Tag name:yccs

Maxi Yacht Rolex Cup 2019 – Classifiche e Foto

Porto Cervo, 7 settembre 2019. Si è conclusa con un’altra splendida giornata di regate l’edizione numero 30 della Maxi Yacht Rolex Cup che ha visto presenti a Porto Cervo oltre 50 barche. La manifestazione è organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Rolex e dell’International Maxi Association.

Maxi Yacht Rolex Cup 2019 day 5 01

Maxi Yacht Rolex Cup 2019 day 5 01
Immagine 1 di 16

I vincitori finali delle otto classi in cui è stata suddivisa la flotta sono: Cannonball (Mini Maxi R1), SuperNikka (Mini Maxi R2), Flow (Mini Maxi RC), H2O (Mini Maxi CR), Highland Fling XI (Maxi Racer), Nefertiti (Maxi RC), Velsheda (Super Maxi), Lyra (Wally Class).

Un limpido sole di settembre e un gentile vento di Maestrale tra i 12 e 15 nodi hanno regalato a partecipanti e spettatori un’altra piacevole giornata nel mare della Costa Smeralda e dell’Arcipelago di La Maddalena.

La Wally Class ha svolto due prove a bastone su un campo dedicato, vinte entrambe da Lyra seguita da Galateia, tutte le altre classi hanno regatato su un percorso costiero che prevedeva la circumnavigazione in senso antiorario di La Maddalena e Caprera per fare rientro a Porto Cervo attraverso il passo delle Bisce per un totale di 25.5 miglia. Le sole classi Maxi Racer e Mini Maxi R1 hanno allungato il medesimo percorso a 29 miglia, lasciandosi a sinistra l’isolotto di Barrettinelli di fuori per poi scendere anch’esse nel canale tra Spargi e La Maddalena. In molte classi la classifica finale è cortissima, in ben quattro di esse il vincitore è stato decretato dalla classifica avulsa, essendoci due barche a pari punti, a dimostrazione dell’alto livello agonistico della flotta.

(altro…)

Maxi Yacht Rolex Cup 2019 – Quarto Giorno di Regate

Porto Cervo, 6 settembre 2019. 30^ edizione della Maxi Yacht Rolex Cup, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Rolex e dell’International Maxi Association.

Maxi Yacht Rolex Cup 2019 day 4 04

Maxi Yacht Rolex Cup 2019 day 4 04
Immagine 1 di 46

Il protagonista assoluto di giornata è stato il Maestrale, che ha soffiato con raffiche oltre i 25 nodi spingendo i maxi al massimo delle loro prestazioni, uno spettacolo eccezionale da vedere e tanta adrenalina per gli equipaggi.

La categoria dei Maxi Racer 1 ha regatato su un percorso a bastone mentre per tutte le altre classi il Comitato di Regata ha predisposto un percorso costiero che ha portato la flotta di bolina attraverso il passo delle Bisce fino alla secca di Tre Monti da lasciare a dritta. Da qui al lasco fino all’isolotto dei Monaci da lasciare a dritta, poi di bolina larga a una boa davanti a Porto Cervo per scendere infine a circumnavigare le isole di Mortorio e Soffi e fare ritorno a Porto Cervo. Le miglia totali sono state 32 per le classi Wally, Maxi Racer – Mini Maxi Racer/Cruiser e Super Maxi, per le altre il percorso era leggermente accorciato sul ritorno verso l’arrivo, per un totale di 28 miglia.

I vincitori di giornata sono stati: Jethou di Peter Odgen (Mini Maxi R1), SuperNikka di Roberto Lacorte (Mini Maxi R2), Flow di Stephen Cucchiaro (Mini Maxi RC), H20 del socio YCCS Riccardo De Michele (Mini Maxi CR), Rambler 88 di George David (Maxi Racing), Gibian del socio YCCS Armando Grandi (Maxi RC), il J Class Velsheda (Super Maxi) e il WallyCento Galateia di David M. Leuschen (Wally Class).

(altro…)

Maxi Yacht Rolex Cup 2019 – Terzo Giorno di Regate

Porto Cervo, 4 settembre 2019. Terzo giorno di regata a Porto Cervo per la 30^ edizione della Maxi Yacht Rolex Cup, manifestazione organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Rolex e dell’International Maxi Association.

Maxi Yacht Rolex Cup 2019 day 3 01

Maxi Yacht Rolex Cup 2019 day 3 01
Immagine 1 di 46

La flotta di oltre 50 maxi presenti è stata accolta sulla linea di partenza da un Grecale di 14/15 nodi che, come sempre in questo tratto di costa, ha sollevato un’onda ripida che i Maxi hanno cavalcato offrendo un grande spettacolo nelle prime fasi del percorso.

Mentre la Wally Class ha svolto due prove a bastone su un campo di regata a parte, il resto della flotta è stato impegnato su un percorso costiero che prevedeva il periplo dell’Arcipelago di La Maddalena in senso orario dopo aver lasciato a sinistra l’isolotto dei Monaci, quindi la secca di Tre Monti a destra prima di far rotta nel canale di La Maddalena. Maxi Racer, Super Maxi – dove regatano i due J Class – e Maxi Racer/Cruiser hanno lasciato a dritta il faro di Barrettinelli prima di scendere al lasco lungo la costa settentrionale di La Maddalena e Caprera, per un percorso totale di 34,5 miglia. Tutte le altre classi hanno invece compiuto il solo periplo di La Maddalena e Caprera. Nel corso della giornata il vento è andato a calare, costringendo il Comitato di Regata a ridurre il percorso sulla rotta per Porto Cervo al passaggio dei Monaci per gran parte della flotta, con l’esclusione dei Mini Maxi Racer1 e dei Maxi Racer.

I vincitori di giornata nelle 8 categorie sono: Cannonball del socio YCCS Dario Ferrari (Mini Maxi R1), Spectre di Peter Dubens (Mini Maxi R2), lo Swan 601 Lorina (Mini Maxi RC), Kiwi di Mario Pesaresi (Mini Maxi CR), l’R/P 82 Highland Fling XI (Maxi Racing), il Cookson 85 Vera (Maxi RC), il J Class Velsheda (Supermaxi), Lyra di Terry Hui (Wally Class).

(altro…)

Maxi Yacht Rolex Cup 2019 – Secondo Giorno di Regate

Porto Cervo, 3 settembre 2019. Secondo giorno di regata a Porto Cervo per la 30^ edizione della Maxi Yacht Rolex Cup, manifestazione organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Rolex e dell’International Maxi Association.

Maxi Yacht Rolex Cup 2019 day 2 01

Maxi Yacht Rolex Cup 2019 day 2 01
Immagine 1 di 46

Il vento da nordovest in rotazione a nord è stato leggero, 8 – 10 nodi con locali rinforzi fino a 13 nodi. Un’aria leggera ma sufficiente a fare disputare regolarmente alle 50 imbarcazioni presenti le prove in programma: due regate a bastone di circa 8 miglia ciascuna per le classi Mini Maxi Racer/Cruiser e Mini Maxi Cruiser/Racer, mentre tutti gli altri hanno disputato una prova costiera di lunghezza compresa tra le 27 e le 35,5 miglia in funzione della categoria dell’imbarcazione. Dopo la partenza, la flotta si è diretta verso l’isolotto dei Monaci, lo ha lasciato a sinistra per scendere nel golfo delle Saline, lasciare a sinistra la secca di Tre Monti, attraversare il passo delle Bisce e scendere a doppiare le isole di Mortorio e Soffi per far poi ritorno a Porto Cervo.

I vincitori di giornata nelle singole classi sono stati: Cannonball del socio YCCS Dario Ferrari (Mini Maxi R1), SuperNikka di Roberto Lacorte (Mini Maxi R2), Flow di Stephen Cucchiaro (Mini Maxi RC), H2O di Riccardo De Michele e Lunz am Meer (Mini Maxi CR), l’R/P 82 Highland Fling XI (Maxi Racing), il Cookson 85 Vera (Maxi RC), il J Class Topaz (Supermaxi) e Lyra di Terry Hui (Wally Class).

Info e classifiche complete su www.yccs.it

Maxi Yacht Rolex Cup 2019 – Primo Giorno di Regate

È ufficialmente iniziata a Porto Cervo l’edizione numero 30 della Maxi Yacht Rolex Cup.

Maxi Yacht Rolex Cup 2019 day 1 01

Maxi Yacht Rolex Cup 2019 day 1 01
Immagine 1 di 46

Organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Rolex e dell’International Maxi Association, la manifestazione vede radunati sulle banchine di Porto Cervo ben 53 maxi yacht di lunghezze variabili tra i 18,30 e i 42 metri, provenienti da 17 nazioni. Sei yacht sono presenti per partecipare agli eventi sociali, tra cui la cena Rolex per gli armatori il 6 settembre e il crew party organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda per la sera del 5 settembre.

Il programma della 30^ edizione prevede 5 giorni di regate sui celeberrimi percorsi costieri tra le isole dell’Arcipelago di La Maddalena per cui le regate dello Yacht Club Costa Smeralda sono famose a livello internazionale. Per alcune classi sono inoltre previste prove più tecniche su percorsi a bastone, mentre per tutti la giornata di giovedì 5 settembre sarà di riposo oppure verrà utilizzata per l’eventuale recupero di prove non svolte.

Il primo giorno di regata è stato all’insegna delle migliori condizioni di vento. Alle 12 puntuali il segnale di avviso ha dato inizio alle prove sui due campi di regata con le partenze davanti a Porto Cervo con vento da nordovest che dai 12 nodi iniziali è andato a salire fino a 22/23 nodi.

Per la classe Maxi Racer 1, il programma prevedeva due prove a bastone vinte rispettivamente da Vesper e Jethou. Il vento dagli iniziali 12 nodi è salito fino a 18 nel corso della seconda prova. Questi racer molto tecnici, condotti da equipaggi professionistici a supporto dell’owner driver, hanno dato vita a belle regate con frequenti cambi di posizione dovuti ai leggeri salti di vento e cambi di pressione sul percorso di circa 12 miglia complessive. Al termine della prima giornata è al comando Vesper dell’americano Jim Swartz con Gavin Brady alla tattica a 4 punti, seguito da Cannonball del socio YCCS Dario Ferrari con Ed Baird tattico, a 5 punti complessivi.

Tutte le altre classi hanno affrontato un percorso costiero di circa 30 miglia, allungato a 34,5 per i Maxi Racer e i Wally. La flotta, partita scaglionata, si è diretta di bolina attraverso il passo delle Bisce verso il canale di La Maddalena, isola che è stata doppiata dunque in senso orario per poi scendere al lasco lungo Caprera fino all’isolotto dei Monaci. Gli yacht più grandi e veloci sono passati esterni a Spargi, prima di issare le vele per le andature portanti e rientrare ai Monaci. Da qui i Mini Maxi Cruiser/Racer hanno proseguito verso Porto Cervo, mentre il resto della flotta è tornata di bolina larga verso la secca di Tre Monti, nel golfo delle Saline, quindi nuovamente attraverso il passo delle Bisce in poppa. Da qui a Porto Cervo la flotta ha dovuto affrontare una zona di bonaccia causata dalla transizione tra il Maestrale e la brezza termica da sudovest che si era formata sottovento alla terraferma.

I vincitori delle rispettive classi sono stati: SuperNikka di Roberto Lacorte (Mini Maxi R2), Wallyño di Benoit de Froidmont presidente IMA (Mini Maxi RC), Six Jaguar di Anthony Ball (Mini Maxi CR), Rambler 88 di George David (Maxi R), il SW RP90 All Smoke (Maxi RC), il J Class Topaz (Supermaxi), il WallyCento Magic Carpet Cubed del socio YCCS Sir Lindsay Owen-Jones (Wally Class).

Info e classifiche complete su www.yccs.it

Loro Piana Superyacht Regatta 2019, secondo giorno di regate

Porto Cervo, 5 giugno 2019. Il secondo giorno di regate alla Loro Piana Superyacht Regatta, evento organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda, è stato caratterizzato da condizioni di vento ideali per questa tipologia di imbarcazioni, tra i 18 e i 23 nodi da Sudest, che hanno permesso alla flotta di esprimersi al meglio su un percorso di regata a dir poco spettacolare.

Loro Piana Superyacht Regatta 2019 01

Loro Piana Superyacht Regatta 2019 01
Immagine 1 di 18

Per la prima volta nelle regate dei superyacht, le barche della divisione Performance hanno sperimentato, con successo e tanta adrenalina, la partenza su un’unica linea con boa di disimpegno al vento, al posto dell’abituale sequenza individuale, mantenuta invece per la divisione Cruising. Jim Pugh, dello studio Reichel-Pugh Yacht Design a bordo di Magic Carpet 3: “La partenza di flotta oggi è stata veramente bella, con dieci superyacht sulla stessa linea. Siamo molto felici di essere presenti a questo evento a Porto Cervo, è fantastico. Quando hai un vento che dai 18 nodi si intensifica fino ai 25 e affronti un percorso di circa 30 miglia nautiche ci sono tutti gli elementi per ottime condizioni in cui regatare”.

Perfetta infatti la scelta del percorso da parte del Comitato di Regata, che ha mandato la flotta Performance a circumnavigare le isole di Caprera e La Maddalena in senso antiorario, con l’obbligo di lasciare a sinistra una boa esterna all’isola di Barettinelli di Fuori per far poi ritorno a Porto Cervo attraverso il canale di La Maddalena e il passo delle Bisce per un totale di 30,5 miglia.

(altro…)

Presentato a Milano il calendario sportivo dello Yacht Club Costa Smeralda

Milano, 4 aprile 2019. È stato ufficialmente presentato nel foyer del Teatro Franco Parenti a Milano il calendario sportivo dello Yacht Club Costa Smeralda (YCCS). Nella medesima location, un anno fa, era stata presentata la One Ocean Foundation, è stata dunque anche l’occasione ideale per ripercorrere le attività svolte sinora dalla Fondazione e introdurre quelle in programma per l’anno in corso.

Il Commodoro YCCS Riccardo Bonadeo, Conferenza stampa 2019.
Foto credit: Davide Bozzalla

Il Commodoro YCCS, Riccardo Bonadeo ha aperto la Conferenza Stampa ringraziando tutti i presenti. “Se oggi siamo qui riuniti dobbiamo ringraziare chi crede nelle nostre attività sportive e nelle nostre azioni a protezione del mare, l’elemento che tanto ci ha dato e continua a darci. In particolare, grazie ai nostri partner istituzionali: Rolex, Audi e Allianz che condividono con noi valori che ci consentono anno dopo anno di essere un riferimento nel mondo dello yachting e adesso anche nella salvaguardia del mare.”

L’attività sportiva dello Yacht Club Costa Smeralda vedrà l’avvio a fine aprile, a supporto della Regata dell’Accademia Navale di Livorno. Dopo il positivo esordio del 2018, la RAN torna per la sua seconda edizione, con partenza il 24 aprile da Livorno e passaggio davanti a Porto Cervo, dove il primo yacht in tempo reale verrà insignito del premio One Ocean. I concorrenti saranno chiamati a navigare nel pieno rispetto della Charta Smeralda.

A seguito della prima edizione dello YCCS Members Trophy (3-5 maggio), la stagione sportiva dello Yacht Club proseguirà, sempre a bordo della flotta di J/70, con il Vela & Golf (17-19 maggio) tradizionale appuntamento per squadre di club che somma i risultati in regata a quelli nel golf. Dal 23 al 26 maggio sarà la volta della One Ocean Sailing Champions League supportata da Audi come main partner. Oltre 30 team provenienti da tutta Europa si affronteranno a bordo della flotta dei J/70 per la prima tappa di qualificazione di questo innovativo circuito, molto apprezzato dai giovani, che permette di regatare ad alto livello con un budget limitato. La Sailing Champions League è stata tra i primi firmatari, un anno fa, della Charta Smeralda ed è da sempre molto attenta alla tutela del mare.

(altro…)

Rolex Swan Cup 2018 – Risultati Finali e Foto

È terminata il 16 settembre 2018 a Porto Cervo la 20° edizione della Rolex Swan Cup regata biennale organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con Nautor’s Swan con il supporto del Title sponsor Rolex.

Rolex Swan Cup 16-09-2018 01

Rolex Swan Cup 16-09-2018 01
Immagine 1 di 9

I vincitori delle sei categorie in cui è stata suddivisa la flotta di 110 barche proveniente da 17 nazioni sono Plis-Play in Maxi Class, Solte tra i Grand Prix, Six Jaguar nella Sparkman & Stephens Class. Campione del mondo della ClubSwan 50 è OneGroup mentre il titolo iridato della Swan 45 Class va a Porron IX. Il ClubSwan 42 Mela vince il campionato europeo di classe.

Il vento leggero da est di soli 6 nodi in aumento fino a 9 nel corso della giornata ha consentito lo svolgimento delle due prove a bastone partite puntualmente per le classi One Design, mentre per le altre la partenza è potuta avvenire solo a partire dalle ore 13 con un percorso costiero di circa 12,6 miglia. Dopo una boa di disimpegno la flotta si è diretta verso sud circumnavigando in senso orario le isole di Mortorio e Soffi per fare poi ritorno al traguardo davanti a Porto Cervo.

(altro…)

Rolex Swan Cup 2018 – Terzo giorno di regate

Porto Cervo, 14 settembre 2018 – Clima mediterraneo per il quale la Costa Smeralda è famosa nel mondo per terzo giorno di regate alla Rolex Swan Cup: cielo limpido, sole e un leggero Maestrale che dai soli 6 nodi del mattino è andato a crescere fino a oltrepassare i 16 nel corso della giornata.

Rolex Swan Cup 14-09-2018 01

Rolex Swan Cup 14-09-2018 01
Immagine 1 di 12

Condizioni ideali per una regata che vede in mare tanto team velici professionali quanto equipaggi di appassionati amatori che ogni due anni si ritrovano a Porto Cervo per un evento imperdibile. Per questa 20^ edizione sono presenti 110 Swan da 17 nazioni. La manifestazione è organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con Nautor’s Swan con il supporto del Title sponsor Rolex.

Le classi One Design – ClubSwan 50, ClubSwan 42 e Swan 45 – hanno compiuto ben tre prove a bastone sul medesimo campo di regata con partenze scaglionate per ogni singola flotta. I ClubSwan 42 hanno visto la terza annullata nell’ultima poppa a causa di un calo del vento dovuto alla prevalenza della termica da sud che confliggeva con il Maestrale creando una bolla di bonaccia.

Tra i dodici ClubSwan 50, OneGroup (oggi 1 – 3 – 6) tattico il kiwi Cameron Dunn, si riporta al comando della classifica provvisoria per il primo campionato del mondo davanti a Mathilde (10 – 1- 4) a pari punti con Cuordileone, terzo e decisamente in recupero con i parziali odierni 9 – 4 – 2.

(altro…)

Rolex Swan Cup 2018 – Primo giorno di regate

Porto Cervo 11 settembre 2018 – È partita nella acque antistanti Porto Cervo l’edizione numero 20 della Rolex Swan Cup, che vede in regata 110 yacht Swan da 17 nazioni. Manifestazione organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con Nautor’s Swan e il supporto del Title sponsor Rolex.

Rolex Swan Cup 11-09-2018 01

Rolex Swan Cup 11-09-2018 01
Immagine 1 di 8

Mentre le tre classi One Design hanno effettuato due prove su un percorso a bastone, il resto della flotta è stato impegnato in una prova costiera di circa 18 miglia.

La flotta ha dovuto pazientemente attendere fino alle 14 per avere la partenza della classe Maxi, la prima a prendere il via con vento leggero da nordest in rotazione verso est per il percorso costiero seguita della altre classi ogni 10 minuti. Seppur con ariette, è sempre emozionante vedere un gran numero di Swan navigare assieme tra le rocce granitiche dell’Arcipelago di La Maddalena, transitare nel passo delle Bisce, doppiare la Secca di Tre Monti e l’Isolotto dei Monaci per poi far rientro a Porto Cervo.

Tra i 18 Swan della divisione Maxi, si è imposto Plis-Play, Swan 80 spagnolo seguito da due Swan 601, Flow e Lorina 1895. In divisione Grand Prix, 22 barche, si è imposto il 45′ Coratge su Crilia e Solte, entrambi Swan 53. Tra gli Swan storici disegnati da Sparkman & Stephens la prima vittoria va allo Swan 47 Sarabande davanti a due Swan 65: Libelula e Six Jaguar. Una curiosità, che ben racconta quell’alchimia unica che si respira alla Swan Cup: a bordo dello Swan 47 Vanessa, oggi sesto, regata anche Milù, uno splendido esemplare di Lakeland Terrier.

(altro…)