Chiede maggiori info e come si potrebbe fare la cosa. Il venditore risponde che non può muoversi e che può mandare altre foto anche per provare la sua identità. Arrivano altre foto e una foto di una coppia sulla stessa barca. Nel frattempo altro sconticino.

Il compratore, ingolosito ci chiede come fare. Pur non consigliando questa strategia di acquisto, stiamo al gioco. Chiediamo i documenti della barca e di identità, nonché un vecchio atto di acquisto. La barca ha una “tesserina” di regsitrazione, ci dicono possiamo tenere la bandiera (ma non è vero. cerchiamo la persona sui social e la troviamo, ci conferma il furto di identità (penisola scandivana), ma stiamo al gioco.

Il cliente si è rassegnato. Chiediamo quindi come vuole essere pagato e quali garanzie offre. Ci dice che ricevuti i soldi ci manda i documenti e avvisa la marina. Gli spieghiamo che per avere i soldi deve autenticare la firma sul “bill of sale” meglio in ambasciata, così alla vista di quel documento, pagheremo il 50%, poi ci spedirà tutto, comprese le chiavi e ci dirà dove è ubicata la barca (costa azzurra). Ci risponde che i soldi sono necessari e che lui non ha tempo da perdere (lui? quello che molla una barca e ora la vuole vendere?). Attendiamo… Sollecitiamo. Non si fa più vivo.

Il compratore sta valutando la segnalazione. Gli asini non volano!

Annullata la tappa di World Cup Series di Genova

Londra, GBR (11 marzo 2020) – World Sailing ha cancellato l’evento di Genova Hempel World Cup Series 2020 che si sarebbe tenuto nella città italiana l’11-19 aprile a causa del Coronavirus (COVID-19).

Federazione Italiana Vela FIV logo

In seguito allo scoppio del COVID-19 in Italia, World Sailing ha avuto contatti regolari con la Federazione Italiana Vela (FIV), gli organizzatori locali e il governo italiano, ricevendo aggiornamenti e monitorando attentamente la situazione. Il World Sailing Board ha anche consultato la World Sailing Medical Commission prima di prendere questa decisione.

È stata presa la decisione di garantire la salute e il benessere di atleti, personale di supporto, funzionari e volontari, una priorità assoluta per World Sailing.

La Hempel World Cup Series di Genova era l’ultima opportunità per la qualificazione olimpica di Tokyo 2020 per i velisti africani, asiatici ed europei in numerosi eventi olimpici. Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha concesso a World Sailing una proroga del periodo di qualifica fino al 30 giugno 2020.

World Sailing sta ora lavorando in stretta collaborazione con il CIO e gli organizzatori di eventi per riprogrammare le restanti qualificazioni olimpiche di Tokyo 2020 in Africa, in Asia e in Europa e per garantire che tutti i posti contingentati possano essere assegnati.

Milleproroghe: guida senza patente di tutti i fuoribordo a due tempi fino a 40 hp

È stata pubblicata in Gazzetta ufficiale la LEGGE 28 febbraio 2020, n.8, entrata in vigore il 1° marzo, che comprende una disposizione che garantisce la conduzione senza patente per quanto riguarda i tutti i motori fuoribordo a due tempi di potenza fino a 40hp con cilindrata di 750 cc se a carburazione a due tempi e a 900 cc se a iniezione a due tempi.

Evinrude 40 E-tec

Un risultato importante a favore degli utenti della piccola nautica e delle società di locazione e noleggio di natanti che rilancia il settore e premia l’impegno e il lavoro di confronto con il Governo svolto da Confindustria Nautica negli ultimi due anni, proseguito anche dopo l’approvazione del nuovo Codice della nautica.

La Pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della LEGGE 28 FEBBRAIO 2020, prevede la “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2019, n. 162, recante disposizioni urgenti in materia di proroga di termini legislativi, di organizzazione delle pubbliche amministrazioni, nonché di innovazione tecnologica – DL MILLEPROROGHE” (20G00021).

All’interno del Codice della Nautica, entrato in vigore il 13 febbraio 2018, all’art. 13, dopo il comma 5, è stato inserito il comma 5-quater, il quale dispone che: «(…) A tale fine, all’articolo 39, comma 1, lettera b), del citato codice di cui al decreto legislativo n. 171 del 2005, le parole: “a 750 cc se a carburazione o iniezione a due tempi” sono sostituite dalle seguenti: “a 750 cc se a carburazione a due tempi ovvero a 900 cc se a iniezione a due tempi”».

Via | confindustrianautica.net

COVID 19 – Rinviato il giro del Mondo di Nave Vespucci

L’attuale situazione relativa all’emergenza COVID 19, con le conseguenti ripercussioni in campo nazionale e internazionale, e la necessità per la Marina Militare di contribuire allo sforzo corale del Paese, impone per il momento la cancellazione del programma previsto per la Campagna “L’Italia a vele spiegate” – Il giro del mondo della Nave Scuola Amerigo Vespucci 2020 -21 con le modalità anticipate e diffuse sui Media.

Nave Scuola Amerigo Vespucci 01

Nave Scuola Amerigo Vespucci 01
Immagine 1 di 41

Ad oggi non vi sono i presupposti e le condizioni per partire con un’attività complessa ed impegnativa per la Nave ed il suo equipaggio in mari così lontani dalla madre patria.

La nave scuola Amerigo Vespucci è l’emblema della Marina Militare: in essa è racchiusa l’eccellenza del Made in Italy, nel solco delle tradizioni marinare, ma anche di una forte dimensione culturale italiana fondata sui valori della democrazia, del rispetto dei diritti umani e della solidarietà.

La Marina Militare, già impegnata in questi giorni a supporto della lotta alla diffusione del COVID 19, segue con la massima attenzione lo sviluppo della situazione internazionale e Nave Vespucci, quando l’attuale situazione avrà termine ed il paese si risolleverà, sarà la prima avanguardia della rinascita per contribuire a rilanciare l’immagine nazionale portando nel mondo i nostri valori e l’eccellenza italiana.

52 Super Series – Azzurra vince a Cape Town

Nell’ultima giornata dell’Odzala Discovery Camps 52 SUPER SERIES V&A Waterfront – Cape Town, arriva un inaspettato no wind no race che incorona Azzurra come primo vincitore della stagione 2020 delle 52 Super Series. Hasso Plattner su Phoenix 11 è argento, appaiato a Quantum Racing bronzo.

52 Super Series Cape Town day 4-5 01

52 Super Series Cape Town day 4-5 01
Immagine 1 di 18

5 marzo 2020 – Atto finale di questo primo appuntamento 2020 delle 52 Super Series. Non un inizio sfavillante, il vento forte del giovedì si traduce in mancanza di vento nella prima parte della mattina, intelligenza in mare per la flotta che rimane in attesa agli ordini di Maria Trujillo, a capo del Comitato di Regata.

A godere di questo st by non sono di certo i nervi, Azzurra vorrebbe dimostrare in acqua il proprio valore, questa instabilità dell’aria non è però una variabile che si può dominare senza un margine di rischio. Passate due ore di attesa, la situazione volge verso il no wind no race. Il time limit è previsto per le 15.00, si cerca l’impossibile, almeno una prova per chiudere questo primo evento. Nulla di fatto purtroppo, finisce con sette prove disputate l’Odzala Discovery Camps 52 SUPER SERIES V&A Waterfront – Cape Town.

Azzurra vince e chiude con merito questo primo evento della stagione, era dal 2017 che non saliva sulla vetta di una tappa, dai tempi di Vasco Vascotto, il suo erede ed amico Michele Paoletti sembra a questo punto avere ingranato da subito la marcia giusta. Merito ovviamente a tutto il team che ha lavorato con grande determinazione e precisione.