Una classe Joshua, one design, annunciata per la Golden Globe Race 2022

La storia della battaglia di Sir Robin Knox-Johnston per stare davanti a Bernard Moitessier nel Sunday Times Golden Globe del 1968/69 è una delle leggende della vela.

Joshua replica 01

Joshua replica 01
Immagine 1 di 7

La Golden Globe Race 2018, nata per celebrare il cinquantesimo anniversario della vittoria di Knox-Johnston su Suhaili, ha attirato 27 velisti provenienti da 14 paesi. Questa regata, partendo da Plymouth il 30 giugno del prossimo anno ha attirato tanto interesse che molti potenziali concorrenti, incapaci di prepararsi in tempo, stanno puntando all’edizione del 2022.

Oggi per celebrare la partenza di Moitessier da Plymouth 49 anni fa viene annunciata una seconda classe di barche one design replica del Joshua.

La storia la conosciamo più o meno tutti, Moitessier partì 79 giorni dopo Knox-Johnston, che a Cape Horn aveva un vantaggio di soli 17 giorni. Molti si aspettavano che a questo ritmo il francese avrebbe presto superato l’inglese ma invece di puntare verso l’arrivo fece prua a Est e iniziò un’altra circumnavigazione. Da allora si discute su chi avrebbe vinto se Moitessier non avesse fatto questa scelta.

Baptiste Dubanchet, da Parigi a New York a pedali mangiando solo cibi scaduti

Baptiste Dubanchet è partito da Parigi in bicicletta, è arrivato a Gibilterra e da lì ha raggiunto il Marocco da dove è partito il 9 aprile su una barca a pedali per arrivare a Guadalupa il 4 agosto. Prossima meta New York (immagino di nuovo in bici). Scopo sensibilizzare l’opinione pubblica sullo spreco di cibo a causa delle date di scadenza imposte su alcuni alimenti.

La cosa piuttosto singolare è, appunto, che Baptiste per tutto il viaggio si è nutrito e si nutrirà di cibi scaduti, a volte anche da dieci anni. Scaduti non significa immangiabili o tossici, è questo che il nostro vuole dimostrare mangiando cose che normalmente butteremmo nel cassonetto solo perché una data sulla confezione ci dice di farlo.

info su http://lafaimdumonde2014.com/ e Facebook

La nave Scuola della Marina Militare Corsaro II a Palma De Mallorca

Fino al 20 Agosto, la nave Scuola a vela Corsaro II della Marina Militare sarà ormeggiata al Club de Mar, del Porto di Palma De Mallorca, nell’ambito della campagna addestrativa a favore degli Allievi Ufficiali Aspiranti Guardiamarina della 3a classe dell’Accademia Navale di Livorno.

Il Corsaro II è solitamente impiegato in campagne addestrative a favore degli Allievi Ufficiali della Marina Militare, nella sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente e all’educazione all’arte marinara.

La nave scuola partecipa inoltre alle regate di vele d’epoca dei Circuiti “Associazione Italiana Vele d’Epoca” (A.I.V.E.) ed Internazionali e proprio in questa sosta a Palma de Mallorca il Corsaro II parteciperà alla XXIII edizione della regata “Illes Balears Classics – Vela Clasica Mallorca”.

Il Comandante e l’equipaggio saranno lieti di incontrare le autorità locali e la cittadinanza, che potranno visitare l’Unità a Vela nei giorni della sosta (al termine delle regate nei giorni 17, 18 e 19 Agosto).

Nave Corsaro II ha principalmente il compito di addestrare gli Ufficiali in formazione dell’Accademia Navale. In particolare durante il periodo invernale con uscite in mare di 2-3 giorni, a favore degli Allievi della 2a classe.

Terminati a Riva del Garda i Campionati Europei Juniores 2017 di 420 e 470

Terminati a Riva del Garda i Campionati Europei Juniores 420 e 470 organizzati dalla Fraglia Vela Riva: oro nei 470 maschili e 420 under 17, rispettivamente di Ferrari-Calabrò e Sposato-Centrone. Argento europeo nei 420 open maschili e Bronzo nei 420 femminili under 17, conquistato da Ferraro-Orlando e dalle gemelle Scodnik.

420&470 Junior EUropean Championship 2017

420&470 Junior EUropean Championship 2017
Immagine 1 di 9

Prize giving

Riva del Garda – Si è conclusa una settimana di grande vela giovanile a Riva del Garda, che ha impegnato alla Fraglia Vela Riva 250 equipaggi dei doppi 420 e 470 in occasione dei Campionati Europei Juniores. Tra i quasi 500 ragazzi e ragazze in regata – numero che cresce di anno in anno e che a Riva ha segnato un ulteriore record – c’è per molti il sogno olimpico, che per alcuni già si è in parte realizzato come per l’equipaggio della squadra FIV azzurra e della Marina Militare Ferrari-Calabrò, in regata a Rio e attualmente uno dei più forti giovani equipaggi del doppio olimpico 470 (sesti al recente mondiale di classe), che a Riva ha conquistato l’oro, dopo un testa a testa con i francesi Machetti-Dantès.

Dopo 7 intensi giorni, che hanno messo a dura prova tutta l’organizzazione, dallo staff della Fraglia Vela Riva con segreteria, posaboe e soci volontari al Comitato di regata e Giuria, che per ben quattro mattine è stata operativa dalle 6 del mattino fino a sera, Il Campionato si è concluso nel migliore dei modi con condizioni di vento varie e oltre 10 regate in tutto. Domenica, giornata finale, è stata l’unica con tempo stabile, che ha garantito le classiche condizioni dell’Alto Garda Trentino con vento forte da nord la mattina e 12-14 nodi il pomeriggio, una degna conclusione di un Campionato che ha portato per la vela italiana tante belle soddisfazioni.

Ardi, One Tonner barca scuola del Club Nautico Versilia al Panerai Classic Yachts Challenge

Ardi fra fascino e soddisfazioni è appena partita per una nuova avventura. Lo stupendo One Tonner, barca scuola e vanto per il Club Nautico Versilia, sarà grande protagonista a Mahon e a Cannes di due tappe del Panerai Classic Yachts Challenge 2017.

Ardi One Tonner Club Nautico Versilia 01

Ardi One Tonner Club Nautico Versilia 01
Immagine 1 di 5

Viareggio. Ardi, l’ex Kerkyra II, stupendo One Tonner e barca scuola del Club Nautico Versilia, ha appena mollato gli ormeggi viareggini in vista di una magnifica avventura che lo vedrà grande protagonista nelle acque spagnole di Mahon e in quelle francesi di Cannes in occasione delle ultime due tappe del Circuito del Mediterraneo del Panerai Classic Yachts Challenge 2017, iniziato a fine maggio con Les Voiles di Antibes e proseguito con l’Argentario Sailing Week di Porto Santo Stefano.

Dopo essere stato salutato da amici e soci nella serata di venerdì con un brindisi nelle sale del Club Nautico Versilia, oggi (sabato) alle ore 12.30, tolto il gran pavese e issata la randa, prima fra le barche ad uscire dal porto dopo la libecciata che aveva imperversato negli ultimi giorni, Ardi, realizzato dal cantiere di Brema Abeking & Rasmussen, progetto di Sparkman & Stephens varato nel 1968, ha lasciato la banchina del CNV per affrontare la traversata che lo porterà prima a Mahon dove parteciperà dal 29 agosto al 2 settembre alla XIV Copa Del Rey De Barcos de Epoca e poi a Cannes dove dal 26 al 30 settembre si svolgeranno le Régates Royales, entrambe manifestazioni di punta del principale circuito internazionale di regate per barche a vela d’epoca sponsorizzato da Officine Panerai, fondata nel 1860 a Firenze e da sempre impegnata nella promozione della cultura della vela classica (http://www.paneraiclassicyachtschallenge.com/it/regate/mahon-xii-copa-del-rey/#/informazioni
e http://www.paneraiclassicyachtschallenge.com/it/regate/cannes-regates-royales/#/informazioni).

Rolex Fastnet Race 2017 – Foto passaggi al Fastnet Rock

Rolex Fastnet Race 2017 Rock 01

Rolex Fastnet Race 2017 Rock 01
Immagine 1 di 11

Primo assoluto il MOD70 Concise 10. Rambler 88 di George David è invece il primo monoscafo ad arrivare a Plymouth in tempo reale. Ha tagliato il traguardo alle 22:14:21 BST con un tempo di 2 giorni 9 ore 34 minuti e 21 secondi. Alle 03:08.25 è arrivato il super maxi CQS di Ludde Ingvall.

Dongfeng vince la Rolex Fastnet Race in versione Leg Zero della Volvo Ocean Race per una manciata di secondi su MAPFRE. La barca cinese è riuscita a ottenere la vittoria nella Fastnet Race con un esiguo vantaggio sugli spagnoli di MAPFRE dopo un lungo duello. In regata anche gli italiani Alberto Bolzan, su Team Brunel, e Francesca Clapcich in prova con Turn the Tide on Plastic

Info su www.rolexfastnetrace.com

Chiamata di soccorso porta a sequestro di droga

Se hai droghe a bordo e stai avendo problemi di batteria sulla barca forse non dovresti chiamare la Guardia Costiera per aiutarti. È accaduto a San Diego domenica mattina, portando alla sequestro di 1.200 libbre di marijuana.

La chiamata di soccorso è arrivata alla Guardia Costiera da una persona sulla barca, che ha detto che avevano problemi di batteria. Quando i “militi” sono arrivati hanno scoperto più di un problema con una batteria. Durante l’ispezione della barca sono stati scoperti circa 50 pani di erba, per un peso di oltre 1.200 libbre.

Entrambe le persone a bordo della barca sono state arrestate.

Il nuovo Hanse 418

L’Hanse 418 è – insieme al 348, al 388 e al 548 – uno dei quattro modelli che il cantiere tedesco ha annunciato a luglio 2017.

Hanse_418_2017_07_16_Exterior_0010_B

Hanse_418_2017_07_16_Exterior_0010_B
Immagine 1 di 18

Oltre all’alberatura elevata e agli interni creati su misura, il nuovo Hanse 418 si distingue per le finestre dello scafo e le superfici in vetro sui lati della scala di discesa. Sono disponibili diversi layout per gli interni e due diverse versioni di chiglia.

Caratteristiche tecniche:

LOA 12.40 m 40′ 8″
Hull length 11.99 m 39′ 4″
LWL 11.40 m 37′ 5″
Beam 4.17 m 13′ 8″

Draft
shallow keel 1.74 m 5′ 9″
L-keel, medium 2.10 m 6′ 11″

Le foto della partenza della Rolex Fastnet Race 2017

Cowes, 6 Agosto 2017 – E’ partita l’edizione record della Rolex Fastnet Race. La flotta più grande in 92 anni di storia, 368 barche da 29 paesi

Race Start

Race Start
Immagine 1 di 17

Race Start

La Fastnet Race è una delle più antiche regate d’altura del mondo, ma le sue 605 miglia rappresentano più o meno la stessa sfida oggi come 90 anni fa: in genere una lunga bolina in direzione ovest lungo la costa meridionale dell’Inghilterra, poi pieno Oceano Atlantico fino al Fastnet (quattro miglia al largo dell’Irlanda) e ritorno, prima di lasciare Bishop rock e le isole Scilly a sinistra, facendo poi rotta verso l’arrivo a Plymouth.

Info su www.rolexfastnetrace.com

Campione del Garda, Harold Mighell vince i Waszp International Games

Campione, Italy (August 5, 2017) – Harold Mighell, australiano di Sorrento, Victoria, ha vinto i Waszp International Games, la barca che permette – sia per costi che tecnicamente che per età – l’accesso al foiling a un più ampio range di persone.

Waszp Games Martina Orsini-05-08-17 01

Waszp Games Martina Orsini-05-08-17 01
Immagine 1 di 27

Harold Mighell ha vinto dopo un lungo inseguimento concretizzato nella penultima giornata, quando ha agganciato e superato lo statunitense Reed Baldridge. Terzo l’altro australiano Kohel Kajomoto. In quarta posizione il giovanissimo, ha solo 17 anni, Joan Costa.

Final Results (Top 10 after 9 races inc 2 discards)

1 AUS 238 – Harold Mighell – 4,2,3,1,2,1,1,1,1 = 9pts
2 USA 2383 – Reed Baldridge – 1,1,2,3,3,3,2,3,5 = 15pts
3 AUS 2380 – Kohei Kajimoto – 9,6,5,2,4,2,6,2,ocs = 27pts
4 ESP 2167 – Joan Costa – 5,4,OCS,4,6,5,5,9,3 = 32pts
5 NZL 2382 – Bruce Curson – 11,8,6,5,8,6,4,5,7 = 41pts
6 FRA 44 – Pierre Leboucher – 6,9,7,6,12,7,7,7,9 = 49pts
7 AUS 2395 – Tristan Brown – 16,5,9,12,7,10,9,4,8 = 52pts
8 AUS 2390 – Dean Souter – 18,dnf,1,26,1,4,3,6,20 = 53pts
9 AUS 2389 – Gus Ekberg – 2,11,11,7,9,9,11,12,24 = 60pts
10 GBR 2078 – Stuart Appleby – 7,7,15,10,11,8,10.,8,13 = 61pts

Event detailsFacebook