Campionato italiano assoluto vela d’altura 2018 – Day 1

20 giugno 2018 – Nelle acque di Forio d’Ischia è andata in scena la prima giornata del Campionato italiano assoluto vela d’altura 2018 – Trofeo DHL.

Assoluto ORC 20-06-2018 01

Assoluto ORC 20-06-2018 01
Immagine 1 di 5

Le imbarcazioni hanno portato a termine una prova nel corso di una giornata caratterizzata da bel tempo e vento debole intorno ai 7-8 nodi fino al pomeriggio, quando il sole ha lasciato spazio al maltempo e all’assenza di vento che ha costretto la Giuria a far rientrare gli equipaggi in banchina.

Dopo la prima prova, al comando nel Gruppo A c’è Mela, lo Swan 42 di Andrea Rossi (C.N. Marina di Carrara). Al secondo posto Altair 3, lo Scuderia 50 dell’armatore Sandro Paniccia (C.V. Portocivitanova). Al terzo posto Selene – Alifax, lo Swan 42 di Massimo De Campo tesserato per lo Yacht Club Lignano.

Nel Gruppo B, ha chiuso al primo posto la regata di giornata Extrema di Andrea Bazzini, X-35 battente bandiera del Circolo Velico Ravennate. Seconda posizione per Sugar dell’armatore estone Ott Kikkas, terza per Sarchiapone Fuoriserie 3M di Gianluigi Dubbini (C.V. Toscolano Maderno), entrambi a bordo di un Italia 9.98 F.

Le classifiche complete sul sito ufficiale del Campionato Italiano Assoluto Vela d’Altura www.campionatoitalianoaltura2018.it

Philippe Briand annuncia il 6.5m Flyacht

Philippe Briand ha pubblicato nel proprio profilo facebook il disegno del 6.5m Flyacht, un sei metri e mezzo dichiaratamente ispirato dai futuri AC75 con i quali si disputerà la prossima Coppa America.

6.5m Flyacht Philippe Briand

Philippe Briand è un designer francese, è originario di La Rochelle, con studio a Londra e ha molte campagne di America’s cup alle spalle, oltre a innumerevoli progetti di barche sia a vela che a motore. L’obiettivo di Flyacht è, riducendo le misure fino a 6,5 metri, offrire una barca volante a un’audience di mercato più vasta.

Secondo Briand il Flyacht ha un momento raddrizzante di 90° ed è pensato per essere portato da due persone di equipaggio. È in grado di iniziare a volare con circa 10 nodi di vento reale e prevede un’ala morbida facile da stivare in una sacca che, per garantire la massima stabilità in volo, può essere anche automatizzata.

Via | Facebook

Seafuture, dal 19 al 23 giugno 2018

Seafuture è una manifestazione internazionale, in programma dal 19 al 23 giugno nella Base Navale di La Spezia e giunta alla sua sesta edizione, con protagonista il mare, patrimonio da preservare e risorsa da valorizzare in tutte le sue accezioni, scientifiche, industriali, ambientali.

9000mq di spazio espositivo tra fabbricati storici e bacini dell’Arsenale della Spezia
143 espositori da tutto il mondo
41 delegazioni straniere (oltre il 20% in più rispetto alla precedente edizione)
1500 incontri bilaterali tra aziende e delegati ma anche tra aziende stesse
28 Conferenze e Dibattiti sulle tematiche scientifiche, industriali, ambientali legati al mare

L’obiettivo è proporre un modello di business che coniughi industria, scienza, tecnologia ed attenzione all’ambiente, coinvolgendo tutti gli attori della Blue Economy per promuovere la Blue Growth, la strategia di supporto per una crescita sostenibile come indicato dalla Comunità Europea, inoltre SEAFUTURE è l’unico salone dedicato anche al rinnovamento e ammodernamento delle unità navali con le più sofisticate ed innovative tecnologie a disposizione.

Argentario Sailing Week 2018 – Risultati e Foto

Argentario – Quarto e ultimo giorno giorno di regate per la 19ma edizione dell’Argentario Sailing Week, evento organizzato dallo Yacht Club Santo Stefano in collaborazione con la maison fiorentina di alta orologeria Officine Panerai, seconda tappa del Circuito Mediterraneo del Panerai Classic Yachts Challenge.

Argentario Sailing Week 2018 01

Argentario Sailing Week 2018 01
Immagine 1 di 20

Ancora una giornata ideale dl punta di visto meteorologico con 16 – 18 nodi di vento da nord ovest per i 40 equipaggi provenienti da 11 nazioni che alle 11.00 in punto hanno attraversato, per l’ultima volta quest’anno, la linea di partenza dell’Argentario Sailing Week per contendersi la vittoria finale dell’evento.

Dalla classifica finale emergono le conferme delle posizioni già acquisite con autorevolezza nei giorni precedenti: Massimiliano Ferruzzi vince ancora una volta con il suo Il Moro di Venezia I nella categoria ‘Classici A’; Patrizio Bertelli a bordo di Linnet (con lui anche il fuoriclasse Pietro D’Alì) si conferma ai vertici della categoria Vintage Aurici per il terzo anno consecutivo, con una vittoria mai in discussione (tre primi posti e un secondo); il francese Karl Lion armatore di Tabasco V sale sul gradino più alto del podio nella categoria Spirit of Tradition. Nel corso della cerimonia di premiazione ai vincitori di queste tre categorie è stato consegnato un orologio Panerai.

ll fascino assoluto delle Signore del Mare ha sedotto anche due campionesse mondiali e olimpiche: oggi, infatti, a Porto Santo Stefano in banchina e poi in mare c’erano Alessandra Sensini e Flavia Tartaglini. Quest’ultima dopo aver ammirato 120 anni di storia della vela ormeggiati banchina, è uscita in gommone a seguire le regate dichiarando di voler essere assolutamente a bordo l’anno prossimo.
Alessandra Sensini, invece, ha regatato a bordo di Fjord II insieme a German Frers il progettista, tra l’altro, dei “Mori di Venezia”, ed è rientrata a terra entusiasta:”Per me è stata un’emozione incredibile – ha dichiarato una volta scesa raggiante da Fjord II al termine della regata odierna – è stata la mia prima volta a bordo di un’imbarcazione d’epoca. E’ davvero un altro modo di vivere il mare molto più coinvolgente, ancora più vicino alla natura, ma nello stesso tempo sempre con tanto agonismo. La loro bellezza, il fascino del legno, i rumori a bordo così diversi da quelli delle barche moderne, il lavoro di tutto l’equipaggio mi hanno regalato sensazioni uniche che ricorderò per sempre. Senza contare che a bordo c’erano tre generazioni della famiglia Frers, German Sr. al timone, Mani il figlio e German junior il nipote, oltre a Scott Perry vice presidente World Sailing, che è l’armatore della barca”.

I vincitori di categoria della quarta e ultima giornata dell’Argentario Sailing Week – Panerai Classic Yacht Challenge 2018
Spirit of Tradition:Tabasco V (Lion Karl); Classici A: Il Moro di Venezia I (Massimiliano Ferruzzi); Classici B: Sagittarius (Laffitte Thierry); Vintage Aurici: Linnet (Patrizio Bertelli); Vintage A: Comet (Woodward – Fisher); Vintage B: Cippino II (Daniel Seilecki); Big Boats: Hallowe’en (M. Cotter).

Classifiche complete su www.argentariosailingweek.it

Venezia – Sabato 23 e domenica 24 giugno 2018 il VI Trofeo Principato di Monaco

Sabato 23 e domenica 24 giugno 2018 a Venezia si svolgerà il VI Trofeo Principato di Monaco le Vele d’Epoca in Laguna Coppa BNL-BNP PARIBAS Private Banking. Domenica 24 con Historic Car Venice in programma una sfilata di auto classiche nel bacino di San Marco.

AriaCorteo_1048

AriaCorteo_1048
Immagine 1 di 4

Anche quest’anno Venezia accoglierà il VI Trofeo Principato di Monaco le Vele d’Epoca in Laguna Coppa BNL-BNP PARIBAS Private Banking, evento promosso da Anna Licia Balzan, Console Onorario del Principato di Monaco a Venezia e dalla Direzione del Turismo e dei Congressi del Principato di Monaco a Milano. Per il quarto anno il Trofeo, seconda tappa della “Coppa A.I.V.E. dell’Adriatico” 2018, si rivolge alle imbarcazioni classiche ed è organizzato dallo Yacht Club Venezia.

Due i momenti salienti: venerdì 22 giugno, armatori ed equipaggi parteciperanno prima al vin d’honneur offerto dalla Boutique Ermenegildo Zegna in Piazza San Marco e successivamente al cocktail dînatoire presso il prestigioso Baglioni Hotel Luna, vera e propria eccellenza dell’hôtellerie veneziana. La sera di sabato 23 giugno gli armatori parteciperanno invece ad un evento conviviale nella Darsena del nuovo Marina Santelena dove sono ormeggiate le loro imbarcazioni. Il via alla regata di sabato 23 è previsto per le 12 mentre domenica 24 la partenza sarà data alle 10.30. Le barche si potranno ammirare anche da vicino all’ormeggio nella Darsena del Marina Santelena. Alle regate, che verranno corse applicando i rating del C.I.M. (Comité International de la Méditerranée), non mancheranno barche d’epoca e classiche tra le quali il vincitore della scorsa edizione Strale di Bruni-Bandini (sloop bermudiano 13,47 mt., 1967), Pia (cutter Marconi 11,64 mt., 1947) e Presque Isle (goletta aurica 19,03 mt., 1950), in passato appartenuta al celebre attore Yul Brinner. Le Vele d’epoca incontreranno le auto classiche alle 14.30 durante una veleggiata che accompagnerà l’esposizione su chiatte davanti al bacino di San Marco delle magnifiche auto d’epoca che hanno partecipato al raduno Historic Car Venice organizzato dall’ACI Venezia.

Torbole, Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport 2018 – Classifiche Finali e Foto

16 giugno 2018 – Sono Marco Gradoni e Mosè Bellomi i dominatori del Trofeo d’Argento – 3^ tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport, organizzato dal Circolo Vela Torbole. Nove prove disputate con vento sempre tra i 10 e 14 nodi.

44° Trofeo Optmist d'Argento•3^ tappa Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport 2018

44° Trofeo Optmist d'Argento•3^ tappa Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport 2018
Immagine 1 di 23

day 3

Si è conclusa al Circolo Vela Torbole un’edizione da incorniciare del Trofeo Optimist d’Argento, 3^ tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport. Al di là del numero record di circa 500 regatanti, che alla vigilia aveva destato un po’ di preoccupazione per la gestione complessiva dell’evento in un periodo dell’anno in cui sul Garda Trentino il turismo è in piena stagione, c’è stata grande soddisfazione per essere riusciti, grazie alla collaborazione di tutti i coach, partecipanti e staff regata a chiudere l’evento nel migliore dei modi, con programma pieno e una giornata finale in cui tutti i migliori della flotta si sono confrontati nella finalissima “gold fleet”.

“Il tempo ci ha sicuramente premiato” – ha commentato ad evento concluso il Presidente del Circolo Vela Torbole Gianpaolo Montagni – ma è stato un bel lavoro di squadra portare a termine la manifestazione con così tanti partecipanti. Lo staff a terra e in acqua del Circolo Vela Torbole, che si è coordinato con tutti gli ufficiali di Regata FIV, la giuria, la classe Italiana Optimist e non da ultimi i coach e tutti i ragazzini. Per la prima volta gli albergatori di Torbole mi hanno fatto i complimenti per il comportamento dei giovani ospiti, che si sono dimostrati educati e rispettosi: un bel segnale che arriva dalle nuove generazioni rappresentate in questa classe. Superato questo impegno ci ritroveremo per gli Optimist a fine ottobre, per l’Halloween Cup”.

LE REGATE

Venezia – Conclusa la 24.a edizione della Prosecco Doc – Cooking Cup

Venezia, 16 giugno 2018 – Conclusa la 24.a edizione della Prosecco Doc – Cooking Cup: vittoria assoluta per il terzo anno consecutivo di Francesco Dal Bon e Davide Cori con a bordo il cuoco professionista Alessando Ramel.

Cooking Cup 2018

L’evento era iniziato venerdì, con l’inedito briefing concorrenti, svoltosi al Teatro Italia, il supermercato Despar di Venezia protagonista di un eccezionale restauro conservativo e proseguita in serata con la Sponsor Night, dedicata ai partner dell’evento organizzato dalla Compagnia della Vela e da Barcolana. La regata-gara di cucina – nella quale l’equipaggio deve navigare al meglio e presentarsi sul traguardo con un eccellente piatto realizzato durante la prova in mare, perché la classifica è una “combinata” tra il risultato sportivo e l’eccellenza in cucina – ha visto 23 equipaggi al via.

“Quella della Prosecco Doc – Cooking Cup è una formula unica e vincente – ha detto Pier Vettor Grimani, Presidente della Compagnia della Vela – che ogni anno coinvolge armatori ed equipaggi che si devono confrontare nello stesso tempo in regata e in cucina. C’è spazio per tutti, professionisti e non e tanto divertimento. Noi siamo particolarmente contenti per avere l’opportunità di sviluppare questo format in collaborazione, per il secondo anno connsecutivo, con Barcolana, che ha coinvolto anche i suoi sponsor. Arrivederci a tutti al 2019 per la 25a edizione”

“Anche quest’anno – ha dichiarato Mitja Gialuz, presidente della Società velica di Barcola e Grignano, lo yacht club che organizza la Barcolana – la Prosecco Doc – Cooking Cup è stata bellissima e davvero unica. Barcolana ha offerto ai propri sponsor del settore food&beverage la possibilità di promuoversi in questa straordinaria cornice, lavorando con la Compagnia della Vela per promuovere il binomio vela-cucina e l’experience ad esso collegata. Ora prua verso Barcolana Chef, l’evento che con un format altrettanto unico e coinvolgente, che porta i cuochi stellati nella grande festa della Barcolana”.

Gli altri premiati:

Torbole, Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport 2018 – Classifiche e Foto secondo giorno

Una seconda splendida giornata sul Garda Trentino per il Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport, con sole e vento; dopo 6 regate di qualifica, sabato ultime regate con la flotta divisa in gold e silver fleet, con i migliori che regateranno nella stessa finalissima

44° Trofeo Optimist d'Argento•3^ tappa Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport

44° Trofeo Optimist d'Argento•3^ tappa Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport
Immagine 1 di 23

Negli juniores vola solitario Marco Gradoni (Roma, Tognazzi Marine Village), così come Mosè Bellomi tra i cadetti (Fraglia Vela Riva)

Torbole-Dopo la settimana di continui temporali e piogge il tempo anche sul Garda Trentino sembra ormai stabilizzato, portando giornate spettacolari per le regate del 44° Trofeo Optimist d’Argento, valido come terza prova del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport, manifestazione organizzata da giovedì 14 a sabato 16 giugno dal Circolo Vela Torbole in collaborazione con Optimist Italia e FIV Federazione Italiana Vela, che schiera lo staff di Ufficiali di regata e giuria per gestire dal punto di vista tecnico l’evento. Come da programma le regate della seconda giornata sono partite regolarmente alle 12:00 contando su un vento da sud entrato piuttosto presto rispetto al solito e salito fino a 12-14 nodi a metà pomeriggio.

Spezia, la presentazione delle Campagne d’Istruzione 2018 delle navi scuola a bordo del Vespucci

Mercoledì 20 giugno verranno resi noti gli itinerari di tutte le navi scuola impegnate nella formazione degli allievi Ufficiali, Marescialli e Volontari in ferma prefissata della Marina.

Nave Scuola Amerigo Vespucci 01

Nave Scuola Amerigo Vespucci 01
Immagine 1 di 41

Mercoledì 20 giugno alle ore 12:30, a bordo di nave Amerigo Vespucci in sosta presso l’Arsenale Militare di La Spezia in occasione dell’evento internazionale Seafuture, sarà presentato il programma di tutte le campagne d’istruzione 2018.

Sul ponte della nave, alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio di squadra Valter Girardelli, saranno descritte le attività che le navi scuola della Marina svolgeranno a favore degli allievi della prima classe dell’Accademia Navale di Livorno, degli allievi delle scuole Sottufficiali di Taranto e La Maddalena e dei Volontari in Ferma Prefissata Quadriennale.

Anche quest’anno le unità a vela della Marina Militare saranno impegnate insieme al Cacciatorpediniere Luigi Durand De La Penne nel corso del periodo estivo per la formazione e l’addestramento degli allievi secondo le tradizioni ed i valori etici, che ieri come oggi, continuano ad ispirare gli uomini e le donne di mare.

Nave Vespucci porterà nuovamente il tricolore in Nord Europa, mentre nave Palinuro si addestrerà in Mediterraneo Centrale, spingendosi fino in Mar Nero. Nave De La Penne si spingerà oltre le “colonne d’Ercole” per toccare le sponde atlantiche dell’Africa Centrale, mentre le unità a vela minori Orsa Maggiore, Caroly e Corsaro II, graviteranno nel Mediterraneo Centrale ed Occidentale.

La presenza delle unità in addestramento in contesti marittimi diversificati, assicurerà una proficua attività di presenza e di promozione del made in Italy in aree diverse e eterogenee garantendo un efficace ritorno d’immagine per le Forze Armate italiane e per tutto il Paese.

Rolex Giraglia 2018 – Classifiche e Foto

Con l’arrivo alle 13.19 del 14 giugno il Wally 100 Tango ha conquistato la line honour della 66ma edizione della Rolex Giraglia con un tempo reale di 23h48m55s.

202, Sail No MON666, TANGO, Owner: OLE HANSEN, Group 0 IRC

202, Sail No MON666, TANGO, Owner: OLE HANSEN, Group 0 IRC
Immagine 1 di 7

202, Sail No MON666, TANGO, Owner: OLE HANSEN, Group 0 IRC

Grazie al talento tattico di un equipaggio a trazione francese, con i campioni transalpini Marc Pajot e Thierry Peponnet che si sono alternati al timone dell’ultimo nato del cantiere Wally.

Dietro Tango, un arrivo in volata per Galateia davanti a Magic Carpet. I 3 Wally 100 hanno condotto una regata che, a tratti, ha ricordato il triello finale del film ‘Il buono il brutto e il cattivo’ di Sergio Leone. Si sono sempre marcati a vista con le miglia finali in cui il vento, in fase calante, ha rimescolato le carte consentendo la volata finale a Tango. Insomma, le prime 3 posizioni in tempo reale, sono stato un affare privato tra i 3 Wally 100, con gli arrivi dei primi 3 nell’arco di un’ora.

Questi i vincitori nelle varie classi della Rolex Giraglia 2018

Trofeo Challenge Timone/Ruota dentata: MOMO – Dieter Schön

CLASSE ORC GRUPPO B: Tekno – Piero Arduino
CLASSE ORC GRUPPO A: Leaps & Bounds – Jean Philippe Blancpain
CLASSE ORC GRUPPO 0: Phoenix – Tarnaky Przmyslaw
CLASSE IRC GRUPPO B: Chestress – Giorgio Anserini
CLASSE IRC GRUPPO Ae Challenge Marco Paleari: Freccia Rossa – Vadim Yakimenco
CLASSE IRC GRUPPO 0: e Trofeo Challenge Bellon: Cannonball – Dario Ferrari
IMOCA CLASS: SMA – Paul Meilhat
Premio YCI e YCF per Marina Militare: Deneb – Marina Militare Italiana
Trofeo Highest Scoring IMA member: Momo –Dieter Schön
Challenge Nucci Novi: Skorpios – Andrey Konogorov
Challenge Sergio Guazzotti: Cannonball – Dario Ferrari
Trofeo Beppe Croce: Magic Carpet Cubed – Lindsay Owen-Jones
Premio BMW: Cannonball – Dario Ferrari
Trofeo Levainville: Momo – Dieter Schön

La Rolex Giraglia 2018 è live @ www.rolexgiraglia.com