Ora Cup Ora 2022 – Classifiche e Foto

Si è conclusa con una lunga mattinata di partenze, bandiere nere, richiami generali, l’ultima giornata della 27^ edizione della Ora Cup Ora, regata Optimist organizzata dal Circolo vela Arco e FIV con quasi 500 timonieri provenienti da 20 nazioni.

OraCupOraOptimist-CVArco-Egiolai2022--5158

OraCupOraOptimist-CVArco-Egiolai2022--5158
Immagine 1 di 13

Dopo il temporale di sabato sera la pioggia prevista domenica non si è vista, ma il vento da nord per la prima ora e mezza è stato molto instabile e una forte corrente contraria alla direzione del vento ha reso difficoltose le partenze della flotta gold juniores, costringendo il Comitato di Regata a ripetere diverse volte le procedure, squalificando qualche regatante per partenza anticipata.

Finalmente dalle 8:30 in cui tutto era pronto per le regate, a metà mattinata la corrente è diminuita e sono iniziate le procedure regolari per le flotte juniores, prima tra tutte la gold fleet con i migliori 92 in gara, che hanno svolto ulteriori tre prove portandole a 9 come da programma.

Nave Palinuro a Messina – Giorni e Orari di Visita

Partita da Gallipoli il 27 luglio, la nave scuola Palinuro è giunta martedì 2 agosto nel porto di Messina per partecipare alle iniziative nell’ambito dell’evento “Messina in Festa sul Mare – XIV edizione dello Spettacolare Sbarco di Don Giovanni d’Austria a Messina”, rappresentando la “Real” dell’ammiraglio che fu al comando della flotta della Lega Santa.

Palinuro nave scuola

L’unità a vela della Marina Militare sosterà a Messina fino a martedì 9 agosto. La nave sarà aperta alle visite secondo il seguente calendario:

− mercoledì 3 agosto: dalle 15.00 alle 19.00;
− giovedì 4 agosto: dalle 15.30 alle 17.30;
− venerdì 5 agosto: dalle 09.30 alle 12.30;
− sabato 6 agosto: dalle 09.30 alle 12.30 e dalle 21.00 alle 23.00;
− domenica 7 agosto: dalle 15.00 alle 19.00;
− lunedì 8 agosto: dalle 09.30 alle 12.30.

Marinando 2.0 affiliata alla Federazione Italiana Vela

Marina di Ravenna, 01 agosto 2022. Cresce la famiglia dei circoli affiliati alla Federazione Italiana Vela nella XI Zona (FIV Emilia Romagna), grazie all’ingresso di “Marinando 2.0”, Associazione Sportiva Dilettantistica con base operativa a Marinara, specializzata nella promozione della vela e nella preparazione, anche agonistica, per i portatori di disabilità fisiche e neuro-cognitive.

Il Comitato zonale, presieduto da Manlio De Boni, ha ufficializzato l’ingresso in FIV della nuova società durante l’assemblea del 27 luglio scorso. “Coerentemente con le linee guida della Federvela, la nostra Zona sta lavorando intensamente per allargare la base del parasailing, abbattendo le barriere di accesso nei circoli e promuovendo i valori della vela anche fra le persone con disabilità – sottolinea De Boni – L’esperienza di Marinando 2.0 consentirà una forte accelerazione di questo progetto”.

L’associazione ravennate nasce nel 2021 da una costola della ben nota “Marinando Onlus”, che da tanti anni si occupa di avvicinare al mare i diversamente abili. Tra i fondatori della nuova ASD c’è il suo attuale presidente, Francesco Paolo Pontone: “come istruttore federale, ho voluto in un certo senso estendere alla pratica sportiva e all’agonismo l’impegno della Onlus, trovando il modo di far regatare anche persone con disabilità fisiche e cognitive“, racconta.

XXIII Prosecco’s Cup – Edizione 2022

La Prosecco’s Cup, regata per derive organizzata da oltre vent’anni dal Circolo Nautico Santa Margherita in collaborazione con lo Sponsor Cantina Colli del Soligo e Dial Bevande è il momento clou dell’estate in Spiaggia di Levante, dove presso la Base a Mare CNSM si svolgono numerose attività.

XXIII Prosecco’s Cup 2022 01

XXIII Prosecco’s Cup 2022 01
Immagine 1 di 4

Sabato 30 luglio derive singole, doppi e catamarani tra i quali Ilca 4 e 6, Hobie Cat 16 e Laser Bahia si sono ritrovati nelle acque di Caorle per aggiudicarsi l’ambito Trofeo Soligo della XXIII edizione della Prosecco’s Cup.

L’edizione 2022 è stata contraddistinta da un vento leggero tra i 4 e i 6 nodi, in una giornata soleggiata, con poche nubi all’orizzonte.

Il via della prima è stato dato alle ore 14.00, tre le prove disputate per tutte classi, con partenze separate per derive a catamarani, che hanno regatato nello specchio acqueo antistante la Chiesa della Madonna dell’Angelo in un tratto di mare ben visibile anche dal pubblico lungo la scogliera di Caorle.

Nella classe Ilca 6 si è imposto Riccardo Basso, vincitore anche della combinata assoluta dell’edizione 2022 che con il sistema di compensi Rya ha messo a confronto tutti i concorrenti, tributanto la prima piazza al giovane laserista, che si aggiudica il Trofeo Festival delle Derive.

Cal Currier, 16 anni, ha attraversato l’Atlantico da Ovest a Est

Cal Currier, 16 anni, dopo aver salpato il 27 giugno su una barca a vela di 30 piedi, una Tartan del 1976, il 25 luglio ha completato il suo viaggio di 3900 miglia da Marion, nel Massachusetts, a Lagos, in Portogallo.

Cal Currier, 16 anni, ha attraversato l'Atlantico da Ovest a Est

Currier ha detto che l’elemento fisico del viaggio di 28 giorni non è stato troppo difficile. È stato il lato mentale a metterlo veramente alla prova. “La solitudine, la noia e la privazione del sonno sono le sfide più grandi che ho dovuto affrontare“, ha detto in una intervista al programma Today.

Currier ha iniziato a prendere seriamente lezioni di vela solo a gennaio, ma lo sport scorre nel suo sangue. Suo padre e suo nonno sono marinai transatlantici.

Mio padre è molto avventuroso e anche mia madre è piuttosto avventurosa“, ha detto Currier al programma Today. “L’intero processo di brainstorming per quello che avrei fatto quest’estate è avvenuto con mio padre. Mia madre è stata un po’ più difficile da convincere, ma dopo un paio di lunghe conversazioni e un paio di lunghe notti, l’abbiamo convinta che farlo era sicuro“.

Quando gli è stato chiesto cosa ha imparato di più su se stesso durante le sue quattro settimane sull’oceano, Currier ha detto di aver capito quanto siano importanti le altre persone per lui.

Mi sono sempre considerato un po’ un estroverso introverso“, ha detto al programma Today. “Mi piace stare con me stesso, ma alla fine amo le persone. Ciò è stato ribadito con questo viaggio. Mi mancavano davvero le persone per tutto il tempo. Quindi, non credo che farò più grandi spedizioni in solitaria. È più divertente stare con le persone“.

Cal Currier è convinto di essere la persona più giovane ad aver mai navigato in solitaria attraverso l’Oceano Atlantico da ovest a est. Non lo sapremo mai se è vero perché per ovvi motivi i record di età non vengono omologati.

Via | www.nbcbayarea.com

Nave Amerigo Vespucci a Lisbona, giorni e orari di visita

Dopo aver toccato Palermo, Tunisi e Algeri, la nave scuola della Marina italiana Amerigo Vespucci è arrivata il 28 luglio nel porto di Lisbona. Rimarrà lì per tre giorni, tornando nella capitale portoghese e nell’Oceano Atlantico, da dove mancava dal 2019 e dopo aver trascorso tre anni nel Mediterraneo.

Nave Scuola Amerigo Vespucci 13

Normalmente questa nave associa la funzione di formazione degli allievi per le attività pratiche del sapere marinaresco a un’importante azione di relazioni esterne, in cui la Vespucci funziona anche come ambasciata galleggiante“, ha detto all’Ansa il comandante Massimiliano Siragusa. Questa attività pubblica, che è stata fortemente ridimensionata negli anni della pandemia ma è molto importante, implica un rapporto privilegiato con le comunità italiane all’estero, le ambasciate, gli istituti di cultura, ma prevede anche l’abbraccio delle comunità locali delle città via via toccate lungo il viaggio, ha aggiunto il Capitano di vascello.

Da Lisbona, dove resterà attraccato sulle rive del Tago e sarà aperto alle visite venerdì 29 luglio dalle 12.00 alle 22.00 e sabato 30 luglio dalle 12.00 alle 18.00, il veliero riprenderà il largo verso il Marocco, con arrivo previsto a Casablanca il prossimo 6 agosto.

wallywind Wally: Tre modelli a vela da 110 a 150 piedi

Svelati i primi dettagli e le immagini della nuova gamma wallywind Wally. I tre modelli a vela misurano da 110 a 150 piedi di lunghezza (LOA) e offrono un’ampia gamma di possibilità agli armatori che amano le prestazioni adrenaliniche, ma non intendono rinunciare alle comodità di un blue water cruiser.

Cantiere del Pardo: Grand Soleil 72 è pronto per il varo.

La nuova ammiraglia della flotta Grand Soleil sarà varata nel giro di poche settimane in vista dell’anteprima mondiale, al Cannes Yachting Festival 2022.

Grand soleil 72 01

Grand soleil 72 01
Immagine 1 di 18

Un progetto unico a cura di Cantiere del Pardo in collaborazione con Franco Corazza, Matteo Polli, Nauta Design e Marco Lostuzzi, tutti grandi nomi della vela italiana riconosciuti a livello internazionale per progetti di eccellenza nel settore nautico firmato Made in Italy.

L’obbiettivo di questo progetto è stato di realizzare una barca dall’estetica dichiaratamente italiana, dal design elegante e moderno con ergonomie di elevato comfort sia in coperta che all’esterno.

L’artigianato e l’esperienza del Cantiere maturata in 50 anni di storia non si limita solamente alle linee estetiche, ma anche alla cura e al dettaglio tecnico-performante di tutte quelle zone dove l’occhio non arriva. Primo tra tanti, tutte le paratie in composito per la realizzazione degli interni vengono pesate una ad una definendo ad hoc lo spessore di ciascuna per ottimizzarne
robustezza, leggerezza e prestazioni.

Riparte sabato a Cervia “Il mare che cura” sulle imbarcazioni a vela Passatore.

Cervia. Dopo due anni di pausa, dovuti alla pandemia e alle sue terribili conseguenze, torna finalmente a vivere il progetto “Il mare che cura” intitolato alla memoria di Francesca Pepoli, giovane psicologa e psicoterapeuta di Cervia, scomparsa prematuramente nel giugno del 2013.

Il progetto di vela-terapia, ideato e introdotto a Cervia proprio da Francesca assieme ad altri giovani psicologi, propone a ragazzi con disabilità fisica e relazionale e alle loro famiglie la vela-terapia come momento di divertimento, cura e socialità.
Per questo, in memoria di Francesca, la famiglia, gli amici e i colleghi hanno deciso di portare avanti il progetto a dispetto di tutte le difficoltà che la pandemia ha creato.

“Il mare che cura torna in questo 2022 in una edizione speciale, cambiando in parte gli enti promotori, ma conservando intatti lo spirito e gli obiettivi originali di Francesca. – ha spiegato il presidente della Congrega del Passatore, Roberto Valzania – E’ realizzato da Vela21 aps e CavaRei coop, in collaborazione con Congrega del Passatore e Circolo Nautico Amici della Vela Cervia.

Roma-Giraglia anticipata dal 25 al 22 settembre

Civitavecchia – Riva di Traiano, 27 luglio 2022 – Cambia data la Roma-Giraglia, la cui partenza è stata anticipata dal 25 al 22 settembre p.v. conseguentemente alla decisione della Presidenza della Repubblica di indire elezioni politiche nel giorno 25 settembre 2022.

Eco 40 Line Honours 2021

Ci spiace cambiare i programmi in corsa – commenta il presidente del CNRT Alessandro Farassino – ma le date della regata erano incompatibili con il diritto/dovere dell’esercizio del voto da parte di ogni cittadino. Pertanto, di concerto con Fiv e Uvai, abbiamo apportato modifiche alle date previste per la Roma-Giraglia e GiragliaOne con la nuova partenza fissata per il 22 settembre 2022 alle ore 15.00, e riemesso integralmente i Bandi di Regata. Il briefing, con le oramai consuete accortezze anti Covid, si terrà alle ore 11:00 sempre del 22 settembre presso il Circolo Nautico Riva di Traiano“.

Alla Roma/Giraglia è consentita la partecipazione in equipaggio, in doppio ed in solitario, categoria per la quale è in palio il trofeo del GiragliaOne.

La premiazione avrà luogo nell’area del Porto Turistico Riva di Traiano con data da destinarsi. Un percorso fantastico, quello della Roma/Giraglia, che porterà le imbarcazioni a doppiare Capo Corso dopo una notte passata a districarsi tra le insidie – e le bellezze – delle isole dell’arcipelago toscano. A bordo delle imbarcazioni verrà installato il tracking di Yellow Brick, importantissimo anche per fare attenzione alle aree interdette alla navigazione, che sono evidenziate sul tracker oltre ad essere segnalate sulle istruzioni di regata.

Le iscrizioni sul sito del cnrt (www.cnrt.it)